Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/kiev-ucraina-putin-cioccolata-004d423d-24b9-4058-8790-1afba898a4fa.html | rainews/live/ | true
MONDO

Putin in cioccolata: provocazione di una fabbrica di dolci a Kiev

Tre versioni: fondente, al latte e bianco. Una figurina di cioccolato raffigura Putin come napoleone e come carcerato. Marketing provocatorio di una fabbrica di dolci a Kiev.

Condividi
Tra qualche giorno gli abitanti della capitale ucraina potranno levarsi la soddisfazione di decapitare il presidente russo Vladimir Putin: con un morso, addentando una figurina di cioccolata. Il leader russo sarà venduto in due versioni: in camicia di forza e con un tricorno napoleonico e con una giubba da detenuto del Gulag mentre tiene in mano una bomba a mano nascosta dietro la schiena. Il prezzo della versione “napoleonica” (figurina alta 5,5 centimetri) è di circa 3 euro, di quella da detenuto (figurina alta 9,5 centimetri) è di circa 5 euro. L'idea è di una fabbrica di dolci, che ha inventato il personaggio in cioccolata ripesando dalla ricca iconografia che ha fatto di Putin un leader molto amato dai russi. Il produttore ci tiene a precisare che il dolce è lavorato rigorosamente a mano, in tre versioni: cioccolata fondente, bianca o al latte.
“Ora, - afferma l’addetto stampa del produttore, - ogni ucraino vero potrà staccare la testa a Putin a morsi!”. Il prossimo passo è produrre una versione XXL – mezzo metro di altezza. Solo per veri appassionati. 
Condividi