Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/verizon-vende-divisione-media-al-gruppo-apollo-passano-di-mano-yahoo-e-aol-7b2a001c-a6a3-4850-b75d-452ed4c5b0d1.html | rainews/live/ | true
TECH

Operazione da 5 miliardi di dollari

Verizon vende la divisione media al gruppo Apollo: nasce la nuova Yahoo

Passano di mano ancora una volta Aol e Yahoo, acquistate da Verizon rispettivamente nel 2015 e 2017. Comprese nell'operazione le testate TechCrunch e Engadget

Condividi
Il gruppo Verizon ha venduto il suo gruppo media ad Apollo Global Management, società di 'private equity' per 5 miliardi di dollari. Verizon Media è, da sola, una delle principali società mondiali di tecnologia e comunicazioni al mondo, comprende brand tradizionali come Yahoo e  Aol (America On Line), nonché aziende leader nel settore della tecnologia pubblicitaria e delle piattaforme multimediali. L'annunciato è stato dato dalle due società in un comunicato congiunto

La branca che Verizon cederà entro la seconda metà del 2021 alla società di private equity comprende, oltre ai colossi di internet dei primordi di Aol e Yahoo, anche i media online tra i più noti in ambienti tecnologici, come TechCrunch, Yahoo Finance e Engadget.

Verizon aveva comprato Aol per 4,4 miliardi di dollari nel 2015, mentre Yahoo era stata acquistata per 4,5 miliardi di dollari nel 2017. Verizon manterrà comunque una quota del 10% nella società nascente, che si chiamerà Yahoo, una volta conclusa l'operazione e continuerà ad essere guidata dal ceo Guru Gowrappan.

La dismissione della divisione media "consentirà a Verizon Media di perseguire in modo aggressivo le aree di crescita e di beneficiare i suoi dipendenti, inserzionisti, partner editoriali e quasi 900 milioni di utenti attivi mensilmente in tutto il mondo", spiega il gruppo.

"Siamo entusiasti di unire le forze con Apollo", dichiara invece Guru Gowrappan. “Gli ultimi due trimestri di crescita a due cifre - continua - hanno dimostrato la nostra capacità di trasformare il nostro ecosistema dei media. Grazie all'esperienza settoriale e alla visione strategica di Apollo, Yahoo sarà ben posizionata per capitalizzare le opportunità di mercato, l'esperienza dei media e delle transazioni e continuare a far crescere la nostra piattaforma di pubblicità digitale a tutto campo. Questa transizione contribuirà ad accelerare la nostra crescita per il successo a lungo termine dell'azienda".

"Siamo entusiasti di contribuire a sbloccare l'enorme potenziale di Yahoo e della sua ineguagliabile collezione di marchi", ha affermato Reed Rayman, Private Equity Partner di Apollo. "Abbiamo un enorme rispetto e ammirazione per il grande lavoro e il progresso che l'intera organizzazione ha compiuto negli ultimi anni e non vediamo l'ora di lavorare con Guru, il suo team di talento e i nostri partner di Verizon per accelerare la crescita di Yahoo nel prossimo capitolo".

"Verizon Media ha svolto un lavoro incredibile nel ribaltare il business negli ultimi due anni e mezzo e il potenziale di crescita è enorme", ha affermato Hans Vestberg, Ceo di Verizon. “La prossima interazione richiede pieno investimento e le giuste risorse. Durante il processo di revisione strategica, Apollo ha fornito la visione e la strategia più forti per la fase successiva di Verizon Media. Ho piena fiducia che Yahoo decollerà nella sua nuova casa".

Secondo i termini dell'accordo, Verizon riceverà 4,25 miliardi di dollari  in contanti, interessi privilegiati per 750 milioni milioni e manterrà una partecipazione del 10% in Verizon Media. La transazione include le attività di Verizon Media, i suoi marchi e le sue attività. La transazione dovrebbe concludersi nella seconda metà del 2021.
Condividi