Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/pil-stati-uniti-cresce-del-5-percento-f12dc561-cdbd-444e-9ecc-4f62d52d7c3f.html | rainews/live/ | true
MONDO

Dow Jones a 18 mila punti

Vola il PIL americano: +5% nel terzo trimestre, il dato migliore dal 2003

Novembre, negli Stati Uniti, ha portato 231 mila posti di lavoro in più. Ora i dati del terzo trimestre mostrano un PIL che cresce del 5%: per alcuni analisti, l'economia Usa nel 2015 potrebbe essere il migliore dal 1999. Casa Bianca: "2014 anno della svolta, ma ancora molto da fare (LEGGI)

Condividi
Vola, il PIL americano. E nel terzo trimestre registra un +5% - e l'aumento più alto, nello stesso periodo, che si registra dal 2003. Una notizia che si ripercuote immediatamente su Wall Street: il Dow Jones cresce dello 0,13% arrivando a 17.982,59 punti.

Casa Bianca: "2014 anno svolta, Ma resta molto da fare"
Le misure del Pil nel terzo trimestre, oltre le previsioni, indicano che l'economia è cresciuta al tasso più veloce da oltre un decennio afferma la Casa Bianca, sottolineando che il 2014 è stato l'anno della "svolta" per gli Stati Uniti ma "c'è ancora molto da fare per assicurarsi che tutti gli americani possano condividere la ripresa".

 Cosa ha spinto la crescita?
A fare correre la crescita americana sono i consumi, saliti del 3,2% rispetto alla precedente stima del 2,2%. E non finisce qui: le famiglie spendono il 2,5% in più sui servizi, in particolare per sanità e ICT. Buone notizie anche sul front delle imprese:  gli investimenti aziendali sono aumentati dell'8,9% anzichè' del 7,1% come da stime precedenti, gli investimenti in nuove attrezzature sono saliti dell'11%, le esportazioni aumentano del 4,9%. 

Che 2015 ci aspettiamo con queste premesse?
Se il 2015 dovesse confermare una crescita del 3%, sarebbe il dato migliore dal +3,3% del 2005. Dal 2009, quando la recessione è finita, la crescita media è stata del 2,2%. Secondo molti analisti, potrebbe addirittura esserci una accelerazione. Alcuni sostengono addirittura che per l'economia americana potrebbe essere il miglior anno dal 1999. Già a novembre, infatti, ha contatto 231 posti di lavoro in più. 

Renzi: no all'austerità, puntare su investimenti
Matteo Renzi prova a "tradurre" la buona notizia americana. Con un tweet ribadisce che le politiche di austerità non pagano e plaude agli investimenti che hanno fatto crescere l'economia degli Stati Uniti.

Condividi