Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/tim-socio-di-maggioranza-vivendi-nessuna-dismissione-delle-quote-collaboriamo-con-autorita-italia-b9330532-1997-4660-9c1d-da7c2db6a202.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

L'offerta per il 100% del gruppo

Tim, il socio francese: nessuna dismissione quote, collaboriamo con autorità italiane

Vivendi: non dismetteremo, siamo investitori di lungo termine: Giorgetti: governo valuterà interesse pubblico quando ci sarà piano dettagliato

Condividi
Vivendi "ribadisce la propria volontà di collaborare con le autorità e istituzioni italiane per il successo della società". Lo afferma un portavoce della media company azionista del gruppo Tim. Nessuna dismissione della quota, quindi, per il socio francese.

Vivendi, socio di maggioranza dell'azienda di telecomunicazioni mette fine - almeno per il momento -  alle prospettive di una possibile vendita della partecipazione al fondo americano Kkr dopo l'offerta di acquisto del 100% delle azioni dell'ex monopolista a 50 centesimi l'una. Il gruppo guidato da Vincent Bolloré, che tuttora detiene una quota di oltre il 23,7% delle azioni, non avrebbe intenzione di cederle ad un prezzo inferiore a quanto pagato all'epoca. Per quanto riguarda l'attuale offerta indicata da Kkr per Tim, il portavoce di Vivendi fa sapere, come già emerso ieri, la posizione della media company francese: "non rispecchia il reale valore di Tim".

L'asset è fondamentale per i fondi europei del Piano nazionale di ripresa e resilienza per la transizione digitale, mentre si attende il Cda di venerdì. Intanto i sindacati il primo dicembre saranno ricevuti dall'azienda  e chiedono l'intervento del Governo a garanzia dei livelli occupazionali - 40mila lavoratori diretti e 60 mila con l'indotto - e si dicono pronti alla mobilitazione. 

Giorgetti: offerta Kkr, aspettiamo dettagli
"La lettera la definisce come amichevole, ma aspettiamo i dettagli per vedere in che cosa consiste. È difficile parlare di una cosa che manca di elementi sostanziali". Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, a margine di un evento a Milano. 

Per quanto riguarda Tim "il Governo valuterà giustamente l'interesse pubblico che è sotteso a una rete che ha profili anche strategici quando l'opa ci sarà e quando il piano sarà dettagliato. In questo momento c'è soltanto una manifestazione di interesse, vedremo le decisioni che adotterà il consiglio di Tim venerdì", ha aggiunto. "Astraendoci dal caso di Tim, perché il Governo non vuol dare alcun tipo di valutazione, siamo in presenza di una società quotata in Borsa, è molto positivo. Anch'io nella mia attività in giro per il mondo cerco di convincere gli investitori a livello internazionale che l'Italia è un posto dove investire", ha concluso Giorgetti. 

Fonti: Kkr focalizzata solo su offerta del 21 novembre
Fonti vicino al dossier Tim dicono che Kkr "è totalmente e solamente focalizzata sull'offerta presentata al board di Tim il 21 novembre ". Il fondo ha presentato in quell'occasione una manifestazione  di interesse, non vincolante e indicativa, sul 100% del capitale a un prezzo di 0,505 euro.
Condividi