L'invasione russa

Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 45

Il conflitto in tempo reale
Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 45
Ansa
A Makariv "granate nei rifugi e spari da elicotteri" testimoniano abitanti della cittadina. 133 le vittime
23:08 09 Apr

Zelensky: dal Canada 500 milioni di dollari per acquisto armi

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha detto via Twitter che il Canada si è impegnato a fornire aiuti al suo Paese pari a 500 milioni di dollari Usa per le spese della difesa e un miliardo di dollari canadesi in assistenza finanziaria attraverso l'iniziativa internazionale #StandUpForUkraine. Zelensky ha aggiunto di avere avuto oggi una conversazione telefonica con il premier canadese Justin Trudeau, che ha ringraziato per l'assistenza.

22:54 09 Apr

Intelligence Londra: la Russia continua a colpire i civili

Dopo aver lasciato le prove di "uno sproporzionato attacco ai non combattenti" dopo il ritiro dalle aree del nord, le forze russe "continuano ad usare gli IED (ordigni esplosivi improvvisati, ndr) per colpire vittime, abbassare il morale e limitare la libertà di movimento degli ucraini". Lo scrive nel suo ultimo aggiornamento l'intelligence della Difesa britannica.

"Il ritiro della Russia dall'Ucraina settentrionale lascia le prove del targeting sproporzionato dei non combattenti, compresa la presenza di fosse comuni, l'uso mortale di ostaggi come scudi umani e gli attacchi alle infrastrutture civili". Secondo Londra, infine, "le forze russe continuano anche ad attaccare obiettivi infrastrutturali con un alto rischio di danni collaterali ai civili"; l'esempio fornito dalla Difesa britannica è il caso dell'attacco a "un serbatoio di acido nitrico a Rubizhne".

22:25 09 Apr

Per Mosca oggi evacuate 27mila persone dall'Ucraina in Russia, 700mila da inizio guerra. Per Kiev si tratta di deportazioni

Oltre 700mila ucraini sono stati evacuati in Russia dalle regioni separatiste di Donetsk e Luhansk e altri parti dell'Ucraina dal 24 febbraio scorso, data in cui è  iniziata l'invasione che Mosca chiama 'operazione speciale'. E solo  oggi 27mila ucraini sono partiti per la Russia, ha detto il generale Mikhail Mizintsev del ministero della Difesa russo, precisando che sono 134mila le persone che sono state "messe in salvo" dalla città di Mariupol, che la Russia assedia dall'inizio di marzo. 

Queste che Mosca chiama evacuazioni di civili, secondo Kiev sono vere e proprie deportazioni, con i civili che vengono costretti a trasferirsi in  Russia contro la loro volontà.

22:00 09 Apr

5 civili uccisi da bombardamenti russi, secondo il governatore del Donetsk

Cinque civili sono stati uccisi e altri 5 feriti dai bombardamenti russi su due città della regione del Donetsk. Il dato è stato fornito su Telegram dal governatore Pavlo Kyrylenko. Quattro delle vittime sono morte a Vugledar, la quinta a Novomikhaylovka.

21:54 09 Apr

Ucraina sospende importazioni dalla Russia

L'Ucraina ha deciso di imporre un embargo sull'importazione di merci russe, secondo quanto ha annunciato la prima vice ministra Yilia Svyridenko, citata dall'agenzia Unian. "Il divieto sulle importazioni russe - ha aggiunto la vicepremier - bloccherà i guadagni annuali in valuta estera di Mosca per almeno 6 miliardi di dollari. Ciò significa che il nemico non riceverà questi fondi e non potrà utilizzarli per finanziare la guerra".

21:49 09 Apr

Zelensky: Cancelliere Austria sostiene ingresso veloce dell'Ucraina in Ue

"Sono felice di aver sentito oggi dal  cancelliere austriaco che la necessità di costringere la Russia alla  pace per loro è altrettanto importante". Lo dichiara in un video pubblicato su Telegram Volodymyr Zelensky dopo la giornata di incontri con il primo ministro britannico Boris Johnson e il cancelliere austriaco Karl Nehammer.        

Quest'ultimo "mi sostiene nella richiesta di adesione più veloce possibile all'Unione europea", fa sapere Zelensky, ringraziando l'Austria per "la consegna all'Ucraina delle auto per i vigili del fuoco e soccorritori e altri mezzi". "Ad ogni mio incontro con i leader europei in questi 45 giorni -  ricorda il presidente ucraino - ogni volta io parlo di tre cose: aiuto concreto alla nostra difesa, alle nostre persone e precise garanzie di sicurezza per il nostro Stato, che vincerà senz'altro in questa  lotta".

21:41 09 Apr

Zelensky: "Cerchiamo ancora la pace nonostante gli atroci attacchi russi"

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato in un'intervista all'Associated Press di essere impegnato a premere per la pace nonostante gli attacchi russi contro i civili che hanno sdegnato il mondo, e ha rinnovato la sua richiesta di inviare più armi prima dell'atteso aumento dei combattimenti nell'est del paese. "Nessuno vuole negoziare con chi ha torturato questa nazione. È tutto comprensibile. E come uomo, come padre, lo capisco molto bene", ha detto Zelensky. Ma "non vogliamo perdere le opportunità, se le abbiamo, per una soluzione diplomatica".

Nonostante le speranze di pace, Zelensky ha riconosciuto di dover essere "realistico" riguardo alle prospettive di una rapida risoluzione, dato che i negoziati sono stati finora limitati a colloqui di basso livello che non includono il presidente russo Vladimir Putin. Zelensky ha parlato con l'AP all'interno del complesso degli uffici presidenziali, dove le finestre e i corridoi sono protetti da pile di sacchi di sabbia e soldati pesantemente armati.

Quando gli è stato chiesto se le forniture di armi e altre attrezzature che il suo paese aveva ricevuto dagli Stati Uniti e da altre nazioni occidentali fossero sufficienti per invertire le sorti della guerra ha mostrato un palpabile senso di rassegnazione e frustrazione. "Non ancora", ha detto. Tuttavia il leader di Kiev ha notato che c'è stato un maggiore sostegno dall'Europa e ha affermato che le consegne degli Stati Uniti stanno accelerando.

Zelensky è diventato infine pensieroso quando gli è stato chiesto quale impatto avesse avuto il ritmo delle consegne di armi per la sua gente e se si sarebbero potute salvare più vite se l'aiuto fosse arrivato prima. "Molto spesso cerchiamo risposte in qualcun altro, ma spesso io cerco risposte in me stesso - ha detto - abbiamo fatto abbastanza perché questi leader credessero in noi? Non lo so. Mi interrogo", ha concluso.

21:29 09 Apr

Chernobyl: rilevati alti livelli di radiazioni, probabilmente a causa dello scavo delle trincee

Un livello "anormale" di radiazioni è stato rilevato dall'operatore nucleare ucraino, Energoatom, nella cosiddetta Foresta rossa, l'area nei dintorni della centrale di Chernobyl in cui le truppe russe hanno scavato trincee prima di ritirarsi. Secondo quanto ha comunicato su Telegram il numero uno di Energoatom dopo un sopralluogo, le radiazioni erano fra 10 e 15 volte più alte della norma, probabilmente a causa dello scavo del terreno contaminato.

20:17 09 Apr

Il Comune di Mariupol: "Qui dieci volte peggio di Bucha"

"La portata dei crimini" delle forze russe a Mariupol "è dieci volte peggio del genocidio di Bucha". Lo scrive il comune della città ucraina su Telegram, con la foto di "un sottopassaggio, nel distretto periferico di Sadkiv", con dei corpi allineati per terra.

19:39 09 Apr

Biden firma: stop al petrolio e al commercio con Mosca

Divieto delle importazioni di petrolio russo e stop ai normali rapporti commerciali. Joe Biden ha firmato i provvedimenti approvati quasi all'unanimità dal Congresso per aumentare la pressione e far pagare a Vladimir Putin un prezzo sempre più salato per l'aggressione all'Ucraina.

19:02 09 Apr

La Gran Bretagna invierà a Kiev 120 veicoli blindati e sistemi anti-nave

Il Regno unito invierà all'Ucraina 120 blindati e nuovi sistemi missilistici anti-nave. Lo riferisce Downing Street dopo la visita del premier britannico Boris Johnson a Kiev dove ha incontrato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. "È grazie alla leadership risoluta del presidente Zelensky e all'eroismo invincibile e al coraggio del popolo ucraino che gli obiettivi mostruosi di Putin  vengono vanificati", ha detto Johnson dopo aver incontrato Zelensky.

18:57 09 Apr

Di Maio, ci opporremo a un intervento militare Nato, rischio Guerra mondiale

"Ci opporremo ad un intervento militare della Nato nella guerra in Ucraina, perché questo porterebbe ad una Guerra mondiale militare". Così il ministro degli Esteri, Luigi di Maio, a margine dell'inaugurazione di un centro famiglia a Pomigliano d'Arco (Napoli). "Siamo già in una guerra mondiale - ha spiegato il titolare della Farnesina - ma fortunatamente non dal punto divista militare".

18:48 09 Apr

Online l'archivio degli orrori russi: Kiev pubblica documenti e foto shock su 4.820 crimini di guerra

Prima il lugubre suono delle sirene d'allarme e la scritta 'Al di là del male, anche durante la guerra'. Poi le foto, tante, agghiaccianti, che documentano le torture e le atrocità della guerra. Non solo dei morti, ma anche delle donne e dei bambini sopravvissuti finora ai bombardamenti e immortalati mentre fuggono dalle bombe: le loro ferite guariranno, le cicatrici del conflitto rimarranno per sempre. E' l'archivio online creato da Kiev per documentare 'i crimini di guerra della Russia' commessi in questi primi 45 giorni di conflitto attraverso le testimonianze dei sopravvissuti, le ong presenti nel Paese e i reportage dei media internazionali.

18:26 09 Apr

Zelensky: "Il coraggio ucraino ha unito tutto il mondo democratico"

"Quarantacinque giorno dall'attacco su vasta scala contro l'Ucraina e dalla difesa dal suo attacco. Dall'attacco del paese più grande al mondo per il territorio, per aggressività, per l'impunità. Ma la dirigenza russa non ha tenuto conto di un fatto: il fatto che sta attaccando un altro paese più  grande al mondo, l'Ucraina, il paese più grande per il coraggio". Lo afferma Zelensky in un video pubblicato su Telegram in occasione della manifestazione ‘Stand Up For Ukraine’, in corso a Varsavia.

18:04 09 Apr

Johnson dopo l'incontro con Zelensky: "Nuovo pacchetto di aiuti finanziari e militari a Kiev"

La Gran Bretagna prepara "un nuovo pacchetto di aiuti finanziari e militari" all'Ucraina a testimonianza del suo "impegno verso questo Paese nella lotta contro la barbarica campagna russa". Lo scrive su Twitter il premier Boris Johnson dopo l'incontro a Kiev con Zelensky.

17:28 09 Apr

L'Ue: grazie a Draghi e all'Italia per gli aiuti ai rifugiati

"L'Italia ha accolto a braccia aperte i profughi dall'Ucraina. Grazie al primo ministro Draghi e all'Italia per aver stanziato nuovi fondi per aiutarli a soddisfare i loro bisogni quotidiani. Questa è la solidarietà europea al suo meglio". Lo scrive in un tweet la Commissione europea accogliendo l'annuncio di 610 milioni di euro stanziati dal governo per sostenere Kiev e i rifugiati ucraini arrivato nel corso dell'evento finale della campagna di raccolta fondi internazionale 'Stand up for Ukraine' a Varsavia.

17:16 09 Apr

Kiev: i russi hanno perso 19.100 soldati da inizio guerra

La Russia avrebbe perduto 19.100 soldati in Ucraina dall'inizio dell'invasione secondo lo stato maggiore di Kiev, che ha postato l'aggiornamento su Facebook. Lo riporta l'agenzia Ukrinform.   Le perdite includerebbero, tra l'altro, 705 carri armati, 1.895 blindati, 151 aerei, 136 elicotteri e 112 droni.

16:56 09 Apr

Draghi: dall'Italia aiuti per 610 milioni di euro

"Non ci volteremo dall'altra parte. Nelle ultime settimane il governo ha stanziato nuovi fondi per aiutare i rifugiati ucraini a far fronte alle loro spese quotidiane, vale a dire cibo, medicine e materiale scolastico. In tutto, abbiamo stanziato circa 500 milioni di euro per sostenere gli ucraini che arrivano in Italia e 110milioni in assistenza finanziaria per il governo ucraino". Lo ha detto il premier Mario Draghi nel suo intervento in video all'evento finale della campagna di raccolta fondi internazionale 'Stand up for Ukraine' in corso a Varsavia.

16:55 09 Apr

Ue: raccolti 9,1 miliardi di euro per i rifugiati

"Oggi abbiamo raccolto 9,1miliardi di euro per le persone in fuga dall'invasione" russa" all'interno dell'Ucraina e all'estero". Lo annuncia su Twitter la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, mentre è in corso a Varsavia l'evento finale della campagna di raccolta fondi internazionale 'Stand up for Ukraine'. "Arriveranno altri" fondi, "continueremo a fornire sostegno", assicura von der Leyen. "Una volta che le bombe avranno smesso di cadere, aiuteremo il popolo ucraino a ricostruire il proprio Paese", aggiunge.

16:35 09 Apr

Visita 'a sorpresa' del premier britannico a Kiev, Johnson incontra Zelensky

Il premier britannico Boris Johnson ha incontrato il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy a Kiev. Lo ha annunciato l'ambasciata britannica in un post su Twitter pubblicando anche una foto con scritto "sorpresa". La visita, infatti, non era annunciata.

16:14 09 Apr

Putin chiama il generale Dvornikov per il rilancio delle operazioni

La Russia si affida al generale Alexander Dvornikov, veterano della guerra in Siria, per migliorare il coordinamento delle sue unità sul terreno e riorganizzare le operazioni in Ucraina. Secondo quanto riportato da una fonte occidentale alla Bbc, il Cremlino ha nominato il generale primo anello della catena di comando alla guida dell'invasione. Finora l'esercito russo ha mantenuto indipendenti i comandi dei vari gruppi operativi e i problemi di coordinamento e comunicazione tra essi sono ritenuti tra le ragioni principali del fallimento degli iniziali obiettivi di Mosca, che, in 44 giorni di guerra, ha catturato una sola grande città, Kherson, e ha dovuto abbandonare il proposito di impadronirsi di Kiev.

15:52 09 Apr

La bandiera Ue sventola sulla sede di rappresentanza a Kiev

"Prima le cose importanti". Lo scrive su Twitter l'ambasciatore Ue in Ucraina, Matti Maasikas, postando una foto della bandiera europea issata nella sede della rappresentanza a Kiev appena riaperta. "Molto felice di essere tornato a Kiev", aveva twittato poco prima lo stesso Maasikas. "Adesso andiamo a vedere come se la cava" la città.   Ieri, l'Alto rappresentate per la politica estera Ue, Josep Borrell, aveva annunciato proprio dalla capitale ucraina il ritorno della delegazione a Kiev. L'ambasciatore aveva infatti raggiunto la città insieme alla presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, e allo stesso Borrell.

15:25 09 Apr

La Cina accelera sul suo arsenale nucleare come deterrente per gli Usa su Taiwan

La Cina sta accelerando l'espansione del suo arsenale nucleare dopo aver rivisto la sua valutazione sulla minaccia posta dagli Stati Uniti. Lo riporta il Wall Street Journal citando alcune fonti, secondo le quali la cautela americana in un coinvolgimento diretto nella guerra in Ucraina avrebbe convinto Pechino a dare maggiore enfasi allo sviluppo di armi nucleari come deterrente. I leader cinesi, precisa il quotidiano, vedono in un forte arsenale nucleare un deterrente per gli Stati Uniti da un coinvolgimento diretto in un potenziale conflitto su Taiwan.

15:12 09 Apr

Il sindaco di Makariv: qui anche stupri, donna sgozzata dopo l'abuso. Il bilancio dei morti è di 133

"A Makariv, dove il bilancio è salito a 133 morti, ci sono state diverse torture, con cadaveri rinvenuti con le mani legate, e almeno due casi di donne stuprate e poi uccise: una di queste è stata sgozzata. Abbiamo trovato i corpi". Lo riferisce il sindaco di Makariv, Vadano Tokar, all'inviato dell'ANSA a Makariv. Tokar, che è un avvocato e dall'inizio della guerra veste una divisa militare, ha anche riferito di essere stato insignito di una medaglia d'onore da Zelensky dopo l'occupazione dei militari russi.

14:56 09 Apr

Mosca: Kiev non vuole rispettare la Convenzione di Ginevra sul trattamento dei prigionieri di guerra

L'Ucraina ha notificato alla Russia che non intende rispettare la Convenzione di Ginevra sul trattamento dei prigionieri di guerra. Lo ha dichiarato in conferenza stampa la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. "Non solo i Paesi occidentali sono consapevoli delle gravi violazioni delle leggi umanitarie internazionali a danno dei prigionieri di guerra russi", ha aggiunto Zakharova, "ricevono tutte le informazioni e stanno anche cercando di aiutare le autorità ucraine a evitare la responsabilità.

14:51 09 Apr

Domani il cardinale Krajewski, elemosiniere del Papa, parte per Kiev, dona la seconda ambulanza

Domani, Domenica delle Palme, il cardinale polacco Konrad Krajewski, elemosiniere del Papa, partirà nuovamente per l'Ucraina, dove porterà una seconda ambulanza dono del Pontefice. E' la terza volta che il cardinale elemosiniere si reca nel Paese in guerra, passando dalla Polonia, ma questa volta la meta è la capitale Kiev.   Lo scopo è non solo consegnare una seconda ambulanza - di cui ha parlato lo stesso papa Francesco durante il volo di ritorno da Malta - ma anche celebrare nella capitale ucraina il Triduo pasquale, restando nel Paese per tutta la Settimana Santa.

13:57 09 Apr

Kiev: i russi "uccidono e torturano membri della stampa" ,nuove prove sulla morte del regista lituano a Mariupol.

I russi "stanno uccidendo e torturando membri della stampa". Lo denuncia la commissaria peri diritti umani del Parlamento ucraino Lyudmyla Denisova suTelegram, aggiungendo che ci sono nuove informazioni sulle circostanze della morte del regista lituano Mantas Kvedaravicius a Mariupol. "E' stato fatto prigioniero dai razzisti, che poi gli hanno sparato. Gli occupanti hanno gettato il corpo del regista nella strada. La moglie, rischiando la propria vita, ha portato il suo corpo fuori dalla città bloccata e portato in Lituania. La vera causa della morte del regista non è stata annunciata prima che lei si fosse messa in sicurezza".

13:51 09 Apr

Kiev: ai russi che hanno scavato trincee a Chernobyl resta un anno di vita

"I sodati russi che hanno scavato trincee vicino alla centrale nucleare di Chernobyl non hanno più di un anno di vita". Lo ha detto il ministro dell'Energia ucraino German Galushchenko, secondo quanto riporta il ministero della Difesa di Kiev su Twitter. "Questo è il duro destino e la fine spietata dei militari russi che vengono uccisi dal loro stesso comando", si legge nel tweet.

13:47 09 Apr

"Violentata per 7 giorni', nell'archivio del governo di Kiev le storie degli stupri

"L'ha violentata per una settimana. Diceva di volerla portare via dalla guerra. Quando lei si è rifiutata perché non poteva abbandonare la madre malata, l'ha uccisa. Davanti ai suoi occhi".   E' l'agghiacciante racconto di una donna ucraina, riportato da un'amica su Facebook, che è sopravvissuta ai bombardamenti, ma è stata violentata da un soldato russo. La testimonianza, una delle tante di questa guerra, è stata pubblicata sull'archivio online creato dal governo di Kiev per documentare i crimini di guerra russi.

13:22 09 Apr

Kiev: si aggrava il bilancio dei massacri a Bucha: 360 uccisi, 10 bimbi

Si aggrava il bilancio delle vittime civili di Bucha. "Secondo le autorità cittadine, risultano al momento complessivamente 360 civili uccisi, compresi almeno 10 bambini". Lo scrive la la commissaria per i diritti umani del Parlamento ucraino Lyudmyla Denisova su Telegram. L'ultimo bilancio, giovedì, era di 320 persone uccise. A Bucha, dove i russi hanno creato una camera delle torture, secondo i sopravvissuti "lì c'era il quartier generale di Kadyrov" (leader ceceno), scrive Denisova, aggiungendo che i russi hanno sparato in faccia alle persone, bruciato i loro occhi, tagliato parti del corpo e torturato a morte adulti e bambini. 

12:28 09 Apr

Ingegnere ucraino al New York Times: a Chernobyl i russi toccavano le scorie a mani nude

A Chernobyl i soldati russi non sono stati impegnati solo a scavare trincee in una zona altamente contaminata come la foresta intorno alla centrale nucleare, ma hanno commesso anche azioni poco avvedute, come toccare a mani nude materiale radioattivo. Lo racconta un ingegnere ucraino della centrale al New York Times. Un soldato russo di un'unità di protezione chimica, biologica e nucleare ha prelevato a mani nude una fonte di cobalto-60 in un deposito di rifiuti nucleari, esponendo se stesso ad una tale radiazione in pochi secondi da far schizzare il contatore Geiger (strumento di misura delle radiazioni ionizzanti), spiega Valeriy Simyonov, ingegnere capo per la sicurezza della centrale. Non è chiaro, ha aggiunto, cosa sia accaduto all'uomo.

12:18 09 Apr

Di Maio: "Dopo Pasqua ambasciata a Kiev, tra i primi a tornarci"

"Riapriremo subito dopo Pasqua la nostra ambasciata a Kiev". Lo ha deciso il ministro degli Esteri Luigi Di Maio dopo la riunione di coordinamento di questa mattina alla Farnesina per fare il punto sulla guerra in Ucraina. "Siamo stati gli ultimi ad andare via da Kiev e saremo tra i primi a tornarci", scandisce Di Maio all'Unità di Crisi insieme all'ambasciatore Zazo in collegamento da Leopoli e all'ambasciatore Starace da Mosca.

11:40 09 Apr

Kiev: a Makariv 132 civili torturati e uccisi

Nella città di Makariv, regione di Kiev, sono stati trovati i cadaveri di 132 civili "torturati e assassinati": lo ha reso noto il governo ucraino, con un 'tweet' del ministero della Difesa.  I soccorritori, si legge ancora nel messaggio, "avanzano nel territorio liberato" dai russi "e vengono scoperti nuovi mostruosi crimini di guerra". Secondo Kiev, la città di Makariv è semidistrutta.

11:12 09 Apr

Vescovo Lutsk: impazienti che il Papa arrivi presto in Ucraina

"Dallo scorso dicembre tutti i cattolici di rito latino del Paese pregano affinché possa concretizzarsi il viaggio di Francesco in Ucraina. Attendiamo davvero con impazienza l'arrivo del Pontefice. Le sue preghiere e il suo sostegno fattivo hanno per noi un valore inestimabile. Ci auguriamo che le nostre preghiere vengano ascoltate. Solo con il soccorso di Dio questa terribile guerra potrà finire e le forze del bene prevalere su quelle del male". Lo dice in un'intervista ad Avvenire mons. Vitaly Skomarovski vescovo di Lutsk, storica città ucraina non lontana da Leopoli e dal confine con la Polonia.

11:06 09 Apr

Kiev: ai russi in trincea a Chernobyl resta un anno di vita

I soldati russi che hanno scavato le trincee vicino alla centrale nucleare di Chernobyl hanno non più di un anno di vita. Lo ha detto il ministro dell'Energia ucraino, German Galushchenko, secondo quanto riferisce su Twitter il ministero della Difesa di Kiev. 

11:01 09 Apr

Kiev punta a status di candidato ad adesione Ue entro giugno

Il governo di Kiev si attende di ottenere lo status di Paese candidato all'adesione Ue a giugno. Lo ha detto Olga Stefanishyna, vice primo ministro ucraino per l'integrazione europea ed euro-atlantica. La vicepremier ha aggiunto che il Paese è "pronto a muoversi rapidamente" con la sua candidatura a diventare membro dell'Unione europea. "L'Ucraina ha ricevuto il questionario sull'adesione all'UE: abbiamo già svolto molto lavoro preparatorio, quindi siamo pronti a muoverci velocemente", ha aggiunto spiegando che il processo "fa parte della nostra ripresa e vittoria sull'aggressore russo che vuole invertire il cammino democratico dell'Ucraina". 

10:37 09 Apr

Kiev: a Zaporizhzhia i russi hanno rapito 106 persone

Nella regione di Zaporizhzhia i russi hanno rapito finora 106 persone, inclusi 21 funzionari del governo locale. Lo riferisce l'amministrazione militare regionale, secondo quanto riporta Ukrinform. "I civili presi in ostaggio dai militari della Federazione Russa tra il 14 marzo e il 9 aprile sono in totale 106, di cui continuano a essere tenute in ostaggio 63 persone, mentre 43sono state rilasciate", è stato spiegato. Tra i rapiti c'erano21 funzionari del governo locale e 2 giornalisti.

10:10 09 Apr

Media: Mosca cambia il comandante operazioni, arriva il generale Dvornikov, grande esperienza in Siria

La Russia ha riorganizzato il comando delle sue operazioni in Ucraina mettendo alla guida dell'invasione il generale Alexander Dvornikov, un ufficiale con una grande esperienza militare sul campo in Siria: lo riporta la Bbc, che cita un anonimo funzionario occidentale. "Quel comandante in particolare ha molta esperienza nelle operazioni russe in Siria. Quindi ci aspettiamo che il comando e il controllo complessivi migliorino", ha commentato la fonte spiegando che la decisione è volta migliorare il coordinamento tra le varie unità, che finora sono state organizzate e comandate separatamente. 

10:07 09 Apr

Guerini: Italia pronta fare da garante per accordo

"L'Italia è pronta a fare la sua parte se chiamata a fungere da garante in un accordo che porti a un cessate il fuoco tra Russia e Ucraina". Lo assicura il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, impegnato a Istanbul in un trilaterale con i suoi omologhi di Turchia e Inghilterra. "Per il futuro del conflitto se vi sarà, all'interno di una prospettiva per una possibile via d'uscita, l'individuazione di una serie di Paesi che devono garantire la sicurezza dell'Ucraina, l'Italia farà la sua parte ed è nelle condizioni di poterlo fare".    

09:06 09 Apr

Governatore Oblast: "Via da Luhansk dove sono aumentati i bombardamenti e presenza russa"

Sono necessarie ulteriori evacuazioni dalla regione di Luhansk, in Ucraina, poiché i bombardamenti sono aumentati negli ultimi giorni e sono arrivate altri militari russi: l'esortazione agli abitanti della regione più ad Est dell'Ucraina arriva dallo stesso governatore dell'Oblast, Serhiy Gaidai. 

08:48 09 Apr

Ucraina: missile su località turistica di Myrhorod, feriti

Le truppe russe hanno lanciato un missile contro alcune infrastrutture della località turistica di Myrhorod, nella regione di Poltava, nell'Ucraina centrale, ferendo due persone e provocando danni significativi. Lo riferisce il capo dell'Amministrazione statale regionale, Dmytro Lunin, citato da Ukrainska Pravda. 

08:41 09 Apr

Ucraina: sale a 176 il bilancio dei bambini uccisi dall'inizio della guerra

Sale a 176 (ieri erano 169) il bilancio dei bambini uccisi dall'inizio dell'invasione russa in Ucraina. Lo rende noto l'ufficio del Procuratore generale, secondo quanto riportano i media ucraini e internazionali, aggiungendo che il numero dei bambini feriti sale a 324. 

08:30 09 Apr

Kiev: oggi previsti 10 corridoi umanitari

Per la giornata di oggi sono stati concordati 10 corridoi umanitari. Lo annuncia la vicepremier Iryna Vereshcuck su Telegram. Per la città assediata di Mariupol lo spostamento (verso Zaporizhzhia) è previsto sempre con mezzi propri.

08:29 09 Apr

Mosca: rischio guerra Usa-Russia da armi Occidente

Le forniture di armi e munizioni all'Ucraina da parte dell'Occidente causano "ulteriore spargimento di sangue", sono "pericolose e provocatorie" e possono portare "gli Stati Uniti e la Federazione Russa sulla via del confronto militare diretto": lo ha detto in un'intervista a Newsweek l'ambasciatore russo negli Stati Uniti, Anatoly Antonov, sottolineando che Mosca fa tutto il possibile per evitare vittime civili e danni all'infrastruttura dell'Ucraina. 

07:41 09 Apr

Gb: sventato nuovo tentativo di 'corridoio' terrestre tra Crimea a Donbass

Il tentativo di creare un corridoio terrestre tra Crimea a Donbass, in Ucraina, è ancora "sventato" dalla resistenza ucraina: è quanto rileva l'intelligence militare britannica nel suo ultimo aggiornamento sulla situazione sul terreno. 

04:14 09 Apr

S&P taglia rating Russia da CC a SD, default selettivo

Standard and Poor's ha declassato il rating del debito russo in valuta estera a lungo termine da CC a SD, cioè in default selettivo. Il taglio riflette il pagamento in rubli del bond denominato in dollari con scadenza 4 aprile. "Non ci attendiamo che gli investitori siano in grado di convertire in dollari il pagamento effettuato in rubli, o che il governo sia in grado di convertire" i rubli in dollari durante il periodo di grazia di 30 giorni, afferma l'agenzia di rating ritenendo che "le sanzioni contro la Russia saranno rafforzate nelle prossime settimane". S&P ha invece mantenuto a 'CC/C' il rating in valuta locale.
 

03:48 09 Apr

L'Onu preoccupata per i marittimi bloccati nei porti ucraini

Le Nazioni Unite lanciano l'allarme: 1.000 marittimi bloccati nei porti o nelle acque antistanti hanno bisogno di "azioni urgenti". In una dichiarazione congiunta, l'Organizzazione internazionale del lavoro e l'Organizzazione marittima internazionale hanno chiesto all'Unhcr, alla Croce Rossa e a Medici senza frontiere di proteggere i marinai e le navi bloccate nei porti e nelle acque ucraine, con "rifornimenti in diminuzione". Le due agenzie Onu segnalano in particolare la situazione di Mariupol e del Mar d'Azov.

03:20 09 Apr

Wall Street Journal: ministero salute ucraino ordina atropina contro armi chimiche

Su richiesta del ministero della Salute ucraino, l'organizzazione umanitaria non-profit Direct Relief fornirà al Paese 220.000 fiale di atropina, che possono essere usate per contrastare i sintomi di vari agenti nervini. Lo scrive il Wall Street Journal.
 

02:18 09 Apr

Amnesty International reagisce alla chiusura dell'ufficio a Mosca: non ci arrendiamo


Le autorità russe "sbagliano profondamente se credono che chiudendo il nostro ufficio a Mosca interromperanno il nostro lavoro di documentazione e denuncia delle violazioni dei diritti umani." Così Agnès Callamard, segretaria generale di Amnesty International, dopo la chiusura della sede di Mosca. "Raddoppieremo i nostri sforzi per denunciare le clamorose violazioni dei diritti umani da parte della Russia, sia in patria sia all'estero" ha detto "continueremo a lavorare incessantemente per garantire che tutti coloro che sono responsabili di aver commesso gravi violazioni dei diritti umani, in Russia, Ucraina o Siria, ne rispondano davanti alla giustizia." 

02:07 09 Apr

Fonti occidentali: Mosca sotto pressione perché vuole vittoria entro 9 maggio

I russi si sentono sotto pressione perché vogliono ottenere una vittoria in Ucraina entro il 9 maggio, giorno in cui Mosca celebra la vittoria sui nazisti nella seconda guerra mondiale. Lo riferiscono funzionari europei e americani alla Cnn. Secondo le fonti, le forze russe si stanno riorganizzando e puntando sull'est e sud del Paese perché li considerano obiettivi più facilmente raggiungibili rispetto alla conquista di tutto il paese. La pressione di una scadenza il 9 maggio, sottolineano i funzionari, da una parte potrebbe tradire i russi e portarli a commettere errori ma potrebbe anche spingerli a compiere altre atrocità come quelle di Bucha e Kramatorsk. 

00:57 09 Apr

Zelensky: attacco a Kramatorsk è un crimine di guerra

"Come i massacri di Bucha, come molti altri crimini di guerra russi, l'attacco missilistico a Kramatorsk dovrebbe essere una delle accuse in tribunale". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky,  nel suo consueto videomessaggio, descrivendo l'attacco alla stazione ferroviaria della regione di Donetsk come un nuovo crimine di guerra russo e dicendo che l'Ucraina si aspetta una dura risposta globale. Zelensky ha promesso tutto il possibile "per stabilire ogni minuto di chi ha fatto cosa, chi ha dato quali ordini, da dove proveniva il missile, chi lo ha trasportato, chi ha dato il comando e come è stato concordato questo attacco", così che i responsabili ne rispondano.

00:38 09 Apr

Continua l'evacuazione degli sfollati dalle zone più colpite

Oltre 6.500 persone sono state evacuate nelle ultime 24 ore dalle zone più colpite dalla guerra verso altre regioni dell'Ucraina. Lo ha fatto sapere nel consueto aggiornamento la vice premier, e ministra per gli sfollati interni, Iryna Vereshchuk, specificando che circa 1.600 profughi provenivano dalla sola Mariupol e quasi altrettanti dalla regione di Luhansk, nel Donbas.

00:17 09 Apr

Pentagono: tra il 15 e il 20 per cento della forza mobilitata da Mosca in Ucraina è andata perduta

"Alcune unità militari russe schierate in Ucraina hanno subito perdite così pesanti da essere praticamente annientate e comunque, più in generale, tra il 15 e il 20 per cento della forza mobilitata da Mosca per l'invasione è andata perduta". Lo ha detto il portavoce del Pentagono, John Kirby specificando che molti battaglioni sono stati riportati in Russia e Bielorussia per riprendersi e rifornirsi prima di essere spostati verso il Donbass. "Non è chiaro - ha detto Kirby - se le unità militari più compromesse verranno mai riformate o riunite ad altre". La Nato ritiene che in Ucraina siano rimasti uccisi tra i 7.000 e i 15.000 soldati russi, dati che il Pentagono non conferma.

00:01 09 Apr

Bbc: la Russia cambia il comando delle truppe in Ucraina

La Russia avrebbe riorganizzato il comando delle sue truppe in Ucraina. A riferirlo è il canale tv britannico 'Bbc' che sostiene che il generale Alexander Dvornikov sarebbe stato incaricato delle operazioni in Ucraina. La decisione di incaricare Dvornikov, spiega la Bbc che cita fonti occidentali, sarebbe legato "allo scarso coordinamento finora tra i diversi comandi". Il comandante del distretto militare meridionale, Alexander Dvornikov quindi, "sarebbe stato incarico di fornire un migliore coordinamento". Si tratta di un comandante “che ha una vasta esperienza delle operazioni russe in Siria”.