Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/via-libera-del-senato-a-dl-voto-regionale-con-doppia-preferenza-genere-in-puglia-ca053e35-ec71-4473-88f6-02e626cbd107.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Il decreto legge nella legge elettorale regionale

Ok definitivo del Senato alla doppia preferenza di genere per le regionali in Puglia

Il ministro per gli Affari Regionali Boccia: così anche in Piemonte e Calabria se non faranno da soli. ​Le elezioni per il rinnovo del consiglio della Regione Puglia si terranno il 20 e il 21 settembre prossimi

Condividi
L'Aula del Senato ha definitivamente approvato con 149 voti favorevoli, nessun contrario e 98 astenuti (Lega, Fi e Fdi), il decreto legge che introduce la doppia preferenza di genere nella legge elettorale regionale in Puglia.

In precedenza l'Assemblea aveva respinto la questione pregiudiziale di costituzionalità posta dalla Lega. La norma fa scattare, in particolare, i poteri sostitutivi del Governo e dispone che nel caso in cui siano espresse due preferenze per candidati del medesimo sesso, si procede all'annullamento della seconda preferenza.

Le elezioni per il rinnovo del consiglio della Regione Puglia si terranno il 20 e il 21 settembre prossimi.

La questione della mancata applicazione della doppia preferenza di genere nella scheda elettorale riguarda tuttora anche le Regioni Piemonte e Calabria. E chiudendo la discussione generale sul Dl il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia, ha affermato: "Se non lo faranno loro, lo faremo noi".
Condividi