Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/italia-sospende-voli-gran-bretagna-variante-inglese-virus-quattro-paesi-f7b71989-3ef2-4317-8c40-9f43c84b4c90.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Virus mutato

Variante covid, primi casi in Italia. Paesi Eu, stop ai voli con la Gran Bretagna

Ecdc: "La mutazione circola da novembre". Il Ministro della Sanità britannico: fuori controllo la nuova variante di coronavirus. Positiva una coppia di italiani, in isolamento a Roma. Sospesi i voli con il Regno Unito. Oggi riunione d'emergenza a Bruxelles. I vaccini resterebbero efficaci anche contro la variante del virus

Condividi
Sta bene ed è asintomatica la donna risultata positiva alla variante britannica del Covid. A quanto si apprende, la donna non è ricoverata ma è in isolamento con il compagno nella loro abitazione nella zona di Roma. Quest'ultimo, di origini britanniche, è anche lui positivo ed asintomatico ed era rientrato alcuni giorni fa dal Regno Unito ma su di lui non è stata ancora conclamata la variante. La sua compagna invece ha una forte carica virale. Elemento, quest'ultimo, che avrebbe aiutato a sequenziare il genoma del virus SARS-CoV-2 con la variante riscontrata nelle ultime settimane in Gran Bretagna.

Ecdc: "La mutazione circola da novembre"
La variante inglese del coronavirus circola già da un mese. Tre sequenze di campioni raccolti in Danimarca e uno in Australia, prelevati a novembre, sono infatti risultate essere collegate al focolaio inglese causato da questa mutazione.

Il che indica che si è già "verificata una sua diffusione internazionale, anche se non se ne conosce l'estensione". Lo spiega il Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc), in un rapporto pubblicato sul suo sito.

"Le autorità sanitarie pubbliche e i laboratori di tutti i paesi europei devono analizzare i virus isolati in modo tempestivo per identificare i casi della nuova variante. Va identificato immediatamente chi ha avuto contatti con persone positive alla nuova mutazione o ha viaggiato nelle aree colpite, in modo da testarli, isolarli e tracciare i loro contatti", afferma l'Ecdc.

UK, variante coronavirus: "fuori controllo"
Secondo il ministro della Sanità britannico Matt Hancock la diffusione della nuova variante di coronavirus individuata in certe zone nel Regno Unito è "fuori controllo". Hancock ha quindi indicato che le restrizioni draconiane imposte dal premier Boris Johnson nelle aree classificate come Tier 4 potranno rimanere in vigore fino a quando non sarà effettuata la campagna di vaccinazione. Il ministro ha inoltre invitato la popolazione residente nelle aree più a rischio a comportarsi come se fossero infettati per arginare la diffusione del nuovo ceppo di coronavirus, che circola più rapidamente del precedente. Nel Regno Unito i casi di covid-19 sono aumentati di oltre il 50% in una settimana. 

La mutazione "M501Y" sarebbe stata scoperta a settembre dal consorzio britannico Covid-19 Genomics UK e si troverebbe proprio nella regione della proteina Spike, che interagisce con il recettore delle cellule umane, modificandone uno degli aminoacidi. una variazione minima che non dovrebbe bastare a renderer ineficaci i vaccini. 

Vaccini efficaci anche contro la variante del virus
Gli esperti dell'Unione europea ritengono che i vaccini esistenti contro il coronavirus siano efficaci contro il nuovo ceppo identificato in Gran Bretagna. Lo ha detto il ministro della salute tedesco Jens Spahn. "Secondo tutto quello che sappiamo finora" il nuovo ceppo "non ha alcun impatto sui vaccini", che rimangono "efficaci", ha detto Spahn. Per il capo dell'autorità sanitaria dell'Inghilterra, Chris Whitty, è "solo una supposizione" che i vaccini funzionino contro la nuova variante scoperta nel Regno Unito anche se non esiste ancora alcun elemento che induca a pensare che possa essere resistente ai vaccini di cui si comincia in questi giorni la distribuzione. Le "informazioni preliminari" suggeriscono che la variante del covid "potrebbe anche incidere sull'efficacia di alcuni metodi diagnostici", lo ha detto un portavoce di Oms Europa, chiarendo comunque che al momento non c'è "alcuna prova la malattia sia più grave".

Ue e Uk, oggi le riunioni d'emergenza
La presidenza tedesca dell'Unione Europea "ha invitato oggi alle 11 i rappresentanti dei Paesi membri ad una riunione d'emergenza del meccanismo di risposta alla crisi (Ipcr) per coordinare la risposta alla nuova variante del coronavirus nel Regno Unito". Lo ha annunciato su Twitter il portavoce della presidenza tedesca, Sebastian Fischer. Il premier britannico Boris Johnson ha convocato per oggi una riunione del Comitato per le emergenze Cobra sulla nuova variante del coronavirus. 

Speranza: firmata ordinanza stop voli da Gb, stop voli fino 6 gennaio
"Ho firmato una nuova ordinanza che blocca i voli in partenza dalla Gran Bretagna e vieta l'ingresso in Italia di chi negli ultimi 14 giorni vi è transitato. Chiunque si trovi già in Italia, in provenienza da quel territorio, è tenuto a sottoporsi a tampone antigenico o molecolare contattando i dipartimenti di prevenzione": lo scrive il ministro della Salute Roberto Speranza. L'ordinanza vale fino al 6 gennaio 2021.

I paesi europei sospendono i voli con il Regno Unito
Da mezzanotte buona parte dei Paesi europei ha sospeso i voli con la Gran Bretagna. Francia e Irlanda hanno stabilito che duri "per almeno 48 ore". Il Lussemburgo per 24 ore. Non ci saranno restrizioni agli spostamenti tra Repubblica di Irlanda ed Irlanda del Nord. La Spagna chiede una "risposta coordinata" dell'Ue sullo stop dei voli con la Gran Bretagna, altrimenti procederà autonomamente come hanno fatto gli altri paesi. Da ieri sera il terminal dei traghetti del porto di Dover è chiuso al traffico in uscita dal Regno Unito fino a nuova comunicazione, a causa delle restrizioni alle frontiere in Francia.

Il ministro Shapps rassicura
 "Al momento non c'è il rischio di carenze di cibo, la catena di distribuzione è abbastanza solida" in Gran Bretagna nonostante il blocco dei tir da parte della Francia in seguito alla scoperta di una variante britannica delcoronavirus, ha assicurato il ministro dei Trasporti britannico, Grant Shapps, in un'intervista a Skynews. Il ministro si è detto "sorpreso" dalla decisione della Francia di includere nello stop gli autotrasportatori. Tuttavia, ha sottolineato, "le mie controparti francesi mi hanno assicurato di volerli sbloccare il primo possibile".

Rimborsi per le vacanze cancellate
Intanto il governo britannico rimborserà il costo dei biglietti di treni e pullman acquistati per il periodo 23-27 dicembre, ha annunciato lo stesso Shapps,  precisando che la misura riguarderà le prenotazioni effettuate dal 24 novembre, cioè dopo che era stata annunciata la possibilità di viaggiare in quei quattro giorni nell'ambito di un allentamento delle misure per Natale poi cancellato. 

Usa: non c'è ancora motivo di allarme, per ora no a stop voli 
Al momento "non c'è ancora motivo di allarme" per la variante del Covid che sta circolando a Londra e nel sud est dell'Inghilterra. Lo afferma Brett Giroir, assistente del segretario alla Sanità americano, in un'intervista a Abc. Non c'è immediato bisogno di sospendere i voli dalla Gran Bretagna per gli Stati Uniti: "Non penso sia necessario per ora", ha detto anche Brett Giroir.
Condividi