Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/incidente-visita-von-der-leyen-ankara-colpa-protocollo-per-turchi-incidente-da-non-ripetersi-per-presidente-ppe-chiede-dibattito-b8c413f7-2880-4129-bed6-bfd4cb18c08b.html | rainews/live/ | true
EUROPA

Ppe chiede dibattito in Aula

Ue, ancora polemiche sul 'sofagate'. Ankara: "E' stato seguito protocollo"

Accuse ingiuste alla Turchia, afferma il ministro degli Esteri, mentre il portavoce della presidente von der Leyen precisa: incidente da non ripetersi

Condividi
Dopo le polemiche sul cosiddetto 'sofagate', fonti governative turche hanno precisato che durante la visita ad Ankara dei presidenti della Commissione e del Consiglio Ue, Ursula von der Leyen e Charles Michel, "è stato seguito il protocollo standard".

"Ci sono accuse ingiuste nei confronti della Turchia", che durante la visita del presidente del Consiglio europeo e della presidente della Commissione europea ha invece "rispettato il protocollo" e "accolto le richieste" degli europei in tal senso.

Lo ha affermato il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, a proposito del caso che si è aperto durante i colloqui ad Ankara tra il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, Charles Michel, uno accanto all'altro su sedie dorate, e Ursula von der Leyen, rimasta in piedi in attesa di trovare posto su un divano davanti a Cavusoglu.

"Non è la prima volta che la Turchia riceve ospiti - ha detto il capo della diplomazia turca in dichiarazioni riportate dal Daily Sabah - Il protocollo che viene seguito durante gli incontri in Turchia è il protocollo internazionale".

Cavusoglu ha insistito sulla "ospitalità turca", che - ha rivendicato durante una conferenza stampa con l'omologo del Kuwait, Sheikh Ahmad Nasser Al Mohammad Al Sabah - "è nota in tutto il mondo" e ha sostenuto che siano state "accolte le richieste della parte europea". "Questo significa che la disposizione dei posti a sedere è stata definita sulla base delle loro indicazioni", ha aggiunto, facendo riferimento a un incontro tra "i nostri responsabili del protocollo". 

Portavoce Ue: episodio che non deve ripetersi
"La presidente ha chiesto al suo team di prendere tutti gli accorgimenti per assicurarsi che questo tipo di visita prossimamente possa svolgersi senza che questo tipo di episodi si ripeta", ha dichiarato il portavoce della Commissione europea, Eric Mamer, a proposito dell'incontro
ufficiale ad Ankara. Mamer ha precisato che "il messaggio che abbiamo veicolato alle autorità turche è stato molto chiaro e dettagliato: il fatto che si sia verificato un episodio durante questa visita non significa che non sia stata una visita di successo" per quanto riguarda l'Unione europea nei rapporti con la Turchia.

Gruppo Ppe chiede dibattito in Plenaria
L'Unione europea ha mandato un messaggio di ''disunione'' durante la visita della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e del presidente del Consiglio europeo Charles Michel ad Ankara, scrive invece su Twitter il gruppo del Ppe al Parlamento europeo.

''Sfortunatamente è stato mandato un messaggio di disunione dato che i presidenti non sono riusciti a stare insieme quando ce n'era bisogno'', si legge nel tweet a proposito della distanza tra von der Leyen e Michel durante l'incontro con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

Per questo, il Ppe chiede ''un dibattito in plenaria sulla recente visita di von der Leyen e Michel ad Ankara''. Il presidente del gruppo del Ppe Manfred Weber ha quindi affermato che ''la visita ad Ankara dei presidenti von der Leyen e Michel avrebbe dovuto essere un messaggio di fermezza e unità dell'approccio dell'Europa alla Turchia. Purtroppo si è tradotta in un simbolo di disunione poiché i presidenti non sono riusciti a stare insieme quando era necessario. Ci aspettiamo di più dalla politica estera europea". 
Condividi