Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/pellegrini-finale-quinta-olimpiade-3377bee3-7c94-4d09-abed-41efafc6f6df.html | rainews/live/ | true
SPORT

L'ultima finale di Federica Pellegrini: ho nuotato i miei ultimi 200 col sorriso sulle labbra

Federica Pellegrini conclude la sua avventura olimpica con la sua quinta finale. Grande terzo posto per Federico Burdisso nei 200 farfalla. Delusione Quadarella nei 1500 sl

Condividi
È la fine del viaggio per Federica Pellegrini, la sapevamo era stato annunciato che questa sarebbe stata l'ultima Olimpiade, la quinta, per Federica con l'argento di Atene 2004 e l'oro di Pechino 2008. Il suo obiettivo era quello di centrare per la quinta volta la finale e l'obiettivo è stato raggiunto. La prima donna al mondo a riuscirci. Il tempo non conta, anche se essere comunque riuscita a scendere sotto l'1'56" è da considerare un buon risultato. 

"È stato un bel viaggio, tanti anni di bracciate: me la sono goduta dall'inizio alla fine". Federica Pellegrini prova a non piangere, ma non riesce a trattenere le lacrime: "tra pochi giorni farò 33 anni, è il momento più giusto", "Sono fiera di lasciare una squadra che non è mai stata così forte" ha detto ai nostri microfoni.

La vincitrice è stata Ariarne Titmus, che ha 13 anni meno di Federica Pellegrini  La 20enne australiana, dopo l'oro dei 400 stile libero si è messa al collo anche quello dei 200 stile libero con il nuovo record olimpico di 1'53"50. Seconda la sorprendente Bernadette Haughey Siobhan di Hong Kong (1'53"92) autrice di una gara sensazione, terza la canadese Penny Oleksiak (1'54"70). Solo quinta la favorita della vigilia Kathleen Ledecky (1'55"21). 

"Ho tantissime cose da fare adesso". Così Federica Pellegrini dopo la finale dei 200 stile libero, la sua gara.  La campionessa azzurra dice addio al nuoto a livello internazionale  con la sua ultima finale olimpica dei 200 stile libero. "Mentre  nuotavo, anche se non si vedeva, avevo il sorriso. Quando ho toccato  ho detto: bene adesso è finito tutto. Lascio una squadra che non è mai stata così forte. Da giovane dicevo che a 24 anni avrei smesso, poi a  28, invece ne sono passati altre cinque...", racconta la Pellegrini  che ora ha tanti progetti. "Prima di tutto voglio tornare a casa visto che mi stanno aspettando tutti, festeggiare il mio compleanno perché  33 anni é un'età importante, poi ci dobbiamo far votare dagli atleti  per il Cio, a settembre, si spera anche novembre ci sarà la Isl a  Napoli, e poi uscirà un docufilm, ho in progetto un libro, e poi ci  sono le registrazioni di Italia's got talent.


Per una Federica Pellegrini che lascia nuovi talenti emergono: nella finale dei 200 farfalla Federico Burdisso è medaglia di bronzo con una straordinaria prestazione:  "Devo ancora realizzare bene, è stata un'olimpiade po' strana, faccio un po' fatica ad accorgermi di quello che mi accade attorno. Il secondo posto era alla mia portata, comunque mi accontento del terzo posto" ha detto Burdisso a Raisport. L'oro e' stato vinto dall'ungherese Milak, l'argento dal giapponese Honda. Burdisso ha chiuso la sua gara in 1'55''40, a 3'20'' da Milak.

Niente da fare invece per Thomas Ceccon e Alessandro Miressi nelle semifinali dei 100 sl, per loro niente finale. Ed è una grande delusione anche per Simona Quadarella nei 1500 sl. La nuotatrice romana crolla tra i mille e i milleduecento metri, per lei solo il quinto posto. L'oro va alla dominatrice cella specialità, Katie Ledecky.
Condividi