L'invasione russa

Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 30

Il conflitto in tempo reale
Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 30
(AP Photo/Felipe Dana)
Una vista dell'interno dell'edificio dell'amministrazione regionale bombardato a Kharkiv, Ucraina
23:32 25 Mar

New York Post: Zelensky potrebbe apparire in video alla serata degli Oscar

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky potrebbe fare una apparizione video, live o registrata, domenica alla serata degli Oscar. Lo scrive il New York Post, precisando che il dibattito in corso è se la cerimonia debba rimanere apolitica o meno. Abc, che trasmette lo show, sarebbe favorevole a dare spazio al leader ucraino, che peraltro è un ex attore. La sua apparizione avrebbe una risonanza planetaria, oltre quella già avuta facendo il tour dei Parlamenti occidentali. Secondo il quotidiano, l'attrice di origini ucraine Mila Kunis, che insieme al marito Ashton Kutcher  ha raccolto 35milioni per i rifugiati ucraini, farà una dichiarazione politica durante la kermesse.

23:24 25 Mar

Unicef: sfollata oltre la metà dei bambini

Oltre la metà dei bambini ucraini sono sfollati dopo un mese di guerra. Lo dice l'Unicef. Il portavoce dell'agenzia Onu, James Elder, parlando alla Cnn ha sottolineato: "Innanzitutto, questi ragazzi hanno bisogno di protezione dalla guerra che continua a infuriare intorno a loro. Si svegliano ogni giorno e c'è un'altra storia dell'orrore di un membro della famiglia da qualche parte in una città che è ancora sotto assedio". E ha aggiunto: "Si stima che 1,4 milioni di persone ora non abbiano accesso all'acqua potabile, mentre 4,6 milioni di persone hanno un accesso limitato all'acqua o rischiano di essere tagliate fuori. Oltre 450.000 bambini di età compresa tra 6 e 23 mesi hanno bisogno di un sostegno alimentare complementare".

23:08 25 Mar

Pentagono: Mosca tenta portare rinforzi da Georgia

Mosca sta cercando di portare rinforzi in Ucraina attingendo alle sue truppe in Georgia: lo ha riferito un alto ufficiale del Pentagono durante un briefing, precisando però di non essere in grado di quantificare i movimenti.

22:47 25 Mar

Ap documenta attacchi russi a ospedali e ambulanze

Nel corso dell'ultimo mese, le forze russe hanno ripetutamente attaccato ospedali, ambulanze, medici, pazienti e neonati in Ucraina, secondo la Associated Press (citata dal Guardian) la quale afferma di aver documentato in maniera indipendente 34 attacchi di questo tipo, che potrebbero pesare su un eventuale processo alla Russia e ai suoi dirigenti per crimini di guerra.

"Per ottenere una condanna - scrive la Ap - i procuratori dovranno dimostrare che gli attacchi non sono incidenti o danni collaterali. Ciò che sta emergendo, documentato giorno per giorno dalla Ap, mostra la prova di un regolare ed implacabile assalto contro un'infrastruttura civile che serve a salvare vite e proteggere i più vulnerabili in Ucraina. I giornalisti della Ap in Ucraina hanno visto di persona i risultati mortali degli attacchi russi a obiettivi civili: i momenti finali di bambini i cui piccoli corpi sono stati dilaniati dalle schegge, o che hanno avuto gli arti strappati; decine di cadaveri tra cui quelli di bambini, ammucchiati nelle fosse comuni. Gli attacchi deliberati agli ospedali saranno una priorità per i procuratori che indagheranno sui crimini di guerra".

22:34 25 Mar

Zelensky: in settimana evacuate 37mila persone

"Durante la settimana siamo riusciti a organizzare 18 corridoi umanitari dalle città bloccate, con cui sono state evacuate 37.606 persone". Così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un discorso video citato da Ukrinform.

 

21:25 25 Mar

Zelensky: "Oltre 16 mila morti russi"

“Il conto dei russi morti ha superato ormai i 16 mila”. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nell'ultimo video pubblicato su Telegram, sottolineando che tra i caduti “ci sono anche comandanti di alto rango”.

21:24 25 Mar

Kiev: anche l'Italia potrebbe essere tra i garanti della nostra sicurezza

Potrebbe esserci anche l'Italia tra i Paesi garanti della sicurezza dell'Ucraina. Lo ha detto in un'intervista con i media georgiani Andriy Yermak, capo di gabinetto del presidente Volodymyr Zelensky. "I membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite devono essere i garanti della nostra sicurezza. Vorremmo aggiungere anche la Turchia, la Germania, il Canada, Israele”. E ci sono “anche informazioni di un interesse dell'Italia a unirsi a questo processo”, ha scritto Yermak su Telegram, secondo quanto riporta l'Ukrainska Pravda.

20:26 25 Mar

Von der Leyen: "Le sanzioni da paesi che hanno metà del Pil mondiale"

Sulle misure contro la guerra russa in Ucraina “ci siamo coordinati con amici, alleati e partner per fare sanzioni su misura, perché i nostri sistemi economici non sono identici ma diversi. Le sanzioni hanno avuto un impatto fortissimo, sono applicate da più di 40 Paesi oggi, più della metà del Pil globale. Quindi, siccome abbiamo sistemi diversi ma lo stesso obiettivo, vogliamo considerare maglie larghe per fare tutto ognuno nel proprio sistema per chiudere le scappatoie” alle sanzioni. Lo ha detto la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen.

20:06 25 Mar

Draghi: "Stiamo cercando la pace, avrò un colloquio con Putin"

“Il modo migliore per dimostrare di volere la pace è cessare le ostilità e sedersi al tavolo“. È netto il premier Draghi durante la conferenza stampa al termine del vertice Ue a Bruxelles. Poi annuncia: ”La pace la stiamo cercando, io la sto cercando veramente. Gli altri leader europei, come francesi e tedeschi, hanno avuto e avrò anch'io colloqui con Putin".

19:30 25 Mar

Colloquio tra Erdogan e Zelensky: "Impegno per l'integrità territoriale dell'Ucraina"

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, in una telefonata con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ha affermato di aver sottolineato l'impegno della Nato per l'integrità territoriale dell'Ucraina al vertice dell'organizzazione di ieri. Lo riporta il Guardian. Erdogan ha detto di aver riferito, in colloqui bilaterali, degli sforzi diplomatici "efficaci" compiuti dalla Turchia. Al centro del colloquio, anche la situazione sul campo e lo stato dei colloqui di pace tra Kiev e Mosca.

18:55 25 Mar

Ucraina, il centro di comando dell'aviazione colpito dai russi

Il centro di comando dell'aviazione ucraina è stato colpito da missili russi. Lo hanno riferito le forze armate di Kiev.

18:53 25 Mar

Papa: "Umanità stravolta, cessi la guerra"

"In quest'ora l'umanità, sfinita e stravolta, sta sotto la croce con te. Il popolo ucraino e il popolo russo, che ti venerano con amore, ricorrono a te, mentre il tuo Cuore palpita per loro e per tutti i popoli falcidiati dalla guerra, dalla fame, dall'ingiustizia e dalla miseria". Consacrando a Maria la Russia e l'Ucraina, papa Francesco ha pregato affinché “cessi la guerra”.

18:27 25 Mar

Parlamento ucraino: liberi i soldati che avevano difeso l'Isola dei serpenti

Secondo informazioni giunte direttamente dal Parlamento ucraino, i marinai ucraini che avevano difeso la strategica Isola dei serpenti sono stati liberati e fanno parte del primo scambio di prigionieri effettuato con Mosca dall'inizio della guerra.

18:14 25 Mar

Anche Spotify sospende i propri servizi in Russia

Anche Spotify ha annunciato la “sospensione totale” dei suoi servizi in Russia, alla luce della nuova legge sui media. Lo riferisce il Guardian, citando un portavoce della società secondo cui, sebbene sia “importante mantenere il servizio operativo per fornire notizie e informazioni fidate e indipendenti nella regione”, la normativa “restringe ulteriormente l'accesso all'informazione, elimina la libertà di espressione e criminalizza certi tipi di notizie”. Questo, ha sottolineato il portavoce, "mette a rischio la sicurezza dei dipendenti Spotify e potenzialmente anche i nostri ascoltatori”.

17:42 25 Mar

Le forze armate ucraine controllano ancora Mariupol

Le forze armate ucraine controllano ancora Mariupol: lo comunica il governatore della regione di Donetsk.

17:38 25 Mar

Il Papa: "Consacro a Maria la Russia e l'Ucraina"

“Dio ha cambiato la storia bussando al Cuore di Maria. E oggi anche noi, rinnovati dal perdono di Dio, bussiamo a quel Cuore”. Con queste parole papa Francesco ha consacrato la Russia e l'Ucraina alla Madonna. “In unione con i vescovi e i fedeli del mondo - ha poi aggiunto Bergoglio - desidero solennemente portare al Cuore immacolato di Maria tutto ciò che stiamo vivendo: rinnovare a lei la consacrazione della Chiesa e dell'umanità intera e consacrare a lei, in modo particolare, il popolo ucraino e il popolo russo, che con affetto filiale la venerano come Madre”.

17:30 25 Mar

Financial Times: "Ufficiale russo investito da un suo soldato con un tank"

Un comandante di brigata russo in Ucraina sarebbe stato ucciso da uno dei suoi stessi uomini, investito da un tank, dopo le pesanti perdite subite dal reparto. Lo riporta il Financial Times e altri media britannici, citando un ufficiale occidentale. Si tratterebbe del colonnello Yuri Medvedev, che era alla guida della 37esima Brigata fucilieri motorizzata. Il fatto, ha riferito la fonte, "da' un'idea del morale dei russi".

16:19 25 Mar

Biden: in gioco non solo l'Ucraina ma la democrazia nel mondo. Il Commander in chief parla alle truppe Usa in Polonia

"La posta in gioco non e' solo la difesa dell'Ucraina ma la democrazia nel mondo" lo ha detto Joe Biden parlando alle truppe Usa in Polonia, ricordando che "siamo nel mezzo di una battaglia tra democrazie e autocrazie".

L'esercito americano "è la forza combattente migliore nella storia del mondo": lo ha detto Joe Biden parlando alle truppe Usa in Polonia, sottolineando che la sua "non è un'iperbole". Il commander in chief, che ha mangiato un trancio di pizza (salamino e jalapeño) con i soldati in mensa, ha raccontato della sua famiglia in Irlanda e di Beau, ricordando di quando da vicepresidente andò a Baghdad, dove suo figlio era di stanza, e notò che non usava il suo cognome. Beau (morto negli anni scorsi di tumore) gli spiegò che farsi chiamare Biden poteva essere un "grattacapo" nel luogo in cui si trovava e che quindi preferiva usare 'Hunter', il cognome da nubile della madre morta (che è anche il nome del fratello).


VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”
 

16:12 25 Mar

Kiev: colloqui difficili ma non rinunciamo a richieste

I negoziati in corso con Mosca sono "molto difficili", ma Kiev "non rinuncerà alle proprie richieste". Lo afferma il governo ucraino. 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”
 

16:09 25 Mar

Casa Bianca: al lavoro su piani in caso la Russia compia attacchi arei a Nato

"Stiamo facendo una pianificazione di emergenza per la possibilità che la Russia scelga di colpire il territorio della Nato in quel contesto o in qualsiasi altro contesto. Il presidente è stato il più chiaro possibile sulla sua assoluta determinazione a rispondere in modo decisivo, insieme agli altri membri della nostra alleanza, se la Russia dovesse attaccare la Nato". Lo ha detto il consigliere per la Sicurezza nazionale statunitense, Jake Sullivan, nel corso del volo verso la Polonia sull'Air Force One. Ha risposto così quando gli è stato domandato se la Russia tenterà di bombardare i convogli che trasportano rifornimenti all'Ucraina via terra attraverso i paesi della Nato.

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”
 

15:52 25 Mar

Dopo la consacrazione a Maria, rintocco delle campane di San Pietro. La diretta streaming su Vatican News in dieci lingue

A conclusione dell'atto di consacrazione dell'umanità, in particolare di Russia e Ucraina al Cuore Immacolato di Maria, presieduta questa sera dal papa, il suono delle campane della Basilica di San Pietro accompagnerà l'invocazione alla Madre di Dio. La supplica alla Madonna per la pace in Ucraina e l'atto di consacrazione, in questa ora buia della guerra, come scritto dal Papa ai vescovi di tutto il modo, raggiungerà ogni angolo del pianeta. La preghiera di Francesco, le sue parole sull'"umanità, sfinita e stravolta" che, in questo momento, ha bisogno di affidarsi alla Vergine e attraverso Lei consacrarsi a Cristo, entreranno, oggi pomeriggio alle 17, dalla Basilica di San Pietro, attraverso i canali vaticani nelle case dei fedeli, che potranno così partecipare alla liturgia penitenziale e all'atto di consacrazione, inseriti nelle "24 ore per il Signore", iniziativa promossa in tutto il mondo dal Pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione. La celebrazione potrà essere seguita attraverso: Vatican News in streaming audio video, in 10 lingue, inglese, francese, spagnolo, italiano, tedesco, portoghese, cinese, arabo, russo e ucraino);  Radio Vaticana webradio, nelle stesse lingue; Radio Vaticana in lingua italiana, sulle frequenze per la zona di Roma, sulla radio digitale (DAB+) in tutta Italia, in onde corte in inglese per l'Africa Centro Orientale, in francese per l'Africa Centrale, in ucraino per l'Ucraina e in russo per la Russia occidentale. All'evento si potrà accedere anche via YouTube Vatican News e Facebook Vatican News, via Satellite e tv per le Americhe, l'Africa, l'Europa, l'Asia. Ebu riceverà da Vatican Media l'audio in lingua ucraina, russa, inglese, spagnola, francese, più originale sound per la diffusione in Europa e verso le Americhe.

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”
 

15:46 25 Mar

Kiev: ucciso un altro generale russo

Un altro generale russo è stato ucciso in Ucraina. Secondo quanto riferisce il consigliere presidenziale Oleksiy Arestovych, si tratta di Yakov Ryezantsev, morto a Chornobaivka, luogo d'intensi combattimenti a Nord di Kherson. Lo riporta il Kyiv Independent.

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

 

15:34 25 Mar

Mosca ha detto ai suoi soldati che la fine della guerra sarà entro il 9 maggio

Nonostante i resoconti diffusi dei problemi affrontati dalle forze di Vladimir Putin in Ucraina, i superiori avrebbero detto ai soldati russi che la guerra deve finire entro il 9 maggio. Lo riporta Sky News. L'esercito ucraino afferma che "è in corso un costante lavoro di propaganda tra il personale delle forze armate della Federazione Russa" che si riferisce alla data nota come il 'Giorno della Vittoria' (della seconda guerra mondiale) celebrato ogni anno con una parata a Mosca.

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”
 

15:30 25 Mar

Consigliere di Zelensky: l'intensità degli attacchi è minore rispetto ai giorni scorsi

"Nelle ultime 24 ore non ci sono stati grandi cambiamenti: sono in corso azioni tattiche nelle quali è in vantaggio l'Ucraina. Il nemico ha cercato di colpire tutto il territorio del paese con razzi e missili aerei, ma loro intensità è minore rispetto ai giorni scorsi". Così il consigliere dell'ufficio del presidente ucraino, Oleksiy Arestovych, nel briefing sull'andamento dei combattimenti. "Mariupol e Cernihiv resistono eroicamente", ha detto Arestovych, rivolgendo poi un "ringraziamento particolare alla difesa territoriale della città di Slavutych, che è riuscita resistere al tentativo di assalire la città".

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”
 

15:21 25 Mar

Mosca: operazione militare speciale sarà portata a termine

"L'operazione speciale militare della Russia in Ucraina sarà portata a termine fino alla fine". Lo ha dichiarato il colonnello generale Sergei Rudskoy, primo vice capo di stato maggiore delle forze armate della Federazione russa in un briefing a Mosca. Lo riporta Ria Novosti. "Le forze armate della Federazione Russa continueranno lo svolgimento pianificato dell' un'operazione militare fino a quando i compiti stabiliti dal comandante in capo supremo non saranno completamente completati", ha affermato Rudskoy.

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”
 

14:57 25 Mar

Mosca: nessun progresso dei negoziati sui nodi politici

"De facto non stiamo facendo progressi sulle principali questioni politiche". Lo ha detto il capo negoziatore russo Vladimir Medinsky, secondo quanto riporta l'agenzia Interfax, a proposito dei colloqui tra Russia e Ucraina. Le posizioni stanno invece diventando "più vicine" su questioni secondarie, ha aggiunto.

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”
 

14:44 25 Mar

Mosca: obiettivo prioritario è il controllo del Donbass. Attacchi in altre regioni per impedire invio di rinforzi a est

Il primo obiettivo per le forze russe in Ucraina è il controllo dell'intera regione del Donbass, nell'est del Paese. Lo ha detto il ministero della Difesa di Mosca citato dalla Tass. "Le forze armate russe si concentreranno sulla completa liberazione del Donbass", si legge in una nota del ministero. Gli attacchi per infliggere perdite alle forze ucraine nei territori assediati, si aggiunge nel comunicato, hanno lo scopo di impedire che Kiev invii rinforzi verso il Donbass.  

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”
 

14:35 25 Mar

Biden è arrivato in Polonia, accolto da Duda

Joe Biden è arrivato in Polonia, all'aeroporto di Rzeszów, dove è stato accolto dal presidente Andrzej Duda. Il commander in chief riceverà un briefing sulla risposta umanitaria alla crisi dei rifugiati ucraini e poi incontrerà le truppe della 82/ma divisione aviotrasportata, che stanno contribuendo al rafforzamento del fianco orientale della Nato. Il leader della Casa Bianca arriverà più tardi a Varsavia, dove domani avrà un bilaterale con Duda e terrà un discorso.

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

 

14:31 25 Mar

Onu: almeno 1.081 civili morti e più di 1.700 feriti in quattro settimane di guerra

Sono più di mille i civili rimasti  uccisi in Ucraina dal 24 febbraio, in quattro settimane di guerra  dall'invasione russa. Il bilancio aggiornato registrato dall'Ufficio  dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite parla di un totale di  almeno 1.081 civili uccisi e 1.707 feriti. Tra le oltre mille vittime  vi sono almeno 165 donne, 48 bambini, 15 ragazze e 30 ragazzi.

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

14:19 25 Mar

Putin: boicottaggio della cultura russa come i roghi nazisti di libri

l presidente russo Vladimir Putin ha paragonato oggi il boicottaggio di eventi culturali russi ed esponenti della cultura russa nei Paesi occidentali ai roghi di libri di cui si resero responsabili i nazisti." L'ultima volta - ha affermato il capo del Cremlino durante un incontro con esponenti del mondo culturale - sono stati i nazisti in Germania, circa 90 anni fa, a condurre una tale campagna di distruzione della cultura indesiderabile. Ci ricordiamo bene delle immagini dei libri bruciati nelle piazze".

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

14:11 25 Mar

Usa: nessuna evidenza di forniture militari dalla Cina alla Russia

"Non abbiamo visto la Cina muoversi e andare avanti per la fornitura di apparecchiature militari alla Russia". Lo afferma il consigliere alla Sicurezza Nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan, sottolineando che gli Stati Uniti continuano a monitorare.

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

13:55 25 Mar

Gli Usa ribadiscono: la Russia pagherà se usa le armi chimiche

La Russia si troverebbe a pagare un "prezzo severo" per l'uso di armi chimiche. Lo ribadisce il consigliere alla Sicurezza Nazionale, Jake Sullivan, sottolineando che gli Stati Uniti non stanno spingendo l'Ucraina verso nessun particolare risultato.

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

13:46 25 Mar
13:44 25 Mar

Il Papa: il coraggio del dialogo prevalga su prepotenza

"A Maria, Madre del Redentore, affidiamo il grido di pace delle popolazioni oppresse dalla guerra e dalla violenza, perché il coraggio del dialogo e della riconciliazione prevalga sulle tentazioni di vendetta, di prepotenza, di corruzione". Lo dice il Papa in un tweet nel giorno in cui la Chiesa celebra l'Annunciazione e a poche ore dalla celebrazione nella quale consacrerà la Russia e l'Ucraina al Cuore immacolato di Maria.

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

13:31 25 Mar
13:30 25 Mar

Biden: con von der Leyen uniti nel condannare la Russia

"E' stato un onore incontrare il presidente della commissione Europea von der Leyen. Siamo uniti nel condannare l'aggressione ingiustificata e non provocata della Russia contro l'Ucraina. Insieme abbiamo annunciato nuovi passi per ridurre la dipendenza dell'Europa dall'energia russa". Lo twitta il presidente americano Joe Biden.

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

13:20 25 Mar

Di Maio: da Kiev aperture importanti, Putin non dà segnali. Il ministro degli Esteri a Rainews24

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha fatto "aperture molto importanti" sulla Nato e su questioni territoriali che riguardano la Crimea e il Donbass "ma Putin non dà segnali". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Rainews 24, insistendo comunque sulla necessità di "iniziative diplomatiche" per mettere fine alla guerra in Ucraina. 

VAI ALL'ARTICOLO E AL VIDEO

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”
 

13:06 25 Mar

Mosca: cappellano ucciso da razzi ucraini in Russia. Lo annuncia il Patriarcato. E' il primo decesso oltre confine

Un cappellano militare russo è stato ucciso da un attacco missilistico ucraino nel sud-ovest della Russia vicino al confine con l'Ucraina. Lo riferisce la Chiesa russa ortodossa. Oleg Artyomov si trovava nel villaggio di Zhuravlyovka nella regione russa di Belgorod quando è finito "sotto un bombardamento da un lanciarazzi ucraino Smerch ed è morto" giovedì, riferisce dipartimento militare del Patriarcato di Mosca sui social media. Si tratta del primo decesso in territorio russo causato dal fuoco ucraino reso pubblico da quando è iniziata l'offensiva russa in Ucraina. 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

13:00 25 Mar

Russi aprono fuoco su operai che ripristinavano fornitura elettrica

Nel villaggio di Zelezda Gaya, nella regione di Zaporizhzhia, nel distretto di Vasilevsky, ieri, i russi hanno aperto il fuoco sul gruppo degli operai che lavoravano sul ripristino dei sistemi di fornitura elettrica. Ci sono due feriti e l'attrezzatura è stata danneggiata. Lo riferisce l'azienda 'Zaporizhzhia Oblenergo' secondo quanto riporta l'agenzia 'Interfax'.

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

12:49 25 Mar

Kiev: creato in parte passaggio Crimea-Donbass

La Russia e' riuscita in parte a creare un passaggio terrestre fra la penisola di Crimea, occupata nel 2014, e i territori dell'Ucraina orientale del Donbass. Lo ha scritto sul suo aggiornamento quotidiano online il ministero della Difesa di Kiev. "Il nemico - si legge sul profilo Facebook del ministero - e' riuscito parzialmente a creare un corridoio terrestre fra la Repubblica autonoma di Crimea temporaneamente occupata e una parte della regione di Donetsk". 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”
 

12:29 25 Mar

Da Tiffany stop a nuovi diamanti estratti in Russia

Tiffany & Co non comprerà nuovi  diamanti estratti in Russia. Lo riporta Bloomberg citando una  dichiarazione della società.   La decisione di Tiffany arriva dopo quella di Signet Jewelers, proprietario di Zales e Kay Jewelers. 

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

11:56 25 Mar

Mosca accusa il figlio di Biden: "Coinvolto nella gestione dei laboratori ucraini che sviluppano armi biologiche"

La Russia afferma che il figlio del presidente Usa Joe Biden, Hunter,  potrebbe essere coinvolto nella gestione di laboratori per lo sviluppo di armi biologiche in Ucraina. Rispondendo alla domanda di un giornalista nel suo briefing quotidiano, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto: "Naturalmente chiederemo delle spiegazioni (sul possibile coinvolgimento). E non solo noi. Come sapete la Cina ha già chiesto chiarimenti". Hunter Biden è nella lista delle personalità americane prese di mira dalle controsanzioni russe.

Intanto  il Comitato investigativo russo ha aperto un'indagine ufficiale sulla creazione di laboratori biologici segreti in Ucraina con il sostegno degli Stati Uniti per lo sviluppo di armi biologiche di sterminio di massa, ha affermato il presidente Alexander Bastrykin in un'intervista all'agenzia Tass.  "Abbiamo richiesto i documenti disponibili al ministero della Difesa russo e stiamo accertando le circostanze di ciò che è accaduto nell'ambito del procedimento penale da noi aperto ai sensi dell'articolo sullo sviluppo e la produzione di armi biologiche per vittime di massa", ha affermato Bastrykin.   L'Occidente nega la loro presenza, ha osservato. "Tuttavia, ricordiamo le dichiarazioni dei rappresentanti degli Stati Uniti che hanno affermato il contrario quando si parla della presenza di strutture biologiche in Ucraina. È difficile immaginare cosa potrebbe accadere se questi siti continuassero le loro operazioni", ha aggiunto Bastrykin.   Prove di operazioni di pulizia d'emergenza delle tracce del programma biologico militare attuato da Kiev e finanziato dal dipartimento della Difesa americano sono stati trovati durante "l'operazione militare speciale", ha affermato in precedenza il portavoce ufficiale del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov.

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

11:19 25 Mar

Finlandia sospende treni con la Russia, ultimo collegamento con Ue

L'operatore ferroviario nazionale della Finlandia VR sospenderà da lunedì 28 marzo il servizio tra Helsinki e San Pietroburgo, chiudendo uno degli ultimi collegamenti di trasporto tra Russia Ue. L'operatore finlandese spiega in una nota sul proprio sito che "durante queste settimane le persone che volevano partire dalla Russia hanno avuto a disposizione un tempo adeguato per farlo. Ora a causa delle sanzioni interromperemo per il momento il servizio". Il confine tra Finlandia e Russia resta comunque aperto per il passaggio delle auto private, ricordano alcuni media internazionali. 

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

11:17 25 Mar

Mosca nega violazione delle leggi internazionali su bombe al fosforo

 Il Cremlino ha negato oggi qualsiasi violazione delle leggi internazionali sulle bombe al fosforo in Ucraina. 

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

10:53 25 Mar

Biden: Usa e Ue insieme per energia pulita

Gli Usa e l'Ue "lavorano insieme per  adottare misure concrete volte a ridurre la dipendenza dal gas  naturale, punto. E per massimizzare la disponibilità delle energie  rinnovabili". Lo dice il presidente Usa Joe Biden, illustrando, in una dichiarazione congiunta con la presidente della Commissione Europea  Ursula von der Leyen, i dettagli dell'accordo Usa-Ue annunciato questa notte, che mira a ridurre la dipendenza dell'Ue dalla Russia per  l'approvvigionamento energetico. Insieme, aggiunge, "investiremo in  tecnologie per sganciarci dai combustibili fossili e insieme  avanzeremo nell'uso dell'idrogeno pulito, per ridurre le nostre  emissioni climalteranti".        

 

Approfondisci qui la notizia   

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

10:48 25 Mar

Lavrov: contro la Russia c'è una guerra ibrida totale

Contro la Russia è stata aperta "una guerra ibrida totale". Lo ha affermato il ministro degli Esteri Serghei Lavrov citato dall'agenzia Tass. "Le relazioni internazionali stanno vivendo altissima tensione a causa del desiderio implacabile dell'Occidente, con le buone o con le cattive, ma soprattutto con le cattive, di mantenere il proprio dominio negli affari internazionali, di soggiogare tutto e tutti e di riconquistare un mondo unipolare".

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

10:46 25 Mar

Il sindaco di Mariupol: si temono trecento morti nel teatro

 "Alcuni testimoni hanno informazioni secondo le quali circa 300 persone sono morte nel teatro drammatico di Mariupol in seguito ad un bombardamento dell'aviazione russa", scrive il sindaco di Mariupol sul suo canale Telegram. "Fino alla fine, non vogliamo credere a questo orrore. Fino alla fine vogliamo credere che tutti siano salvi. Ma le testimonianze di quelli che si trovano all'interno dell'edificio nel momento in cui c'è stato questo atto terroristico dicono il contrario", aggiunge. 

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

10:15 25 Mar

Bombardato policlinico a Kharkiv, 4 morti

L'esercito russo ha bombardato un policlinico a Kharkiv, nel distretto di Osnovyansky. Lo riferisce Ukrinform, che cita la polizia della regione di Kharkiv. Nell'attacco sono morte 4 persone. "Gli occupanti russi continuano a uccidere civili a Kharkiv. A seguito del bombardamento mattutino delle infrastrutture civili con lanciarazzi, 7 civili sono rimasti feriti, 4 dei quali sono morti ", si legge nella nota, in cui si segnala che le forze russe hanno sparato sul policlinico nel quartiere Osnovyansky, dove si trova il centro degli aiuti umanitari, oggi verso le 7:45. Non ci sono strutture militari nelle vicinanze, viene precisato. 

 

Approfondisci qui la notizia

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

09:39 25 Mar

Ambasciatore russo in Italia: prima finisce e meglio è

"Prima finisce meglio è: sono incorso trattative con l'Ucraina e speriamo in esiti positivi". Lo dice l'Ambasciatore della Federazione Russa in Italia, S. E. Sergey Razov, arrivato a piazzale Clodio per depositare un esposto per istigazione a delinquere e apologia di reato per alcuni articoli pubblicati dal quotidiano la Stampa.

 

Leggi qui per approfondire

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

09:14 25 Mar

Mosca: colpito maggior deposito di carburante dell'esercito di Kiev

 'Il ministero russo della Difesa comunica che missili Kalibr hanno colpito e distrutto il maggiore deposito di carburante rimasto a disposizione dei militari ucraini, vicino Kiev. Lo riferisce Interfax. 

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

08:42 25 Mar

Sono 135 i bambini uccisi e 184 quelli feriti dall'inizio della guerra

 135 bambini sono stati uccisi e 184 feriti dall'inizio della invasione russa in Ucraina: lo riferisce la procura generale ucraina a quanto riportato dalla Bbc.

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

08:14 25 Mar

Rapporto Usa: missili russi imprecisi al 60 per cento

 I missili russi utilizzati in Ucraina falliscono nel 60% dei casi, secondo un rapporto statunitense riportato da Reuters. L'inefficienza può riguardare qualsiasi cosa, dall'incapacità di lanciare i missili a quella di colpire il bersaglio scelto. Secondo Washington, la Russia ha lanciato 1100 missili dall'inizio della guerra.

 

Approfondisci la notizia

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

08:10 25 Mar

Mosca potrebbe accettare bitcoin per l'acquisto di gas

La Russia potrebbe accettare i Bitcoin da alcuni Paesi come pagamento per le forniture di petrolio e gas: lo scrive la Bbc, che cita il capo della commissione per l'energia della Duma, Pavel Zavalny.   Zavalny ha inoltre affermato che Paesi "amici" possono anche essere autorizzati a pagare nelle loro valute locali ed ha menzionato la Cina e la Turchia tra i Paesi "non coinvolti nella pressione delle sanzioni".   Come è noto, Mosca vuole che i Paesi "ostili" comprino il gas e il petrolio in rubli, una decisione volta a rafforzare la valuta russa, che dall'inizio dell'anno ha già perso oltre il 20% di suo valore. 

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

07:45 25 Mar

Bombardamenti russi sulla città di Rubizhne

Nella notte i bombardamenti russi hanno colpito la città di Rubizhne, una cittadina non lontana da Lugansk (est), uccidendo due guardie di frontiera. Lo riporta l'agenzia ucraina Unian, che cita il capo dell'amministrazione civile e militare di Lugansk, Serhiy Haidai. La notte scorsa i russi hanno aperto il fuoco anche sulle città di Creminna, Novodruzhesk, Lysychansk, Popasna, Severodonetsk e Rubezhnoye.   "Gli occupanti hanno sparato tutta la notte. Due guardie di frontiera sono rimaste uccise. A causa dei continui bombardamenti, i soccorritori non hanno potuto spegnere gli incendi causati dai bombardamenti. La linea del fronte è rimasta invariata", ha scritto Haidai su Facebook, assicurando che le città restano tuttavia "sotto bandiera ucraina". I corpi delle due vittime, ha riferito, sono stati trovati per strada a Rubizhne. 

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

07:08 25 Mar

Ex presidente russo Medvedev: "Le azioni dell'occidente rafforzeranno la Russia"

 Con le sue restrizioni, l'Occidente sta cercando di mettere i russi contro le autorità, ma al contrario le sanzioni consolideranno solo la società russa e non causeranno malcontento popolare; e questo è il punto debole delle "stupide sanzioni" imposte alla Russia: lo ha detto l'ex presidente russo Dmitry Medvedev, in un'intervista a Ria Novosti.

 

Approfondisci qui la notizia

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

06:32 25 Mar

Oggi Biden visita le truppe Usa in Polonia

 Il presidente Joe Biden dovrebbe annunciare oggi, durante un incontro con Ursula von der Leyen, l'aumento delle spedizioni statunitensi di gas naturale liquefatto in Europa. Successivamente, Biden volerà in Polonia per l'ultima tappa della sua trasferta di quattro giorni con la quale punta a ribadire l'unità tra gli alleati a sostegno dell'Ucraina. In Polonia, il presidente americano incontrerà le truppe statunitensi e riceverà un briefing sulla risposta umanitaria ai rifugiati in uscita dall'Ucraina.

 

Per approfondire leggi qui

 

VAI ALLO SPECIALE DI RAINEWS “UN MESE DI GUERRA IN UCRAINA”

04:39 25 Mar

È crisi umanitaria a Mariupol

Il Consiglio cittadino di Mariupol denuncia violazioni degli accordi sui corridoi umanitari da parte dei russi. "Serve aiuto immediato - questo l’allarme lanciato dalle autorità ucraine - i nostri concittadini non hanno più cibo".

04:01 25 Mar

Zelensky ha ringraziato il Consiglio europeo per le sanzioni a Mosca

Il presidente ucraino Zelensky ha ringraziato i membri del Consiglio europeo per aver imposto sanzioni alla Russia, aggiungendo però che è stato fatto "un po' tardi". In un messaggio pubblicato su Facebook in tarda serata e riportato dalla Cnn, Zelensky ha affermato che se le sanzioni fossero state preventive ci sarebbe stata la possibilità che la Russia non entrasse in guerra. Vi siamo grati per il blocco del nord stream 2 - dice  il presidente ucraino - ma se fosse stato fatto prima la Russia non avrebbe creato una crisi del gas.

03:38 25 Mar

Ucraina. Johnson: non penso che Putin voglia davvero la pace

Il primo ministro britannico Boris Johnson, in un'intervista alla Bbc, ha detto: penso che Putin abbia deciso di rilanciare e provare a 'groznificare' le grandi città dell'Ucraina nel modo in cui ha sempre cercato di fare e penso che questo sia un tragico errore". Il riferimento è alla città cecena di Grozny, che la russia assediò nel 1999-2000.

02:49 25 Mar

Consiglio Europeo: l'UE è al fianco dell'Ucraina e riconosce il desiderio di adesione

"L'Unione europea è al fianco dell'ucraina e del suo popolo e il Consiglio europeo conferma la dichiarazione di Versailles, riconoscendo le aspirazioni d'ingresso nell'Ue. Il consiglio rinnova la richiesta alla Commissione di consegnare le sue valutazioni in linea con le procedure d'ingresso dei trattati." è quanto si legge nelle conclusioni del Consiglio Europeo tenuto a Bruxelles. 

02:16 25 Mar

Aiea: bombardamenti russi mettono a rischio turnazione personale di Chernobyl

I bombardamenti russi vicino alla centrarle nucleare di Chernobyl stanno impedendo la regolare turnazione del personale. Lo dice il direttore generale dell'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica, Rafael Mariano Grossi, citato dalla CNN. Gli attacchi a Slavutych, dove vivono molti dei lavoratori della centrale, mettono a rischio la normale rotazione dei dipendenti che garantiscono la sicurezza nucleare.

 

01:09 25 Mar

Bbc: il premier Johnson annuncerà oggi che il Regno Unito fornirà all'Ucraina altri 6.000 missili

Il primo ministro britannico Boris Johnson annuncerà oggi che il Regno Unito fornirà all'Ucraina altri 6.000 missili, secondo quanto anticipa la Bbc. In occasione degli incontri dei leader della Nato e del G7 a Bruxelles, Johnson - aggiunge la rete britannica - svelerà anche un finanziamento di 25 milioni di sterline (quasi 30 milioni di euro) per aiutare a pagare i soldati e i piloti ucraini. La nuova fornitura militare si aggiunge ai circa 4.000 missili già dati dal Regno Unito alle forze ucraine. L'ultimo finanziamento si somma invece ai 400 milioni di sterline (circa480 milioni di euro) già impegnati in aiuti umanitari ed economici per Kiev.

00:00 25 Mar

Von der Leyen e Biden: dall'Unione europea e gli Stati Uniti 1,5 miliardi in aiuti umanitari all'Ucraina

"Gli Stati Uniti annunciano che sono pronti a fornire più di 1 miliardo di dollari in nuovi finanziamenti per l'assistenza umanitaria per le persone colpite dalla guerra russa in Ucraina e dai suoi gravi impatti in tutto il mondo nei prossimi mesi. La Commissione europea ha messo a disposizione 550 milioni di euro in aiuti umanitari e di emergenza". Lo si legge nella dichiarazione congiunta della presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e del presidente Usa, Joe Biden. “Continuiamo a mobilitare e coordinare significativi aiuti umanitari per sostenere le persone in Ucraina, coloro che sono stati costretti a fuggire e coloro che sono stati colpiti dai gravi impatti che la guerra russa sta causando in tutto il mondo”.