L'invasione russa

Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 117

Il conflitto in tempo reale
Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 117
EPA/Ansa
Militari russi sminano il territorio dell'acciaieria Azovstal a Mariupol, in Ucraina
23:43 20 Giu

Gli attacchi a Kharkiv si sono intensificati nelle ultime due settimane

23:21 20 Giu

Governatore Kaliningrad: Mosca convocherà ambasciatore Ue

Il governatore di Kaliningrad, Anton Alikhanov, ha riferito che Mosca convocherà domani l'ambasciatore dell'Unione europea presso la Federazione, Markus Ederer, per presentargli una lista di "condizioni" in seguito alla decisione di Vilnius di varare un blocco parziale delle merci verso il territorio dell'enclave russa. "C'è una situazione che può essere risolta attraverso la diplomazia. Per quanto ne so, domani Markus Ederer, l'ambasciatore dell'Ue in Russia, sarà convocato al ministero degli Esteri a Mosca, e gli saranno presentate delle condizioni" ha detto Alikhanov all'emittente Russia Today.

22:36 20 Giu

Governatore del Luhansk: russi entrati in zona industriale di Severodonetsk

Le truppe russe sono entrate nella zona industriale di Severodonetsk. Lo ha detto il governatore della regione di Luhansk, Serhii Haidai, precisando che l'impianto chimico di Azot è l'unica parte dell'area che non è ancora sotto il controllo russo. I combattimenti infuriano nella zona, ha aggiunto Haidai su Telegram, sostenendo che anche i villaggi vicini sono costantemente sotto tiro.

22:09 20 Giu

Kiev: lasciate Kherson prima della controffensiva ucraina

La vicepremier ucraina Iryna Vereshchuk ha esortato gli abitanti della regione di Kherson a lasciare la zona - anche andando in Russia - prima che inizi la controffensiva delle forze di Kiev, facilitando così il loro compito. Parlando al Media Center Ukraine-Ukrinform, Vereshchuk ha detto che in particolare le famiglie con bambini dovrebbero cogliere l'opportunità di andarsene offerta dai russi: "per favore, andate via, perché il nostro esercito libererà senz'altro queste terre." La vicepremier ha invitato i civili a non rifiutarsi di viaggiare attraverso la Crimea 'temporaneamente occupata' e a non rifiutare i documenti 'fasulli' emessi dai russi, assicurando che il governo di Kiev non li perseguirà per questo.

21:57 20 Giu

Ambasciatrice Usa ha incontrato Ben Stiller a Leopoli

L'ambasciatrice degli Stati Uniti in Ucraina, Bridget Brink, ha avuto un incontro con Ben Stiller a Leopoli, dove l'attore ha incontrato profughi ucraini in qualità di ambasciatore dell'Unchr. Lo ha scritto su Twitter la diplomatica americana spiegando di essere "profondamente orgogliosa del fatto che gli Stati Uniti siano il maggior contributore dell'Unhcr e abbiano fornito più di 73 milioni di dollari per sostenere l'agenzia dell'Onu che in Ucraina sta aiutando 12,3 milioni di persone".

21:46 20 Giu

Kiev: cambia percorso treni da Kharkiv per motivi di sicurezza

Ukrzaliznytsia, la società statale di trasporto ferroviario ucraino, ha annunciato modifiche al percorso del treno Kharkiv - Ivano-Frankivsk per motivi di sicurezza. Lo rende noto Ukrinform citando la stessa azienda che specifica come il tempo di percorrenza aumenterà di circa tre ore. Gli attacchi russi a Kharkiv e nella regione, ricorda Ukrinform, si sono intensificati nelle ultime due settimane.
 

20:41 20 Giu

Mosca: no all'applicazione Convenzione di Ginevra a mercenari stranieri

Ai due presunti cittadini americani che sarebbero stati catturati dalle forze russe durante i combattimenti in Ucraina ”non sarà applicata la Convenzione di Ginevra relativa al trattamento dei prigionieri di guerra visto che i due non appartengono alle forze regolari". Così il Cremlino citato dall'agenzia statale Ria Novosti. Ieri il Dipartimento di Stato americano ha fatto sapere che sta lavorando per trovare conferme sulla veridicità della foto diffusa su Telegram da un blogger russo a riprova dell'avvenuta cattura da parte delle forze russe a nord di Kharkiv la scorsa settimana di due combattenti americani.
 

18:58 20 Giu

Orban favorevole alla concessione all'Ucraina dello status di candidata a Ue

Il premier ungherese, Viktor Orban, è a favore della concessione all'Ucraina e alla Moldavia dello status di Paese candidato all'Ue. Lo ha affermato durante una videoconferenza con il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, e un gruppo di altri leader Ue. Lo ha reso noto il capo della comunicazione del governo di Budapest, Bertalan Havasi. 

 

18:55 20 Giu

Georgia, decine di migliaia in piazza per adesione a Ue

Decine di migliaia di persone sono scese in piazza in Georgia per manifestare a sostegno dell'ingresso del Paese nell'Unione europea. 

19:09 20 Giu

Il presidente di Confindustria Carlo Bonomi a Kiev incontra il presidente Zelensky (Video)

18:30 20 Giu

Bonomi a Kiev incontra il presidente Zelensky

Il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, ha incontrato a Kiev il leader ucraino, Volodymyr Zelensky, per un colloquio dedicato alla "partecipazione delle imprese italiane alla ricostruzione" del Paese, dilaniato dalla guerra. In un video postato sul suo canale Telegram, Zelensky accoglie Bonomi accompagnato dall'ambasciatore italiano a Kiev, Pier Francesco Zazo, sottolineando l'importanza per Kiev dell'impulso delle imprese italiane per la ricostruzione una volta terminato il conflitto. "Quello che sta accadendo ci colpisce. C'è un rapporto di gemellanza" ha detto Bonomi al presidente ucraino come emerge dal video postato su Instagram. "L'apertura dell'ufficio di Confindustria a Kiev in questo momento è un evento fondamentale e un segnale potente per tutti gli investitori stranieri". Lo ha affermato il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky in una nota al termine dell'incontro con il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi.

18:01 20 Giu

Gas, l'Ucraina offre più capacità di transito, no di Mosca. Il capo della rete gas di Kiev: è la prova che il Cremlino lo usa come arma

La Russia conferma la stretta sulle forniture di gas all'Europa rifiutando l'offerta dell'Ucraina di prenotare maggiore capacità di transito attraverso i suoi gasdotti per compensare i minori flussi attraverso il Nord Stream. Gazprom, riporta Bloomberg, ha deciso di non prenotare capacità extra per luglio nell'asta che si è tenuta oggi, lasciando trasparire l'intenzione di proseguire nel giro di vite che ha portato i flussi attraverso il Nord Stream, la principale rotta del gas russo verso l'Europa, al 40% della capacità. La mossa, motivata da Gazprom con problemi tecnici e bollata dall'Europa come un ricatto, sta facendo lievitare il prezzo del gas e ostacolando il riempimento degli stoccaggi. Anche oggi ad Amsterdam i future sul metano, reduci da un aumento del 43% la scorsa settimana, sono in rialzo del 2,7% a 120,9 euro al megawattora. "E' un motivo in più che prova che Gazprom e il Cremlino stanno usando il gas come un'arma contro l'Ucraina e soprattutto contro l'Europa", ha commentato Sergiy Makogon, capo dell'operatore del sistema di trasmissione del gas in Ucraina, sottolineando come l'Ucraina potrebbe aumentare "significativamente" il transito. La Russia, sotto gli attuali accordi, potrebbe far transitare fino a 77,2 milioni di metri cubi di gas al giorno attraverso Sudzha ma attualmente sta limitando i flussi a 42 milioni di metri cubi.

 

18:43 20 Giu

Borrell: la crisi alimentare "causata dal blocco russo del grano ucraino" (Video)

17:59 20 Giu

Borrell: proseguiremo con l'aiuto militare a Kiev

"I ministri oggi hanno rinnovato l'impegno ad aiutare militarmente Kiev: la guerra continua, continuerà e ogni giorno vi è un pesante fardello in termini di vite umane, sembra che Putin voglia distruggere l'ucraina fisicamente, azzerare la stessa idea di nazione ucraina". Lo ha detto l'alto rappresentate della politica estera Ue Josep Borrell al termine del consiglio affari esteri in Lussemburgo. "Dobbiamo sostenere l'Ucraina fino a che serve, chiedendo però una tregua per esportare i cereali", ha precisato. 

 

17:48 20 Giu

Borrell: passaggio di terra a Kaliningrad non è bloccato. Lituania applica sanzioni Ue, controlleremo tutto sia in ordine

"Il passaggio di terra tra Kaliningrad e la Russia non è stato bloccato: i passeggeri e beni che non sono sanzionati continuano a transitare, la Lituania non ha preso alcuna restrizione unilaterale, applica solo le sanzioni, il resto è solo propaganda". Lo ha detto l'alto rappresentante della politica estera Ue Josep Borrell in conferenza stampa. "Controlleremo nuovamente che siamo tutti allineati sulle stesse linee guida, le minacce di risposta della Russia preoccupano sempre", ha aggiunto.

17:39 20 Giu

Borrell: la risposta alla domanda di adesione all'Ue è un segnale potente della nostra forza

"Una questione su cui si sta lavorando è il parere della Commissione sulla domanda di adesione di Ucraina, Moldova e Georgia. Sappiamo che il Consiglio europeo di fine settimana dovrebbe inviare un segnale per avviare i preparativi per l'integrazione europea di questi tre paesi. Questo è un segnale potente". Lo ha detto l'Alto rappresentante Ue per la politica estera, Josep Borrell, nella conferenza stampa al termine del Consiglio Ue Esteri a Lussemburgo. "Un segnale di potenza che dovrebbe essere ascoltato non solo in Ucraina, non solo in Moldova e Georgia ma dovrebbe andare oltre i nostri confini a voce alta come manifestazione della nostra forza, unità e sostegno a questi tre paesi e soprattutto a quello che è stato aggredito dalla Russia", ha precisato il capo della diplomazia europea.

17:08 20 Giu

Zelensky si è recato in segreto a Lysychansk

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, si sarebbe recato in segreto a Lysychansk, località della regione di Luhansk molto vicina a Severodonetsk, dove infuriano i combattimenti. Lo ha rivelato la deputata ucraina Mariana Bezuhla, pubblicando una foto di Zelensky sulla propria pagina Facebook. Bezuhla, che fa parte del partito 'Servitore del Popolo' di Zelensky, ha dichiarato di aver scattato personalmente la foto al presidente, che si vede circondato da militari. 

16:55 20 Giu

Zelensky: negoziati difficili per sbloccare i porti

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha confermato che sono in corso "negoziati difficili" per sbloccare i porti ucraini e alleviare così la crisi alimentare che ha conseguenze gravi in tutto il mondo. Per il leader di Kiev, l'Africa è "ostaggio" dell'invasione russa dell'Ucraina che ha contraccolpi sulle esportazioni di grano e l'impennata dei prezzi.

16:32 20 Giu

Come vengono usati dagli ucraini piccoli droni per bombardare i russi (Video)

16:32 20 Giu

Sale a 3 morti il bilancio del raid russo a Dnipropetrovsk. In un deposito di carburante, si contano anche 13 feriti

Il bilancio delle vittime dell'attacco missilistico russo al deposito di carburante nell'oblast di Dnipropetrovsk è salito a tre morti e 13 feriti. L''attacco russo è avvenuto lo scorso 18 giugno e ha colpito un deposito di petrolio nel distretto di Novomoskovsk, nella parte nord-orientale dell'oblast di Dnipropetrovsk, causando un'esplosione su larga scala. Secondo il governatore Valentyn Reznichenko, ci sono volute circa 40 ore per domare le fiamme. Lo riporta Kyiv Independent. 

 

16:31 20 Giu

Il sindaco di Severodonetsk: città distrutta ma non perdiamo le speranza

Secondo il sindaco di Severodonetsk i russi attuano stessa strategia di Mariupol cioè la distruzione totale. Ancora nessuno dei due schieramenti ha controllo della città. Niente acqua, gas e cibo, la situazione è tragica. Ci sono combattimenti feroci, la linea di contatto attraversa la città. Una città distrutta, ma non perdiamo le speranze.

16:22 20 Giu

Partito filorusso ufficialmente interdetto da Kiev

Il partito politico filorusso ed euroscettico "Piattaforma di opposizione-per la vita", apertamente sostenuto da Mosca, è stato ufficialmente bandito dall'operare in Ucraina per "minaccia alla sovranità". Lo ha annunciato il ministro della Giustizia di Kiev, Denys Maliouska. "Il tribunale ha vietato le attività del partito politico Opposition Platform-For Life", ha annunciato su Facebook Denys Maliouska, specificando che la giustizia ucraina "aveva deciso di trasferire tutte le proprietà, i fondi e gli altri beni di questo partito allo 'Stato'". La decisione era attesa dopo che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha emesso un decreto che metteva al bando il partito il 14 marzo, dopo l'inizio dell'invasione russa. "Si applica anche alle sue organizzazioni regionali e locali, nonché agli altri suoi enti strutturali", ha precisato il ministro. Fondata nel 2018 da Viktor Medvedchuk, vicino a Vladimir Putin, "Opposition Platform-For Life" aveva una trentina di deputati in seno al parlamento ucraino prima dell'inizio dell'invasione russa il 24 febbraio. Medvedchuk è stato arrestato ad aprile per aver tentato di fuggire dal Paese, secondo l'intelligence ucraina. In totale, "dieci partiti politici filorussi le cui attività mirano a minare la sovranità dell'Ucraina" sono interessati dalla decisione della giustizia ucraina annunciata oggi.

 

16:09 20 Giu

Bozza del Consiglio europeo: altri aiuti militari a Kiev

L'Unione Europea rimane "fortemente impegnata" a fornire "ulteriore sostegno militare" all'Ucraina, perché possa esercitare il diritto di "autodifesa" dall'aggressione russa. Lo riporta una bozza delle conclusioni del Consiglio Europeo, che si terrà a Bruxelles il 23 e 24 giugno.

15:54 20 Giu

Media: esplosioni a Odessa

Alcune esplosioni sono state registrate oggi a Odessa. Lo hanno riferito i giornalisti di Suspilne, mentre ancora mancano conferme ufficiali.

15:48 20 Giu

Kiev: i russi vogliono l'intera Lugansk prima del 26 giugno

E' decisiva la battaglia in corso nella regione di Severodonetsk, "perché i russi intendono conquistare l'intera regione di Lugansk prima del 26 giugno": ne è convinto il viceministro ucraino della Difesa, Anna Malyar. Malyar ha aggiunto che i russi stanno cercando di sfondare le difese delle truppe ucraine e accerchiare gli uomini che difendono Lysychansk e Severodonetsk. "Il nemico ha un vantaggio negli armamenti, quindi la situazione è estremamente complicata e queste battaglie decisive sono alla loro massima intensità", ha sottolineato il viceministro della Difesa. 

15:21 20 Giu

Lagarde: il caro energia frena l'economia dell'Eurozona

"L'attività dell'area euro è frenata dagli elevati costi energetici, dall'intensificarsi delle interruzioni delle catene di approvvigionamento e dalla maggiore incertezza" portata dalla guerra della Russia in Ucraina. Lo dice la presidente della Bce, Christine Lagarde, in audizione alla commissione Economica del Parlamento europeo.

15:16 20 Giu

Kiev: a Odessa segnalati attacchi missilistici russi

"Dopo un allarme lanciato verso le 14", ora locale, "a Odessa sono stati segnalati attacchi missilistici". Lo scrive Ukrainska Pravda, citando il deputato Oleksiy Honcharenko su Telegram, che ha lanciato un appello a ripararsi "nei rifugi antiaerei".   Il Kyiv Independent segnala "esplosioni" nella città ucraina, citando un portavoce dell'amministrazione regionale. Le esplosioni sono state udite dopo che le sirene dei raid aerei hanno suonato.

15:02 20 Giu

Stoltenberg con von der Leyen: supporteremo Kiev a lungo

Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ha ricevuto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, al quartier generale della Nato a Bruxelles. "Felice di accogliere la presidente von der Leyen prima del Summit Nato a Madrid la prossima settimana. La Nato e l'Ue stanno insieme agli ucraini, mentre continuano a difendersi dalla brutale guerra della Russia. Continueremo a supportare il nostro stretto partner ucraino per un lungo periodo", ha scritto Stoltenberg in un tweet.

14:49 20 Giu

Allarme Ue: rischio di crisi alimentare senza precedenti

L'Ue  è "pienamente impegnata a collaborare con i suoi partner globali" per gestire le peggiori conseguenze "sulla sicurezza alimentare" e ha adottato misure "rapide e complete". Il Consiglio esprime la "sua profonda preoccupazione" per il fatto che le popolazioni vulnerabili si trovino ad affrontare livelli d'insicurezza alimentare "senza precedenti". "La guerra di aggressione ingiustificata, non provocata e illegale della Russia contro l'Ucraina ha drammaticamente aggravato la crisi della sicurezza alimentare" ,si legge nel documento. In Lussemburgo è in corso il consiglio Affari esteri dell'Ue.

14:36 20 Giu

Zelensky: l'Ue ci consideri un partner alla pari

"Ciò che vogliamo è la fine della guerra e che la nostra terra non appartenga a nessun altro. Stiamo proteggendo i nostri obiettivi e valori comuni con l'Europa. Per noi questo è un fattore unificante e credo che sia per questo che abbiamo ricevuto lo status di candidato. L'Ue deve solo considerarci un partner alla pari". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky intervenendo in videocollegamento al Global Policy Forum dell'Ispi.

Approfondisci qui la notizia

15:45 20 Giu

Zelensky all'Ispi: "L'Italia dovrebbe essere tra i garanti per la pace" e chiede più armi (Video)

14:24 20 Giu

Zelensky: ci servono armi ed equipaggiamenti moderni

"L'Ucraina ha bisogno di aiuto: rifornimenti, alimenti, armi ed equipaggiamenti moderni". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky intervenendo in videocollegamento al Global Policy Forum dell'Ispi in corso a Milano.

14:24 20 Giu

Ministro Lituana: blocco merci Kalingrad in accordo con Ue

Lo stop imposto dalla Lituania ad  alcune merci trasportate attraverso il suo territorio dalla Russia  all'enclave russa di Kaliningrad, o viceversa, è un effetto delle  "sanzioni Ue che sono in vigore dal 17 giugno. Non è la Lituania: sono le ferrovie lituane che informano i clienti che merci sottoposte a  sanzioni, come l'acciaio e altre merci che contengono minerale di  ferro, non possono transitare per la Lituania". Lo dice il ministro  degli Esteri della Lituania Gabrielius Landsbergis, a margine del  Consiglio a Lussemburgo.  "E' una misura - sottolinea Landsbergis - presa in consultazione con  la Commissione Europea e in base alle linee guida della Commissione.  Sono state diffuse informazioni false, e non è la prima volta, da  parte delle autorità russe, ma sono lieto di poterlo spiegare. A  questo punto, poco meno della metà delle merci che attraversano la  Lituania sono nella lista delle sanzioni Ue. Questo non vuol dire che  tutte sono sanzionate ora: per alcune ci sono dei periodi di  transizione. Per esempio il petrolio inizierà a fine anno, in  dicembre", conclude.

14:20 20 Giu

L'Ucraina bandisce ufficialmente un partito politico filorusso

Il partito politico filo-russo ed euroscettico 'Piattaforma di opposizione - per la vita', apertamente sostenuto da Mosca, è stato ufficialmente bandito in Ucraina per "attentato alla sovranità" del paese.   "Il tribunale ha vietato le attività del partito politico", ha annunciato su Facebook il ministro della giustizia ucraino Denys Maliouska, precisando che la giustizia ucraina "aveva deciso di trasferire tutte le proprietà, i fondi e gli altri beni di questo partito allo stato".   La decisione era attesa dopo che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky aveva emesso un decreto che vietava il partito lo scorso 14 marzo, giorni dopo l'inizio dell'invasione russa.   Fondato nel 2018 da Viktor Medvedchuk vicino a Vladimir Putin, 'Piattaforma di opposizione - per la vita' contava in Parlamento una trentina di deputati ucraini prima dell'inizio dell'invasione russa il 24 febbraio

13:57 20 Giu

Kiev: esportiamo via terra 1,5 mln tonnellate di grano al mese

"Negli ultimi mesi abbiamo esportato via terra una media di 1,5 milioni di tonnellate di grano, per ferrovia e su strada", ha dichiarato Olha Trofimtseva, ambasciatore presso il Ministero degli Esteri ucraino e coordinatore del Consiglio degli esportatori e degli investitori, riporta Ukrinform. L'ambasciatore ha osservato che le infrastrutture e la logistica europee non sono pronte per la quantità di grano esportata dall'Ucraina. In questo contesto, il diplomatico ha elogiato gli sforzi di Polonia, Germania e altri Paesi per costruire hub di transito ai confini, accelerando il passaggio dei treni con il grano ucraino tra i Paesi fino ai porti dove può essere caricato sulle navi.   Trofimtseva ha inoltre richiamato l'attenzione sul fatto che i partner europei hanno semplificato al massimo tutte le procedure doganali e di controllo fitosanitario, in modo che il grano ucraino raggiunga rapidamente i consumatori finali.

13:17 20 Giu

Mosca: la Lituania revochi il blocco al transito delle merci o reagiremo

L'incaricata d'affari dell'ambasciata lituana a Mosca è stata convocata al ministero degli Esteri che le ha presentato una protesta ufficiale per la limitazione del transito commerciale verso l'exclave russa di Kaliningrad, aggiungendo che se il blocco non verrà revocato la Russia si riserva il diritto di "azioni volte alla difesa dei propri interessi". Lo riferiscono le agenzie russe.

13:15 20 Giu

Mosca: armi occidentali per bombardare regione russa Bryansk

L'Ucraina ha utilizzato munizioni di fabbricazione occidentale per bombardare un villaggio nella regione russa di Bryansk, ha dichiarato il governatore della regione, Alexander Bogomaz. "I nostri militari affermano che sono stati sparati circa 15proiettili da 155 millimetri da armi avanzate fornite all'Ucraina dall'Occidente", ha detto in un'intervista al canaleRossiya-24, citata dalla Tass.

13:14 20 Giu

Viminale: 136.917 i profughi finora accolti in Italia

Sono 136.917 le persone in fuga dalla guerra in Ucraina arrivate finora in Italia: 72.126 donne, 21.121 uomini e 43.670 minori. Lo rende noto il Viminale, ricordando che le destinazioni principali dei profughi restano Milano, Roma, Napoli e Bologna

12:55 20 Giu

Rifugiati: online app 'Mygrants for Ukraine' per mappatura presenze in Italia

In occasione della Giornata mondiale del Rifugiato arriva online oggi l'app Mygrants for Ukraine, applicazione per la mappatura, l’aggiornamento e la validazione delle competenze delle persone ucraine sulla base del fabbisogno occupazionale italiano. A realizzarla è Mygrants, web-app usata da migranti e richiedenti asilo in Italia, basata sul microlearning e con un obiettivo preciso: trasformare l’immigrazione in un’opportunità, sia per le persone migranti che per le comunità ospitanti.

Approfondisci qui la notizia

12:49 20 Giu

Filorussi: colpita piattaforma gas in Crimea, 3 feriti

L'Ucraina ha sferrato un attacco contro gli impianti di trivellazione della società di gas Chernomorneftegaz, con sede in Crimea, ferendo tre lavoratori. Lo ha scritto lunedì sul suo canale Telegram il capo della Crimea Sergey Aksyonov, come riportano le agenzie russe.   "Sono in contatto con i colleghi del ministero della Difesa e dell'Fsb (Servizio di Sicurezza Federale) da questa mattina e stiamo lavorando per salvare le persone. Sulle piattaforme di trivellazione c'erano 12 persone, cinque delle quali sono state salvate e tre sono rimaste ferite. Le ricerche degli altri continuano", ha dichiarato Aksyonov.

11:59 20 Giu

Bozza vertice Ue: "Aiuti a Kiev e ritiro immediato della Russia"

 "L'Ue ribadisce il forte sostegno all'Ucraina per la sua resilienza economica, militare, sociale e finanziaria" e "richiama la Russia al ritiro immediato e incondizionato di tutte le sue truppe dall'intero territorio ucraino secondo i confini internazionalmente riconosciuti". E' quanto si legge nella prima bozza del Consiglio europeo del 23 e24 giugno, nel capitolo relativo all'Ucraina. Si tratta di una bozza provvisoria che, domani, sarà sul tavolo del Consiglio Affari Generali, a Lussemburgo, mentre nelle prossime ore, nel testo, sarà inserita la posizione del vertice riguardo alla concessione a Kiev dello status di candidato.

11:58 20 Giu

Il sindaco: a Mariupol 100mila persone senza acqua

"Più di 100 mila persone che si trovano  ancora in città non hanno l'accesso all'acqua potabile. Gli occupanti  rilasciano l'acqua una volta a settimana. E le persone devono stare in fila per 4-8 ore. Questa è una catastrofe umanitaria. Bisogna fare di  tutto per aprire un corridoio verde e salvare le persone. Inoltre la  città rimane senza corrente, gas e sistemi di smaltimento delle acque  nere". Lo ha scritto su Telegram il sindaco di Mariupol Vadym  Boichenko.   

09:22 20 Giu

Nyt: la Russia utilizza bombe a grappolo contro l'Ucraina

Un'analisi del New York Times Times ha mostrato "l'uso diffuso da parte della Russia in Ucraina di armi a grappolo vietate da alcuni trattati internazionali".

09:04 20 Giu

Attacchi russi a Kharkiv, Severodonetsk resiste

Le truppe russe intensificano i loro attacchi nella regione orientale ucraina di Kharkiv, la cui capitale è la seconda città più grande del Paese, mentre poche centinaia tra civili e sondati ucraini resistono all'interno dell'impianto chimico di Azot, nell'enclave strategica di Severodonetsk. Secondo l'ultimo bollettino dell'intelligence britannica, l'incapacità di una potenza aerea costante è probabilmente uno dei fattori più importanti alla base del limitato successo della campagna russa. A fronte di un impressionante stormo di jet da combattimento corrispondono carenze nell'addestramento del personale militare. Il risultato è uno sforzo maggiore che ricade sulle truppe di terra da una parte e di un eccessivo utilizzo di missili da crociera, le cui scorte sono probabilmente in esaurimento. 

07:59 20 Giu

Ben Stiller a Leopoli per incontrare i rifugiati

07:39 20 Giu

All'asta medaglia Nobel russo Muratov, ricavato a bimbi vittime guerra

Il giornalista russo Dmitry Muratov ha deciso di mettere all'asta  la medaglia del Premio Nobel per la pace e devolvere il ricavato alle vittime della guerra in Ucraina. L' Heritage Auctions a New York metterà all'asta la medaglia e tutti i proventi andranno all'Unicef per aiutare i bambini fuggiti dall'Ucraina segnata dalla guerra. La medaglia di Muratov è modellata da 175 grammi di oro a 23 carati e potrebbe essere venduta per centinaia di migliaia di dollari, forse milioni. Soltanto l'oro della medaglia vale circa 10.000 dollari. Inoltre Muratov ha detto che avrebbe donato in beneficenza i suoi 500.000 dollari del Premio Nobel per la pace.

 

Approfondisci qui la notizia

06:16 20 Giu

Il messaggio di Mike Tyson in favore dell'Ucraina

00:06 20 Giu

Zelensky: "Ci aspettiamo che la Russia aumenti le ostilità, anche contro l'Europa"

"Da domani inizia una settimana storica, una delle più importanti dal 1991". Lo ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un video sui social. "Sentiremo la risposta dell'Unione europea sullo status di candidato dell'Ucraina". "Abbiamo già una decisione positiva della Commissione e alla fine della settimana avremo la risposta del Consiglio europeo". Secondo il presidente dell'Ucraina la Russia aumenterà comunque le ostilità nel Paese ma non solo "anche contro altri Paesi europei. Noi ci stiamo preparando e avvertiamo i nostri partner" ha detto. "Gli occupanti stanno accumulando forze in direzione di Kharkiv, nella regione di Zaporizhia. Stanno di nuovo bombardando i nostri depositi di carburante, per peggiorare la situazione". Attacchi a cui "naturalmente risponderemo". Nel Donbass - prosegue il presidente dell'Ucraina - continuano aspri combattimenti. L'esercito russo usa lì la maggior parte dell'artiglieria lì, le forze più offensive. Ma Severodonetsk, Lysychansk, Avdiivka, Krasnohorivka e altri punti caldi stanno resistendo. Il nostro esercito resiste".