Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/milan-venezia-empoli-cagliari-922ef810-8435-4365-ada6-6ac94104edd6.html | rainews/live/ | true
SPORT

Quinta giornata di Serie A

Calcio: ​Milan-Venezia 2-0, Empoli vittorioso a Cagliari

I rossoneri passano nella ripresa. I toscani corsari si impongono 0-2

Condividi
Theo Hernandez si carica il Milan sulle spalle con un assist e un gol nel 2-0 a un orgoglioso Venezia, piegato solamente nella seconda metà della ripresa. A San Siro, il Milan conquista la quarta vittoria nelle prime cinque giornate e raggiunge l'Inter in vetta alla classifica, almeno per una notte in attesa del Napoli. Ancora senza Giroud e Ibrahimovic, i rossoneri hanno però dovuto faticare più del previsto contro la matricola di Serie A. Merito anche di un Venezia ordinato e attento, che non concede alcun tiro nello specchio della porta difesa da Maenpaa nel primo tempo. Le occasioni più importanti capitano ai principali protagonisti della sfida dello Stadium contro la Juventus. Al 25' Rebic sfiora il bis sul bel corner battuto da Tonali, sei minuti più tardi è Kalulu ad andare - nuovamente - a pochi centimetri dal gol, con la conclusione dal limite larga di poco. Gli ospiti restano in partita e, quasi dal nulla, rischiano di passare in vantaggio al tramonto della prima frazione: sugli sviluppi di un angolo, Dor Peretz non è puntuale sul secondo palo sulla spizzata di Forte. Il Diavolo prova a riordinare le idee negli spogliatoi ma nel primo quarto d'ora della ripresa è solamente un tiro di Diaz a far correre un brivido sulla schiena degli arancioneroverdi.

Pioli cerca dunque freschezza per restituire spinta sulle fasce inserendo Saelemaekers e Theo Hernandez, e il francese è subito protagonista. Al 68' il terzino sinistro del Milan serve al volo Diaz che, questa volta da pochi passi, non può sbagliare e sblocca un match che rischiava di complicarsi ulteriormente. Al 73' scocca l'ora dell'esordio di Pellegri, che permette a Rebic di rifiatare per uno scampolo di partita, mentre Paolo Zanetti prova a riprenderla con Okereke, oltre a Henry già entrato da qualche minuto. A chiuderla, però, è Theo Hernandez: Saelemaekers semina il panico sulla destra, palla sull'altro versante e missile in diagonale del transalpino che fa calare virtualmente il sipario all'82'. Il Milan vola, il Venezia resta a tre punti.

Cagliari-Empoli 0-2
L'Empoli piazza il colpaccio a Cagliari e torna al successo dopo due ko consecutivi. All'Unipol Domus finisce 2-0 per la squadra di Andreazzoli, che passa grazie alle reti di Di Francesco e Stulac. Ancora una volta in ombra la squadra di Mazzarri, ferma in penultima posizione in classifica e senza successi dopo le prime cinque giornate di campionato.

La prima vera occasione del match è degli ospiti all'8', quando Haas riceve da Marchizza ma calcia a lato da ottima posizione graziando Cragno. La sfida resta in equilibrio e al 23' provano a farsi vedere anche i sardi, con Lykogiannis che spara dalla distanza chiamando Vicario alla risposta. A ridosso della mezz'ora l'Empoli passa avanti: giocata di Haas fortuita e assist per Di Francesco, che controlla e calcia trovando una deviazione decisiva per battere Cragno.

Nella ripresa aumenta sostanzialmente i giri del proprio motore la squadra di Mazzarri, che le prova tutte per andare a caccia del pareggio. Al 58' è molto sfortunato Keita, che dopo aver controllato in area, calcia in porta colpendo un palo clamoroso. L'Empoli si salva e una decina di minuti più tardi trova il raddoppio con una perla di Stulac, entrato in campo da pochissimo e subito decisivo. All'81' i toscani vanno a centimetri dal chiuderla con quello che sarebbe stato il gol dell'anno di Henderson, che vede Cragno fuori dai pali e tenta la fortuna da lontanissimo, centrando un'incredibile traversa. Azzurri che colpiscono un altro legno anche nel finale, stavolta con Bajrami. 
Condividi