Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/riace-lucano-arrivato-paese-accolto-rifugiati-96e4aa8a-4265-41fd-a4c5-c72849527a36.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Calabria

Riace, Lucano arrivato in paese accolto dai rifugiati

"Continuerò a fare del bene e ad aiutare chi arriverà qui"

Condividi
Mimmo Lucano è arrivato a Riace dopo la revoca del divieto di dimora disposta dal Tribunale di Locri. L'ex sindaco, che era accompagnato da uno dei suoi difensori, l'avvocato Andrea Daqua, é stato accolto da alcune decine di persone, tra cui un gruppo di rifugiati rimasti in paese. "Sono contento - ha detto Lucano - di essere tornato a Riace. Per prima cosa andrò a trovare mio padre, che sta ancora male. Mi ripropongo di continuare a fare del bene e di aiutare chi arriverà a Riace come rifugiato". 

Lucano ha riferito anche di essere intenzionato a dormire stanotte nella sua abitazione. "Devo verificare, comunque - ha detto - se la casa é agibile perché lo scorso inverno ha subito danni a causa di alcune infiltrazioni piovane. Si tratta di problemi, comunque, che passano in secondo piano rispetto alla gioia di essere tornato finalmente nella mia Riace, un luogo che adoro e che rappresenta tutta la mia vita".

Il centro calabrese era assurto a modello di accoglienza fino all'operazione Xenia, che vede Lucano imputato proprio per la gestione dell'accoglienza ai migranti. Lucano, che in un primo tempo era finito agli arresti domiciliari e poi allontanato da Riace col divieto di dimora, oggi ha fatto ritorno nella sua casa e ha riabbracciato il padre malato. L'ex sindaco, che si era candidato da consigliere comunale alle scorse elezioni, ma che è stato bocciato alle urne, ha fatto anche una passeggiata in paese. 
Condividi