Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/senato-conte-recovery-fund-425cb071-cede-4000-82b2-85eba53b58e0.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Comunicazioni in vista del Consiglio europeo

Senato, Conte: "No rinvii per Recovery Fund, è occasione senza precedenti"

Condividi
"L'Europa è chiamata a rimanere unita, insieme dobbiamo essere determinati in questa fase di recrudescenza del Covid e di auspicato rilancio della nostra economia. Dobbiamo continuare a lavorare speditamente sul piano dell'attuazione normativa del piano Next Generation Eu. Tutti gli stati membri devono agire con coerenza e lealtà nel rispetto delle decisioni dello scorso 21 luglio". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel corso delle comunicazioni in Senato in vista del Consiglio europeo del 15 e 16 ottobre.

"E' un obbligo morale per non dimenticare le migliaia di vittime e per offrire una prospettiva migliore alle nuove generazioni di europei. Continuiamo a sostenere lo sforzo dei vertici delle istituzioni comunitari volti ad evitare i rinvii dell'operatività. Non possiamo permettere ritardi a causa dell'utilizzo divisivo principi come lo stato di diritto. Questo progetto di rilancio - ha aggiunto - costituisce una occasione senza precedenti per riportare l'Italia su un sentiero di crescita e sviluppo sostenibile".

"Premialità per chi rispetta i tempi"
"Valuterò con attenzione le proposte della relazione" del Parlamento sul Recovery fund, "soprattutto nel punto che riguarda la premialità per chi rispetta i tempi e la penalità per chi non lo fa" nella realizzazione delle opere.

"A Consiglio Ue discutere di vaccino"
La "distribuzione del vaccino" contro il Covid "a livello europeo" dovrà essere uno degli argomenti in discussione al prossimo Consiglio Ue. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte in Senato.

"Misure nazionali abbiano sostegno Ue"
"Confermerò la convinzione che le misure nazionali volte al contenimento del contagio debbano contare su una cornice europea di sostegno sanitario ed economico efficace".

"Occasione senza precedenti"
"Questo progetto di rilancio dell'economia europea rappresenta una occasione senza precedenti per riportare l'Italia sul percorso di crescita in direzione di uno sviluppo sostenibile, equo e inclusivo. La doppia sfida posta dalla transizione ecologica e digitale è centrale per l'elaborazione del piano". "Una attenzione cruciale - ha sottolineato il premier - sarà dedicata a valorizzare il primato italiano nel settore dell'economia circolare, all'efficienza energetica nell'edilizia pubblica e privata, con la conferma del bonus edilizio e provvedimenti per la tutela del territorio e del patrimonio idrico". "Oltre a rilanciare e raffinare misure già vigenti, penso - ha proseguito - al pacchetto transizione 4.0: particolare attenzione verrà posta sulle competenze digitali ella pubblica amministrazione e nel comparto produttivo e agli investimenti per colmare il gap nella connettività fissa e mobile: non possiamo tollerare che il nostro Paese sia agli ultimi posti in queste classifiche". Per Conte occorre "cogliere le opportunità offerte dalle tecnologie digitali, cruciali per le generazioni future".

"Piano ad hoc per governance"
"Il governo prevede un assetto normativo ad hoc per la governance, l'attuazione e il monitoraggio del piano che sarà sottoposto alla valutazione del Parlamento"..

"Brexit, resta poco tempo, ma no accordo a ogni costo"
Sulla Brexit "rimane poco tempo", ma serve "saggezza e lungimiranza da entrambe le parti", perché "scenario senza accordo dobbiamo preferire un accordo, ma non a ogni costo".

"Su scostamento bilancio confido nella collaborazione dell'opposizione"
"Auspico che il clima di leale collaborazione tra tutti i gruppi parlamentari registrato durante la fase più dura della pandemia possa conservarsi anche in vista del voto sul prossimo scostamento di bilancio che rappresenta un passaggio fondamentale per assicurare le risorse necessarie ad affrontare le sfide che purtroppo la pandemia ci prospetta ancora".

"Tutti i membri Ue devono agire con lealtà"
"L'Europa è chiamata a rimanere unita. Insieme dobbiamo essere quanto più determinati in questa fase di recrudescenza del Covid e di rilancio delle nostre economie. Dopo avere dato una risposta ambiziosa alla crisi pandemica, dobbiamo lavorare speditamente sul piano di attuazione della normativa Next generaiton Ue. Tutti dobbiamo agire con coerenza e lealtà nel rispetto degli impegni presi il 21 luglio: è un obbligo morale per non dimenticare le migliaia di vittime della pandemia e offrire una prospettiva migliore alle nuove generazioni europee".

Migranti
"E' opportuno che il partenariato tra Unione europea e Unione africana si rifletta in una migliore cooperazione in materia migratoria".

Aumenti stipendi Chigi
Ancora nessuna decisione sul contratto dei dirigenti della Presidenza del Consiglio, ma in ogni caso si tratterebbe di un rinnovo del contratto scaduto nel 2009, con somme già stanziate nel 2016. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, incontrando i giornalisti a palazzo Chigi, in risposta ad una domanda in merito. "Non seguo direttamente la questione, ho raccolto informazioni. Più che di aumento si parla di rinnovo del contratto, scaduto dal 2009. Come in altri settori della P.a. c'è un negoziato in corso che non conduco io né la presidenza del COnsiglio, ma l'Aran. Le somme sono già state stanziate nel 2016, non da me, che non c'ero ancora. Detto questo, non è stato ancora deliberato nulla, c'è un negoziato in corso. Forse lei fa riferimento ad alcune ipotesi di incrementi stipendiali che non sono state deliberate e neppure proposte dall'Aran. È un discorso tutto da definire".
Condividi