Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/scozia-sturgeon-referendum-su-indipendenza-a503def5-69c8-41f0-9d63-54311d264c19.html | rainews/live/ | true
MONDO

Effetto Brexit

Scozia, Sturgeon chiede nuovo referendum su indipendenza

Il premier Johnson si è detto contrario richiamando i risultati del referendum del 2014 che vide prevalere i no con il 55%, mentre secondo recenti sondaggi il 62% degli scozzesi sarebbe ora favorevole al distacco da Londra

Condividi
Gli scozzesi hanno il diritto di esprimersi in un nuovo referendum sull'indipendenza.

È quanto ha chiesto la first minister della Scozia, Nicola Surgeon, nel suo intervento di apertura al congresso dello Scottish National Party, rilanciando un tema che sicuramente dominerà le prossime elezioni che si terranno a maggio per il rinnovo del Parlamento scozzese.

"Gli scozzesi hanno il diritto di scegliere il proprio futuro", ha affermato la Sturgeon, sostenendo che "l'indipendenza è alla nostra portata e se mostreremo unità di intenti, umiltà e duro lavoro, non sono mai stata così certa che la otterremo".  

Per tutta risposta il premier britannico Boris Johnson ha già chiuso la strada all'ipotesi di una nuova consultazione, ritenendo definitiva quella svoltasi sei anni e vinta dai fautori della permanenza della Scozia nel Regno Unito. Ma se il referendum del 2014 vide una prevalenza del 55% dell'opzione contraria all'indipendenza, i recenti sondaggi indicano che il 62% degli scozzesi sarebbe ora favorevole al distacco da Londra. 


All'inizio di questo mese, gli attivisti scozzesi per l'indipendenza hanno colto i commenti del primo ministro in cui è affermato che la creazione di un parlamento decentrato a Edimburgo è stata "un disastro". In risposta, Sturgeon ha detto che l'unico modo per proteggere il parlamento era "con l'indipendenza".

Le prossime elezioni per l'organo delegato a maggio sono di fondamentale importanza sia per Sturgeon che per Johnson, con l'SNP che sostiene che una vittoria alle urne fornirà un mandato per l'indipendenza. Giovedì ha detto che potrebbe tenersi un referendum "nella prima parte" della prossima sessione parlamentare. "Il popolo scozzese ha il diritto di scegliere il proprio futuro. Concentriamo ora tutti i nostri sforzi per assicurarci di realizzare quel paese migliore che loro e le generazioni future meritano", ha detto Sturgeon. 
Condividi