Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/nadef-fonti-governo-accordo-maggioranza-ef44014d-91e1-44ed-984e-bee8914792dd.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Fumata bianca a vertice Palazzo Chigi

​Fonti governo, accordo maggioranza su Nadef

Gualtieri: nel 2021 40 miliardi di espansione fiscale

Condividi
Il vertice di Palazzo Chigi presieduto dal premier Giuseppe Conte si è concluso, a quanto si apprende da fonti di governo, con un accordo in maggioranza sulla Nadef.

Fonti Mef: debito al 158% in 2020, poi cala dal 2021
Il rapporto debito/Pil è stimato al 158% nel 2020, in discesa già nel 2021 e per il prossimo triennio. Lo riferiscono fonti del Mef dopo l'accordo raggiunto nella maggioranza sulla Nota di aggiornamento al Def che sarà presentata domani in Cdm e approvata domenica. Le stesse fonti spiegano che è prevista una forte ripresa degli investimenti pubblici anche grazie al Recovery Fund.

Si terrà dunque domenica il Cdm con all'ordine del giorno la Nadef e le modifiche al decreto sicurezza. È quanto si apprende da fonti di maggioranza. Domani il consiglio dei ministri non tratterà il tema della Nadef. Lo slittamento dell'ok alla Nadef a domenica, si apprende ancora, è dovuto alla presenza a Bruxelles nelle giornate di giovedì e venerdì, del premier Giuseppe Conte. Nel Cdm di domani sera, invece, saranno esaminati alcuni provvedimenti in scadenza.

Nadef, Gualtieri: nel 2021 40 miliardi di espansione fiscale
"Oggi abbiamo deciso che ci sarà tra Recovery plan e spinta di bilancio per 40 miliardi di espansione fiscale per la ripresa nel 2021". Lo ha detto il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri intervistato a Di martedì su La7. "Significa - ha proseguito Gualtieri - più investimenti pubblici e sostegno agli investimenti privati che innanzitutto serviranno per la crescita, rendere strutturale l'industria 4.0". "Oggi - ha detto Gualtieri - abbiamo deciso i saldi. Cioè lo spazio di politica fiscale, e abbiamo seguito anche le indicazioni che vengono dalle istituzioni internazionali, cioè non sospendere troppo presto lo stimolo all'economia". Ci sarà anche, ha spiegato il ministro sollecitato dai giornalisti, la "riforma fiscale: vogliamo rendere il nostro sistema più semplice, più equo e che sostenga di più il lavoro e chi produce". E a chi gli ha chiesto se cambieranno le aliquote ha replicato: "Assolutamente sì", senza entrare nel dettaglio. Gualtieri ha quindi detto che al vertice di maggioranza che si è da poco concluso "abbiamo chiuso l'accordo sugli elementi della Nadef: la previsione è del -9, e abbiamo deciso che l'anno prossimo faremo un'espansione fiscale significativa. Perché mentre il deficit tendenziale sarebbe del 5,7% lo portiamo al 7, quindi significa che mettiamo un'espansione fiscale e il recovery plan".
Condividi