L'invasione russa

Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 121

Il conflitto in tempo reale
Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 121
Ucraina24
Militari ucraini
23:44 24 Giu

Media ucraini: oltre tremila delfini morti nel Mar Nero

Oltre 3.000 delfini nel Mar Nero sono morti a causa dell'invasione russa dell'Ucraina, secondo gli scienziati ucraini che lavorano nella riserva "Tuzlovsky Lymans", un parco naturale nazionale. Lo afferma il Guardian citando il sito indipendente Nexta che riferisce: "Il lavoro dei sonar e le esplosioni impediscono loro di trovare cibo". I delfini morti sono stati trovati sempre più spesso sulle coste di Bulgaria e Romania, oltre che in Ucraina. 

23:08 24 Giu

Il sindaco di Melitopol: "500 persone rapite in 4 mesi"

Il sindaco di Melitopol, Ivan Fedorov, ha denunciato la ripresa nell'ultima settimana di sequestri di suoi concittadini da parte dei russi in questa città occupata. "Più di 500 persone sono state rapite negli ultimi quattro mesi", ha denunciato Fedorov, citato da Kyiv Independent. Lo stesso Fedorov fu rapito dai russi dopo l'occupazione della sua città. Fu poi liberato grazie ad uno scambio di prigionieri.
 

22:30 24 Giu

Raid russi nella regione di Donetsk, 5 civili uccisi

Cinque civili ucraini sono stati uccisi e altri quattro sono rimasti feriti oggi nella regione del Donetsk a seguito degli bombardamenti russi. Lo ha reso noto Pavlo Kyrylenko, capo dell'amministrazione statale regionale di Donetsk su Telegram, stando a Ukrainska Pravda."Il 24 giugno i russi hanno ucciso 5 civili nella regione di Donetsk", ha precisato, - "sempre oggi altre quattro persone sono rimaste ferite". 

21:17 24 Giu

Zelensky: la Russia ci ha rubato la pace, ma non ci distruggerà

"Anche noi, in Ucraina, vorremmo vivere la vita come eravamo abituati e goderci la libertà e questa meravigliosa estate. Ma non possiamo farlo perché è successa la cosa più terribile: la Russia ci ha rubato la pace". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in video collegamento con il Festival di Glastonbury nel Regno Unito, in cui ha fatto pressione sui politici affinché intensifichino l'assistenza all'Ucraina per ristabilire la pace. Lo riporta Ukrinform. "Non lasceremo che la guerra dei russi ci distrugga - ha aggiunto -. Vogliamo fermarla prima che rovini la vita delle persone in altri paesi d'Europa, Africa, Asia, America Latina: ora sono tutti minacciati. Ecco perché mi rivolgo a voi per un sostegno!". Il pubblico del festival lo ha sostenuto con un forte applauso. 

20:50 24 Giu

Il procuratore generale russo accusa l'Ucraina di cyberattacchi

Il procuratore generale russo Igor Krasnov ha accusato le autorità ucraine di attacchi informatici alle infrastrutture in Russia e Bielorussia. Lo riporta Interfax. "Nel caso dell'Ucraina, ciò che osserviamo è la loro aperta militarizzazione, una chiara aggressione informatica che prende di mira le infrastrutture critiche di Russia e Bielorussia", ha precisato Krasnov.

 

20:38 24 Giu

Kiev: abbattuto un cacciabombardiere russo

Le forze ucraine avrebbero abbattuto oggi un cacciabombardiere russo, Su-25 Grach usando un sistema di difesa aerea portatile Igla, secondo quanto riferisce il comando delle forze d'assalto aeree ucraine su Facebook.

20:30 24 Giu

Mosca: ucraini sconfitti a Hirske e Zolote, a sud di Lysychansk

Secondo quanto riferisce il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov, le forze armate di Mosca e delle repubbliche separatiste avrebbero accerchiato diversi reparti ucraini e “mercenari stranieri” nei paesi di Hirske e Zolote, nella regione di Luhansk, a ovest del fiume Seversky Donetsk, pochi chilometri a sud della città di Lysychansk. Oltre mille soldati ucraini sarebbero stati uccisi e circa 800 si sarebbero arresi.

19:59 24 Giu

Maria Zakharova: "mai pronunciata minaccia nucleare, solo deterrenza"

Da parte della Russia non è stata mai pronunciata nessuna "minaccia nucleare" e l'approccio di Mosca "si basa esclusivamente sulla logica della deterrenza, anche nelle condizioni attuali, quando i paesi della NATO che hanno provocato l'aggravarsi della crisi ucraina e hanno scatenato una campagna ibrida contro la Russia e si sono proclamati 'alleanza nucleare' sono pericolosamente in equilibrio sull'orlo di un conflitto armato diretto". Lo ha detto in una nota la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova. "Che piaccia o no a qualcuno, finché esistono armi nucleari, la logica della deterrenza rimane un modo efficace per prevenire scontri nucleari e guerre su larga scala. La distorsione a fini propagandistici dell'essenza della politica russa in questo settore — che si basa sul postulato dell'inammissibilità della guerra nucleare è assolutamente inaccettabile", ha aggiunto.

La decisione dell'Unione europea di concedere lo status di candidato all'Ucraina e alla Moldova sacrifica il futuro di un'"Europa unita" e dei suoi ideali, pur continuando la sua "espansione sfrenata" in tutta la regione. Così Maria Zakharova, sottolineando che si stanno usando tutti i mezzi disponibili per "soddisfare" l'attuale situazione politica, ignorando le conseguenze delle loro decisioni che potrebbero potenzialmente portare a una nuova crisi in Europa. "Una tale politica di Bruxelles non ha nulla a che fare con i reali bisogni dei residenti dell'Ucraina e dei paesi dell'Ue", ha affermato Zakharova

19:56 24 Giu

Il portavoce del servizio di emergenza statale ucraino: "un decennio per ripulire da mine ed esplosivi"

L' Ucraina avrà bisogno di almeno un decennio per ripulire tutte le mine e gli esplosivi dalla sua terra e dalle sue acque dopo la guerra. Lo ha affermato un portavoce del servizio di emergenza statale ucraino. Lo riporta il Guardian. 

Finora, l'Ucraina è riuscita a liberare 620 chilometri quadrati di terra che erano disseminati di migliaia di ordigni esplosivi, comprese 2.000 bombe aeree, ha detto Oleksandr Khorunzhiy. Quasi 300.000 chilometri quadrati - circa la metà del territorio ucraino - sono ancora contaminati", ha aggiunto.

"Serviranno fino a 10 anni, secondo una cifra ottimistica. Perché non sappiamo ancora cosa stia succedendo nei territori incui sono in corso combattimento attivi in questo momento", ha sottolineato.

19:07 24 Giu

Il Comitato Olimpico russo presenta ricorso per il reintegro nelle competizioni nazionali

Il Comitato Olimpico Russo (Roc) e dodici federazioni nazionali hanno presentato ricorso al Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna (Tas) con l'obiettivo di reintegrare gli atleti e le squadre nazionali nelle competizioni internazionali. Secondo il viceministro dello sport russo, Andrey Fyodorov altre nove federazioni hanno fatto appello direttamente alle rispettive federazioni internazionali ma non al Tas. Lo sport russo è stato escluso dalle competizioni internazionali per la raccomandazione del Comitato Olimpico Internazionale (Cio) del 28 febbraio emessa a seguito dell'intervento militare di Mosca in Ucraina. Per lo stesso motivo sono esclusi dagli eventi anche atleti e funzionari della Bielorussia. Possibili sviluppi circa l'arbitrato al Tas sono previsti tra agosto e settembre. La Russia è stata privata dall'organizzazione di eventi internazionali già assegnati, tra essi i Mondiali di pallavolo, nuoto ed hockey su ghiaccio.

19:05 24 Giu

Gruppo punk russo candidato Eurovision lascia paese, contro la guerra

La band punk-pop-rave Little Big, che era stata scelta per rappresentare la Russia a Eurovision 2020, ha lasciato il paese dopo aver postato sul web una canzone contro la  guerra in Ucraina. "Condanniamo le azioni del governo russo e siamo  così disgustati dalla propaganda di guerra russa che abbiamo deciso di buttare tutto e lasciare il paese, ha detto il cantante Ilya Prusikin  al sito indipendente Meduza.       

 Sul suo sito, la band ha detto di essersi trasferita a Los Angeles e ha postato il video di "Generazione cancellazione", una canzone  presentata come 'manifesto contro la guerra'. Il teso è una satira della propaganda del Cremlino. 

Critici fin dall'inizio dell'invasione in Ucraina, i membri della band non sono i soli cantanti ad aver lasciato la Russia dopo l'inizio  della guerra. Fra loro il musicista Andrey Vadimovich Makarevich della band rock Mashina Vremeni, i rapper Oxymoron e Morgenshtern e la diva pop Alla Pugacheva.

19:03 24 Giu

Kiev, grano raccolto nei silos a Melitopol portato via dai russi

I russi hanno portato via il vecchio grano raccolto nei silos a Melitopol in Ucraina. Lo ha denunciato il sindaco di Melitopol Ivan Fedorov, stando a Ukrinform. Ogni giorno dai 30 ai 50 camion portano i raccolti fuori dalla città e dal distretto di Melitopol. Si tratta di quasi 1.000 tonnellate.   Gli agricoltori di Melitopol non hanno l'opportunità di esportare ortaggi e frutta che hanno coltivato, poiché i russi non consentono di portare i raccolti fuori dal territorio occupato nelle aree controllate dal governo filorusso.

18:37 24 Giu

Gurulyov, deputato della Duma: "Se ci sarà III Guerra Mondiale le nostre prime bombe colpiranno Londra"

"Nel caso scoppiasse la Terza Guerra mondiale la città di Londra sarebbe la prima ad essere bombardata". Parola del deputato russo della Duma Andrei Gurulyov, stando a quanto riporta Ukrainska Pravda.   

"Distruggeremo l'intero gruppo di satelliti spaziali nemici durante la prima operazione aerea. A nessuno importerà se sono americani o britannici, li considereremmo tutti della Nato", ha avvertito. "In secondo luogo, indeboliremo il loro intero sistema di difesa missilistica, al 100% ovunque", ha continuato Gurulev. "In terzo luogo, non inizieremo sicuramente con Varsavia, Parigi o Berlino. La prima a soffrire sarà Londra. È chiaro che la minaccia per il mondo viene dagli anglosassoni", ha aggiunto. Secondo la direzione principale dell'intelligence del ministero della Difesa ucraino, Gurulyov è un criminale di guerra che è stato direttamente coinvolto in attività criminali in Ucraina nel 2014-15.

18:26 24 Giu

L' Ucraina processa soldato russo, torturò 9 civili a Irpin

Un militare delle forze armate russe andrà a processo in Ucraina per aver torturato nove ostaggi nella città di Irpin, fuori Kiev. Lo ha annunciato l'ufficio del procuratore generale, stando a Ukrinform. I pubblici ministeri hanno presentato un atto d'accusa nell'ambito di un'indagine preliminare speciale nei confronti del soldato per aver violato le leggi e i costumi di guerra.  

 L'indagine ha stabilito che nel marzo 2022 l'imputato, che operava come parte del 234esimo reggimento d'assalto delle forze armate russe prese in ostaggio nove uomini e li torturò insieme ad altri militari russi.  "I prigionieri sono stati picchiati con il calcio dei fucili e privati di cibo e acqua. Sono stati minacciati di essere uccisi", ha riferito la procura.      

Non è il primo caso del genere. Un altro militare russo è stato accusato in contumacia di avere torturato una famiglia edi saccheggio nel villaggio di Lukashivka, nella regione di Chernihiv

18:23 24 Giu

L'Ucraina recupera pezzi di antichità ritenuti saccheggi di guerra

L'Ucraina ha annunciato il recupero della "più grande" collezione di antichità della sua storia, i cui pezzi sarebbero stati trafugati dai musei della penisola di Crimea, prima di finire nelle mani di collezionisti privati. "Più di 6.000 pezzi di antichità, tra cui spade, sciabole, elmi, anfore e monete" sono stati rinvenuti in un raid della polizia ucraina, ha spiegato la procuratrice generale Iryna Venediktova in una conferenza stampa. Il valore della collezione è stimato "a diversi milioni di dollari", ha aggiunto. Secondo Venediktova, in un ufficio della capitale ucraina sono stati rinvenuti pezzi dell'età del bronzo e al Medioevo.

17:59 24 Giu

La Germania vuole fornire altri obici PzH 2000 all'Ucraina

La Germania vuole fornire all'Ucraina altri obici semoventi PzH 2000. Sono in corso colloqui con i Paesi Bassi e un altro partner europeo, come riporta Dpa citando ambienti del ministero della Difesa tedesco.   

Pochi giorni fa c'è stata la conferma dell'arrivo in Ucraina di 12 obici semoventi, sette dalla Germania e cinque dai PaesiBassi. Kiev aveva comunicato che con 18 obici in totale, quindi con sei sistemi in più, potrebbe equipaggiare un intero battaglione di artiglieria. Per raggiungere questo numero, Berlino potrebbe da parte sua fornire due o tre ulteriori PzH2000.

17:58 24 Giu

Parigi e Kiev firmano accordo di cooperazione giudiziaria

Parigi e Kiev hanno firmato oggiuna "dichiarazione d'intenti" in materia di cooperazione giudiziaria che consentirà, in particolare, "maggiore fluidità'' negli scambi di informazione tra i due Paesi, quattro mesi dopol'invasione dell'Ucraina da parte della Russia di VladimirPutin. I firmatari - la procuratrice generale ucraina, IrynaVenediktova, il ministero della Giustizia francese, la procura generale della corte d'appello di Parigi e la procura nazionale antiterrorismo Pdi Parigi (PNAT) si impegnano "a considerare con maggiore accuratezza le richieste di aiuto giudiziario relativeagli atti legati al conflitto armato internazionale dovuto all'aggressione dell'Ucraina da parte della Federazione russa, inparticolare, per quelli potenzialmente qualificati come crimini contro l'umanità, crimini di guerra o genocidio", si legge in una nota diffusa dalle autorità francesi.

17:56 24 Giu

Gorizia: violiniste russe escluse da concorso rivisti i criteri di partecipazione

L'esclusione di tre violiniste russe dal concorso 'Lipizer' di Gorizia aveva suscitato polemiche, anche il sindaco Rodolfo Ziberna si era detto contrario alla decisione dell'associazione omonima che organizza la competizione. Una scelta che la stessa associazione ha deciso di cambiare, rivedendo i criteri per la partecipazione e posticipando per questo il termine alle iscrizioni al 30 giugno: potranno partecipare musicisti di ogni nazionalità, russi compresi. L'associazione Lipizer "ha commesso un errore - ha dichiarato a LaPresse Ziberna - ma capisco che chi non lavora non commette errori. La capacità di fare un passo indietro è segno degno di nota e di apprezzamento".

17:47 24 Giu

Vladimir Putin, accusa l'Occidente di "sviluppare artificialmente l'isteria" sul problema grano

Putin, riferisce l'agenzia russa Ria Novosti, ha accusato l'Occidente di essere cinico rispetto ai problemi alimentari dei Paesi in via di sviluppo e di sviluppare "artificialmente" l'isteria sui problemi riguardanti la consegna del grano ucraino. "La Federazione russa non impedisce l'esportazione di questo grano", ha detto Putin, secondo cui il balzo dei prezzi dei cereali ha colpito più duramente i mercati emergenti. "L'aumento dell'inflazione in occidente e' stato il risultato delle loro politiche macro economiche irresponsabili", ha aggiunto Putin.

 

17:46 24 Giu

Coldiretti, con sblocco porti ucraini via libera al'esportazione del 95% del grano via mare

L'accordo sullo sblocco dei porti consente all'Ucraina di tornare ad esportare il 95% del grano via mare e di svuotare i magazzini dove si stima la presenza di oltre 20 milioni di tonnellate di cereali destinati a rifornire sia nei Paesi ricchi che in quelli più poveri dove la chiusura degli scali rischia di provocare rivolte e carestie. Lo afferma Coldiretti dopo l'annuncio del ministro della Difesa turco Hulusi Akar.  Una mossa che libererebbe - sottolinea l'organizzazione - anche lo spazio nei centri di stoccaggio per accogliere i nuovi raccolti di grano in arrivo tra poche settimane, stimati in calo di circa il 40% rispetto alla attese,a causa della guerra.

17:44 24 Giu

Zaporizhzhia: capra "sabotatrice" scatena esplosioni a catena, feriti 40 soldati russi

Decine di soldati russi sono rimasti  feriti nella regione di Zaporizhzhia, nel sud dell'Ucraina, a causa di una capra che ha fatto esplodere una serie di trappole esplosive di  loro fabbricazione. A rivelare la curiosa notizia è stata l'intelligence militare ucraina, secondo quanto riporta Sky News.       

Le forze russe avevano posizionato granate attorno a un ospedale nel villaggio di Kinski Rozdory quando una capra fuggita da una fattoria  vicina si è avvicinata alla zona. L'animale ha innescato i cavi  predisposti dai soldati per far scattare la trappola e ha causato  esplosioni a catena.        

"Come risultato dei movimenti 'caotici' della capra, l'animale ha 'eliminato' diverse granate" e diversi russi "hanno subito lesioni di  vario grado di gravità", ha riferito in una nota l'intelligence ucraina. Non è chiaro, tuttavia, se il sabotatore con gli zoccoli sia  sopravvissuto all'esplosione.

17:40 24 Giu

Aiea sempre più preoccupata su staff centrale Zaporizhzhia

Grossi ha anche fatto riferimento alle informazioni circolate sui media che indicano un deterioramento della situazione per il personale ucraino presso la più grande centrale nucleare del Paese.  

 "La situazione è chiaramente insostenibile - ha sottolineato-. Ci risulta che il personale ucraino sta operando nella struttura in condizioni estremamente stressanti mentre il sito è sotto il controllo delle forze armate russe. I recenti rapportisono molto preoccupanti e rafforzano ulteriormente la miapreoccupazione per il benessere del personale lì", ha affermato.  

Il direttore generale dell'Aiea ha quindi osservato che i sette pilastri indispensabili per garantire la sicurezza nucleare in Ucraina, delineati all'inizio del conflitto, che includono uno in cui si specifica che il personale della centrale nucleare "deve essere in grado di adempiere ai propri doveri di sicurezza e protezione, e deve avere la capacità di prendere decisioni libere da indebite pressioni"

17:39 24 Giu

Kiev: raid russo a Kostiantynivka nell'est, un civile ucciso

E' di almeno un civile ucciso il bilancio dell'attacco russo lanciato ieri sera sulla città diKostiantynivka, nella regione del Donetsk nell'Ucraina orientale. Lo ha reso noto il capo dell'amministrazione militare egionale di Donetsk, Pavlo Kyrylenko, su Telegram, riportaUkrinform.  

 "Una persona è stata uccisa. Le case e le infrastrutturesociali sono state danneggiate. Questi sono gli effetti del bombardamento russo di Kostiantynivka - ha precisato Kyrylenko-. I russi continuano a prendere di mira intenzionalmente civilie infrastrutture critiche nella regione di Donetsk. Finora nella regione non sono rimasti posti sicuri. L'evacuazione è l'unica opzione responsabile". In totale a Kostiantynivka sono state danneggiate 22 case e 14 infrastrutture sociali. Secondo la polizia, due civili sono stati salvati da sotto lemacerie.

 

15:34 24 Giu

L'Intelligence ucraina: "Il Cremlino pianifica attacchi terroristici in Bielorussia"

Il Cremlino pianifica atti terroristici  nella città bielorussa di Mosyr, dove progetta attacchi a case,  scuole, ospedali e alla raffineria petrolifera con l'obiettivo di  fornire a Lukashenko un motivo formale per entrare in guerra, usando  lo stesso metodo già utilizzato per giustificare la guerra in Cecenia. Lo denuncia Direzione principale dell'intelligence del ministero della Difesa ucraino.

"A questo scopo - si legge sul canale Telegram dell'intelligence  ucraina - a Mosyr sono arrivati i gruppi di sabotatori travestiti da  civili e che includono personale della Central Intelligence Agency  russa e mercenari. Secondo le menti di questa 'operazione speciale'  del Cremlino, "questo creerà un cosiddetto 'casus belli' per  Lukashenko. Cioè, un pretesto formale per entrare in guerra".

15:10 24 Giu

L'intelligence britannica: "L'aviazione russa ha difficoltà nel sostenere l'invasione dell'Ucraina"

L'aviazione russa ha difficoltà nel sostenere l'invasione dell'Ucraina con un adeguato livello di piloti: lo scrive l'intelligence britannica nel suo aggiornamento quotidiano sulla situazione nel Paese. Il rapporto, pubblicato dal ministero della Difesa su Twitter, cita in particolare l'uso di piloti in pensione - e attualmente alle dipendenze del gruppo mercenario russo Wagner - nelle missioni di supporto aereo. Una pratica, commenta, dovuta probabilmente a una mancanza di piloti adeguatamente addestrati e alle perdite sul campo di battaglia. 

15:08 24 Giu

Kuleba: "Per le aziende italiane un buon momento per investire"

Per le aziende italiane, anche se può  sembrare "strano" sentirlo, "è un buon momento per investire in  Ucraina". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro  Kuleba, in un messaggio video al Convegno nazionale dei giovani  imprenditori in corso a Rapallo. 

Il governo di Kiev, ha proseguito, è pronto a fornire "tutto il  supporto necessario per facilitare" le attività di business in Ucraina e creare "le migliori condizioni per gli investimenti", come "ha  potuto vedere con i suoi occhi il presidente di Confindustria Carlo  Bonomi" durante la sua recente visita nella capitale ucraina. "Ovviamente ci sono problemi di sicurezza nel Paese", ha riconosciuto  Kuleba citando i combattimenti nel Donbass, ma "nel resto del Paese le aziende restano operative".

14:14 24 Giu

Turchia: consenso tra le parti per i corridoi del grano

Il ministro della Difesa turco Hulusi Akar ha fatto sapere che è stato trovato un "consenso generale" tra le parti per sbloccare l'esportazione di grano dai porti dell'Ucraina. "È stato raggiunto un consenso generale sulla creazione di un centro a Istanbul per le operazioni e la gestione sicura e ininterrotta di questa attività da parte di soldati turchi, russi e ucraini insieme, oltre che con l'Onu", ha fatto sapere Akar, come riporta Hurriyet, aggiungendo che "nei prossimi giorni ci potrebbero essere sviluppi positivi e si potranno adottare misure concrete".

12:55 24 Giu

Morte funzionario Kherson, Peskov: è "atto di terrorismo"

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha denunciato un "atto di terrorismo", riferendosi all'uccisione avvenuta oggi di un funzionario dell'amministrazione d'occupazione russa a Kherson, nel Sud dell'Ucraina. In precedenza, la stessa amministrazione ha detto alle agenzie russe che l'uomo è morto nell'esplosione della sua auto, un attacco descritto come "mirato". Un consigliere del capo dell'amministrazione militare regionale fedele a Kiev, Sergey Khlan, nel frattempo ha accolto favorevolmente questo attacco che ha ucciso un "attivista e traditore filo-russo". La vittima si chiamava Dmitry Savluchenko e si occupava di sport e gioventù nella regione di Kherson.

10:55 24 Giu

Zelensky ringrazia Usa per nuovi aiuti, "Importanti"

"L'Ucraina è grata al presidente Usa, Joe Biden, e al popolo statunitense per la decisione di fornire un ulteriore pacchetto di aiuto da 450 milioni di dollari nel settore della difesa". Lo ha scritto su Twitter il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky.    "Questo sostegno, inclusi gli ulteriori lanciarazzi Himars, è ora più importante che mai", conclude il tweet, "grazie agli sforzi congiunti libereremo la terra ucraina dall'aggressore russo!". 

10:02 24 Giu

Mosca, blocco Kaliningrad deciso "sotto diktat Usa"

 Il divieto di transito di alcune merci verso la regione di Kaliningrad varato dalla Lituania "è stato chiaramente introdotto sotto diktat degli Usa". Lo ha denunciato il ministero degli Esteri russo, come riporta Ria Novosti. Il funzionario, ha detto una fonte locale all'agenzia Interfax, è morto quando una bomba piazzata nella sua auto è esplosa.   La vittima dell'attentato era il capo del Dipartimento per le politiche giovanili, la famiglia e lo sport dell'amministrazione provvisoria di Kherson insediata dagli occupanti russi. 

09:31 24 Giu

Un funzionario russo ucciso in attentato a Kherson

Un funzionario delle autorità di occupazione russe a Kherson, in Ucraina, è stato ucciso stamane in un attentato. Lo riferiscono le agenzie russe. Il funzionario, ha detto una fonte locale all'agenzia Interfax, è morto quando una bomba piazzata nella sua auto è esplosa.   La vittima dell'attentato era il capo del Dipartimento per le politiche giovanili, la famiglia e lo sport dell'amministrazione provvisoria di Kherson insediata dagli occupanti russi. 

07:51 24 Giu

Kiev: le forze ucraine si ritirano da Severodonetsk

Le forze ucraine hanno ricevuto l'ordine di ritirarsi dalla città strategica di Severodonetsk, nella regione dell'Ucraina orientale di Lugansk: lo ha reso noto il governatore della regione.

07:42 24 Giu

Il missile colpisce i soldati russi

06:32 24 Giu

Kuleba, saremmo felici di avere Papa a Kiev

 In merito al ruolo di mediazione di Papa Francesco per porre fine alla guerra "non c’è nulla di nuovo", spiega il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, in un'intervista al Corriere della Sera. "Saremmo felici di avere il Papa a Kiev", ribadisce. "Con la diplomazia vaticana abbiamo molto lavorato ultimamente per spiegare che questa guerra è tutta responsabilità russa e nessuno ha mai provocato Putin".

04:50 24 Giu

Institut For The Study Of War: "La Bielorussia non entrerà in guerra, Lukashenko non può permettersi conseguenze interne"

"È improbabile che la Bielorussia entri in guerra in Ucraina per conto della Russia. Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko probabilmente non può permettersi le conseguenze interne del coinvolgimento delle sue limitate risorse militari in una costosa guerra straniera". Lo sostiene il centro studi statunitense 'Institut For The Study Of War' secondo cui "La Russia non dispone delle riserve necessarie per condurre un'altra offensiva verso Kiev" e le esercitazioni congiunte "hanno lo scopo di tenere sotto controllo e minacciare le aree di confine ucraine, ma è improbabile che prevengano il coinvolgimento effettivo nelle ostilità". 

02:35 24 Giu

Kuleba: “Il vertice a Kiev punto svolta per candidatura”

"La recente visita a Kiev di Macron, Draghi e Scholz, insieme con il premier romeno, è stata il punto di svolta per la candidatura dell'Ucraina nell'Unione Europea. Prima di allora la situazione era molto fragile". Lo ha affermato il ministro degli Esteri ucraino, Dmitry Kuleba, evidenziando il ruolo "molto importante" assunto dal presidente francese Emmanuel Macron. Nel suo discorso al Consiglio europeo il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, aveva invece rivolto parole di ringraziamento e apprezzamento al presidente del Consiglio, Mario Draghi.

01:55 24 Giu

Lavrov: "Le bugie sono il metodo ucraino per giustificare le proprie azioni"

"Le bugie sono il metodo scelto dal governo ucraino per giustificare le proprie azioni". Lo ha detto il ministro degli esteri russo, Sergey Lavrov in un'intervista all'emittente nazionale bielorussa, ripresa dalla Tass. "Non mi sorprende che le bugie siano diventate i mezzi del governo ucraino. Questo accadeva per il governo di Pyotr Poroshenko e lo stesso vale per Vladimir Zelensky" ha aggiunto.

01:00 24 Giu

Gli Stati Uniti inviano sistemi missilistici avanzati e altri aiuti all'Ucraina

Gli Stati Uniti invieranno altri 450 milioni di dollari in aiuti militari all'Ucraina, compresi alcuni sistemi missilistici a medio raggio aggiuntivi, per aiutare a contrastare i progressi russi nella guerra, hanno annunciato giovedì i funzionari americani. L'ultimo pacchetto comprende quattro sistemi missilistici di artiglieria ad alta mobilità, o HIMARS, che raddoppieranno il numero di quelli attualmente in dotazione. Tutti e quattro sono stati preposizionati in Europa e l'addestramento su questi sistemi è già iniziato con le truppe ucraine.

00:30 24 Giu

Rutte: "Il Price cap non mi convince, Draghi mostri che funziona"

"Io non sono ancora convinto, ma non sono ideologicamente contrario" al price cap, quindi "se qualcuno, Mario Draghi ad esempio, mi porta delle prove" che la "misura può funzionare, possiamo vedere". Lo ha detto il premier olandese Mark rutte parlando a margine del Consiglio europeo. Sulla possibilità di un vertice Ue straordinario sull'energia Rutte ha sottolineato: "non penso abbia molto senso ora, ma nessuno sa" cosa può accadere. Non capisco cosa possa ottenere un vertice sull'energia ora", ha continuato Rutte prima di soffermarsi sul tetto al prezzo del gas: "Ora stiamo valutando gli aspetti positivi e quelli negativi del price cap. Il tema non è essere contro o a favore della misura, io non sono contrario per ideologia. Se qualcuno mi porta le prove e mi dice: Ecco, potrebbe funzionare. Allora sono a favore. Ma tutte le prove che visto finora mi dicono che non funziona", ha spiegato.