Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/vie-tesori-borghi-siciliani-fondazione-turismo-enogastronomia-d712b4a2-226a-4b97-a0ce-aeffabee6a5d.html | rainews/live/ | true
CULTURA

Passeggiate, trekking, degustazioni, botteghe artigiane e tour nei borghi

Le Vie dei Tesori: 58 borghi siciliani in mostra

Verranno “raccontati” dalle guide, in presenza o tramite audio guida da ascoltare sul proprio smartphone

Condividi
Partire alla scoperta dei castelli medievali, partecipare al concerto di un ipnotico sitar in una grotta millenaria o ancora salire su una barca dei pescatori e raggiungere una lingua di sabbia in mezzo al mare. Sedersi al tramonto di fronte a un eremo e immaginare i Vespri dei monaci o salire su un calessino e viaggiare per i vicoli, o montare a cavallo e percorrere sentieri. Scoprire come si costruisce un tamburo di pelle di capra o un bastone da passeggio, o ascoltare una ricetta antica dalla viva voce delle nonnine di paese. Lanciarsi da una rupe attaccati a un filo d’acciaio o scendere in un canyon. Visitare un borgo che divenne set con la guida di chi fece da comparsa e scoprire una commovente Madonna del Gagini del tutto inattesa.

La Sicilia da scoprire 
Sono i borghi siciliani, ognuno è diverso dall’altro, e in ciascuno si lascerà un pezzettino di cuore. 58 piccoli centro dell’Isola hanno deciso di mettere sul piatto i rispettivi “tesori” e far rete,  sotto l’egida della Fondazione Le Vie dei Tesori che  da anni punta sulla coesione e collaborazione tra istituzioni e privati, per aprire e “raccontare” i siti della cultura. 

Eccoli quindi i borghi, e ognuno sarà un’esperienza: nell’Agrigentino, Bivona, Burgio, Caltabellotta, Naro, Sambuca; nel Nisseno, Butera, Montedoro, Sutera, Vallelunga Pratameno; nel Catanese, Licodia Eubea, Militello Val di Catania, Piedimonte Etneo; nell’Ennese, si salirà a  Centuripe e Sperlinga. Sui Nebrodi, o comunque nel Messinese, i più piccini, Castelmola, Condrò, Frazzanò, Graniti, poi Mirto, Monforte San Giorgio, Montalbano Elicona, San Marco d’Alunzio, San Piero Patti, San Salvatore Fitalia, Santa Lucia del Mela, Savoca. E il folto drappello del Palermitano, con Baucina, Blufi, Bompietro, Caccamo, Castelbuono, Castellana Sicula,  Castronovo, Collesano, Contessa Entellina, Gangi, Geraci Siculo, Giuliana, Godrano, Gratteri, Isnello, Lercara Friddi, Montemaggiore Belsito, Palazzo Adriano, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Pollina, Prizzi, Roccapalumba, San Mauro Castelverde, Vicari. Chiudono il Ragusano, con Chiaramonte Gulfi e Monterosso Almo e Siracusa, con Buccheri e Portopalo di Capo Passero.

"Borghi dei Tesori Fest" è promosso dalla "Fondazione Le Vie dei Tesori" in collaborazione con tutti i Comuni e Fondazione Con Il Sud, ed è sostenuto da IGT e Fondazione Sicilia con il supporto di Planeta. 
Condividi