Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/le-banche-virano-in-negativo-sull-ipotesi-di-una-salvataggio-di-Carige-7f3f989c-94dd-4255-9cc1-528e59d59799.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Mercati

Le banche virano in negativo sull'ipotesi di una salvataggio di Carige

Condividi
di Fabrizio PattiMilano Rimangono deboli le Borse europee. Milano perde mezzo punto percentuale, come Francoforte, mentre l'indice Eurostoxx dei 50 principali titoli dell'Eurozona scende di un terzo di punto percentuale. 
Continua a salire il petrolio. Ora il Brent è a 65,34 dollari (+0,20%) al barile, dopo una settimana chiusa con un rialzo di quasi il 10 per cento per le tensioni tra Stati Uniti e Iran. 
Piazze asiatiche nella notte lievemente positive. I mercati hanno accolto bene l'annuncio della presenza del presidente cinese Xi Jinping al G20 di Osaka, nel fine settimana, dove potrebbe incontrare Donald Trump. 
Sull'indice di Piazza Affari pesa lo stacco di alcuni dividendi, che ha come effetto l'abbassamento del valore di Poste, Prysmian e Snam, le peggiori del Ftse Mib con discese di oltre il 3%. Male anche le utilities, in particolare Hera e Terna, con discese oltre il 3 per cento. 
Vira in negativo anche l'indice delle banche, -0,53%: oggi i giornali parlano di un nuovo coinvolgimento del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi nel salvataggio di Carige. 
Miglior titolo Leonardo, +2% dopo le indiscrezioni di stampa secondo cui con alcuni partner starebbe preparando un’offerta per Mda Corporation.
 
Condividi