Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/spagna-baleari-stop-happy-hour-ibiza-maiorca-turismo-alcolico-80af9ad4-2630-4ae8-a718-82f5408a6205.html | rainews/live/ | true
EUROPA

Giro di vite anche contro il "balconing"

Spagna: stop all'happy hour a Ibiza e Maiorca

 Nuove misure per combattere il turismo alcolico alle Baleari

Condividi
Giro di vite sulla vendita di alcolici in tre delle località più frequentate di Ibiza e Maiorca. Le autorità locali delle due isole Baleari hanno, infatti, deciso di vietare l'happy hour e i tour dei pub organizzati - i cosidetti 'pub crawl' importati dalla Gran Bretagna - per mettere un freno al fenomeno del 'turismo alcolico'. Lo riporta El Pais. Si tratta, dicono le autorità locali, della prima legge del genere in Europa.

Da ora in avanti i locali a Playa de Palma e Magaluf (Maiorca) e Sant Antoni (Ibiza) che infrangeranno la legge rischiano di pagare una multa fino a 600.000 euro e la chiusura per tre anni. Le nuove norme prevedono inoltre che i negozi che vendono alcol restino chiusi dalle 21 alle 8 e che siano eliminati tutti i distributori automatici di bevande alcoliche. 

Vietato anche il 'balconing', la folle pratica di spostarsi da un balcone all'altro o buttarsi dalla finestra o dal balcone di un albergo per centrare una piscina sottostante che, negli ultimi anni, ha mietuto diverse vittime fra i turisti, per lo più molto giovani. 

La legge pone fine a prodotti che erano regolari negli ultimi anni come escursioni etiliche, offerte 2x1, happy hour o open bar. Per interrompere queste pratiche, la pubblicità e le promozioni nei locali turistici sono vietate.  

Ci sono però delle eccezioni: matrimoni, battesimi, comunioni e convegni professionali che si svolgono in hotel e ristoranti.
Condividi