Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/la-missione-Nasa-spacex-rinviata-a-sabato-per-il-maltempo-1fa9a0fc-4c48-4aaa-9561-aaec9de92c1c.html | rainews/live/ | true
SCIENZA

S​pazio, la missione Nasa-SpaceX rinviata a sabato per il maltempo

Trump: "Evento molto triste" 

Condividi
Il lancio della Crew Dragon è stato rinviato per il maltempo a sabato 30 maggio, alle 21.22 italiane. Il veicolo spaziale doveva decollare nel pomeriggio, diretto alla Stazione Spaziale Internazionale, inaugurando una nuova era nel volo spaziale commerciale e rimettendo la NASA nel business del lancio degli astronauti dal suolo americano per la prima volta in quasi un decennio.

I temporali per gran parte della giornata hanno minacciato di forzare un rinvio, e alla fine la decisione è arrivata. L'atmosfera era così carica di elettricità che i veicoli spaziali con gli astronauti Doug Hurley e Bob Behnken a bordo potevano essere colpiti da un fulmine. I due astronauti saranno rimessi in quarantena.

"Nessun lancio per oggi: la sicurezza per i membri dell'equipaggio, gli astronauti  Doug e Behnken è la nostra massima priorità", ha twittato l'amministratore della NASA Jim Bridenstine.

Behnken e Hurley dovevano salire in orbita a bordo della capsula Dragon a forma di proiettile dello SpaceX sulla cima di un razzo Falcon 9, decollando dalla stessa piattaforma di lancio usata durante le missioni sulla luna di Apollo mezzo secolo fa. Sia il presidente Donald Trump che il vicepresidente Mike Pence erano arrivati per l'evento.

Il volo, il sogno di lunga data del fondatore di SpaceX Elon Musk, avrebbe segnato la prima volta che una compagnia privata ha mandato in orbita gli umani.

A far decidere per il rinvio sono state le luci rosse su tre delle condizioni meteo che devono essere rispettate per il lancio, relative ai valori fuori della norma dei campi elettrici in superficie, formazioni di cumulonembo sulla zona del lancio e pericolo di fulmini.

Trump: rinvio "evento molto triste" 
"Un evento molto triste". Così il presidente Donald Trump ha manifestato la sua delusione per il rinvio della storica missione Usa.

Parmitano: decisione difficile ma giusta 
"Dimostrazione di grande professionalità: nonostante il possibile impatto mediatico, le condizioni meteo hanno determinato lo spostamento del lancio. Decisioni difficili ma giuste". Così  l'astronauta Luca Parmitano ha commentato lo slittamento al fine settimana della storica missione.

Il senso della missione
Il lancio della Crew Dragon rappresenta molto per la Nasa e per SpaceX, ma anche per gli Stati Uniti: dal 2011 non venivano lanciate navicelle dal suolo americano e in questo caso si trattava di un veicolo americano con equipaggio statunitense. Per molti commentatori, inoltre, questo lancio simbolicamente rappresenta l'inizio di una nuova era di esplorazione spaziale.

La Crew Dragon è anche la manifestazione del sogno di Elon Musk, un sogno che prevede nuove conquiste spaziali e nuove opportunità di viaggio nello spazio.

La Nasa ha scelto di usare uno slogan molto importante per presentare la missione: "Making History", e in qualche modo i due astronauti Doug Hurley e Bob Behnken rappresentano il ritorno di quella mitologia dello spazio che resterà per sempre associata agli uomini degli equipaggi Apollo, su tutti Neil Armstrong e Buzz Aldrin, ma anche a coloro che sono morti negli incidenti delle missioni Shuttle, come il Challenger e il Columbia.

Per oggi l'appuntamento con la storia è stato rinviato causa maltempo, ma la missione non si ferma e nel pomeriggio del 30 maggio, ora della Florida, si proverà di nuovo il decollo verso lo spazio e la sua suggestione.
Condividi