Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/usa-le-elezioni-russe-violano-gli-obblighi-internazionali-navalny-21baaef9-150e-4811-89ca-0b46183bbd9b.html | rainews/live/ | true
MONDO

Russia

Gli Usa condannano le elezioni russe: voto non libero ed equo

Il Dipartimento di Stato denuncia: "Limitato pluralismo politico e imposte restrizioni a cittadini". E dal carcere Navalny scrive: "Il voto digitale ha ribaltato i risultati"

Condividi
Il Dipartimento di Stato americano ha condannato, con una nota stampa, il risultato delle elezioni che si sono svolte nella Federazione russa dal 17 al 19 settembre.

"Le elezioni della Duma si sono svolte in condizioni non favorevoli a procedimenti liberi ed equi", si legge nel comunicato ufficiale dove si condanna il governo per avere usato "leggi sulle 'organizzazioni estremiste', sugli 'agenti stranieri' e sulle 'organizzazioni indesiderate' che hanno gravemente limitato il pluralismo politico e impedito al popolo russo di esercitare i propri diritti civili e politici".

Il Dipartimento precisa poi che non riconosce "lo svolgimento di elezioni per la Duma russa sul territorio sovrano ucraino", riaffermando un "incrollabile sostegno all'integrità territoriale" del Paese. Nel comunicato  si aggiunge che sono state emarginate "figure politiche indipendenti", i media, ma anche gli osservatori dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) che dovevano certificare la trasparenza delle operazioni. Vladimir Putin ha ottenuto un'ampia maggioranza elettorale, ma le organizzazioni affiliate al leader dell'opposizione Alexei Navalny sono state messe al bando. Inoltre Apple e Google hanno dovuto eliminare le app di voto legate Navalny, dopo che il Cremlino ha minacciato di arrestare i loro dipendenti.

Navalny: "Il voto digitale è fasullo, ribalta i risultati"
E dal carcere in cui è rinchiuso, rincara la dose con un post su Instagram proprio il leader dell'opposizione: "Il 'robot' sta pensando a lungo. Alle elezioni del 2019, questo 'robot' ha pubblicato i risultati istantaneamente, ma ora sta pensando. È chiaro il perché. Per quanto ho capito, secondo i dati dei seggi elettorali fisici, si può vedere che a Mosca i candidati del 'Voto Intelligente' hanno vinto in 11 circoscrizioni su 15 e a San Pietroburgo in 7 su 8.Pertanto il robot ci ha pensato, si è acceso una sigaretta e ha deciso di rallentare la pubblicazione nell'attesa che le astute manine di Russia Unita falsificassero i risultati in quelli completamente opposti".
Condividi