L'invasione russa

Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 85

Il conflitto in tempo reale
Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 85
(Telegram)
Azovstal, Mariupol, Ucraina
23:21 19 Mag

Casa Bianca: “Possibile colloquio tra Biden e Xi Jinping”

Il presidente Usa, Joe Biden e quello cinese, Xi Jinping, “potrebbero avere un colloquio nelle prossime settimane”, a riferirlo la Casa Bianca. 

22:11 19 Mag

Onu: “La guerra può portare il 90% degli ucraini in povertà”

Secondo l'Undp - il programma di sviluppo delle Nazioni Unite - "il 90% delle persone in Ucraina potrebbe finire in povertà se la Russia continua il suo attacco: stiamo parlando di nove ucraini su 10 che cadranno in povertà, se questa guerra continua fino alla fine dell'anno", così vice rappresentante dell'Undp in Ucraina, Manal Fouani, secondo il quale “E' scioccante”, dato che il tasso di povertà del paese “era solo del 2,5% appena prima dell'inizio della guerra”. Fouani ha dichiarato che “18 anni di guadagni in termini di sviluppo potrebbero essere persi entro la fine dell'anno”.

22:08 19 Mag

Casa Bianca: “Risponderemo a qualsiasi aggressione contro Finlandia e Svezia”

“Gli Stati Uniti saranno al fianco di Finlandia e Svezia, per rispondere a qualsiasi aggressione i due Paesi dovessero subire, durante il loro processo di adesione alla Nato”, così il consigliere per la Sicurezza nazionale, Jake Sullivan, parlando con i giornalisti a bordo dell'aereo presidenziale, l'Air Force One: "Siamo pronti a lavorare con loro e con gli alleati della Nato, per rispondere a qualsiasi evenienza", ha concluso.

21:54 19 Mag

Mosca: "Kiev blocca 75 navi straniere, in sette porti"

Secondo la Russia le autorità ucraine stanno trattenendo nei loro porti, quasi 80 navi provenienti da 17 Stati diversi. Secondo quanto affermato da Mikhail Mizintsev, il capo del Centro nazionale per il controllo della difesa della Federazione russa: "In sette porti - Kherson, Nikolaev, Chernomorsk, Ochakov, Odessa, Yuzhny e Mariupol - ci sono 75 navi straniere, provenienti da 17 Stati, che rimangono bloccate per volere degli urcaini", così Mizintsev, secondo il quale "la minaccia di bombardamenti e l'elevato pericolo di mine creati dai funzionari di Kiev nelle proprie acque territoriali, non consentono alle navi di partire verso il mare aperto". 

21:50 19 Mag

Pentagono: "Gli Usa non hanno ancora inviato i missili anti-nave avanzati in Ucraina"

Gli Stati Uniti non hanno ancora approvato il trasferimento o l'invio di missili anti-nave avanzati in Ucraina, durante le operazioni militari speciali della Russia nel Paese, ad affermarlo il portavoce del Dipartimento della Difesa statunitense, John Kirby: "Non ho intenzione di speculare su sistemi che non sono stati ancora inviati, o approvati per essere inviati", ha detto il capo del Pentagono durante una conferenza stampa, quando gli è stato chiesto dei recenti rapporti sul possibile trasferimento di missili anti-nave in Ucraina.

21:47 19 Mag

Zelensky: “Aiuti Usa per 40 miliardi, sono un sostegno significativo per la pace”

“Lodo l'approvazione da parte del Senato Usa degli stanziamenti supplementari per l'Ucraina - così su Twitter il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky - 40 miliardi di dollari rappresentano un contributo significativo al ripristino della pace e della sicurezza in Ucraina, in Europa e nel mondo”. "Attendiamo con impazienza la firma della legge da parte del presidente Usa". 

20:32 19 Mag

Il vicecomandante di Azov, Palamar, smentisce la resa: "Sono dentro Azovstal con il mio comando"

"Oggi è l'85mo giorno di guerra. Io e il mio comando siamo sul territorio dello stabilimento Azovstal. È in corso un'operazione, i cui dettagli non annuncerò. Grazie al mondo, grazie all'Ucraina. Ci vediamo". Così in un breve videomessaggio diffuso stasera dall'Ukrainska Pravda il vicecomandante e portavoce del reggimento Azov, Sviatoslav 'Kalina' Palamar, smentisce la notizia diffusa dai media russi secondo cui si era arreso ieri sera uscendo dall'acciaieria di Mariupol. 

19:40 19 Mag

Via libera del Senato Usa ad aiuti per altri 40 miliardi all'Ucraina

Il Senato americano ha approvato il pacchetto da 40 miliardi di dollari di aiuti militari e umanitari all'Ucraina. Con il via libera, il provvedimento approda sul tavolo del presidente Joe Biden per la firma. La misura è stata approvata con 85 voti a favore e 11 contrari.
 

19:16 19 Mag

L'Onu esorta Russia e Ucraina a riprendere i colloqui di pace

L'Onu ha esortato Russia e Ucraina a "riprendere" i contatti e il coordinamento che hanno consentito le evacuazioni da Mariupol al fine di ripristinare i colloqui di pace attualmente in stallo. Le operazioni per evacuare i civili, avvenute con successo, e successivamente la scelta dei combattenti ucraini di uscire dall'acciaieria di Azovstal, indicano la via del ritorno verso negoziati più ampi per porre fine al conflitto, ha affermato il sottosegretario agli Affari umanitari, Martin Griffiths. "Quelle operazioni non sarebbero potute avvenire se non fosse stato per la cooperazione tra la Federazione Russa e le autorità ucraine", ha detto ai giornalisti a Ginevra. "Voglio pensare che il fatto che questa cooperazione abbia funzionato relativamente bene, sicuramente meglio rispetto alle settimane precedenti di questa guerra, suggerisca che c'è qualcosa su cui basarsi". Griffiths ha quindi chiesto la ripresa dei colloqui, insistendo: "Dobbiamo tornare al tavolo".
 

18:51 19 Mag

La Bielorussia acquista S-400 e missili Iskander dalla Russia

La Bielorussia ha acquistato dalla Russia il "numero necessario" di sistemi missilistici Iskander e sistemi missilistici antiaerei S-400. Lo ha affermato il presidente, Aleksander Lukashenko, in un incontro con il governatore della regione di Nizhny Novgorod Gleb Nikitin, secondo quanto riferisce l'agenzia Belta. "Lo abbiamo concordato con Putin", ha detto il leader di Minsk, "abbiamo armato il nostro esercito. Ora è un esercito completamente diverso con tali armi. Per lo meno, queste armi possono causare danni colossali". 

17:49 19 Mag

Mosca: "Colloquio tra i capi degli eserciti di Usa e Russia"

Il ministero della Difesa russo afferma che il capo di Stato maggiore delle forze armate russe, Valery Gerasimov, e il capo dello Stato maggiore congiunto Usa, Mark Milley, hanno discusso oggi in una conversazione telefonica "su iniziativa della parte americana" di "questioni di reciproco interesse, compresa la situazione in Ucraina". Lo riporta l'agenzia di stampa statale russa Tass.

17:41 19 Mag

Cremlino: "Le popolazioni nelle zone occupate decideranno del loro destino"

Saranno le persone che vivono nelle zone dell'Ucraina a occupate dai russi a decidere del loro destino. Lo afferma il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov citato dall'agenzia  stampa Interfax. "Senza che siano loro a determinare come debbano  continuare a vivere e con chi, non si può fare nulla", ha affermato  Peskov. Il mese scorso si era parlato di un possibile referendum a Kherson sulla proclamazione di una repubblica autonoma. Poi le autorità  imposte dagli occupanti hanno detto di voler chiedere l'annessione  alla Russia. Gran parte degli abitanti ha intanto lasciato la città.

17:39 19 Mag

Guterres (Onu): aumento del prezzo del cibo fino al 30% in Africa-Medio Oriente

"Circa il 60% delle persone denutrite nel mondo vive in aree colpite da conflitti, nessun paese è immune. Ad aprile, il Programma alimentare mondiale e i suoi partner hanno distribuito cibo e denaro a oltre 3 milioni di ucraini. Fino a marzo, il loro paese ha nutrito il mondo con abbondanti scorte di cibo". Lo ha detto il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres alla riunione del Consiglio di Sicurezza su crisi alimentare e conflitti presieduta dal segretario di stato Usa Antony Blinken.   Guterres ha spiegato che "44 milioni di persone in 38 paesi sono a livelli di fame di emergenza, a un passo dalla carestia, e la guerra in Ucraina sta aggiungendo una nuova dimensione spaventosa a questo quadro".

17:34 19 Mag

Ucraina: "Bombe russe a Severodonetsk, almeno 12 morti"

Almeno 12 persone sono state uccise e altre 40 ferite oggi nei bombardamenti russi sulla città di Severodonetsk, nell'est dell'Ucraina, quasi circondata dalle forze di Mosca. Lo ha annunciato il governatore regionale Serguii Gaidai. I russi "hanno iniziato al mattino a bombardare il centro regionale in modo casuale con armi pesanti. I bombardamenti continuano", ha precisato sul Telegram.

17:10 19 Mag

Corte di Kiev autorizza l'arresto dell'ex presidente ricercato Yanukovich

Il tribunale distrettuale di Pechersk a Kiev ha autorizzato l'arresto dell'ex presidente ucraino filorusso Viktor Yanukovych, che risulta ricercato e si troverebbe in Russia. Lo rende noto la procura generale ucraina in una nota diffusa su Telegram e ripresa dalla Cnn. Yanukovi chè accusato di essere fuggito illegalmente in Russia nel 2014 con l'appoggio di militari di Mosca insieme ad almeno 20 persone. Secondo la procura, l'ex capo di stato risiederebbe nella città di Anapa, nella fascia costiera meridionale russa vicino alla Crimea.   Nelle scorse settimane i media ucraini avevano riferito che Yanukovich si sarebbe recato nella capitale bielorussa Minsk e sarebbe stato tra i principali candidati del Cremlino alla guida di un eventuale governo fantoccio da instaurare in Ucraina

17:08 19 Mag

Biden: forte sostegno alla candidatura di Svezia e Finlandia nella Nato

Gli Stati Uniti sostengono la  candidatura della Svezia e della Finlandia nella Nato. Lo ha  dichiarato il presidente americano Joe Biden nel corso di una  conferenza stampa alla Casa Bianca con la premier svedese Magdalena  Andersson e il presidente finlandese Sauli Niinisto. "Sono orgoglioso  di accogliere e offrire il forte sostegno degli Stati Uniti per le  richieste di due grandi democrazie", ha detto Biden.

16:31 19 Mag

McDonald's lascia la Russia e cede le attività a Alexander Govor

McDonald's cede le sue attività in Russia ad Alexander Govor, l'attuale titolare di licenza autorizzato. Lo rende no il colosso Usa in una nota. Govor acquisterà l'intero portafoglio di McDonald's e opererà i ristoranti sotto un nuovo marchio. I termini finanziari dell'operazione non sono stati resi noti. L'accordo prevede che tutti i dipendenti siano confermati per almeno due anni

16:28 19 Mag

Zelensky sente Johnson, focus su operazione Azovstal ed export agricolo

''Ho avuto una conversazione telefonica  con il premier britannico Boris Johnson. L'ho informato sul corso  delle ostilità e sull'operazione di salvataggio dei militari  dall'Azovstal''. Lo ha scritto su Twitter il presidente ucraino  Volodymyr Zelensky spiegando di aver discusso con Johnson del  ''supporto alla difesa, modi per esportare prodotti agricoli  dall'Ucraina e importare carburante in Ucraina''.

16:27 19 Mag

Mosca: se Kiev non paga useremo centrale Zaporizhzhia

Se l'Ucraina non pagherà le forniture energetiche della centrale nucleare di Zaporizhzhia, la Russia è pronta a utilizzarla per i suoi scopi. Lo ha affermato il vicepremier di Mosca, Marat Khusnullin, citato dalle agenzie russe, dicendosi certo che l'impianto resterà comunque operativo.   Secondo l'agenzia nucleare di Kiev, Energoatom, la centrale continua per il momento a fornire energia all'Ucraina. Lo scorso anno, Zaporizhzhia ha generato circa il 20% del totale dell'energia elettrica prodotta in Ucraina.

16:20 19 Mag

Lindner: dalla Germania 1 miliardo di euro di aiuti

"La Germania metterà a disposizione aiuti per circa un miliardo di euro  per l' Ucraina. Lo ha detto il ministro delle Finanze tedesco, Christian Lindner, al G7 incorso a Koenigswinter. "Sul tavolo c'è la questione di colmare le lacune di liquidità dell'Ucraina per finanziare il funzionamento dello Stato" ha confermato il ministro, aggiungendo che "i vari Stati stanno dando le loro dichiarazioni di disponibilità e gli Stati Uniti hanno annunciato un contributo di  7,5 miliardi di dollari".

15:49 19 Mag

Stoltenberg: l'offensiva russa in Donbass è in stallo

"La Russia non ha raggiunto i suoi obiettivi in Ucraina: ha dovuto abbandonare Kiev e Kharkive l'offensiva nel Donbass è in stallo. Ma non crediamo che Mosca abbia rinunciato ai suoi piani e dunque dobbiamo prepararci a sostenere l'Ucraina sul medio e lungo periodo". Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg.

15:22 19 Mag

Chiesto l'ergastolo per soldato russo nel processo a Kiev

La pubblica accusa ha chiesto l'ergastolo per Vadim Shishimarin, il soldato russo di 21 anni sotto processo per crimini di guerra in un tribunale di Kiev.

15:20 19 Mag

Erdogan: non romperò i legami né con Putin né con Zelensky

"Per quanto riguarda la guerra Russia-Ucraina, al momento stiamo seguendo una politica di equilibrio sia per quanto riguarda la Russia che l'Ucraina. In questa politica di equilibrio, non ho certamente intenzione di recidere i legami con Putin o con Zelensky. Continuo la mia diplomazia telefonica con Putin e Zelensky. Ho inviato da loro il mio rappresentante speciale e continueremo a farlo, perché lo scoppio di una nuova guerra mondiale non serve né alla nostra regione né al mondo". Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan in un discorso a un gruppo di giovani turchi, citato dalla tv statale Trt.

14:46 19 Mag

Il ministro degli Esteri del Papa: contatti con Mosca

"La Santa Sede e lo stesso Santo Padre sono disposti a fare tutto quello che è possibile, la Santa Sede continua la sua attività diplomatica con contatti con le autorità ucraine e anche tramite l'ambasciata della Russia presso la Santa Sede abbiamo qualche contatto con Mosca". Così l'arcivescovo Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati, in questi giorni in Ucraina. La Santa Sede, spiega il "ministro degli Esteri del Papa" a Vatican News, "vorrebbe continuare ad incoraggiare l'invio di aiuti umanitari e allo stesso tempo sensibilizzare la comunità internazionale e questo è sempre necessario. Purtroppo in ogni conflitto, lo abbiamo visto anche in Siria o in Libano con i tanti problemi che ha avuto, dopo un po' di tempo subentra la stanchezza anche nel sostenere un popolo in difficoltà. La stanchezza arriva anche per il fatto che non si trova la soluzione, che le cose vanno avanti per lungo tempo, così quello che noi cerchiamo di fare, quello che il Papa ha fatto è avviare tanti interventi, diversi momenti di preghiera e tanti appelli per la fine della guerra in Ucraina, continueremo in questa direzione"

13:51 19 Mag

Ministro degli esteri russo: valuteremo accesso ai porti dell'Ucraina solo con revoca sanzioni

Il ministero degli Esteri russo ha annunciato che valuterà l'apertura dell'accesso ai porti ucraini del Mar Nero solo se sarà presa in considerazione la revoca delle sanzioni contro la Russia. Lo ha riportato l'agenzia di stampa Interfax. La dichiarazione arriva dopo che il direttore esecutivo del Programma alimentare mondiale, David Beasley, ha lanciato un appello al presidente russo Vladimir Putin, sottolineando che milioni di persone morirebbero in tutto il mondo a causa del blocco russo dei porti del Mar Nero. Rivolgendosi direttamente al capo del Cremlino, Beasley ha detto: "Se ha un cuore per il resto del mondo, indipendentemente da come si sente per l'Ucraina, deve aprire quei porti". L'Ucraina è tra i primi cinque esportatori mondiali di diversi prodotti agricoli vitali, tra cui mais, grano e orzo, oltre a essere un esportatore chiave di girasole e farina. Oggi, il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha avvertito che la carenza di cibo alimentata dalla guerra in Ucraina potrebbe provocare "malnutrizione, fame di massa e carestia, in una crisi che potrebbe durare per anni" in tutto il mondo.

13:47 19 Mag

Papa Francesco: davanti a nostri occhi l'immane tragedia della guerra

"Davanti ai nostri occhi si consuma ancora una volta l’immane tragedia della guerra, che è la peggiore conseguenza della distruttività umana, individuale e sistemica, che non viene presa sufficientemente sul serio e non viene dovutamente curata ed estirpata alla radice". Lo ha detto Papa Francesco, nel messaggio inviato ai partecipanti del convegno internazionale 'Adamo dove sei? La questione antropologica oggi', in occasione del 50esimo anniversario della fondazione dell'istituto di psicologia della Pontificia università Gregoriana. 

13:44 19 Mag

La Croce Rossa inizia registrazione dei soldati di Azovstal

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (Cicr) ha iniziato da martedì a registrare i prigionieri di guerra evacuati dall'acciaieria Azovstal, compresi i feriti, su richiesta di entrambe le parti. Lo si apprende da una nota del Comitato che riferisce di aver registrato al momento "centinaia" di prigionieri.   L'operazione è proseguita ieri ed è in corso ancora oggi. Il processo di riconoscimento prevede la compilazione di un modulo con dati personali: nome, data di nascita e parente più prossimo. "Queste informazioni consentono al Cicr di rintracciare coloro che sono stati catturati e aiutarli a rimanere in contatto con le loro famiglie", si legge nella nota. Resta tuttavia l'incertezza su dove vengano portati, una volta completata la registrazione.

13:43 19 Mag

Gentiloni: qui al G7 possibili basi per piano Marshall Kiev

"Serve un piano Marshall per l'Ucraina e le basi si potranno incominciare a mettere in questa riunione". Lo ha detto il commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni, a margine del G7 finanze in corso a Koenigswinter, in un'intervista al Tg3.    "L'Ucraina va sostenuta e rafforzata in questo momento, ed è importante che la Commissione Ue ieri abbia messo a disposizione 9 miliardi di sostegno immediato - ha affermato -. A questo va associato il coordinamento dei più grandi paesi del mondo per cominciare a pensare alla ricostruzione dell'Ucraina". A Kiev" in questa fase servono 5-6 miliardi al mese per consentire a quell'economia di continuare a funzionare, e a resistere". Gentiloni ha sottolineato che ci saranno dei piani nazionali dell'Ucraina e poi una discussione a livello europeo, "un po'come nel caso del Recovery per la pandemia".

13:41 19 Mag

Von der Leyen sente Zelensky: 'presto nuovi aiuti ricostruzione'

Colloquio telefonico tra la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. "Abbiamo discusso punto per punto il piano dell'Ue per la ripresa e la ricostruzione in Ucraina presentato ieri dalla Commissione europea - scrive von der Leyen in un tweet -. A breve verrà versato un nuovo pagamento di assistenza macrofinanziaria. Continuiamo a stare saldamente al fianco dell'Ucraina". Il pacchetto di aiuti di emergenza dell'Ue per l'Ucraina ammontano a 1,2 miliardi di euro, 600 milioni di euro sono già stati versati al bilancio ucraino a marzo. Bruxelles fornisce un sostegno supplementare sotto forma di sovvenzioni pari a 120 milioni di euro per contribuire allo sviluppo del Paese e della sua resilienza.

13:28 19 Mag

Cremlino: su piano pace Italia, bene chi lavora per accordo

Mosca non conosce ancora i dettagli del piano proposto dall'Italia per l'Ucraina, ma accoglie favorevolmente la partecipazione di chiunque possa contribuire a un accordo. Lo ha affermato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov. "È gradita la partecipazione di tutti coloro che possono contribuire all'insediamento, nessuno rifiuta sforzi così sinceri - ha spiegato Peskov - anche se purtroppo non conosciamo i dettagli di questo piano, non so se questo sia stato in qualche modo portato attraverso i canali diplomatici, abbiamo appreso questo dai media. Finora non posso fornire alcun commento sostanziale".

13:09 19 Mag

Eurocamera: estendere alla Bielorussia sanzioni contro Mosca

L'Eurocamera condanna fermamente il sostegno del regime bielorusso all'invasione russa dell'Ucraina e, con una risoluzione approvata per alzata di mano chiede di applicare anche alla Bielorussia le sanzioni contro la Russia in quanto corresponsabile dell'attacco.    Nel testo il Parlamento europeo si oppone con forza al ruolo svolto dal regime bielorusso nell'assistenza alla guerra illegale della Russia contro l'Ucraina, compresi il cosiddetto referendum per ripristinare lo status nucleare del Paese e l'uso del territorio bielorusso da parte dell'esercito russo.

13:09 19 Mag

Cremlino: sui territori occupati decideranno i residenti

Il futuro dei territori ucraini controllati dalle forze russe sarà deciso solo in base  alla volontà dei residenti locali. Lo ha affermato il portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov citato dall'agenzia russa Interfax

12:39 19 Mag

Mattarella: libertà non divisibile non chiudere occhi

"La libertà non è divisibile né socialmente né territorialmente. Tutto ciò spinge a non chiudere gli occhi, a impegnarsi a riaffermare il diritto internazionale. Sono questi i valori che vanno coltivati e difesi attivamente".  Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo all'Università di Padova per l'apertura dell'anno accademico.

12:38 19 Mag

Kiev: 28.500 soldati russi uccisi dall'inizio della guerra

Sono almeno 28.500 i soldati russi uccisi in Ucraina dall'inizio dell'invasione: lo rende noto l'esercito di Kiev. Nel suo aggiornamento sulle perdite subite finora da Mosca, l'esercito indica che dopo 85 giorni di conflitto si registrano anche 203 caccia, 167 elicotteri e 455droni abbattuti.   Inoltre le forze di Kiev affermano di aver distrutto tra l'altro 1.254 carri armati russi, 595 pezzi di artiglieria,3.063 veicoli blindati per il trasporto delle truppe e 103missili da crociera.

12:11 19 Mag

Metsola: la solidarietà deve continuare

"Il nostro stile di vita europeo merita di essere difeso. Conosciamo il sacrificio dell'Ucraina a nome della nostra libertà collettiva. Il suo popolo ora guarda all'Europa e cerca sostegno. Noi siamo a fianco dell'Ucraina e così il popolo italiano ed europeo e la solidarietà deve continuare ad esser priorità per il futuro". L'ha detto parlando dall'Aula Magna dell'Università di Padova la presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola in occasione degli 800 anni dell'Ateneo.    "Uniti nella diversità dobbiamo continuare a difendere e promuovere una libertà che pensavamo di poter dare per scontata. Questo è il momento di rispondere all'appello dell'Europa - ha poi proseguito - le nostre differenze non sono un segno di debolezza come pensava a torto Putin, ma la nostra forza. Oggi più che mai uniti per difendere i valori europei che costituiscono il pilastro della comunità europea".

12:07 19 Mag

Scholz: non accetteremo pace in forma diktat

"Putin ancora crede di poter imporre un diktat". Lo ha detto il cancelliere Olaf Scholz al Bundestag. "L'Ucraina non accetterà una pace in forma di diktat, e noi neppure", ha aggiunto.

12:06 19 Mag

Soldato russo in tribunale: 'mi ero rifiutato di sparare'

Il sergente russo Vadim Shishimarin, 21 anni, sta testimoniando in aula nel tribunale di Kiev dove è accusato di crimini di guerra e omicidio premeditato di un civile di 62 nella regione di Sumy nei primi giorni dell'invasione: ha detto che all'inizio si è rifiutato di sparare, ma gli è stato ordinato ed è stato minacciato da un altro soldato. Lo riferisce la Bbc sul posto. In piedi nella gabbia di metallo e vetro del tribunale Shishimarin sta parlando in russo.   Davanti ai tre giudici del tribunale distrettuale Solomyansky della capitale ucraina ha reso la sua testimonianza anche Kateryna Shelipova, vedova dell'uomo ucciso mentre andava in bicicletta villaggio di Chupakhivkai: "Mio marito lavorava come trattorista, non avevamo armi. Era in abiti civili. Con mio marito ho perso tutto, era il mio protettore". ha detto. L'udienza era stata rinviata ieri poiché l'aula dove si tiene il processo al soldato russo è risultata troppo piccola per per ospitare i 150 giornalisti che si erano accreditati.   Il processo a Vadim Shishimarin è il primo processo ucraino per crimini di guerra dall'inizio dell'invasione russa, il 24ottobre. Ieri l'imputato di è dichiarato "pienamente" colpevole di aver sparato a un civile disarmato il quarto giorno di guerra e ora rischia l'ergastolo.

Approfondisci qui la notizia

12:03 19 Mag

Portavoce Google: la filiale russa dichiarerà bancarotta

La filiale russa di Google, il cui conto bancario è stato sequestrato dalle autorità russe, ha annunciato l'intenzione di dichiarare bancarotta, ma continuerà a fornire i suoi servizi gratuiti nel Paese.   "Google Russia ha pubblicato un avviso della sua intenzione di presentare istanza di fallimento", ha confermato un portavoce del gruppo all'Afp. "Il sequestro del conto bancario di Google Russia da parte delle autorità russe impedisce al nostro ufficio russo di operare, di assumere e pagare i dipendenti locali, di pagare fornitori e venditori e di adempiere ad altri obblighi finanziari", ha aggiunto.   "Le persone in Russia si affidano ai nostri servizi per accedere a informazioni di qualità e noi continueremo a mantenere servizi gratuiti come Search, YouTube, Gmail, Maps, Android e Play", ha dichiarato il portavoce.   Il colosso statunitense è sotto pressione dopo l'offensiva russa in Ucraina. Il 21 aprile un tribunale russo ha multato il gruppo per 11 milioni di rubli (più di 126.000 euro al cambio dell'epoca) per non aver rimosso i contenuti "proibiti" dell'offensiva.

11:58 19 Mag

Mosca espelle 5 diplomatici portoghesi

La Russia ha annunciato di aver deciso di espellere cinque diplomatici portoghesi: lo riferisce il ministero degli Esteri russo, ripreso dall'agenzia statale russa Ria Novosti. I diplomatici portoghesi, secondo le autorità di Mosca, hanno 14 giorni per lasciare la Russia. Mosca presenta la decisione come una "misura di risposta" all'espulsione di dieci diplomatici russi da parte del Portogallo. Le truppe russe hanno invaso l'Ucraina lo scorso 24 febbraio.

11:44 19 Mag

La Gb rafforza le sanzioni contro le compagnie aeree russe

Il governo britannico di Boris Johnson ha annunciato oggi un rafforzamento delle misure punitive contro la compagnia di bandiera russa Aeroflot e altri due vettori aerei - Ural Airlines e Rossiya - già sanzionate in risposta all'invasione dell'Ucraina da parte di Mosca. I nuovi provvedimenti, resi noti dalla ministra degli Esteri, Liz Truss, vietano alle tre aziende di vendere gli slot di cui sono tuttora titolari negli aeroporti del Regno Unito.

11:43 19 Mag

Mosca: la Russia è pronta a riprendere i colloqui con l'Ucraina

La Russia è pronta a riprendere i colloqui con L'Ucraina quando Kiev si dichiarerà pronta a farlo. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri russo Andrei Rudenko citato dall'Agenzia Interfax.

11:05 19 Mag

Kuleba: da alcuni Paesi Ue trattamento seconda classe

Il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, ha lamentato il "trattamento di seconda classe" che l'Ucraina subirebbe dal alcuni Paesi europei dopo che il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, si è detto contrario a una procedura d'adesione accelerata di Kiev alla Ue per non fare torto alle nazioni dei Balcani occidentali. "L'ambiguità strategica sulla prospettiva europea dell'Ucraina praticata da alcune capitali Ue negli anni passati è fallita e deve finire", ha scritto Kuleba su Twitter, asserendo che ciò "non ha fatto che imbaldanzire Putin" e "ferisce i sentimenti degli ucraini".

11:04 19 Mag

Scholz: non favorevole a stringere tempi per Kiev in Ue

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz non è favorevole ad una procedura più corta rispetto a quella standard per l'ingresso dell'Ucraina nell'Ue. Lo ha detto parlando al Bundestag. "Che non ci sia alcuna scorciatoia per l'Ucraina è anche una questione di lealtà nei confronti dei sei Paesi dei Balcani occidentali", ha affermato Scholz. Il cancelliere ha annunciato un viaggio a giugno nei Balcani, dove porterà il messaggio: "I Balcani occidentali appartengono all'Unione europea".   "L'Ucraina appartiene alla famiglia europea", ha aggiunto, ma "l'ingresso in Europa non è una questione di alcuni mesi o di alcuni anni". "Perciò vogliamo concentrarci a sostenere l'Ucraina in modo pragmatico e veloce", ha concluso.

10:26 19 Mag

Media: il vice capo Azov Palamar avrebbe lasciato Azovstal

Il vice comandante e portavoce del Reggimento Azov, Svjatoslav Palamar (Kalina), avrebbe lasciato l'Azovstal ieri sera. Lo scrivono canali Telegram filogovernativi russi riportando le parole di un reporter inviato al fronte, Dmitry Steshin, ma sottolineando che non ci sono altre conferme.

10:18 19 Mag

Kiev: cessate fuoco impossibile senza ritiro truppe russe

 "Non offriteci un cessate il fuoco, questo è impossibile senza il ritiro totale delle truppe russe. La società ucraina non è interessata a una nuova "Minsk" e al ritorno della guerra tra pochi anni". Lo ha scritto su Twitter il consigliere presidenziale ucraino Mikhailo Podolyak, ripreso dall'agenzia Unian.

09:38 19 Mag

Draghi: Italia indipendente da gas russo entro fine 2024

"Le stime del governo indicano che potremmo renderci indipendenti  dal gas russo nel secondo semestre del 2024: i primi effetti di questo processo si vedranno già alla fine di quest'anno. Durante la mia visita a Washington  ho condiviso con il presidente Biden la strategia energetica italiana e siamo d'accordo sull'importanza di preservare gli impegni sul clima che l'Italia intende mantenere". 

09:26 19 Mag

Draghi: Kiev deciderà quale pace accettare

"Italia si muoverà con i partner europei e gli alleati per ogni possibilità di mediazione, ma sarà Ucraina e non altri decidere quale pace accettare, una pace senza Ucraina non sarebbe accettabile". 

09:24 19 Mag

Draghi, Italia per cessate il fuoco e negoziati

 "Per impedire che la crisi umanitaria si aggravi dobbiamo raggiungere prima possibile un cessate il fuoco e far ripartire i negoziati: è la posizione dell'Italia, dell'Ue e che ho condiviso con Biden". Lo afferma il premier Mario Draghi in una informativa al Senato sulla guerra in Ucraina. 

09:17 19 Mag

Draghi: avanzata russa procede più lenta del previsto

"La guerra in Ucraina è giunta al suo 85esimo giorno, la speranza dell'esercito russo di conquistare vaste aree in tempi brevi si è scontrata con la convinta resistenza del popolo ucraino. La federazione russa si è ritirata da ampie zone del paese. L'avanzata russa procede molto più lentamente del previsto". Lo dice il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo in Senato durante l'informativa sugli sviluppi del conflitto in Ucraina. 

08:48 19 Mag

Il procuratore di Kiev: oltre 230 bambini uccisi in 85 giorni di guerra

E' salito a 231 il numero dei bambini ucraini rimasti uccisi, e 427 feriti, in 85 giorni di guerra. Lo ha comunicato l'ufficio del procuratore generale di Kiev su Telegram citato da Unian.   Il maggior numero di piccole vittime si registra nelle regioni di Donetsk, Kiev,  Kharkiv, Chernihiv, Kherson, Luganske Mykolaiv. Ieri si è appreso della morte di una ragazza di 17anni nella città di Polohy, nella regione di Zaporizhzhia in seguito ai bombardamenti russi su edifici civili della città. Due giorni fa sull'autostrada nella zona di Mykolaiv 8 persone, tra cui una bambina di 5 anni, sono morte a causa dell'esplosione di una mina.

08:20 19 Mag

Pesanti bombardamenti sulla regione di Sumy

Le forze di Mosca hanno continuato a bombardare ieri sera la regione ucraina di Sumy (est) lungo il suo intero confine con la Russia: lo ha reso noto su Telegram il capo dell'amministrazione militare regionale, Dmytro Zhyvytskyi, secondo quanto riporta la Ukrainska Pravda.   "I nemici russi sembrano impazziti. I bombardamenti sono continuati lungo l'intero confine della regione di Sumy", ha scritto Zhyvytskyi, spiegando che gli attacchi con pezzi di artiglieria pesante provenivano dal territorio russo. Per il momento non si segnalano vittime.

08:04 19 Mag

Intelligence Gb: Mosca rimuove alti ufficiali russi

"Nelle ultime settimane, la Russia ha rimosso i comandanti di alto livello che considera si siano comportati male durante le fasi iniziali dell'invasione dell'Ucraina". E' il focus su cui punta l'analisi odierna dell'intelligence della Difesa britannica. Intelligence Gb, Mosca rimuove alti ufficiali russi  In particolare, si legge sull'aggiornamento diffuso dal ministero della Difesa di Londra, "il tenente generale Serhiy Kisel, che comandava la 1a Armata carri armati d'elite, è stato sospeso per la mancata cattura di Kharkiv", mentre "anche il viceammiraglio Igor Osipov, che comandava la Flotta del Mar Nero, è stato probabilmente sospeso in seguito all'affondamento dell'incrociatore Moskva in aprile".   

07:45 19 Mag

Mosca: attacco contro villaggio russo, un morto

Almeno una persona è morta questa mattina all'alba in un attacco delle forze ucraine contro il villaggio russo di Tyotkino, nella regione di Kursk (sud-ovest), vicino al confine con l'Ucraina: lo ha reso noto su Telegram il governatore della regione, Roman Starovoyt, che ha parlato anche di "feriti". 

07:37 19 Mag

Kiev: la Russia vuole reclutare studenti territori occupati

 La Russia vuole arruolare anche gli studenti dei territori occupati della regione di Donetsk (est)nella guerra in Ucraina: lo ha reso noto su Facebook lo Stato Maggiore Generale delle Forze Armate di Kiev, secondo quanto riporta l'agenzia Unian.   A causa della "mancanza" di uomini nei "territori temporaneamente occupati della regione di Donetsk", il comando militare russo "prevede di coinvolgere nei combattimenti gli studenti degli istituti di istruzione superiore", spiegano nel messaggio i vertici militari ucraini. 

06:26 19 Mag

Senato conferma Bridget Brink ambasciatrice Usa in Ucraina

 Il Senato degli Stati Uniti ha confermato Bridget Brink come ambasciatrice degli Stati Uniti in Ucraina. Brink è una diplomatica che prestava servizio come ambasciatore degli Stati Uniti in Slovacchia. L'ambasciata degli Stati Uniti in Ucraina era rimasta senza un ambasciatore da quando Marie Yovanovitch è stata richiamata nel maggio 2019 dall'allora presidente Donald Trump, sotto la pressione in particolare dell'ex avvocato di Trump Rudy Giuliani.

04:00 19 Mag

Il Presidente croato Zoran Milanovic vuole che il suo Paese blocchi l'adesione di Svezia e Finlandia alla NATO

Milanovic ( di destra) fa la guerra al Primo Ministro croato Andrej Plenkovic (di centrosinistra) su ogni questione. Seguendo l'esempio di Erdogan, prima che il parlamento croato ratifichi l'adesione alla NATO delle due nazioni nordiche, Milanovic vuole una modifica della legge elettorale della vicina Bosnia, che renderebbe più facile per i croati bosniaci far eleggere i propri rappresentanti a posizioni di comando. 

02:30 19 Mag

Politico: Biden nega a Kiev lanciarazzi a lunga gittata, teme possano essere usati per attacchi in territorio russo

Joe Biden nega a Kiev i sistemi lanciarazzi a lunga gittata, nel timore che possano essere usati per lanciare attacchi in territorio russo. Lo scrive il sito Politico. Per contrastare l'artiglieria pesante russa nel Donbass, Kiev in particolare chiede da mesi la fornitura di lanciarazzi multipli Mlrs, un lanciarazzi pesante sviluppato negli anni 80 e prodotto ancora oggi, anche in Italia. Ma la Casa Bianca non cede e i dirigenti ucraini sarebbero sempre piu' frustrati. Negli ultimi mesi gli Stati Uniti hanno tranquillamente fornito all'Ucraina i vecchi sistemi missilistici a lancio multiplo dell'era sovietica, dopo aver setacciato i magazzini degli alleati che ancora utilizzano le armi più vecchie. Ma i sistemi americani, più precisi e più potenti, sono ciò che Kyiv sta cercando per bloccare le avanzate russe nel Donbas.

01:15 19 Mag

Il Canada riconosce la deportazione dei Tatari di Crimea come genocidio

Il Parlamento canadese ha votato all'unanimità per condannare la deportazione di massa dei tatari di Crimea dalla penisola da parte dell'Unione Sovietica nel 1944, che la Russia continua a negare.

00:30 19 Mag

Zelensky: "Il fatto che la Russia stia usando 'armi laser' indica il "completo fallimento dell'invasione" dell'Ucraina"

"Nella propaganda nazista c'era l'espressione 'wunderwaffe', l'arma delle meraviglie. Più diventava chiaro che non avevano chance di vincere la guerra,  più cresceva la propaganda Sull'arma delle meraviglie, capace di cambiare le sorti della guerra... E al terzo mese di guerra, la Russia cerca di trovare la sua wunderwaffe. Pare che sia il laser. Tutto ciò indica il completo fallimento dell'invasione".