Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/ricerca-maria-chiara-carrozza-presidente-Cnr-prima-volta-nella-storia-ente-b1f09690-bc0d-47a6-b1a3-7311baeb70b7.html | rainews/live/ | true
SCIENZA

Ricerca, Maria Chiara Carrozza nominata presidente del Cnr. Prima donna nella storia dell'ente

Incarico conferito dal ministro dell'Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa

Condividi

Maria Chiara Carrozza è presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) e sarà in carica per i prossimi quattro anni. E' la prima presidente donna nella storia del principale ente di ricerca italiano. E' stata nominata dal ministro dell'Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, con il decreto firmato oggi, 12 aprile 2021.

Carrozza non è nuova a primati e riconoscimenti. E lo deve a una vita di impegno che l'hanno vista diventare nel tempo la più giovane rettrice d'Italia - presso la Scuola Superiore Sant'Anna, dove studia e lavora da sempre - e ministro dell'Istruzione del governo Letta.

Carrozza: nomina a Cnr è una grande emozione e responsabilità
La presidente intervistata da Giuseppina Testoni:

 

La più giovane rettrice e tra i massimi esperti di neuro-ingegneria
Nata a Pisa, 56 anni, Carrozza si laurea e consegue un master in fisica nell'ateneo della sua città. La neuro-ingegneria sarà il suo campo d'azione, diventando una dei massimi esponenti del settore. Le sue protesi neuro-robotiche di mano o di gamba per restituire agli amputati il senso del tatto, la capacità di manipolare con destrezza, di camminare e di sostenere pesi e i suoi esoscheletri per la riabilitazione di persone colpite da ictus o da patologie neuromuscolari ottengono una risonanza internazionale.

Ma nonostante l'accademia sia il suo habitat naturale, non si preclude altre opportunità. Dal 2013 al 2014 Carrozza è stata ministro dell'Istruzione durante il governo Letta. Il 27 settembre del 2013 Carrozza ha firmato il decreto sulla programmazione triennale 2013-2015 delle università. Tra le varie disposizioni in esso contenute vi è il divieto di aprire nuovi atenei statali e telematici (a meno che non si sia in presenza di fusioni), mentre per i privati (non telematici) l'istituzione deve essere oggetto di un'approfondita valutazione.

Carrozza non è nuova alla politica. Nel 2009 arriva l'incarico di Presidente del "Forum università, saperi, ricerca" del Partito Democratico proposta dall'allora neo segretario Pier Luigi Bersani. Nel 2013 è eletta alla Camera dei Deputati come capolista in Toscana per il Partito Democratico, si dimette da Rettore della Scuola Superiore Sant'Anna ed entra in aspettativa come professore universitario, senza remunerazione. Dal 2013 al 2018 (XVII Legislatura) è eletta Deputato ed è membro della Commissione Affari Esteri ed Europei. Alle elezioni politiche del 2018 non è più ricandidata.

Carrozza è autrice di numerose pubblicazioni e brevetti, responsabile di progetti europei, cofondatrice di spin off accademici, presidente di società scientifiche e di panel di esperti. Insegna e conduce ricerche negli atenei più prestigiosi al mondo, dall'MIT di Boston all'università di Tokyo.

La neo presidente del Cnr è membro di società scientifiche internazionali nell'ambito della bioingegneria e della robotica, come l'IEEE Engineering in Medicine and Biology Society (EMBS) e l'IEEE Robotics and Automation Society (RAS). Carrozza è anche esperta del panel in Ingegneria dello European Research Council.

E' anche docente presso la Scuola di Politiche (SdP) nata nel 2015 da un'idea di Enrico Letta. Carrozza è componente del Consiglio di amministrazione di Piaggio SpA ed è direttore scientifico dell'IRCSS Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus.

Messa: ora Cnr nel pieno delle sue funzioni
Con la nomina del presidente, il Consiglio nazionale delle Ricerche (Cnr) "torna a essere nel pieno delle sue funzioni organizzative e gestionali, oltre che scientifiche": lo rileva in una nota il ministro per l'Università e la Ricerca, Maria Cristina Messa. "Voglio augurare buon lavoro al neo Presidente e ringrazio il Presidente Massimo Inguscio per il grande lavoro svolto in questi anni".

Bianchi: buon lavoro a Carrozza, scelta è ottima notizia per il Paese
"Congratulazioni e auguri di buon lavoro alla Professoressa Maria Chiara Carrozza, che conosco e stimo da molti anni". Lo dichiara il Ministro dell'Istruzione, Professor Patrizio Bianchi. "La scelta di una donna alla guida del CNR è un'ottima notizia per il nostro Paese, che deve saper valorizzare tutte le sue competenze. È anche un messaggio positivo e di ispirazione per le nostre studentesse", conclude il Ministro.

Condividi