Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/rimini-accoltellamento-bus-gravi-bimbo-di-sei-anni-fef8429b-6e00-4be1-bfc5-45137ae88751.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Cinque in totale i feriti

Rimini, accoltellamento nel bus: fuori pericolo bimbo di sei anni

L'aggressore somalo ammette di aver fatto uso di cocaina

Condividi
Un bimbo di 6 anni accoltellato alla gola, altre quattro persone ferite,  scene di panico tra i turisti in un sabato al mare di fine stagione: sconcerto e rabbia a Rimini e condanna della politica dopo che un 26enne originario della Somalia è stato arrestato per tentato omicidio, lesioni e rapina. Gli investigatori della squadra Mobile di Rimini sono al lavoro per capire l'origine del gesto e ricostruire la 'storia' dell'indagato. Al momento sembra esclusa la pista del terrorismo.

L'aggressore somalo ha ammesso di aver fatto uso di cocaina prima del raptus di violenza. Il suo interrogatorio è durato pochi minuti, poiché non è stato trovato un interprete. In un inglese stentato ha tuttavia ammesso l'uso della sostanza stupefacente. Ora si trova ora nel carcere riminese dei Casetti in attesa martedì dell'udienza di convalida davanti al Gip. Sul 26enne pesano le accuse di lesioni aggravate, tentata rapina e tentato omicidio in particolare nei confronti del bambino.  

Lo straniero  era arrivato in Europa nel 2015 e aveva fatto domanda di asilo in vari Paesi. In Italia si trovava da qualche mese,  aveva chiesto lo status di rifugiato, ed era ospite di una struttura della Croce Rossa. Il 26enne non avrebbe precedenti specifici ma gli agenti stanno setacciando anche il suo passato per rilevare altri eventuali comportamenti aggressivi e violenti.
 
Il bimbo di sei anni accoltellato alla carotide è figlio di una coppia originaria del Bangladesh e domattina avrebbe iniziato il suo primo giorno di scuola. "Una famiglia che vive ore drammatiche per il figlio, fatta di persone di grande dignità", dice Jamil Sadegholvaad, assessore comunale di Rimini. "Una storia di integrazione riuscita", aggiunge. Il bimbo, secondo quanto hanno riferito i sanitari, ora sarebbe fuori pericolo. Il piccolo è stato operato nella notte all'Ospedale Infermi, è ricoverato in Rianimazione, rimane in prognosi riservata ma non sarebbe in pericolo di vita. 
 
Il tutto è avvenuto ieri pomeriggio in pochi minuti. Il 26enne era sull'autobus numero 11 tra Riccione e Rimini, senza biglietto quando avvicinato da due controllori donne, ha estratto un coltello e le ha colpite con due fendenti. Un colpo alla spalla e l'altro di striscio al collo. Poi è scappato nella zona del lungomare. Ha minacciato due automobilisti nel tentativo di dileguarsi in auto. Ma non ci è riuscito. Nella fuga a piedi ha accoltellato altre due persone ed un bimbo.  Il piccolo, 6 anni, colpito alla gola è arrivato in condizioni molto gravi all'ospedale Infermi di Rimini. La lama gli ha reciso la giugulare. Il somalo è stato bloccato e arrestato dalla polizia mentre si trovava a bordo del Metromare.  
Condividi