Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/tenta-suicido-parscale-ex-capo-comunicazione-trump-6caf859e-956b-475a-a70f-b3a524ed8e84.html | rainews/live/ | true
MONDO

Tenta suicidio ex capo della comunicazione di Trump: salvato

Brad Parscale è stato licenziato a giugno dopo il flop del comizio a Tulsa

Condividi
L'ex manager della campagna elettorale di Donald Trump, Brad Parscale, è stato fermato dalla polizia di Fort Lauderdale, in Florida, e ricoverato in ospedale dopo essersi barricato nella sua abitazione ed aver minacciato con un'arma di suicidarsi. L'allarme era stato lanciato dalla moglie di Parscale. 

 Parscale è stato sollevato dall'incarico dopo una manifestazione elettorale di Donald Trump a Tulsa, in Oklahoma, che è stata ampiamente criticata, sia per la bassa partecipazione sia per il discorso del presidente, considerato sconclusionato. Tuttavia, è rimasto un componente importante del team della campagna."Brad Parscale è un membro della nostra famiglia e lo amiamo tutti. Siamo pronti a sostenere lui e la sua famiglia in ogni modo possibile", ha detto il direttore delle comunicazioni della campagna di Trump, Tim Murtaugh, al quotidiano South Florida Sun Sentinel. "I disgustosi attacchi personali dei democratici e dei 'Rino' ("Repubblicani solo di nome") scontenti hanno fatto molta strada e dovrebbero vergognarsi di quello che hanno fatto a quest'uomo e alla sua famiglia", ha aggiunto.
Condividi