Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/minacce-no-vax-di-maio-serve-piombo-devi-crepare-bc8ae3ef-0d67-4267-9f23-7425de2c1a15.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Su alcune chat Telegram

Minacce No vax a Di Maio: "Serve il piombo, devi crepare"

Il ministro era tornato sul tema dei vaccini proprio in questi giorni, sottolineando come "non solo tutto l'arco politico deve condannare le violenze che stiamo vedendo da parte di sedicenti No Vax, che stanno manifestando con forme inaccettabili. Ma faccio anche un appello a tutte le forze politiche: non bisogna soffiare sul fuoco"

Condividi
"Un altro infame da giustiziare", "è necessario il piombo", "devi crepare". Sono alcune delle minacce da parte di No vax e No green pass apparse in alcune chat Telegram ai danni del ministro Luigi Di Maio.

A scatenare l'odio le dichiarazioni rese nell'ultimo periodo da Di Maio a favore della campagna vaccinale. Il ministro era tornato sul tema proprio in questi giorni, sottolineando come "non solo tutto l'arco politico deve condannare le violenze che stiamo vedendo da parte di sedicenti No Vax, che stanno manifestando con forme inaccettabili. Ma faccio anche un appello a tutte le forze politiche: non bisogna soffiare sul fuoco".

"Non bisogna lasciar pensare a qualcuno che si può permettere di utilizzare violenza, minacciare medici, professori universitari che si battono per le campagne vaccinali. Si è arrivati all'assurdo ed è meglio che come panorama politico blocchiamo questa degenerazione e diciamo parole chiare", erano state le parole di Di Maio. Posizioni che alcuni partecipanti ai gruppi Telegram hanno commentato con messaggi violenti e minacce.

Tutto questo in un clima sempre più pesante, dopo le aggressioni e le minacce dei giorni scorsi a giornalisti, militanti M5s e all'infettivologo Bassetti.

Intanto, la Procura di Torino ha avviato indagini su Telegram, mentre numerosi attestati di solidarietà sono giunti al ministro Di Maio da esponenti dei partiti politici.

Il ministro: "Clima d'odio preoccupante ma non fermerà vaccinazioni"
Il ministro reagisce sui social. "Un'escalation preoccupante, un clima d'odio che fa male al Paese, ma che non fermerà la campagna di vaccinazione. Le minacce di questi giorni a giornalisti, medici,cittadini comuni da parte di sedicenti No Green Pass e No Vax non sono tollerabili e vanno denunciate senza esitazione.Parlano di libertà, di vita, e poi minacciano di morte le persone", scrive Di Maio su Facebook.

"Frasi come 'ti sparo, devi morire', aggressioni fisiche e verbali. Si sta superando ogni limite -denuncia Di Maio -. La libertà è la vita, è la tutela della nostra salute e di quella di tutte le persone che ci stannoa ccanto. La violenza no, quella non è libertà, quella va condannata. Anche la politica sta reagendo, ringrazio quanti oggi mi hanno espresso solidarietà. Una solidarietà che deve andare alle tante, troppe persone che da giorni ormai subiscono minacce e aggressioni".
 
Condividi