Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/incendi-Valsusa-in-fiamme-evacuate-sessanta-persone-allarme-pm10-torino-2dc64cbd-5ebb-4f73-9d50-fbe2d5e1ab52.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Emergenza incendi

Valsusa in fiamme, case evacuate. E' ancora allarme Pm10 a Torino

Il forte vento di ieri sera ha riacceso alcuni roghi che sembravano essere tornati sotto controllo. Le fiamme sono arrivate a lambire le case delle frazioni Trinità e Seghino, nella zona di Mompantero. In Lombardia, continuano le operazioni di spegnimento a Varese

Condividi
La Valle di Susa continua a bruciare. Il forte vento di ieri sera ha riacceso alcuni roghi che sembravano essere tornati sotto controllo. Le fiamme sono arrivate a lambire le case delle frazioni Trinità e Seghino, nella zona di Mompantero. I Vigili del Fuoco hanno disposto l'allontanamento di sessanta persone dalle proprie abitazioni.  

Ancora in fiamme boschi del cuneese
Continua l'emergenza incendi in provincia di Cuneo. Le situazioni che destano maggiori preoccupazioni sono in valle Stura e in val Varaita. L'incendio tra Pietraporzio e Sambuco persiste - il tratto della strada statale 21 della Maddalena chiuso al traffico stato ridotto - ma le fiamme non sono state completamente domate e continuano a bruciare ettari di terreno. L'incendio in alta valle Stura  attivo da gioved 19 ottobre. Oggi  è previsto un sopralluogo in valle dell'assessore alla Montagna, Alberto Valmaggia.  Da venerd pomeriggio nuovi focolai hanno arso i boschi del Vallone dell'Arma, nei pressi di Demonte. L'incendio  è partito vicino alla centrale Idroelettrica dell'Enel di Fedio. Il lavoro dei Vigili del Fuoco ha permesso di evitare che le fiamme arrivassero nei pressi delle case della borgata San Maurizio e si stanno sviluppando nel vallone laterale del Monfieis.  Situazione difficile anche in val Varaita, dove l'incendio si sta sviluppando sotto la diga di Pontechianale, in un bosco di larici. Al momento sono in attività i Vigili del Fuoco, che da terra, hanno aperto una strada a valle della diga mentre  è in attività un solo elicottero. "Attendiamo l'arrivo dell'Ericsson sono le parole del sindaco di Casteldelfino, Alberto Anello - se arrivasse la situazione migliorerebbe. Mancano mezzi aerei, ma comprendiamo la situazione di emergenza del Piemonte". Nella notte appena passata i Vigili del fuoco e le squadre
Aib sono intervenute anche in Valle di Susa e Cherasco.  

Allarme polveri sottili a Torino
La concentrazione di 'polveri sottili' alle porte di Torino è  arrivata a livelli mai raggiunti, 354 microgrammi al metro cubo. Sono propri gli incendi i responsabili del valore da record, 7 volte superiore ai limiti di legge, registrato dalla stazione di Arpa (Agenzia Regionale per la Protezione ambientale) a Beinasco, nella cintura sud della città. Ma ovunque nel torinese le centraline hanno riportato valori elevatissimi, tra cui un inusuale 204 per Pinerolo, dove di rado viene superato il limite di 50.

Si corre lo stesso la Turin Marathon
Lo smog e la persistenza degli incendi hanno messo in dubbio anche la 31/a edizione della 'Turin Marathon', ma dopo una riunione in Prefettura, la Città e gli organizzatori, sentito il parere dei rappresentanti di Arpa e Asl, hanno deciso, "non essendoci particolari criticità" che la corsa si poteva effettuare regolarmente. Con una raccomandazione in più agli
atleti: rallentare il ritmo rispetto alle abitudini, oltre agli abituali consigli di prassi, bere molto e fermarsi in caso di difficoltà respiratoria". Contro la scelta di fare correre la Maratona torinese si era schierata, fin dalla mattina, l'associazione 'Cittadini per l'aria': la presidente, Anna Gerometta, ha inviato una lettera aperta alla sindaca Chiara Appendino, ma anche una diffida, nel caso non avesse deciso di rinviare la corsa.

Prosegue sopralluogo Chiamparino in zone colpite
Il presidente del Piemonte Sergio Chiamparino a Locana (Torino) per un incontro con i sindaci della zona ed un sopralluogo nelle aree colpite. L'arrivo del presidente Chiamparino è previsto per le 12 nella piazza del Municipio. L'assessore regionale all'ambiente Alberto Valmaggia visiterà invece le valli cuneesi Stura e Varaita, anch'esse interessate dai roghi in questi giorni.

A Varese e in Lombardia continuano le attività di spegnimento
"Continuano le attività di spegnimento su quattro dei cinque incendi attivi nei comuni di Varese, Tavernerio (Como), Forcola (Sondrio) e Tremosine (Brescia). La Sala operativa di Regione Lombardia, insieme alla Sala operativa dei Vigili del fuoco di Curno, sta coordinando l'attività di spegnimento con elicotteri e personale di terra". Lo spiega in una nota l'assessore regionale alla Sicurezza, immigrazione e protezione civile Simona Bordonali. Questa la situazione nel territorio regionale comunicata da Regione Lombardia: a Varese in località Campo dei Fiori e località Rasa incendio in atto dal 26 ottobre, attivati volontari Aib e Parco del Ticino.  Al momento è operativo un canadair del Coau proveniente da Genova. In mattinata si valuterà la possibilità di inviare anche un elicottero regionale, al momento occupato su un altro incendio; a Tavernerio in provincia di Como incendio attivo dal 27 ottobre, al lavoro la Comunità Montana Triangolo Lariano, incendio di resinose. Operativo un elicottero regionale dalla base di Talamona e un canadair del Coau; a Forcola (Sondrio) incendio attivo dal 27 ottobre. Sul posto CM Valtellina di Morbegno. Operativi due mezzi regionali dalla base di Talamona e un canadair arrivato da Genova; a Tremosine(Brescia) incendio attivo dal 27. Sul posto CM Alto Garda e i vigili del fuoco. Operativo un elicottero regionale dalla base di Vilminore di Scalve e un elicottero della Provincia Autonoma di Trento (che opera sul versante Trentino).



 
Condividi