Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/rete-tim-governo-rinvio-2995d265-a81d-4e96-afa2-dbf8ab41f88b.html | rainews/live/ | true
TECH

Rete unica. Governo preme, Tim prende tempo e rinvia al 31 agosto firma con Kkr

Condividi
ll Governo preme per la rete unica e Tim prende tempo con Kkr sull'operazione Fiberco. La firma dell'accordo, secondo quanto si apprende, è rinviata al 31 agosto ma l'operazione non è stata fermata.

Il governo ha scritto a Tim e chiesto, sul progetto della rete all'esame del Cda, di valutare "l'opportunità di valutare le modalità più adeguate per collocare l'operazione in questo più ampio contesto strategico, proseguendo, sin dalle prossime ore, le interlocuzioni con gli attori istituzionali e di mercato interessati che saranno da noi promosse". E' in sintesi il contenuto della lettera inviata a Tim che oggi esaminava la proposta di Kkr su parte della rete.

Nella lettera il governo evidenzia come la promozione di una rete nazionale a banda ultra larga costituisca una delle priorità del piano di rilancio del Paese e spiega che la lettera è stata inviata nella consapevolezza dell'importante progetto all'esame del Cda di oggi "volto a costituire una società della rete all'interno del gruppo, anche con la partecipazione di investitori internazionali altamente qualificati".

"Nessuno stop - a quanto si apprende- da parte del premier Giuseppe Conte e del Governo su Tim. "Anzi. Oggi è emerso il forte interesse del Governo a promuovere una rete nazionale integrata a banda ultra larga per realizzare una infrastruttura strategica del Paese", riferiscono le stesse fonti in merito alla vicenda della offerta da parte di Kkr per acquisre una parte di FiberCorp   "Il Governo riconosce l'importanza del progetto Tim e della partecipazione da esso prevista di investitori internazionali altamente qualificati, e si è reso disponibile a contribuire a valorizzarlo, collocandolo nella cornice di un più ampio contesto strategico, che prevede il coinvolgimento anche di altri attori istituzionali e di mercato interessati", si spiega.

L'offerta di Kkr, 1,8 miliardi di euro per il 37,5% di Fiberco e la partnership con Fastweb che ne avrebbe il 4,5% a fronte del conferimento del 20% attualmente detenuto in Flash Fiber, piace a Tim ma il cda rimanda la decisione al 31 agosto "alla luce delle iniziative" messe in campo dal Governo. Lo si legge in una nota. Il cda "ha visto con grande favore l'accelerazione del progetto di Rete Unica e parteciperà con entusiasmo ai lavori che il Governo intende far partire nelle prossime ore" aggiunge.

Fonti Mef: proseguiamo contatti con massimo impegno
La disponibilità mostrata in tal senso da parte di Tim va nella direzione auspicata e consente di proseguire sin dalle prossime ore e con il massimo impegno le interlocuzioni in corso con gli attori interessati" . E' quanto  fanno sapere fonti Mef ricordando che la creazione di una rete nazionale integrata a banda larga è "una delle priorità nel piano di rilancio del Paese presentato agli Stati Generali, indispensabile ai cittadini, alle imprese e alle amministrazioni pubbliche".
Condividi