L'invasione russa

Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 40

Il conflitto in tempo reale
Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 40
Ansa (EPA/GEORGE VITSARAS)
Ucraina, barricate a Odessa
23:41 04 Apr

Pentagono: giunti a Kiev aiuti militari per 800 milioni di dollari

Spedizioni in aiuti militari relativi al pacchetto di assistenza sulla sicurezza da 800 milioni di dollari per l'Ucraina da parte degli Usa sono arrivate a Kiev "nel corso del fine settimana". Lo ha detto il portavoce del Pentagono, John Kirby. Un altro pacchetto arriverà "nelle prossime 24 ore", ha aggiunto. Lo ha riferito Cnn.

23:23 04 Apr

Kiev: sindaca, marito e figlio trovati morti con le mani legate

Le autorità ucraine hanno denunciato il ritrovamento, in un villaggio a ovest di Kiev, di cinque corpi di civili con le mani legate dietro la schiena, tra cui quelli della sindaca, del marito e di suo figlio. La polizia ha mostrato ai giornalisti della France Presse quattro corpi, compreso quello del sindaca, che era semisepolto in una pineta vicino alla sua abitazione a Motyzhyn. Un quinto corpo è stato trovato in un piccolo pozzo in giardino. Altri due uomini trovati morti non facevano parte della famiglia del sindaco e i corpi avevano le mani legate dietro la schiena.

La sindaca, Olga Sukhenko, 50 anni, suo marito e il figlio, secondo la polizia erano stati rapiti dalle truppe russe il 24 marzo. Secondo quanto riferito da alcuni residenti, la sindaca e suo marito si erano rifiutati di collaborare con le forze russe.

22:36 04 Apr

Mosca: esclusione dal Consiglio dei diritti umani non aiuta i negoziati

Escludere la Russia dal Consiglio delle Nazioni unite per i diritti umani è una mossa "senza precedenti" e "non aiuterà" i negoziati tra Mosca e Kiev. Lo ha dichiarato l'ambasciatore russo all'Onu, Vassily Nebenzia, secondo quanto riferito da Ria Novosti.

21:56 04 Apr

Usa: prossima fase della guerra può durare mesi o più

La prossima fase della guerra in Ucraina potrebbe durare mesi, dopo che le forze russe si sono ritirate da Kiev per spostarsi verso le regioni orientali. Lo ha affermato il consigliere per la Sicurezza nazionale, Jake Sullivan. "Questa fase successiva potrebbe durare mesi o più", ha detto.

21:38 04 Apr

Sindaco di Mykolaiv: almeno 10 morti e 46 feriti nei bombardamenti

Dieci civili sono morti e almeno altri 46 sono rimasti feriti in due bombardamenti russi a Mykolaiv, nel sud dell'Ucraina. Lo ha detto il sindaco, Oleksandre Senkevich, in un videomessaggio riportato dalla France presse, in cui il primo cittadino afferma che il numero delle vittime potrebbe aumentare.

21:08 04 Apr

Gentiloni: non blocchiamo gas russo, ma in futuro non è escluso

"Sappiamo tutti che le sanzioni hanno un impatto sull'economia europea, ma se vogliamo rispondere con strumenti economici a una invasione militare ci sta un costo. E se le sanzioni sono estese al gas, ovviamente il costo aumenta. La situazione che fronteggiamo giustifica nuove misure. Per ora non le stiamo prendendo con un embargo sul gas dalla Russia, ma per il futuro non è escluso". Lo ha affermato il commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni, nella conferenza stampa al termine dell'Ecofin.

20:45 04 Apr

Procuratori Usa collaborano con Kiev su crimini di guerra

"Procuratori americani si trovano nella regione per collaborare con la procura generale ucraina" al fine di mettere la Russia davanti alle responsabilità dei "crimini di guerra commessi" in Ucraina. Lo ha detto il portavoce del dipartimento di Stato americano, Ned Price, in un briefing con la stampa sottolineando che gli Usa "stanno lavorando con alleati e partner" in questo senso.

20:41 04 Apr

Bucha, trovati corpi di 5 uomini in un seminterrato

I corpi di cinque uomini torturati e uccisi dalle truppe russe sono stati trovati nel seminterrato di un sanatorio per bambini. Lo ha riferito l'ufficio del procuratore generale ucraino su Telegram. "Nel seminterrato di uno dei sanatori per bambini, la polizia ha trovato i corpi di cinque uomini con le mani legate", si legge nella nota. "I soldati delle forze armate russe hanno torturato e ucciso civili disarmati", ha aggiunto il procuratore.

20:16 04 Apr

Russia: risponderemo alla Francia sull'espulsione dei diplomatici

"Risponderemo". Lo ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, riferendosi all'annuncio di Parigi sull'espulsione di una trentina di diplomatici russi. Lo ha riferito Ria Novosti.

20:01 04 Apr

Il Canada impone nuove sanzioni su Russia e Bielorussia

Il Canada ha annunciato nuove sanzioni contro la Russia e la Bielorussia "in risposta all'invasione illegale e ingiustificata dell'Ucraina da parte del regime russo e al sostegno del regime bielorusso". Lo annuncia il ministero degli Esteri di Ottawa in una nota. Le nuove misure colpiranno in particolare nove russi e altrettanti bielorussi per aver facilitato e consentito violazioni della sovranità, dell'integrità territoriale e dell'indipendenza dell'Ucraina. Si tratta, spiega il comunicato, di persone che hanno collaborato con i governi di Mosca e Kiev. Dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina da parte di Mosca il Canada ha sanzionato oltre 700 tra individui ed enti di Russia e Bielorussia.

19:56 04 Apr

Di Maio: anche con le minacce condanniamo la guerra di Putin

"Continuiamo a lavorare per arrivare a un cessate il fuoco e chiediamo la de-escalation. Diamo il massimo per raggiungere una tregua umanitaria e ritrovare pace e stabilità in Ucraina e in Europa. Non saranno le minacce a fermare la nostra azione di condanna della guerra di Putin". Lo scrive su Twitter il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, dopo le minacce di morte ricevute che gli sono state rivolte in diverse chat Telegram e social.

19:48 04 Apr

La Francia espelle numerosi diplomatici russi

La Francia ha deciso di espellere 30 diplomatici russi le cui attività sono considerate "contrarie ai suoi interessi". Lo rende noto il ministero degli esteri francese.

19:15 04 Apr

Lavrov: la Russia presenterà 'materiale' sui fatti di Bucha

 La Russia presenterà "materiale" su quanto avvenuto a Bucha in una conferenza stampa oggi a New York. Lo ha detto il ministro degli Esteri Serghei Lavrov citato dalla Tass.

18:42 04 Apr

Kuleba: Bucha è la punta dell'iceberg, a Mariupol è peggio

Le efferatezze attribuite alle forze russe a Bucha, alle porte di Kiev, sono solo "la punta dell'iceberg", a Mariupol la situazione è anche "peggiore". Lo ha detto il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, in un punto stampa congiunto con la collega britannica Liz Truss, incontrata a Varsavia assieme al capo della diplomazia polacca, Zbigniew Rau.

18:21 04 Apr

Berlino annuncia l'espulsione di 40 diplomatici russi

Berlino ha annunciato l'espulsione di 40 diplomatici russi dalla Germania. Lo riportano i media tedeschi. Secondo la Bild, il ministro degli Esteri Annalena Baerbock ha dichiarato che il provvedimento riguarda persone che "che hanno lavorato ogni giorno contro la nostra libertà, contro la coesione della nostra società".

18:18 04 Apr

Onu: l'Ucraina è tra i Paesi con più mine al mondo

"L'Ucraina è uno dei Paesi con più mine al mondo sul suo territorio. Anche prima dell'offensiva militare in corso, più di 1,8 milioni di persone già vivevano da otto anni circondate dalle mine". Lo scrive su Twitter l'Ocha, l'Ufficio dell'Onu per i coordinamento degli Affari Umanitari nella Giornata Internazionale contro le mine.

17:43 04 Apr

Metsola: le imprese Ue escludano la Russia, le sosterremo

"Il colpo all'economia russa deve essere proporzionato alle atrocità senza precedenti a cui stiamo assistendo. Le nostre imprese devono cercare altrove per crescere e noi le sosterremo". Così la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, nel suo intervento di apertura della plenaria a Strasburgo. "L'Ucraina sta lottando per i nostri valori nelle condizioni più impossibili e noi dobbiamo sostenerla. E, in concreto, ciò significa che è necessaria l'adozione immediata di un nuovo pacchetto di sanzioni potenti". 

17:42 04 Apr

La Germania assume il controllo della filiale tedesca di Gazprom

Il governo tedesco assume il controllo di Gazprom Germania, almeno temporaneamente. Il ministro dell'Economia Robert Habeck ha annunciato che l'Agenzia federale delle reti sarà nominata come gestore fiduciario della filiale tedesca dell'azienda russa. Proprio venerdì 1 aprile, la proprietaria Gazprom aveva annunciato la fine della sua partecipazione alla controllata tedesca. Si tratta di una soluzione temporanea, ha chiarito Habeck. "L'amministrazione fiduciaria serve a proteggere la sicurezza pubblica e a mantenere la sicurezza dell'approvvigionamento", che attualmente è assicurata ha detto. Il passo è "assolutamente necessario".

17:25 04 Apr

Ue, Metsola: crimini guerra disumani non restino impuniti

Quelli visti nelle ultime ore in Ucraina "sono crimini di guerra perpetrati da criminali di guerra e questi disumani atti non possono restare impuniti". Lo ha dichiarato la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, in apertura della sessione plenaria a Strasburgo. Metsola è stata accolta dal lungo applauso dei colleghi alla sua prima apparizione pubblica dopo il viaggio in Ucraina. "Sono orgogliosa - ha detto - di aver portato il nostro messaggio a Kiev e di aver mostrato che il nostro Parlamento è con loro in questi momenti bui". "Le atrocità commesse dall'esercito russo in Ucraina sono terribili, scandalose e vergognose", ha aggiunto la presidente. "La verità è che le immagini arrivate da Bucha e Irpin sono le stesse che arrivano da altre città ucraine e sottolineano il livello di minaccia che la l'Ucraina e l'ordine mondiale stanno fronteggiando", ha sottolineato Metsola.

17:21 04 Apr

Save the Children: attaccate 22 scuole al giorno

Ventidue scuole attaccate in media ogni giorno in Ucraina dall'inizio dell'invasione russa, con 5,5milioni di bambini rimasti senza istruzione. Lo denuncia Save the Children, secondo cui, dal 24 febbraio quando è iniziato il conflitto, sono state danneggiate 869 scuole (il 6% di tutte quelle presenti nel Paese) e 83 edifici scolastici sono rimasti completamente distrutti. Secondo l'Ong, circa il 43% degli attacchi ha avuto luogo nell'Ucraina orientale. I bombardamenti hanno distrutto 50 edifici scolasti a Kharkiv.

17:17 04 Apr

Wang a Kuleba,Cina: la continuerà a svolgere ruolo costruttivo

La Cina "non cerca interessi geopolitici egoistici sull'Ucraina" e non è indifferente sul conflitto: il ministro degli Esteri Wang Yi in un colloquio telefonico, il secondo dopo quello del primo marzo, con l'omologo ucraino Dmytro Kuleba, ha detto che "la Cina ha solo una sincera aspettativa che è la pace e accoglie con favore i colloqui tra Russia e Ucraina", invitando le parti a impegnarsi nei negoziati a dispetto "delle difficoltà da affrontare e delle differenze". La Cina, si legge in una nota di Pechino diffusa nella notte, "manterrà una posizione obiettiva ed equa e continuerà a svolgere un ruolo costruttivo a modo suo".

17:11 04 Apr

Gb: la Russia sia sospesa dal Consiglio dei diritti umani Onu

Il Regno Unito, come già fatto dagli Stati Uniti, chiede la sospensione della Russia dal Consiglio per i diritti umani dell'Onu con sede a Ginevra. Lo afferma su Twitter la ministra degli Esteri britannica, Liz Truss, a fronte "della forte evidenza di crimini di guerra, comprese le segnalazioni di fosse comuni e di efferati massacri a Bucha" di cui sono accusate le truppe di Mosca in Ucraina.

17:04 04 Apr

Kiev accusa: trattamento disumano prigionieri di guerra

"La Russia sta violando gravemente la Convenzione di Ginevra relativa al trattamento dei prigionieri di guerra. Questi fatti sono stati confermati durante l'ultimo rilascio di cittadini ucraini dalla prigionia". Lo ha scritto su Telegram Lyudmila Denisova, difensore civico ucraino per i diritti umani. "Chiedo alla Commissione d'inchiesta delle Nazioni Unite sulle violazioni dei diritti umani durante l'invasione russa dell'Ucraina e alla missione di esperti istituita dagli Stati partecipanti all'Osce di tenere conto di queste violazioni dei diritti dei prigionieri di guerra ucraini", ha affermato Denisova.

16:51 04 Apr

Biden chiede il processo per crimini di guerra contro Putin

"Dobbiamo continuare a fornire all'Ucraina le armi di cui ha bisogno". Lo ha detto Joe Biden parlando degli orrori di Bucha. Il presidente americano ha detto che "bisogna ricostruire tutti i dettagli di quello che è accaduto e tenere un processo per crimini di guerra" contro la Russia.

16:46 04 Apr

Colpita chiesa a Luhansk, due sacerdoti feriti

"I russi hanno sparato sulla chiesa di San Luca della Crimea a Rubizhne, regione di Luhansk, due sacerdoti sono feriti". Lo riferisce l'ambasciata ucraina presso la Santa Sede citando come fonte il capo dell'amministrazione statale regionale di Luhansk Sergei Gaidai. 

16:43 04 Apr

Erdogan chiama Scholz: avanti con sforzi per la pace

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan continua a credere nella diplomazia per risolvere la crisi ucraina e al termine di una telefonata con il cancelliere tedesco Olaf Scholz, attraverso un comunicato della presidenza, fa sapere che "gli sforzi per la pace continuano con decisione". Durante la telefonata i due ministri hanno parlato del conflitto in Ucraina e degli ultimi sviluppi legati al rientro di alcune truppe russe, oltre che delle relazioni tra i due Paesi. Erdogan nel pomeriggio ha anche avuto dei colloqui telefonici con il presidente finlandese Sauli Niniisto e con il presidente bulgaro Rumen Radev.

16:25 04 Apr

Kiev: i russi hanno commesso 7.000 crimini di guerra

Dall'inizio dell'invasione russa in Ucraina sono stati registrati oltre 7.000 crimini di guerra. Lo ha annunciato la procuratrice generale Irina Venediktova, riporta Ukrinform. Le squadre investigative sono composte da rappresentanti della polizia nazionale e del servizio di sicurezza dell'Ufficio investigativo statale, ha detto la procuratrice spiegando che, in aggiunta, "abbiamo un portale warcrime.gov.ua dove tutti i cittadini possono fornire le proprie informazioni sui crimini di guerra. Ora ce ne sono più di 7.000".

15:59 04 Apr

La Lituania espelle l'ambasciatore russo

Il governo lituano ha annunciato l'espulsione dell'ambasciatore russo alla luce dell'invasione dell'Ucraina e, in particolare, della strage di Bucha. "In risposta all'aggressione militare russa contro l'Ucraina sovrana e delle atrocità commesse dalle forze armate russe, compreso l'orrendo massacro di Bucha, il governo lituano ha deciso di abbassare il livello della rappresentanza diplomatica", ha dichiarato ai cronisti il ministro degli Esteri lituano, Gabrielius Landsbergis, "l'ambasciatore della Federazione Russa dovrà lasciare la Lituania"

15:53 04 Apr

Berlino: per ora non si può eliminare il gas russo

"Vogliamo diventare il prima possibile indipendenti dalle importazioni di energia dalla Russia e la Germania sosterrà ulteriori sanzioni alla Russia, ma al momento non è possibile tagliare le forniture di gas". Lo ha detto il ministro delle Finanze tedesco, Christian Lindner, arrivando all'Eurogruppo. "Dobbiamo fare più pressione su Putin, isolare la Russia e tagliare tutti i rapporti economici" ma per arrivare a un embargo "abbiamo bisogno di tempo, al momento dobbiamo distinguere tra petrolio, carbone e gas", ha spiegato.

15:51 04 Apr

Il sindaco di Mykolaiv: bombe a grappolo contro edifici civili

Le truppe russe hanno lanciato di nuovo bombe a grappolo a Mykolaiv contro edifici residenziali e infrastrutture civili.  Ne ha dato notizia su Telegram il sindaco Oleksandr Senkevych.

15:49 04 Apr

Il sindaco di Mariupol: città distrutta al 90%

Il 90% della città assediata di Mariupol è stata distrutta. Lo afferma il sindaco.

15:23 04 Apr

Von der Leyen: indagini congiunte Ue-Kiev su crimini Bucha

"L'Ue ha istituito una squadra investigativa comune con l'Ucraina per raccogliere prove e indagare sui crimini di guerra e contro l'umanità. L'Ue è pronta a rafforzare questo sforzo inviando squadre investigative sul campo a sostegno della procura ucraina. Eurojust ed Europol sono pronti ad assistere". Lo ha dichiarato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, dopo il suo colloquio telefonico con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. "E' necessaria una risposta globale", ha aggiunto von der Leyen. "Sono in corso colloqui tra Eurojust e la Corte penale internazionale per unire le forze e affinché la Corte faccia parte del gruppo investigativo congiunto. Questo approccio coordinato da parte delle autorità ucraine, dell'Ue, dei suoi Stati membri e agenzie e della Corte penale internazionale consentirà di raccogliere, analizzare ed elaborare le prove nel modo più completo ed efficace possibile", ha specificato la presidente. "Ho incaricato il commissario alla giustizia Didier Reynders di seguire e prendere contatto con il procuratore generale ucraino. La Commissione fornirà tutto il supporto tecnico e finanziario necessario a tutte le indagini dirette dall'Ue", ha concluso.

15:14 04 Apr

Gentiloni: su sanzioni nessuna misura è esclusa

"C'è una discussione in corso, la Commissione europea dice sempre che per noi nessuna misura è esclusa. Quello che abbiamo tutti visto" a Bucha "merita una reazione ulteriore". Lo ha detto il commissario europeo per l'Economia, Paolo Gentiloni, prima dell'Eurogruppo, rispondendo alle domande su un possibile embargo sull'energia russa da parte dell'Ue."Per la verità noi stavamo già preparando un ulteriore pacchetto di sanzioni" contro Mosca "e vedremo nei prossimi giorni se ci saranno le condizioni politiche per allargarlo ulteriormente", ha aggiunto.

15:14 04 Apr

Sindaco Mariupol: 130mila abitanti bloccati in condizioni disumane

Sono "130mila" le persone ancora bloccate  "in condizioni disumane" a Mariupol e che non riescono a lasciare la  città dell'Ucraina meridionale, assediata dalle forze russe. Lo ha  detto durante una conferenza stampa il sindaco di Mariupol, Vadym  Boytchenko, denunciando i "bombardamenti incessanti" da parte delle  forze russe.  "Riteniamo che siano rimasti in condizioni disumane 130mila abitanti"  a Mariupol, ha aggiunto il sindaco, secondo cui "i russi bloccano  tutti gli aiuti umanitari".

14:58 04 Apr

Dombrovskis: senza gas russo possiamo farcela, non senza problemi

Per l'Unione Europea sarebbe  "possibile", anche se "non senza problemi", tagliare le forniture di  gas dalla Russia. Lo dice il vicepresidente esecutivo della  Commissione Europea Valdis Dombrovskis, arrivando a Lussemburgo per  l'Eurogruppo. Nell'Eurogruppo e nell'Ecofin di oggi e domani, afferma il politico  lettone, "chiaramente sarà discusso quali sono le implicazioni per  l'economia" europea della guerra in Ucraina e di possibili nuove sanzioni. "E stiamo anche analizzando scenari su cosa succederebbe se  le forniture di gas all'Ue venissero tagliate per qualsivoglia motivo, se l'Ue decidesse di porre delle sanzioni o se la Russia le  tagliasse".  "Guardiamo anche questi scenari. La conclusione è che, non senza  problemi, è possibile affrontare una situazione del genere", conclude  Dombrovskis.

14:51 04 Apr

Croce Rossa: manca la sicurezza per arrivare a Mariupol

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa ha detto che oggi non sono stati in grado di raggiungere per motivi di sicurezza la città assediata di Mariupol per evacuare i civili, citando le condizioni di sicurezza. Lo riporta il Guardian.

14:51 04 Apr

Johnson: a Bucha crimini imperdonabili

Le immagini di Bucha in Ucraina sono "ripugnanti" e mostrano "un massacro indiscriminato e imperdonabile". Lo ha detto oggi il primo ministro britannico, Boris Johnson, tornando a puntare il dito contro la Russia. Johnson ha poi ribadito che il Regno Unito intende "lavorare per assicurare che coloro che ne sono responsabili siano chiamati a risponderne". "Non avremo pace fino a quando giustizia non sarà fatta", ha rimarcato Johnson, citato dai media d'oltre Manica.

14:15 04 Apr

Usa: espellere la Russia dal Consiglio dei diritti umani

Gli Stati Uniti chiederanno all'Assemblea generale delle Nazioni Unite di sospendere la Russia dal Consiglio per i diritti umani di Ginevra. Lo ha annunciato l'ambasciatrice americana all'Onu Linda Thomas-Greenfield in risposta agli orrori di Bucha. La Russia è al suo secondo anno di un mandato di tre all'interno del Consiglio, ma con un voto dei due terzi dell'Assemblea dell'Onu può essere espulsa "per gravi e sistematiche violazioni dei diritti umani".

14:26 04 Apr

Governatore di Chernihiv: 150 ostaggi "vivi accanto ai morti"

Nei sotterranei di una scuola del villaggio di Yahidne, nella regione di Cernihiv, "gli occupanti russi hanno tenuto in ostaggio 150 persone, compresi donne e bambini. Chi moriva veniva lasciato lì accanto ai vivi, i vivi hanno patito fame, paura, dolore, disperazione". Lo denuncia il governatore dell'Oblast di Cernihiv Viacheslav Chaus che su Fbha postato anche delle foto. Chaus fa riferimento anche a condizioni igieniche terribili ('solo un secchio come toilette'). Gli ostaggi sono stati autorizzati  ad uscire fuori di tanto in tanto ma, spiega Chaus, la maggior parte del tempo l'hanno passata seduti al buio e al freddo. I bambini, riporta la stampa locale, per resistere hanno scritto l'inno ucraino sui muri.

13:39 04 Apr

Putin firma il decreto sulle misure di ritorsione sui visti per i paesi ostili

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato il decreto sulle misure di ritorsione sui visti per i paesi ostili. Lo scrive la Tass.

13:35 04 Apr

Zelensky a Bucha, visita l'ospedale

l presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha visitato la città di Bucha, dove si è recato all'ospedale cittadino.

13:25 04 Apr

Onu: oltre 4,2 milioni i rifugiati dall'inizio della guerra

Sono oltre 4,2 milioni i rifugiati ucraini che hanno lasciato il Paese dall'inizio dell'invasione russa: è quanto emerge dai dati diffusi oggi dell'Alto commissariato per i rifugiati. Dal 24 febbraio scorso, 4.215.047 rifugiati hanno lasciato il Paese - dei quali circa il 90% sono donne e bambini -, ben38.646 in più rispetto al bilancio di ieri. Secondo l'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) dell'Onu, anche circa 205.500 non ucraini sono fuggiti dal Paese, mentre sono quasi 6,5 milioni gli sfollati all'interno dell'Ucraina.

13:17 04 Apr

Kiev pubblica elenco soldati russi coinvolti a Bucha

Un lungo elenco dettagliato di 87 pagine con i nomi di oltre 1.600 soldati russi ritenuti coinvolti nel massacro di Bucha. Lo pubblica sul proprio sito la Direzione principale dell'intelligence del Ministero della Difesa dell'Ucraina, sottolineando che "tutti i criminali di guerra saranno assicurati alla giustizia per i crimini commessi contro la popolazione civile ucraina". Nell'elenco del "personale di 64 brigate di fanteria motorizzate separate della35a armata", i soldati sono identificati con grado militare, nome e cognome, data di nascita ed estremi del passaporto. Per molti di loro, al posto del grado militare è scritto semplicemente 'privato'. Figura anche qualche nome proveniente da diversi distretti Cecenia.

13:02 04 Apr

Kiev: disseminate mine su 80mila chilometri quadrati di territorio

Il ministero degli Esteri  ucraino ha denunciato oggi la presenza di mine disseminate dalle forze di invasione russe dall'inizio della guerra su 80mila chilometri  quadrati di territorio. In occasione della giornata internazionale di sensibilizzazione sulle mine, il ministero degli Esteri ucraino ha avvertito del problema che attualmente esiste all'interno del paese,  con la Russia che "semina incessantemente morti e feriti", utilizzando mine antiuomo.

12:46 04 Apr

Di Maio: L'Italia pronta a sanzionare il gas russo

L'Italia non si tirerà indietro, neanche sulla sanzione al gas russo, in particolare dopo le atrocità di Bucha. Lo ha detto il ministro degli esteri Luigi Di Maio rispondendo all'ANSA al termine della Trilaterale dell'Alto Adriatico con i colleghi di Croazia e Slovenia, svoltasi oggi a Zagabria. "L'Italia - ha aggiunto - non porrà veti su sanzioni al gas russo".

12:27 04 Apr

Il Cremlino: "Putin non incontrerà il sottosegretario Onu"

 Il presidente russo Vladimir Putin non ha intenzione di incontrare il sottosegretario generale delle Nazioni Unite per gli affari umanitari Martin Griffiths, arrivato a Mosca ieri. Lo ha detto l'addetto stampa presidenziale russo Dmitry Peskov citato da Interfax.    "No, il presidente non sta pianificando" un incontro, ha detto Peskov oggi quando gli è stato chiesto dai giornalisti se il presidente prevedesse qualche contatto con Griffiths. Contatti sono previsti a livello del ministero degli Esteri russo, ha detto.

12:22 04 Apr

Lavrov: a Bucha messa in scena ordita da Kiev e Occidente

"La situazione a Bucha è una messa in scena dell'Occidente e dell'Ucraina sui social network". A dirlo è il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov ripreso dalla Tass. 12:10  "La Russia considera la situazione a Bucha una provocazione che minaccia la pace e la sicurezza internazionale".

12:03 04 Apr

A Bucha trovata stanza di tortura con cinque cadaveri di civili

 L'esercito ucraino ha trovato a Bucha una camera di tortura usata dai soldati russi con i cadaveri di cinque civili piegati in avanti e con le mani legate dietro la schiena. La notizia è riportata dall'agenzia Unian.    La truppe russe avrebbero utilizzato il seminterrato di un sanatorio locale per bambini chiamato "Radiant". 

12:00 04 Apr

Merkel si riconosce in veto 2008 su ingresso Kiev in Nato

"L'ex cancelliera Angela Merkel si riconosce nella decisione presa al vertice Nato del 2008 a Bucarest". È quello che ha detto una portavoce di Merkel alla Dpa. Si tratta della reazione dell'ex leader della Germania alle parole del presidente ucraino Zelensky, che aveva invitato ieri Merkel e Sarkozy ad andare a Bucha per prendere atto della loro "politica fallimentare" sulla Russia, anche riguardo alla decisione di non prendere Kiev nell'Alleanza atlantica. Merkel aggiunge di appoggiare ogni sforzo del governo tedesco e ogni sforzo internazionale per appoggiare l'Ucraina contro l'invasione russa. 

11:57 04 Apr

Peskov: leader internazionali non lancino accuse avventate

Il Cremlino invita i leader internazionali a "non precipitarsi" a pronunciare "accuse radicali" contro la Russia per le notizie sull'uccisione di civili a Bucha, chiedendo che si ascoltino "le argomentazioni di Mosca". Così poco fa il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov durante una conferenza stampa. "La situazione è certamente grave. E qui, infatti, chiediamo probabilmente che molti leader internazionali in particolare non si affrettino a rilasciare dichiarazioni, non si affrettino ad accuse radicali, ma comunque assumano informazioni da varie fonti e almeno ascoltato le nostre argomentazioni", ha detto Peskov. 

11:31 04 Apr

Sul tavolo Ecofin allo studio nuove sanzioni contro la Russia

Alla luce del massacro avvenuto a Bucha, "è possibile" che nuove sanzioni contro Mosca finiscano domani sul tavolo dei ministri delle Finanze europei riuniti a Lussemburgo all'Ecofin. Si apprende da fonti del ministero delle Finanze francese. Anche se il tema è "tradizionalmente" di competenza dei ministri degli Esteri europei, la Commissione Ue potrebbe presentare domani il pacchetto di sanzioni su cui è al lavoro ai ministri delle Finanze, spiegano da Bercy, precisando che "tutte le opzioni sono sul tavolo". In mattinata il presidente francese Emmanuel Macron aveva invocato "misure molto chiare" anche su "carbone e petrolio". 

10:53 04 Apr

Kirill: amiamo la pace ma dobbiamo difenderci

Il Patriarca russo Kirill torna a difendere la guerra. In una celebrazione ieri con le forze armate, ha detto: "Siamo un Paese che ama la pace" e "non abbiamo alcun desiderio di guerra". "Ma amiamo la nostra Patria e saremo pronti a difenderla nel modo in cui solo i russi possono difendere il loro Paese". Per il Patriarca di Mosca "la maggior parte dei Paesi del mondo è ora sotto l'influenza colossale di una forza, che oggi, purtroppo, si oppone alla forza del nostro popolo". "Allora dobbiamo essere anche molto forti. Quando dico 'noi', intendo, in primis, le forze armate ma non solo. Tutto il nostro popolo oggi deve svegliarsi". 

10:41 04 Apr

Borrell, Ue condanna Bucha: urgenti altre sanzioni

"L'Unione europea condanna con la massima fermezza le atrocità denunciate dalle forze armate russe in una serie di città ucraine occupate, che ora sono state liberate". Lo afferma l'alto rappresentante della Ue per la politica estera Josep Borrell in una nota. "L'Ue continuerà a sostenere fermamente l'Ucraina e avanzerà con urgenza nell'elaborazione di ulteriori sanzioni contro la Russia".

10:26 04 Apr

Zelensky: "Nonostante le atrocità i colloqui vanno avanti"

 "È difficile dire come, dopo tutto quello che è stato fatto, possiamo avere qualsiasi tipo di negoziato con la Russia. Questo è a livello personale. Ma come presidente, devo farlo. Ogni guerra deve finire". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky alla CBS, citato dal Kyiv Independent. Zelensky ha affermato che si impegna a continuare i colloqui di pace con la Russia nonostante le atrocità commesse in Ucraina. 

10:12 04 Apr

Varsavia chiede commissione internazionale per genocidio

Il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki ha chiesto un'indagine internazionale su quello che ha definito un "genocidio" compiuto dalle truppe russe in Ucraina. "Stiamo proponendo una commissione internazionale per indagare su questo crimine di genocidio", ha detto, riferendosi all'uccisione di civili in città come Bucha vicino alla capitale Kiev. 

09:22 04 Apr

Macron: "Servono nuove sanzioni, a Bucha crimini di guerra"

Emmanuel Macron ha detto di essere "favorevole" a che l'Unione europea decida nuove sanzioni contro la Russia, dopo che centinaia di corpi civili sono stati trovati nella regione di Kiev. "Ci sono indicazioni molto chiare di crimini di guerra" a Bucha, ed è "più o meno stabilito che è stato l'esercito russo" che era presente lì, ha aggiunto il presidente francese alla radio France Inter.

08:57 04 Apr

La Russia accusa Usa su Bucha, immagini ordinate per darci colpa

Il ministero degli Esteri russo ha affermato che i filmati dei civili morti a Bucha sono stati "ordinati" dagli Stati Uniti come parte di un complotto per incolpare la Russia. Lo riporta Sky News. "Chi sono i maestri della provocazione? Naturalmente gli Stati Uniti e la Nato", ha detto la portavoce del ministero Maria Zakharova in un'intervista alla televisione di Stato. Zakharova ha detto che l'immediata protesta occidentale per le immagini dei civili morti indica che la storia fa parte di un piano per danneggiare la reputazione della Russia. "Mi sembra che il fatto che queste dichiarazioni (sulla Russia) siano state fatte nei primi minuti dopo la comparsa di questi materiali, questo non lascia dubbi su chi ha 'ordinato' questa storia", ha sottolineato.

07:51 04 Apr

Kiev: tremila persone evacuate da Mariupol e Luhansk

Sono quasi 3mila le persone che l'Ucraina è riuscita ad evacuare nelle ultime 24 ore da Mariupol e dalla vicina regione di Luhansk, alcune delle zone più colpite dai bombardamenti russi: sono i dati forniti su Telegram dal vice primo ministro ucraino, Iryna Vereshchuk, sul funzionamento dei corridoi umanitari nel Paese.   Mariupol, dove si ritiene siano rimaste intrappolate circa 150mila persone, è assediata da giorni e i tentativi fatti negli ultimi giorni dalla Croce Rossa per far entrare un convoglio di aiuti umanitari sono tutti falliti.     Tra gli sfollati ci sono 469 residenti proprio di Mariupol; gli sfollati dalla città portuale e dalla vicina Berdyansk hanno dovuto viaggiare con i propri mezzi fino a Zaporizhzhia attraverso i corridoi umanitari concordati con i russi; ieri - ha aggiunto la vicepremier- è riuscito a superare i posti di blocco dell'esercito russo, dopo esser rimasto bloccato per ore, anche un convoglio di autobus con altre 350 persone provenienti dalle stesse martoriate zone.     La vicepremier ha ripetuto che sono in corso colloqui con la Russia per consentire ai pullman della Croce Rossa. La Russia ha preannunciato per oggi un nuovo corridoio umanitario, organizzato su richiesta di Ankara, ma di solito quelli organizzati dai russi sono corridoi che portano solo ai territori russi. 

07:39 04 Apr

Il sindaco di Mykolaiv: "Diversi missili sulla città"

 All'alba, le truppe russe hanno lanciato diversi attacchi missilistici su Mykolaiv: lo ha reso noto nel suo canale Telegram il sindaco della città, Alexander Senkevich. "Amici fin dal mattino, le truppe russe hanno lanciato diversi attacchi missilistici sulla città. Stiamo raccogliendo dati". Il sindaco ha chiesto alla gente del posto di non diffondere foto o video fino a quando non lo avessero fatto le fonti ufficiali. 

07:12 04 Apr

Esercito ucraino: la Russia sta mobilitando altri 60.000 soldati

L'esercito ucraino ha appena pubblicato il suo rapporto operativo di questa mattina, affermando che la Russia ha lanciato una "mobilitazione nascosta" di circa 60.000 soldati per ricostituire le unità perse in Ucraina. "Le forze armate della Federazione Russa prevedono di coinvolgere circa 60.000 persone durante la mobilitazione", ha affermato lo Stato maggiore delle forze armate ucraine.

06:30 04 Apr

Il governatore: "Russi si stanno ritirando attivamente dalla regione di Sumy"

Secondo il governatore regionale Dmytro Zhyvytsky, citato dalla Cnn, le forze russe si stanno "ritirando attivamente" dall'oblast di Sumy, nel nord-est dell'Ucraina, portando con sé il loro equipaggiamento. La scorsa settimana si è assistito a un afflusso di truppe russe tra Bilopillya e Konotop, che si trovano a nord-ovest della città di Sumy, dove "sparavano indiscriminatamente e terrorizzavano la popolazione", ha affermato il capo dell'amministrazione regionale nella regione di Sumy, domenica sul suo canale Telegram."Le nostre truppe li stavano cacciando fuori dalle regioni di Kiev e Chernihiv e infliggendo perdite, l'area di Konotop non è al 100% libera dai russi. Gli ucraini li stanno gradualmente finendo", ha detto Zhyvytsky. La regione di Sumy si trova a 48 chilometri dal confine con la Russia ed è stata una delle prime città ad essere stata attaccata durante l'invasione russa. La città di Sumy è il luogo in cui quasi 1.700 studenti sono stati costretti a nascondersi nei loro ostelli all'inizio dell'invasione.

05:14 04 Apr

Roscosmos, stop cooperazione con i paesi che aiutano l'Ucraina

Il direttore generale dell'agenzia spaziale russa, Dmitry Rogozin, ha affermato che non collaborerà con i paesi che stanno fornendo armi e supporto politico all'Ucraina. Lo riporta la Tass. "Roscosmos ha sospeso i progetti congiunti con i paesi occidentali per motivi morali ed etici. Non ci sarà cooperazione con i paesi che inviano armi e istruttori in Ucraina, fornendo anche supporto politico alla giunta nazista a Kiev. Nessuna cooperazione", ha scritto Rogozon su telegram.

05:10 04 Apr

Funzionario Usa, Mosca finge indignazione su Bucha

Un alto funzionario statunitense ha criticato la richiesta della Russia di tenere una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, spiegando che la mossa è progettata per "fingere indignazione". Samantha Power, ex ambasciatrice degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite, ha scritto su Twitter che la "Russia sta attingendo dallo stesso copione che ha già usato per la Crimea e Aleppo" ed è "costretta a difendere l'indifendibile". Per questo - ha aggiunto Power -, Mosca "sta chiedendo una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite in modo da poter fingere indignazione e chiederne le responsabilità". Ma "nessuno la sta seguendo". Power è attualmente amministratrice dell'Agenzia americana per lo sviluppo internazionale (Usaid). Le Nazioni Unite devono ancora precisare se lunedì si terrà o meno una riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza.

04:49 04 Apr

Ambasciatore russo in usa respinge accuse su Bucha

Non sono state segnalate vittime civili nella città ucraina di Bucha quando era controllata dalle forze armate russe, ma i media statunitensi hanno ignorato i bombardamenti della città da parte dell'esercito ucraino, che sono seguiti al ritiro delle truppe russe: lo ha affermato l'ambasciatore russo a Washington, Anatoly Antonov, in risposta a una domanda di Newsweek, stando a quanto riporta la Tass. "Il ministero della Difesa russo ha completamente respinto queste false accuse", ha sottolineato, commentando le notizie di truppe russe che avrebbero ucciso civili a Bucha. "Questo è ciò che potrebbe aver causato vittime civili. detto questo, il regime di Kiev sta chiaramente cercando di incolpare le sue atrocità sulla Russia", ha aggiunto. 

04:46 04 Apr

Lavrov incontrerà una delegazione della Lega Araba

Il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov, incontrerà una delegazione del gruppo di contatto della Lega Araba sulla situazione in Ucraina. La delegazione comprenderà il segretario generale della Lega Araba e i ministri degli esteri di Algeria, Egitto, Giordania, Iraq e Sudan. L'organizzazione è pronta a facilitare gli sforzi per trovare una soluzione politica tra la Russia e l'Ucraina.

"La Lega Araba è preoccupata per la crisi ucraina soprattutto a causa dei problemi economici globali e dei problemi di sicurezza alimentare che sta causando. In particolare, i paesi della Lega Araba acquistano tradizionalmente prodotti alimentari, incluso il grano, dalla Russia e dall'Ucraina. I prezzi globali del grano sono aumentati del 22-37% dall'inizio di febbraio. Il segretario generale della Lega Araba, Ahmed Aboul Gheit, ha sottolineato che i paesi arabi devono essere guidati dai loro interessi nazionali in termini di crisi ucraina. Allo stesso tempo, i funzionari della Lega Araba e gli stati membri mantengono i contatti sia con la Russia che con l'Ucraina". 

04:09 04 Apr

Il sindaco di Chernihiv, la città è distrutta al 70%

La città di Chernihiv, nel nord dell'Ucraina, è stata distrutta al 70% dagli attacchi russi. Lo ha indicato il suo sindaco, Vladyslav Atroshenko. La città, che contava più di 285.000 abitanti prima della guerra, ha sul suo territorio numerose chiese e monasteri medievali. Le autorità ucraine avevano presentato una richiesta per il riconoscimento del suo centro cittadino come patrimonio dell'umanità.

06:42 04 Apr
04:06 04 Apr

Zelensky interviene ai Grammy: “Riempite il silenzio della morte”

Il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky, ha inviato un messaggio video per la notte dei Grammy. Zelensky, in maglietta verde militare e parlando in inglese, ha chiesto di "riempire con la musica" il "silenzio della morte" di tutte le persone uccise dalla Russia. Subito dopo si sono esibite, con John Legend, due artiste ucraine e una poetessa, Lyuba Yakimchuk, in uno dei momenti più emozionanti della serata degli Oscar americani per la musica.

03:50 04 Apr

Onu, 1.417 civili uccisi, di cui 59 bambini, dall'inizio della guerra

Dalle ore 4 del 24 febbraio 2022, quando cioé è iniziato l'attacco armato della Federazione russa contro l'Ucraina, alla mezzanotte del 2 aprile 2022 (ora locale), l'ufficio dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti umani (Unhchr) ha registrato 1.417 morti e 2.038 feriti. Tra i morti si contano 293 uomini, 201 donne, 22 ragazze e 40 ragazzi, oltre a 59 bambini e 802 adulti di cui non è stato possibile riconoscere il genere. Tra i feriti si contano anche 92 bambini.

L'Unhchr, si legge nella nota diffusa, ritiene che le cifre reali siano considerevolmente più alte, poiché la ricezione delle informazioni da alcune località in cui si sono svolte intense ostilità è stata ritardata e molti rapporti sono ancora in attesa di essere confermati. Questo riguarda, per esempio, Mariupol e Volnovakha (regione di Donetsk), Izium (regione di Kharkiv), Popasna (regione di Luhansk) e Irpin (regione di Kyiv), dove si afferma che ci sono numerose vittime civili. 

 

03:30 04 Apr

Media ucraini: rapite dai russi 4 persone a Kakhovka durante una manifestazione

“L'esercito russo ha rapito almeno quattro persone durante una manifestazione pacifica che si è tenuta ieri a Kakhovka”, centro abitato dell'Ucraina situato nell'oblast di Cherson. La notizia viene diffusa dal quotidiano online Pravda Ucraina.
 

02:55 04 Apr

Londra, rapporto del ministero della Difesa: Mariupol è obiettivo chiave per Mosca

Il ministero della Difesa britannico ha pubblicato il suo ultimo rapporto di intelligence, suggerendo che la cattura di Mariupol è un obiettivo chiave dell'invasione russa. Lo riporta il Guardian. "Pesanti combattimenti sono continuati a Mariupol mentre le forze russe tentano di prendere la città - si legge nel tweet del ministero della difesa britannico -. La città continua ad essere oggetto di attacchi intensi e indiscriminati, ma le forze ucraine mantengono una strenua resistenza, ed il controllo nelle aree centrali". Nel rapporto si legge inoltre che "Mariupol è quasi certamente un obiettivo chiave dell'invasione russa in quanto assicurerà un corridoio terrestre dalla Russia al territorio occupato della Crimea".

02:10 04 Apr

Segnalate esplosioni a Ternopil

Segnalate esplosioni a Ternopil, città dell'Ucraina occidentale, capoluogo dell'oblast omonimo. Il sindaco della città, Serhiy Nadal, ha riferito di lanci di razzi nella zona, stando a quanto riporta Pravda Ucraina.

02:08 04 Apr

Zhyvytsky, cacciati i russi dall'oblast di Sumy

Le forze russe hanno lasciato l'oblast di Sumy, nell'Ucraina nord-orientale. Lo riferisce il governatore Dmytro Zhyvytsky, citato da the Kyiv Independent. "Le forze armate ucraine e i battaglioni di difesa territoriale li hanno respinti attraverso l'oblast di Chernihiv", ha detto Zhyvytsky, avvertendo che piccoli gruppi di russi potrebbero essere ancora in giro. 

02:06 04 Apr

Mosca, Bucha è una provocazione, obiettivo stop negoziati

"L'interruzione dei colloqui di pace è l'obiettivo del crimine del regime di Kiev" nel villaggio ucraino di Bucha. Lo ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, riporta l'agenzia Tass. "Il significato del crimine del regime di Kiev è l'interruzione dei negoziati di pace e l'escalation della violenza", ha scritto Zakharova nel suo canale Telegram, ricordando che la Federazione Russa ha chiesto una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Zakharova ha parlato di "una provocazione dell'esercito e dei radicali ucraini".

01:31 04 Apr

Da Trudeau, ferma condanna per l'omicidio di civili ucraini

"Condanniamo fermamente l'omicidio di civili in Ucraina, rimaniamo impegnati a ritenere responsabile il regime russo e continueremo a fare tutto il possibile per sostenere il popolo ucraino". ço afferma su twitter il premier canadese, Justin Trudeau. "I responsabili di questi attacchi spaventosi saranno assicurati alla giustizia", aggiunge.

01:25 04 Apr

Liberati tre villaggi nella regione di Chernihiv

I militari ucraini hanno liberato tre villaggi nell'Oblast di Chernihiv. Il comando operativo "Nord" ha riferito che Kolychivka, Yahidne e Ivanivka sono stati liberati e ora sono controllati dalle forze armate dell'Ucraina. Lo riferisce The Kyiv Independent.

00:55 04 Apr

Bbc, esplosioni a Odessa

La Bbc riporta di esplosioni nella tarda serata di ieri nel porto meridionale di Odessa, in Ucraina. Le autorità della città strategica sulla costa del mar Nero non hanno però ancora confermato le notizie dei media locali. 

00:22 04 Apr

Immagini satellitari: la fossa comune di Bucha era una trincea

C'era una trincea, il 31 marzo, dove è stata scoperta una fossa comune a Bucha, la cittadina alle porte di Kiev teatro di orrendi massacri. È quanto sostiene la società statunitense Maxar Technologies in base alle immagini satellitari. Le immagini - riferisce - mostrano una trincea lunga quasi 15 metri scavata nel terreno di una chiesa. Le foto seguono quelle che erano state scattate il 10 marzo dove si vedevano le tracce di uno scavo sul terreno della stessa chiesa. Reuters, che dà la notizia, non è stata in grado di verificarle in maniera indipendente.

00:19 04 Apr

Oggi evacuate 2.694 persone attraverso i corridoi

Sono 2.694 le persone evacuate domenica attraverso i corridoi umanitari in Ucraina. Lo ha annunciato il vice primo ministro ucraino Iryna Vereshchuk in un post su telegram. Vereshchuk ha affermato che 469 residenti di Mariupol hanno viaggiato con i propri veicoli attraverso corridoi umanitari da Mariupol e Berdiansk a Zaporizhzhia. Nella regione di Luhansk, 1.467 persone sono state evacuate dalle città di Lysychansk, Severodonetsk, Rubizhne e Kreminna. Sette autobus, accompagnati da una delegazione del comitato internazionale della croce rossa, hanno raggiunto Manhush. Vereshchuk ha annunciato che oggi, lunedì, sono previsti negoziati per continuare il movimento del convoglio verso Mariupol. Poi ha riferito che un convoglio di autobus che trasportava più di 350 persone da Mariupol e Berdiansk è passato attraverso i posti di blocco, mentre altri dieci autobus che trasportano 408 residenti di Mariupol da Berdiansk sono transitati per Vasylivka. 

00:01 04 Apr

Deputata Kiev: massacri russi non solo a Bucha anche altrove

Mentre crescono le richieste dei leader internazionali per indagare su potenziali crimini di guerra a Bucha, alcuni dirigenti ucraini stanno chiedendo attenzione sulle atrocità commesse in altre città. "I leader mondiali chiedono un'indagine sul massacro di Bucha e io la sostengo con tutto il cuore", ha scritto su Twitter la deputata ucraina Inna Sovsun. "Tuttavia, voglio anche che tutti ricordino che i russi controllano ancora ampi territori in Ucraina e temo che gli stessi massacri stiano accadendo proprio ora lì", aggiunge.