Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/sileri-super-green-pass-anche-per-zona-bianca-4259d829-c988-45fd-8426-918f4f1961fa.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Lotta alla pandemia

Sileri: "Super green pass anche per la zona bianca"

"Tutte le attività resteranno aperte, ma è chiaro che saranno precluse ai non vaccinati", ha  detto il sottosegretario alla Salute

Condividi
"Il super Green pass" ci sarà "già  in zona bianca" e "nell'evoluzione della zona in giallo o arancione  l'essere vaccinati darà dei vantaggi", cioè il "poter accedere a tutte le attività che altrimenti sarebbero precluse. Quindi tutto rimane  aperto, ma è precluso a coloro che non hanno la vaccinazione o non  sono guariti". Lo ha detto a 'Timeline' su Sky Tg24 il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri. "In bianco al momento restrizioni non vi sono - ha anticipato Sileri - vi sarà sovrapposizione tra il bianco e il giallo, nel senso che  l'unica cosa che vi sarà di diverso tra il bianco e il giallo  è l'utilizzo della mascherina  all'aperto", ha detto ancora il sottosegretario alla Salute. Perché per esempio "la regola che prevedeva che in zona  gialla al ristorante al chiuso al tavolo dovesse esserci un massimo di 4 persone non varrà chiaramente per chi è vaccinato".

Vaccino ai bambini 5-11 anni ai primi di dicembre
"Sul vaccino ai bambini è verosimile che la decisione venga anticipata di uno o 2 giorni rispetto a quello che s'era detto, cioè il 29 novembre, insomma è imminente, direi che ai primi di dicembre sarà disponibile il vaccino per la fascia d'età tra i 5 e gli 11 anni. E per loro non è previsto Green Pass o obbligo". ha detto il sottosegretario alla Salute. “Bisogna vaccinare i bambini perché se si ammalano c’è il rischio che abbiano complicanze anche gravi. E bisogna parlare del Long Covid, perché forse il 40enne non va in terapia intensiva, ma così come nei bambini dopo ci possono essere dei disturbi che durano a lungo, perché il virus attacca più organi”. ha aggiunto.

 "Dal punto di vista logistico per vaccinare i bambini verranno utilizzati in gran parte gli hub esistenti con dei percorsi dedicati ai piccoli. Serve un'informazione trasparente e spiegare ai genitori perché serve fare la vaccinazione", ha detto Sileri.

Non credo arriveremo a obbligo generalizzato vaccino
"Non credo che arriveremo all'obbligo vaccinale generalizzato perché al momento non ce n'è bisogno. La dose booster, che arriverà a riguardare tutte le fasce d'età, è una possibilità che viene offerta alla popolazione, per le categorie che hanno già l'obbligo anche la terza dose dovrebbe essere obbligatoria", ha detto il sottosegretario alla salute.

D'accordo con Spahn, "guariti, vaccinati o morti'' 
"Sono d'accordo con quello che è stato detto in Germania: finiremo questa quarta ondata o vaccinati, o guariti o morti. Senza se e senza ma. E manca anche una parte perché anche chi è guarito potrebbe portarsi appresso il long Covid",  ha detto Sileri commentando le parole del ministro della Salute tedesco Jens Spahn.

A Natale riceverò solo vaccinati in casa mia. Super Green pass sarà temporaneo
"A Natale consentirò che entrino a casa mia solo persone che sono vaccinate, non voglio mettere a repentaglio la salute dei miei figli, né la salute dei miei genitori. Bisogna ridurre le chance che qualcuno mi porti il virus a casa. Consigliamo poi di usare la mascherina Ffp2 sui mezzi pubblici, lo consigliamo ma non c'è l'obbligo. Il super Green Pass durerà un periodo ristretto di tempo, cioè sarà temporaneo". ha detto ancora il sottosegretario alla Salute. 
 
Condividi