Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/vaccini-ministero-una-somministrazione-per-chi-ha-avuto-covid-b28bd606-57f9-49ab-998c-faaff2e0566b.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Vaccini. Una somministrazione per chi ha avuto il Covid

Una circolare del Ministero della Salute prevede una somministrazione per chi ha avuto il Covid. La norma non vale per persone con immunodeficienza 

Condividi
Chi ha avuto il Covid può fare una sola dose di vaccino. Cosi una circolare del Ministero della Salute firmata dal direttore della Prevenzione Gianni Rezza. Il documento specifica che una sola somministrazione è possibile "purché la vaccinazione venga eseguita ad almeno 3 mesi di distanza dalla documentata infezione e preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa". 

Questa norma, spiega il Ministero, potrebbe essere rivista qualora dovessero emergere e diffondersi varianti del virus connotate da un particolare rischio di reinfezione. 

Il Ministero spiega che questa disposizione non va applicata ai soggetti che presentino condizioni di immunodeficienza, primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici". In questi soggetti, si legge nel documento, "non essendo prevedibile la protezione immunologica conferita dall'infezione da SARS-CoV-2 e la durata della stessa, si raccomanda di proseguire con la schedula vaccinale proposta (doppia dose per i tre vaccini a oggi disponibili)". 
 
Condividi