Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/roma-estorsioni-ai-locali-del-centro-e-riciclaggio-arrestato-il-senatore-de-gregorio-e-altre-8-persone-7ce4c053-418b-4d1b-ba74-9bb40b15e904.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Inchiesta della Dda di Roma

Estorsioni ai locali del centro e riciclaggio: arrestato l'ex senatore De Gregorio e altre 8 persone

Indagine durata due anni, sequestrati circa 480 mila euro.  Venerdì l'interrogatorio di garanzia di De Gregorio nel carcere di Regina Coeli.

Condividi
E' fissato per venerdì l'interrogatorio di garanzia per l'ex senatore Sergio De Gregorio, arrestato mercoledì su richiesta della Dda di Roma. Il gip lo ascolterà nel carcere di Regina Coeli,  dove si trova detenuto. Nei confronti dell'indagato le accuse sono di estorsione, riciclaggio e autoriciclaggio.

De Gregorio, ex senatore già in forza al Pdl e altre 9 persone sono stati arrestati dai poliziotti della Squadra Mobile nell'operazione coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma. Le indagini sono durate circa due anni e hanno portato alla luce casi di estorsione ai danni di due bar della capitale e il reimpiego di oltre 470mila euro all'interno di società legate agli indagati, "il cui punto di riferimento - spiegano gli investigatori - è l'ex senatore De Gregorio attorno al quale ruotano le dinamiche criminali del gruppo".

Contestualmente all'esecuzione delle ordinanze restrittive della libertà personale, è stata data esecuzione al decreto di sequestro preventivo delle quote sociali, dei conti correnti e del complesso aziendale dei beni facenti parti del patrimonio di alcune società e al sequestro dei soldi.

Gip: "De Gregorio ha caratura criminale eccezionale"
"Sergio De Gregorio si conferma punto di riferimento indiscusso, lo stratega del gruppo, sempre pronto a 'sistemare' le cose". A scriverlo il gip di Roma, Antonella Minunni, in un passo dell'ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell'ex senatore. "E' lui che risolve le questioni sorte all'interno del gruppo - continua il giudice - e che suggerisce ogni volta le strategie difensive, è recidivo, avendo riportato, tra l'altro, condanne per corruzione in atto contrario ai doveri d'ufficio. Ha una caratura criminale e scaltrezza davvero  eccezionale". 

L'indagine dei poliziotti della Squadra Mobile è stata coordinata dal procuratore di Roma, Michele Prestipino, dal procuratore aggiunto Ilaria Calò e dal pm Francesco Minisci.
Condividi