Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/svizzera-proiezioni-62-per-cento-si-a-legge-anti-omofobia-989ea7c3-fba3-4bdb-be4e-6ab8398d3582.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il voto

Referendum Svizzera, 63% sì a legge anti-omofobia

A seguito del referendum l'omofobia sarà sanzionata come il razzismo. La legge attuale si applica solo per la discriminazione religiosa o razziale

Condividi
Con il 63,1% di sì gli elettori della Confederazione elvetica hanno approvato, nell'odierno referendum, la proposta di legge per rendere punibile la discriminazione omofobica sul territorio svizzero. La comunità Lgbt otterrà una maggior protezione nei confronti di chi insulterà, attaccherà o escluderà pubblicamente le persone per il loro orientamento sessuale.

I voti a favore sono stati 1.413,609. L'opposizione, uscita sconfitta col 36,9% dei consensi (827.361), era più radicata nelle zone rurali della Svizzera centrale e orientale. I più alti tassi di approvazione sono stati registrati nelle regioni e nelle aree urbane di lingua francese e italiana.

La legge attuale puniva solo la discriminazione religiosa o razziale. Gli attivisti della comunità Lgbt hanno descritto il risultato come un "chiaro segnale contro l'odio" e hanno aggiunto che continueranno la loro lotta politica per il matrimonio tra persone dello stesso sesso, tema che sarà discusso il prossimo mese in Parlamento. Gli oppositori hanno sostenuto che la legge "mina il diritto alla libertà di parola e che la comunità Lgbt non ha bisogno di una protezione legale speciale".
Condividi