Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/ue-turchia-rischiato-secondo-incidente-diplomatico-al-pranzo-con-erdogan-michel-e-von-der-leyen-4bb0f44c-caa5-4599-957c-b7830affaadd.html | rainews/live/ | true
EUROPA

Oltre il 'sofagate'

Ue - Turchia, sfiorato secondo 'incidente diplomatico' per Ursula von der Leyen

Al pranzo ufficiale niente posto d'onore ma una semplice sedia per la presidente della Commissione. La gaffe sventata dai partecipanti europei 

Condividi
Un incidente di protocollo al pranzo ufficiale durante la visita al presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che avrebbe messo in imbarazzo una seconda volta la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, è stato sventato dagli europei prima che la leader arrivasse in sala.

Il tavolo era stato apparecchiato per cinque persone su ciascun lato, con due poltrone d'onore, una per il presidente del Consiglio europeo Charles Michel e una per Erdogan, seduti l'uno davanti all'altro. A von der Leyen era stata riservata una sedia piccola  alla destra di Michel, che è stata sostituita all'ultimo momento.  

Al tavolo di Erdogan, accanto a von der Leyen, era stato previsto sedesse l'ambasciatore Ue, mentre a sinistra di Michel due dei suoi consiglieri diplomatici. In pratica il protocollo è stato preparato come se von der Leyen fosse parte della delegazione di Michel, e non il capo di una istituzione europea.

Per riparare al nuovo incidente protocollare, alla presidente della Commissione è stata destinata una poltrona come quelle di Michel e Erdogan ed è stato aggiunto un posto per un membro del suo staff, tanto che mentre dal lato di Erdogan erano seduti in cinque, sul lato europeo erano presenti in sei.

Il 'sofagate'
'Non è la prima volta che la Turchia accoglie un ospite. Il protocollo applicato nei negoziati in Turchia è stato rispettato' e 'l'organizzazione dei posti a sedere è stata concordata soddisfacendo le richieste dell'Unione europea'. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, secondo una dichiarazione ripresa da Cumhuriyet a proposito dell'incontro ufficiale ad Ankara dove la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, è stata lasciata senza una sedia.  

Sul 'sofagate' interviene l'Ufficio di protocollo del Consiglio europeo per spiegare la propria versione dei fatti. "Il 5 aprile 2021 si è svolto un incontro preparatorio tra il servizio di protocollo presidenziale del Paese ospitante e la parte dell'Ue per l'incontro. Era presente il servizio di protocollo del Consiglio, mentre non era presente la delegazione dell'Unione europea che aveva organizzato la riunione, ad eccezione del responsabile della sicurezza regionale. Era presente anche un addetto alla sicurezza del presidente della Commissione. Era invece assente il servizio di protocollo della Commissione, che generalmente si occupa delle missioni svolte dal presidente della Commissione", spiega l'ufficio di protocollo del Consiglio europeo.

"E' avvenuta una breve visita dei locali, ma le sale riunioni e da pranzo non erano accessibili, nonostante le nostre richieste, perché ritenute troppo vicine all'ufficio del presidente Erdogan", spiega l'ufficio. 

Ppe chiede dibattito
La presidente del gruppo dei Socialisti e Democratici nel Parlamento Europeo, Iratxe Garcìa Perez (Psoe), ha chiesto "un dibattito in plenaria con la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen e con il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel per chiarire che cosa è accaduto" ad Ankara e su "come rispettare le istituzioni dell'Ue". Ne dà notizia la stessa politica spagnola, via social network. "Le relazioni tra Ue e Turchia sono cruciali. Ma sono fondamentali anche l'unità dell'Ue e il rispetto dei diritti umani, inclusi i diritti delle donne", conclude. 
Condividi