Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/sydney-opera-house-illuminata-bandiera-italiana-0f3a77b3-28fe-46f6-be4c-e15bb3903801.html | rainews/live/ | true
MONDO

Festa della Repubblica

Sydney, l'Opera House illuminata con la bandiera italiana

"Non riesco a pensare a un modo migliore per il New South Wales di mostrare sostegno all'Italia e alla nostra comunità italiana locale che accendere la nostra icona più famosa", ha dichiarato il vicepremier, John Barilaro

Foto di Rocco Perna
Condividi
di Camilla Lucchi L'opera House di Sydney si illumina con i colori della bandiera italiana in occasione del 2 giugno. Nonostante l’Australia sia riuscita finora a tenere sotto controllo la pandemia di Covid-19, gli eventi che prevedono una vasta partecipazione di pubblico sono ancora regolati e, spesso, rinviati a tempi migliori. Non ha fatto eccezione la Festa della Repubblica, tradizionalmente organizzata e celebrata con entusiasmo dalla consistente comunità italiana, che per il secondo anno consecutivo è stata annullata. Ciononostante il 75esimo anniversario della Repubblica italiana viene celebrato e il simbolo della prima metropoli australiana è stato illuminato con il tricolore, grazie ad una iniziativa del Console generale italiano a Sydney, Andrea De Felip.

"Mentre la realtà di vivere attraverso una pandemia ha limitato le festività pianificate e le opportunità di viaggio, non riesco a pensare a un modo migliore per il NSW di mostrare sostegno all'Italia e alla nostra comunità italiana locale che accendere la nostra icona più famosa", ha dichiarato il vicepremier del New South Wales, John Barilaro (di chiara origine italiana).

“Il New South Wales e l'Italia hanno forti legami culturali ed economici e una storia comune, che risale a quando James Matra e Antonio Ponto si imbarcarono sull'Endeavour nel 1770. La comunità italo-australiana dà un contributo sostanziale al NSW, con oltre un quarto di tutti i residenti italiani nati in Australia che vivono nel NSW e solide relazioni commerciali bilaterali”.

Il Console De Felip ha diffuso un comunicato nel quale si legge “Cari Connazionali e Amici, oggi celebriamo i 75 anni della Repubblica Italiana. Anche quest’anno non è stato possibile organizzare a Sydney il consueto ricevimento. Il rischio di contagio che ancora incombe, specialmente sui grandi eventi, pur in una situazione di quasi completa normalizzazione, mi ha infatti indotto a sospendere i preparativi (…). Ciò non significa ovviamente intaccare minimamente il significato della ricorrenza. Essa può e deve essere occasione per una riflessione sul cammino fatto dal nostro Paese sin qui, con un pensiero commosso a tutte le vittime della pandemia e la riconoscenza per tutti coloro che con il loro valoroso impegno hanno aiutato l’Italia a superare questa terribile prova.” 

Dal canto suo, il governo dello stato del New South Wales (NSW), che ha come capitale Sydney, ha però pensato di offrire un suo speciale contributo alla collettività, illuminando al tramonto con i colori della bandiera italiana l’Opera House, l’edificio più noto e suggestivo della baia di Sydney.

Nelle parole della Premier del NSW Gladys Berejiklian, figlia di immigrati armeni, “il 75esimo anniversario della Festa della Repubblica è un evento significativo nella storia dell’Italia moderna e vogliamo cogliere questa opportunità per ringraziare la comunità italo-australiana per il suo contributo al NSW”.

La comunità italiana in Australia conta oltre un milione di persone fra prima, seconda e terza generazione, su una popolazione totale di circa 25 milioni di abitanti ed è attiva con successo in tutti i campi, dell’imprenditoria alla cultura, dalla politica alle professioni, fino allo sport.

 
Condividi