Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/naufragio-libia-migranti-2e851430-84a2-4929-9e51-1c456461663f.html | rainews/live/ | true
MONDO

Migranti: naufragio a largo Libia, si temono decine vittime

Sos Mediterranee, scomparso gommone con a bordo 130 persone

Condividi
Decine di migranti sono dispersi, e si teme siano morti annegati, nel naufragio di un gommone al largo delle coste libiche, secondo quanto riferisce Sos Mediterranee.

Secondo quanto riferito dall'equipaggio della Ocean Viking, 130 persone erano a bordo di un gommone che aveva tentato la traversata in condizioni di mare proibitive e di cui si sono perse le tracce a nord-est di Tripoli. Tredici cadaveri sono stati finora avvistati in mare ma non è stato possibile recuperarli. 

"Le 120 persone in pericolo continuano a chiamarci e sono ancora in attesa di soccorsi! È buio e sono alla  deriva da ore. Le loro vite sono in pericolo e necessitano soccorso  immediato! Non lasciatele annegare!" E' l'allarme lanciato da Alarm  Phone su Twitter dopo la richiesta di aiuto di qualche ora prima in cui l'organizzazione denunciava: "Abbiamo parlato con le 120 persone  in pericolo a largo della Libia. Dicono che sono alla deriva e ci sono onde alte 1m. Le autorità ancora non danno risposta. La c.d. GC libica è sempre veloce ad intercettare barche in movimento, ma le abbandona  in mare quando sono in pericolo".

"Oltre 100 persone uccise a largo della Libia. Una barca con cui eravamo in contatto si è capovolta. OceanViking ha trovato corpi senza vita. Tutte le autorità erano  allertate, Frontex li aveva avvistati: li hanno lasciati annegare", ha infine scritto Alarm Phone su Twitter.
Condividi