Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/musica-spettacolo-Villa-Ada-incontra-mondo-1faabe38-1320-4984-90d3-edcb8c6b43ca.html | rainews/live/ | true
SPETTACOLO

​Dal 20 giugno al 18 agosto

Villa Ada Incontra il Mondo torna all'insegna della "Musica che cura"

Musica, dibattiti e incontri per promuovere il dibattito culturale, l’inclusione e la sostenibilità ambientale. La manifestazione, giunta alla sua XXVII edizione, si presenta con 60 date e due palchi

Condividi
“La Musica che cura”: questo il titolo scelto per la XXVII edizione di Villa Ada Roma Incontra il Mondo, che torna dal 20 giugno al 18 agosto con 60 date e due palchi all’interno dell’Estate Romana. Musica, dibattiti, proiezioni e incontri all’insegna dell’inclusione si susseguono senza sosta, con la voglia di riportare sotto i riflettori il dibattito culturale. La Bella Estate di Renato, tra le diverse iniziative, è una vera e propria rassegna all’interno del festival dedicata alla figura di Renato Nicolini e alla sua visione della cultura.
 
Villa Ada annuncia una programmazione dal respiro ampio, attenta a cogliere tutte le caleidoscopiche sfumature della musica internazionale: dai migliori nomi del jazz e della musica nera internazionale come le super band Sons of Kemet e Kokoroko alla star australiana Dub FX, passando per la regina della nuova musica africana Fatoumata Diawara. Ancora, l’eclettico e provocatorio artista statunitense Arto Lindsay, la tradizione che arriva dal futuro di Leyla McCalla, l’arcaico e potente sound della Repubblica di Tuva degli Huun-Huur-Tu, l’immortale magia cubana di Grupo Compay Segundo. Ancora, la stella del desert blues Bombino con Adriano Viterbini, che aprono la manifestazione il 20 giugno nella Giornata mondiale del rifugiato e della rifugiata.
 
Tra gli artisti italiani, salgono sul palco i migliori autori contemporanei come Vasco Brondi e Iosonouncane, freschi della pubblicazione di due dei dischi più apprezzati degli ultimi mesi, senza dimenticare la poliedrica Margherita Vicario e il rapper Ernia. Non mancano band di culto come i Subsonica, i Negrita e i Modena City Ramblers con il loro travolgente combat folk. Spazio anche alla comicità con Claudio Morici, la regina della Stand Up Comedy Michela Giraud, Luca Ravenna, e Claudio “Greg” Gregori, tra swing e battute con il maestro Massimo Pirone e l’orchestra FATBONES.
Condividi