Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/sassano-salerno-bar-morti-minorenni-e67d750c-73e3-4aad-9fa2-b88448a047be.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Fra le vittime 3 minorenni

Salerno: ubriaco piomba con l'auto a folle velocità dentro un bar, 4 giovani morti

L'incidente nel Comune di Sassano. La vettura, lanciata a folle velocità, è finita contro il locale travolgendo un gruppo di giovani. Una delle vittime era il fratello quindicenne del conducente dell'auto che, risultato positivo al test dell'alcol, è stato arrestato con l'accusa di omicidio plurimo volontario

Condividi
Sassano (Salerno) Tragedia nel salernitano. A Silla, frazione di Sassano, un'auto ha travolto e ucciso quattro ragazzi che erano seduti al tavolino di un bar dove stavano seguendo le partite di calcio in tv. Nell'impatto sono morti i due figli del titolare del locale: Nicola e Giovanni Femminella, di 22 e 16 anni. Le altre due vittime sono Luigi Paciello, fratello quindicenne del conducente dell'auto e Daniele Paciello, di 14 anni, che però non è un parente di questi ultimi. A Gianni Paciello, il 22enne alla guida della Bmw, era già stata ritirata la patente per il coinvolgimento in un altro incidente stradale.

Tre sono morti sul colpo, uno durante il trasporto in ospedale
Solo Nicola Femminella era ancora vivo all'arrivo dei soccorsi, ma è morto durante il trasporto in ospedale. L'impatto ha causato anche diversi feriti.

Malore per il titolare del bar
Il titolare del bar, che era nel locale al momento dell'incidente, ha visto i figli morenti ed è stato colto da malore.

Il conducente positivo al testo alcolemico
Il conducente dell'auto, Gianni Paciello, 22 anni, è rimasto ferito in modo non grave, ed è ricoverato all'ospedale di Polla. Il giovane è risultato positivo al test alcolemico. Lo ha confermato all'Ansa il Procuratore Capo di Lagonegro Michelangelo Russo. L'esame - secondo quanto si è appreso - avrebbe rivelato la presenza di un tasso di alcol tre volte superiore a quello consentito. L'uomo, che gestisce insieme ad alcuni soci un bar non molto lontano dal luogo dell'incidente, è stato arrestato con l'accusa di omicidio plurimo volontario. E' piantonato in ospedale dai carabinieri. Il giovane sarebbe un amante della velocità. Un paio di anni fa, il 22enne era rimasto coinvolto in un incidente stradale in cui era morto un giovane ma, in quell’occasione, sedeva al posto del passeggero e non aveva nessuna responsabilità sull’accaduto.

La dinamica
Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri l'auto ha impattato contro una rotatoria, posta alla fine di un rettilineo imboccato a forte velocità, ed è rimbalzata contro la vetrina del bar. L'impatto è stato attutito parzialmente da un marciapiede, ma l'auto è finita su un tavolino posto davanti alla vetrina, al quale erano seduti quattro giovani. 

Il sindaco di Sassano: "Siamo sgomenti"
Tommaso Pellegrino, primo cittadino del comune campano, ha proclamato il lutto cittadino. "Non sono garantista sul problema della sicurezza stradale - ha detto Pellegrino - serve certezza della pena, perché un fatto del genere è una sconfitta per la prevenzione e le istituzioni. Oggi piangiamo la tragica morte di quattro splendidi ragazzi che conoscevo personalmente - ha aggiunto - sono vicino al dolore di due famiglie distrutte". A Gianni Paciello, il 22enne alla guida della Bmw, era stata ritirata la patente per il coinvolgimento in un altro incidente stradale. "Non credo nella cultura della rieducazione - ha concluso il sindaco di Sassano - questo fatto testimonia che c'è stata una sconfitta sul piano normativo in tema di sicurezza stradale. Siamo sgomenti". 
Condividi