Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/monte-velino-recuperato-corpo-ultimo-disperso-bfbde91f-8fb1-4a98-9f05-49e57d2523f2.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Montagna

Abruzzo, recuperato il corpo dell'ultimo disperso sul Monte Velino

Quattro gli escursionisti rimasti vittime dell'incidente avvenuto il 24 gennaio scorso in Abruzzo. Domani la camera ardente, lunedì i funerali alla Cattedrale di Avezzano paese d'origine degli escursionisti

Condividi
La Prefettura dell'Aquila informa che nella mattinata è stato recuperato dai soccorritori anche l'ultimo corpo dei quattro escursionisti dispersi sul Monte Velino. Il ritrovamento conclude le attività nella zona condotte incessantemente fin dal 24 gennaio, giorno del tragico incidente.

L'escursionista ritrovato è Gianmarco Degni, di 26 anni, figlio del proprietario di un negozio di articoli sportivi di Avezzano, fidanzato di Valeria Mella, 25enne, il cui corpo è stato recuperato ieri unitamente a quelli di Tonino Durante proprietario di un negozio di coltelli in piazza Torlonia ad Avezzano, 60 anni, e Gian Mauro Frabotta, 33 anni, figlio dei proprietari di una nota salumeria sempre di Avezzano.

Si chiudono quindi le ricerche dopo quasi un mese di ricerche sempre nell'area di Valle Majelama, sotto il Colle del Bicchero, a quota 1.800 metri circa. Appena i soccorritori in quota hanno rinvenuto il corpo dell'escursionista subito è stato avvisato l'elicottero del 118 di L'Aquila, con a bordo il medico, a cui è toccato l'arduo compito della ricognizione cadaverica. Il corpo del ragazzo è stato recuperato con l'elicottero ed è stato trasportato all'obitorio dell'ospedale di Avezzano.

Enorme il lavoro delle squadre del Soccorso Alpino, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Moena, dei Vigili del Fuoco e del Nono Reggimento Alpini di L'Aquila. Ad aiutarli anche il fiuto di due cani dell'unità cinofila dei Carabinieri di Bologna, addestrati al rinvenimento delle salme, arrivati giovedì pomeriggio a Forme (L'Aquila).

"In tutti questi giorni - dichiara il Presidente della Provincia dell'Aquila, Angelo Caruso - abbiamo sempre sperato e pregato in un esito positivo, un miracolo, che purtroppo non si è verificato. Una perdita grave che rattrista l'intera Italia, la Regione e soprattutto questa provincia, perché si tratta di giovani vite che appartengono a questo territorio. Alle famiglie giungano le mie personali condoglianze e la forza per superare questo difficile momento". 

La camera ardente verrà allestita all'interno della cattedrale di Avezzano e sarà consentito l'accesso, disciplinato all'esterno ed all'interno dalle forze dell'ordine coadiuvate dai volontari di Protezione Civile, nelle giornate di domenica, dalle ore 15:00 alle ore 20:00 e di lunedi 22, dalle ore 07:00 alle ore 13:00. L'accesso ai funerali, che si svolgeranno lunedi 22 alle ore 15:00 all'interno della stessa Cattedrale, sarà riservato ad un ristrettissimo numero di partecipanti, secondo quanto disciplinato dalla normativa vigente e dalle disposizioni ecclesiastiche, i quali interverranno con uno specifico pass rilasciato dal Comune di Avezzano. 

Il Comune metterà a disposizione dei mass media, e di tutta la popolazione, immagini e foto, in diretta, dalla pagina Facebook ufficiale del municipio.  

 
Condividi