Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/scuola-la-notte-bianca-del-liceo-classico-f5a8602f-c20e-4f9e-9917-b33939c674ed.html | rainews/live/ | true
CULTURA

Aderiscono oltre 430 istituti

​Scuola, la notte bianca del liceo classico

L'iniziativa è giunta alla sesta edizione

Un busto di Aristotele
Condividi
Dalle 18 alle 24, torna con la sua sesta edizione la "Notte bianca dei licei classici", che si svolge in contemporanea in oltre 430 istituti in tutta Italia. "Ars longa, vita brevis" il titolo che accompagna le innumerevoli iniziative - spettacoli, recital e tenzoni - organizzate per dimostrare quanto la cultura classica sia sorprendentemente viva ed istruttiva per capire il nostro presente.

Tra le curiosità, la tombola con vocaboli greco-romani e la taberna vinaria con degustazioni ispirate all'antica Roma organizzate al liceo "Manara" di Roma.

Per l'occasione, inoltre, il vice sindaco e delegato alle scuole di Città metropolitana di Roma, Teresa Zotta, ha autorizzato "a garantire l'accensione straordinaria dei
riscaldamenti in dieci Licei di Roma e provincia per consentire lo svolgimento dell'iniziativa" ossia "Lucrezio Caro", "Orazio", "Aristofane", "Catullo", "Dante Alighieri", "Giulio Cesare", "Mameli", "Tacito" di Roma e "Vian" di Bracciano e "Calamatta" di Civitavecchia.

Antonio Iaconianni, dirigente del liceo classico "Telesio" di Cosenza, sottolinea che "il fatto, poi, che siamo in rete con oltre 430 licei in tutta Italia ci rende partecipi di un sogno: l'attualità e la grandezza della cultura classica è un'occasione che il nostro Paese non può perdere".

L'iniziativa è nata in Sicilia. "Lo studio della cultura umanistica, in un momento storico così complesso e mutevole, è più che mai attuale e, soprattutto, necessaria - spiega l'assessore regionale all'Istruzione Roberto Lagalla - perché la giusta interpretazione del presente non può prescindere da un'attenta lettura e conoscenza dei fatti storici che l'hanno preceduto".

"Gli studi classici nutrono le menti dei giovani, favoriscono lo sviluppo del pensiero critico e le rendono pronte a reinterpretare la realtà, per sviluppare soluzioni innovative ed immaginare possibili scenari futuri - prosegue - Questo è il messaggio che oggi voglio trasmettere agli studenti che spero affrontino i loro studi con dedizione e soprattutto con vivace curiosità, perché solo la conoscenza può offrire loro i migliori strumenti per costruire il proprio futuro".
Condividi