Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/minacce-a-bentivogli-una-lettera-con-proiettili-al-coordinatore-di-base-italia-c428d80a-cc10-40de-99bf-c175ec6eec2e.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Lavoro

Nuove minacce a Bentivogli, rinvenuta una lettera e 10 proiettili al coordinatore di Base Italia

Minacce anche alla famiglia e alla sua scorta. Ondata di solidarietà al coordinatore di Base Italia ed ex segretario generale della Fim Cisl. Orlando: "attacco al pluralismo e ogni tentativo di condizionare il libero confronto democratico"

Condividi
Ancora minacce rivolte all’ex leader della Fim Cisl, Marco Bentivogli ora coordinatore di Base Italia. Questa mattina, presso la sua abitazione ad Ancona, ha trovato una lettera con proiettili contenente minacce nei suoi confronti, della sua famiglia e degli uomini della scorta. Il plico, rinvenuto intorno alle 6.40.

Ad accompagnare la lettera, 10 proiettili carichi, 5 per fucile a pallettoni 5 per pistola 7.65. Sul posto sono immediatamente intervenute le forze dell'ordine e la polizia scientifica. L'ennesimo episodio di intimidazione ai danni del leader di Base Italia ha determinato l'intensificazione del dispositivo di tutela assegnato alla sicurezza di Bentivogli. Dal 2010 sotto scorta per il caso Ilva, Nel 2020 aveva ricevuto una lettera con tre bossoli che riportava questo messaggio: “Festeggeremo insieme l’accordo di Pomigliano ovunque a Roma o ad Ancona, non bastano le dimissioni“

Secondo l'agenzia di stampa Adnkronos, le minacce contenute nella lettera inviata al coordinatore di Base Italia, Marco Bentivogli, alla sua famiglia e alla scorta, riguarderebbero la vicenda Ilva e ci sarebbero riferimenti anche ai navigator, i tutor ai quali è affidata l'individuazione di potenziali lavori per i percettori del reddito di cittadinanza. 

"Mia figlia e mia moglie sono sotto shock, hanno minacciato anche la scorta. Speravo che non arrivassero ad Ancona", dice Marco Bentivogli all'Adnkronos.

Arriva subito la solidarietà del mondo politico e sindacale.

"Un fatto grave ed inquietante le minacce a Marco Bentivogli e alla sua famiglia a cui esprimiamo la solidarietà e la vicinanza della Cisl. Le istituzioni hanno il dovere di accertare le responsabilità. Bisogna contrastare questo clima di odio e di intimidazione che c'è nel paese", scrive su Twitter il leader della Cisl, Luigi Sbarra, esprimendo la solidarietà della Cisl a Marco Bentivogli. 

Non manca la solidarietà del ministro del Ministro del Lavoro Andrea Orlando "Solidarietà a Marco Bentivogli e alla sua famiglia per le inquietanti minacce ricevute. Dobbiamo respingere con determinazione ogni attacco al pluralismo e ogni tentativo di condizionare il libero confronto democratico", si legge in un messaggio affidato a Twitter. 

L'attuale segretario generale della Fim Cisl, Roberto Benaglia definisce "Un nuovo fatto gravissimo, inaccettabile in un paese democratico. Non possiamo tollerare l'imbarbarimento del dibattito politico e sociale e l'uso di azioni vigliacche di questo tipo che evocano anni lontani del tempo che non vogliamo pensare di veder tornare".

Infine "Questo ignobile atto intimidatorio non può e non deve esacerbare il clima di tensione, paure e forti criticità che sta attraversando il nostro Paese. C'è bisogno di unità tra tutte le forze politiche, sindacali e associative, contro questi atti vigliacchi che minano la democrazia", dice Rocco Palombella, segretario generale della Uilm.
 
Condividi