Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/morto-Lorenzo-Soria-il-presidente-dei-Golden-Globes-3cf79455-fdba-4532-bc8c-feb94ff44815.html | rainews/live/ | true
SPETTACOLO

Los Angeles

​Morto Lorenzo Soria, il presidente dei Golden Globes

Il giornalista italiano aveva 68 anni

Lorenzo Soria (Ansa)
Condividi
Hollywood dice addio a Lorenzo Soria: il giornalista italiano che per anni è stato presidente della Hollywood Foreign Press Association, l'organizzazione che ogni anno assegna i Golden Globes, è morto a 68 anni a Los Angeles.

"Lorenzo si è occupato di politica, tecnologia, società e altri argomenti, ma quel che amava di più erano le interviste con i talenti di Hollywood e poter raccontare le tendenze e i cambiamenti nell'industria del cinema e della televisione", lo ha ricordato la HFPA in un comunicato in cui ne annuncia la scomparsa.
Nato a Buenos Aires da famiglia italiana, a undici anni Soria si era trasferito con la famiglia a Milano dopo la morte del padre. Viveva a Los Angeles dal 1982 e nella sua carriera di giornalista aveva scritto per l'Espresso e dal 1988 per La Stampa. Era stato eletto presidente della Hollywood Foreign Press l'ultima volta nel 2019 ed era quindi a metà del suo mandato triennale.

In qualità di presidente dell'associazione, Soria era una figura fissa alla cerimonia dei Globes, accogliendo gli ospiti all'arrivo e sul palco dei premi. Negli ultimi anni, sotto la sua guida i premi erano diventati un successo di audience, particolarmente amati dal pubblico per la formula più sciolta e intima rispetto alla notte degli Oscar. Sempre negli anni di Soria, i Globes avevano attirato alcune critiche per aver candidato ai premi solo registi uomini. "Il fatto è che non votiamo sulla base del genere, votiamo per i film e per come sono riusciti", aveva chiarito l'anno scorso a "Variety".
Condividi