Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/meteorite-prato-pistoia-spazio-b06b27b7-b313-4fba-b900-5bce0bc36413.html | rainews/live/ | true
SCIENZA

Avvistato da otto telecamere della rete spaziale Prisma

Piccolo meteorite cade tra Prato e Pistoia

A breve inizieranno le ricerche sul campo 

Condividi
Nella notte tra il primo e due ottobre, tra le province di Prato e Pistoia, è caduto un piccolo meteorite del peso che potrebbe oscillare fra i 30 e i 100 grammi. Il bolide è stato "avvistato" da otto telecamere della rete spaziale Prisma situate in Toscana e nel centro Italia. 

"Dopo l'analisi preliminare gli esperti della rete Prisma, coordinata dall'Istituto nazionale di astrofisica, hanno stabilito che la meteora dovrebbe essere caduta in un'area compresa tra le località di Lucciano (Pistoia) e Oste (Prato)", spiega in una nota il direttore della Fondazione Parsec di cui fa parte il Museo di scienze planetarie di Prato, Marco Morelli. Ed è lì che la cercheremo. Le probabilità di trovare in breve tempo un oggetto così piccolo sono molto basse".

Già da domani inizieranno le ricerche sul campo e martedì ci sarà una riunione operativa per organizzare l'esplorazione al suolo attraverso un'app che permetterà di tracciare le zone già setacciate. "Sono sicuro che molti appassionati astrofili si uniranno alle ricerche, ogni aiuto è prezioso - aggiunge Morelli -. Ma chiunque dovesse trovare una piccola pietra con le caratteristiche di una meteorite, un sasso ricoperto da una patina scura e con gli angoli smussati, deve subito avvertirci, magari inviando una foto. Il valore commerciale delle meteoriti è molto basso rispetto a quello scientifico".

"Chi trovasse o pensasse di averne trovata una - spiegano a questo proposito gli esperti - non deve toccarla con le mani, ma fotografarla e contattare il Museo di scienze planetarie di Prato". Nel gennaio 2020 un altro meteorite segnalato dalla rete Prisma fu trovato nella campagna di Carpi (Modena). 
Condividi