Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/khamenei-usa-colpiti-orgoglio-attacco-voluto-da-allah-sermone-folla-57544d90-d8d2-409d-86cc-088f8494a034.html | rainews/live/ | true
MONDO

Iran, Khamenei: Usa colpiti nell'orgoglio, attacco voluto da Allah

A Teheran un'immensa folla ha assistito alla preghiera guidata dal leader religioso e l'intervento è stato trasmesso in diretta dalla Tv di stato. La "tragedia amara" dall'abbattimento dell'aereo ucraino a Teheran "non deve oscurare il sacrificio di Soleimani"

Condividi
"Nelle ultime due settimane ci sono state giornate amare e dolci, un punto di svolta nella storia. I due grandi avvenimenti dei funerali del generale Qassem Soleimani e del giorno in cui l'Iran ha attaccato le basi Usa sono stati 'Giorni di Allah'. I due episodi, miracoli delle mani di Allah, hanno mostrato il potere di una nazione che ha dato uno schiaffo in faccia agli Usa e che la volontà di Allah è continuare il cammino e conquistare la vittoria". Lo ha detto la Guida suprema iraniana Ali Khamenei nel suo primo sermone dopo 8 anni alla preghiera islamica a Teheran.    
  
Con l'attacco missilistico contro la base militare statunitense in Iraq della settimana scorsa, l'Iran "ha colpito il prestigio e l'orgoglio dell'America". Così Ali Khamenei durante un atteso sermone nella grande moschea. A Teheran un'immensa folla ha assistito alla preghiera guidata dal leader religioso e l'intervento è stato trasmesso in diretta dalla Tv di stato. Khamenei, parlando dello scontro tra Iran e Stati Uniti, l'ha paragonato alla "resistenza opposta da Mosé ai Faraoni" egiziani, superpotenza dell'epoca.
 
La "tragedia amara" dall'abbattimento dell'aereo ucraino a Teheran "non deve oscurare il sacrificio di Soleimani". 'Il fatto che l'Iran abbia il  potere di schiaffeggiare un arrogante'' come gli Stati Uniti  ''dimostra che Dio ci sostiene''.

"Il presidente terrorista dell'America", Donald Trump "ha commesso il crimine" di uccidere il generale iraniano Qassem Soleimani "non nel campo di battaglia, ma in modo vigliacco". Soleimani "combatteva nelle prime linee contro i terroristi dell'Isis. Era il più importante comandante nei combattimenti contro l'Isis in Siria e in Iraq ma gli americani non hanno avuto il coraggio di affrontarlo sul campo di battaglia e lo hanno ucciso mentre era in vista a Baghdad dietro invito del governo iracheno", ha rimarcato Khamenei.

Adunata Khamanei, in tv uomo non calpesta bandiera Usa
Gaffe del canale televisivo iraniano nel corso della messa in onda del sermone tenuto oggi dalla Guida Suprema, Ali Khamenei. Nel mostrare le immagini delle persone che giungono al raduno, una è sfuggita alla censura: un uomo si trova davanti, mentre cammina, una bandiera americana stesa a terra affinché possa essere calpestata, e la evita. Il gesto, visibile in un filmato comparso su account twitter di attivisti, viene compiuto in modo ordinario, ma accurato, e accompagnato involontariamente dalle note della marcia trionfale che invece vorrebbe sottolineare l'adesione degli iraniani al regime.
Condividi