L'invasione russa

Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 99

Il conflitto in tempo reale
Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 99
Getty
Un edificio distrutto a Kramatorsk, nella regione ucraina orientale del Donbas.
23:03 02 Giu

Osce vota nuova indagine sui crimini di Bucha

Durante la riunione del Consiglio permanente dell'Osce, una cordata di 44 Paesi su 56, tra cui Usa e Paesi Ue, hanno nuovamente invocato il cosiddetto meccanismo di Mosca sul conflitto in Ucraina, ovvero l'obbligo di istituire in seno all'Osce una missione di raccolta prove su casi di crimini di guerra e violazione dei diritti umani. Una missione dello stesso genere era già stata portata a termine in aprile con un report che indicava la presenza di "chiare evidenze di violazioni diritti umani", ma i dati presi in analisi non comprendevano le uccisioni di Bucha e Irpin, i cui territori sono tornati sotto il controllo di Kiev successivamente alla chiusura delle indagini dell'Osce.

"È fondamentale invocare nuovamente il meccanismo di Mosca, per stabilire i fatti e le circostanze di queste atrocità e per esaminare se la Russia stia commettendo crimini contro l'umanità. È fondamentale testimoniare la sofferenza della gente in Ucraina", ha commentato l'ambasciatore Usa presso l'Osce, Michael Carpenter.

19:23 02 Giu

Stoltenberg: dopo incontro con Biden, pronti a guerra lunga

"Dobbiamo essere pronti" a una guerra "lunga". Così il segretario generale della Nato, jens Stoltenberg, dopo l'incontro alla Casa Bianca con il presidente Joe Biden, la vice presidente Kamala Harris e il consigliere per la sicurezza nazionale, Jake Sullivan. Gli ucraini "stanno pagando un prezzo alto", ha detto Stoltenberg, ma anche la Russia sta "subendo molte perdite". Il conflitto finirà al "tavolo negoziale" e la Nato deve sostenere l'Ucraina per consentire a Kiev di ottenere il "risultato migliore", ha detto Stoltenberg.

18:52 02 Giu

Il partito di Zelensky aderisce a gruppo Ue Alde

Il partito del presidente ucraino Volodymyr Zelensky aderisce ad Alde, gruppo dell'Europarlamento. Lo ha fatto sapere su Twitter +Europa, che a Dublino partecipa con una delegazione al Congresso in corso.

18:43 02 Giu

Frontex, "ora più ucraini tornano di quanti fuggono"

L'agenzia europea per la protezione delle frontiere, Frontex, ha infatti certificato che nelle ultime settimane si sono registrate più persone che rientrano in Ucraina dall'Europa di quelle che lasciano il Paese, nonostante la guerra impazzi ancora, specie nella parte sudorientale: 2,3 milioni sono tornati in Patria dall'inizio della guerra, 260 mila solo nell'ultima settimana.   

Nel dettaglio, fa sapere Frontex, al momento si trovano all'interno dell'Unione Europea circa 5,3 milioni di cittadini ucraini, mentre gli sfollati totali scappati dal 24 febbraio, giorno in cui sono iniziate le ostilità, sono più o meno 7 milioni (ovvero coloro che non hanno la cittadinanza ucraina ma sono comunque fuggiti).

18:39 02 Giu

La Svezia annuncia un nuovo pacchetto di armi per l'Ucraina

La Svezia ha annunciato un nuovo pacchetto di assistenza militare all'Ucraina, che comprende missili antinave Robot 17, 5.000 lancia granate anticarro monouso Bofors At4 e fucili di precisione Ag 90 con munizioni.   

La decisione è stata annunciata in un comunicato stampa del Ministero delle Finanze e del Ministero della Difesa di Stoccolma, citato anche dall'agenzia ucraina Unian. In precedenza, ricorda l'agenzia, la Svezia aveva consegnato a Kiev lanciagranate riutilizzabili Carl Gustav. La Svezia hacomunicato anche una donazione di 60 milioni di corone svedesi(oltre 5,7 milioni di euro) a un fondo NATO istituito per sostenere le forze armate ucraine, oltre a 100 milioni di aiuti.

18:07 02 Giu

L'Interpol: "Terminata la guerra le armi consegnate all'Ucraina finiranno ai criminali"

In un momento in cui le consegne di armi dall'occidente sono in aumento, e infuriano i combattimenti nell'Ucraina orientale e meridionale, in particolare intorno alle città di Severodonetsk e Sloviansk, l'Interpol è preoccupata per l'esito del conflitto. C'è il rischio che un gran numero di armi inviate in Ucraina possano finire nelle mani di vari gruppi criminali in Europa e non solo, ha detto preoccupato mercoledì 1 giugno il direttore generale dell'Interpol Jurgen Stock, esortando gli Stati a interessarsi del monitoraggio di queste armi. "Quando le armi non saranno piu' utilizzate , emergeranno le armi illegali. Sappiamo questo sulla base dell'esperienza maturata in altri teatri di guerra", ha affermato Stock, secondo quanto riporta il Guardian.

17:49 02 Giu

Kiev, oltre 550 missili Iskander e Kalibr lanciati da Mosca

"Dall'inizio delle ostilità, il nemico ha effettuato un totale di 5.722 sortite di aerei tattici e operativi e 551 lanci di missili da crociera Iskander e Kalibr. Di questi, 1.211 voli sono stati effettuati dal territorio della Repubblica di Bielorussia, più del 20% del totale, e 61 missili da crociera Iskander sono stati lanciati per distruggere infrastrutture critiche in Ucraina". Lo ha riferito il vicecapo delle operazioni dello Stato maggiore di Kiev, Oleksiy Gromov, citato dai media locali.

17:40 02 Giu

Piano della Turchia per un "corridoio alimentare" sicuro nel Mar Nero

La Turchia sta intensificando gli sforzi diplomatici con Russia e Ucraina per creare un "corridoio alimentare" sicuro attraverso il Mar Nero per trasportare circa 20 milioni di tonnellate di grano dai porti ucraini ai mercati mondiali e scongiurare così una grave crisi alimentare mondiale, in particolare in Africa. E' quanto emerge da una bozza di piano anticipata dall'emittente privata NTV e rilanciata dal sito Hurriyet.

17:37 02 Giu

Secondo gli 007 Usa Putin ha il cancro, sottoposto a cure in aprile

Vladimir Putin è malato di cancro e si è sottoposto ad alcune cure in aprile. Lo riporta Newsweek citando l'intelligence americana secondo la quale il presidente russo sarebbe scampato a un attentato a marzo. Gli 007 statunitensi sono preoccupati da un Putin sempre "più paranoico" che rende la guerra in Ucraina imprevedibile. Nel riferire le loro valutazioni a Newsweek, i funzionari americani mettono in guardia sul fatto che il crescente isolamento di Putin rende più difficile per l'intelligence fornire una valutazione accurata sullo stato di salute fisica e mentale di Putin.

17:23 02 Giu

Gli Stati Uniti annunciano nuove sanzioni all'elite russa

Gli Usa hanno annunciato nuove sanzioni contro Mosca che colpiscono dirigenti governativi, oligarchi e società legate a Vladimir Putin e a settori chiave dell'economia russa, oltre a limitare ulteriormente l'accesso dell'esercito del Cremlino alla tecnologia Usa.

16:41 02 Giu

Forte esplosione nella città occupata di Berdyansk

Una forte esplosione si è verificata a Berdyansk, in Ucraina. Lo hanno fatto sapere su Telegram le autorità della città occupata dalle forze russe, nell'Oblast di Zaporizhia, secondo Kyiv Indipendent.

16:39 02 Giu

Ucraina: Medvedchuk potrebbe finire in carcere per 15 anni

I documenti relativi al caso Viktor Medvedchuk sono stati consegnati al tribunale. Il leader del partito filorusso Ukrainan Choice, arrestato a Kiev perché considerato uomo di Vladimir Putin, potrebbe essere messo in prigione per 15 anni. Lo ha annunciato Olha Chykanova portavoce dell'agenzia statale delle inchieste. Le accuse sarebbero principalmente il trasferimento illegale dei dati in merito alla dislocazione segreta delle unità delle forze armate ucraine all'intelligence russa, lo sviluppo di un progetto antiucraino "raggio", danno all'economia ucraina collaborando con la federazione russa ed estraendo in maniera illegale il petrolio nella regione di Kerch (in Crimea).

16:38 02 Giu

Mosca: bloccato l'afflusso di mercenari pro Kiev

Il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, ha affermato che Mosca è riuscita a fermare l'afflusso di "mercenari" stranieri che vogliono combattere a fianco dell'Ucraina, a forza di infliggere loro pesanti perdite. Lo riporta Tass. Il numero dei combattenti stranieri in Ucraina è stato "quasi dimezzato" (da 6.600 a 3.500) e un "gran numero" di loro "preferisce lasciare l'Ucraina il prima possibile", ha affermato Konashenkov.

16:22 02 Giu

Assalto russo al villaggio Berestove per isolare Lysychansk

Le forze russe hanno lanciato un assalto al villaggio di Berestove, lungo la strada principale che collega la città di Lysychansk, nella regione orientale di Lugansk, con il resto dell'Ucraina. Lo ha detto il generale ucraino Oleksiy Gromov, citato dal Guardian. A parte Severodonetsk, ormai quasi interamente controllata dalle forze di Mosca, Lysychansk è l'unico altro centro urbano di rilievo ancora in mani ucraine nel Lugansk. Un altro attacco, ha aggiunto Gromov, è in corso contro la città di Sviatohirsk, nell'oblast di Donetsk. 

16:20 02 Giu

Mosca: la Russia rischia una riduzione dell'occupazione

Il ministro dell'Economia russo, Maxim Reshetnikov, ha dichiarato che il Paese rischia di registrare tagli di posti di lavoro e un calo degli investimenti a causa delle sanzioni legate alla guerra in Ucraina. La disoccupazione è solo del 4% "ma questa situazione non deve ingannare", ha detto in un briefing, secondo Bbc, una "crisi prolungata della domanda" potrebbe "portare a una riduzione dell'occupazione", ha affermato, "ci sono dei rischi".

15:56 02 Giu

Armi Usa: colloquio vertici Kiev con Milley e Sullivan

Il comandante delle forze armate di Kiev, Valeriy Zaluzhny, e il capo dell'ufficio presidenziale ucraino, Andriy Yermak, hanno avuto una conversazione telefonica con il capo di stato maggiore congiunto Usa, Mark Milley e il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan, sul nuovo pacchetto di aiuti militari americani all'Ucraina. Lo riferisce Yermak in una nota: "Buone notizie", scrive Yermak, "abbiamo discusso un nuovo pacchetto di aiuti militari Usa all'ucraina, che include lanciarazzi multipli Himars, elicotteri Mi-17, missili Javelin, veicoli tattici, radar e altre munizioni". "È importante che questo non sia l'ultimo piano di aiuti Usa, abbiamo esposto le necessità del nostro esercito per poter vincere sulla Russia", ha aggiunto il funzionario, "abbiamo anche discusso future sorprese che decisamente non piaceranno al nemico".

15:54 02 Giu

L'Opec decide l'aumento della produzione più delle attese

L'Opec ha deciso di aumentare la produzione di 648.000 barili al giorno sia in luglio che in agosto. Lo anticipa il Wall Street Journal. L'aumento è nettamente superiore a quello di 432.000 barili al giorno deciso nei giorni scorsi e va incontro alle richieste dei paesi occidentali per frenare la corsa dei prezzi. Nelle ore precedenti il vertice erano circolate indiscrezioni circa la disponibilità dell'Arabia Saudita a dare il suo benestare a un aumento di 600.000 barili al giorno anche per far fronte alla minore produzione della Russia, calata di 1 milione di barili al giorno dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina.

15:52 02 Giu

Approvato l'embargo sul petrolio russo. Kirill fuori dalle sanzioni

Gli ambasciatori dell'Ue hanno raggiunto un accordo sul sesto pacchetto di sanzioni a Mosca che comprende lo stop alle importazioni di petrolio russo dal prossima anno. È quanto si apprende da fonti diplomatiche europee. L'intesa lascia fuori dalla lista dei sanzionati il patriarca Kirill, come richiesto nella giornata di ieri dal governo ungherese. L'approvazione formale avverrà mediante procedura scritta con scadenza domani mattina alle 9.

15:38 02 Giu

Il Parlamento europeo vieterà l'ingresso ai lobbisti russi

Il Parlamento europeo metterà al bando i lobbisti russi dagli ambienti parlamentari Ue. La decisione non è stata ancora presa formalmente, ma arriverà a breve. Si tratta di un divieto di accesso dei lobbisti con sede in Russia, secondo l'articolo 123 del regolamento dell'Eurocamera, che disciplina i titoli di accesso ai locali del Parlamento. La richiesta era stata formalmente avanzata da Renew Europe, gruppo politico centrista e liberale del Parlamento europeo, alla presidente, Roberta Metsola. "Il divieto ridurrà la capacità dei lobbisti guerrafondai russi di influenzare i politici e le politiche dell'Ue, in un duro colpo per gli apologeti di Putin all'estrema destra e sinistra del Parlamento. Chiediamo alle altre istituzioni dell'Ue di seguire questa mossa", scrive il gruppo in una nota.

15:35 02 Giu

La Russia conferma: il genero di Eltsin non è più consulente di Putin

Valentin Yumashev, genero dell'ex presidente russo Boris Eltsin, ha lasciato il mese scorso il ruolo di consigliere a titolo gratuito del presidente Vladimir Putin. Lo ha confermato in conferenza stampa il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, senza spiegare perché Yumashev abbia preso questa decisione. Yumashev è sposato con Tatyana Borisovna, figlia minore di Eltsin. La figlia della coppia, Maria, lo scorso 24 febbraio aveva pubblicato sulle reti sociali un'immagine della bandiera ucraina con scritto “no alla guerra” e l'emoticon di un cuore spezzato.

15:33 02 Giu

Kiev conta di spegnere l'impianto nucleare di Zaporizhzhia

L'Ucraina sta valutando di spegnere la centrale nucleare di Zaporizhzhia se perde il controllo del sito, che si trova in una zona in mano ai russi. Lo ha detto un consulente del primo ministro ucraino citato da Interfax affermando che ''finché i comandi di controllo vengono eseguiti e il sito resta sotto il nostro controllo, non lo fermeremo. Ma si sta esaminando anche lo scenario in cui l'impianto nucleare potrebbe andare completamente fuori controllo. Allora la fermeremo". La struttura, che si trova nel sud-est dell'Ucraina, è la più grande centrale nucleare d'Europa.

15:31 02 Giu

Diverse zone di Donetsk sotto costante lancio di missili

Diverse aree della regione di Donetsk, nell'est dell'Ucraina, sono "sotto il costante lancio di missili" e sono almeno sette le persone rimaste uccise nelle ultime 24 ore. Lo ha detto il capo dell'amministrazione militare regionale, Pavlo Kyrylenko, precisando che tra le città bombardate ci sono Bakhmut e Slovyansk. Le truppe russe si stanno "muovendo lungo l'asse Lyman-Izyum per catturare i territori di Sloviansk e Kramatorsk", e l'autostrada da Bakhmut a Lysychansk "rimane sotto il fuoco nemico". Almeno sette persone sono state uccise e altre 10 sono rimaste ferite nelle ultime 24 ore nella regione, ha aggiunto Kyrylenko, precisando che sono circa 340.000 le persone rimaste a Donetsk, che prima della guerra contava 1,6 milioni di abitanti.

15:26 02 Giu

Confermata dalla Russia l'uccisione del generale Botashev

È stata confermata anche dalla Russia, che ha pubblicato la notizia sul sito ufficiale del distretto urbano di Karachaevsk, la morte del maggiore generale in pensione dell'aviazione russa, Kanamat Botashev, ucciso una settimana fa dopo che l'aereo sul quale volava è stato colpito da uno Stinger in corrispondenza della città ucraina di Popasna.

15:26 02 Giu
 Kanamat Botashev @Biz_Ukraine_Mag/Twitter
Kanamat Botashev
15:22 02 Giu

Frontex: ora più ucraini tornano di quanti fuggono

Circa 5,3 milioni di cittadini ucraini si sono rifugiati nell'Ue dall'inizio della guerra, a febbraio, mentre il numero totale degli sfollati entrati all'interno dei confini europei, compresi i cittadini non ucraini, è di 7 milioni. Lo riporta l'ultimo bollettino di Frontex, l'agenzia europea per il controllo delle frontiere. Nelle ultime settimane si sono registrate più persone che rientrano in Ucraina di quelle che lasciano il paese: tra il 25 e il 31 maggio, infatti, quasi 260.000 ucraini hanno lasciato l'Ue. In totale, 2,3 milioni di ucraini sono tornati nel loro paese dall'inizio della guerra.

15:17 02 Giu

Arrivo dei "liberatori" nel Donbass

15:12 02 Giu

Chernihiv: razzia russa di patate, rubate 30 tonnellate

Razzia russa di patate. È successo a Sedniv, nella regione di Cernihiv, dove sono stati rubati da una azienda che si occupa della selezione dei tuberi 30 tonnellate di patate e tutti i gadget elettronici mentre sono state rese non idonee alla semina ulteriori 400 tonnellate di patate. Lo rendono noto i media locali su Telegram.

15:05 02 Giu

La Lituania regala un “Bayaraktar” all'Ucraina

“La Turchia consegnerà un drone ”Bayaraktar" alla Lituania che ha raccolto 5 milioni di euro per poterlo acquistare e donare all'Ucraina". Lo ha detto il Ministro della Difesa lituano, Arvydas Anusauskas.
 

15:02 02 Giu

Severodonetsk: in 800 nel bunker di Azot, anche bambini

Circa 800 persone sono rifugiare in diversi bunker antiaerei nei sotterranei della fabbrica chimica Azot di Severodonetsk, presa di mira da raid russi. Lo ha riferito il governatore della regione orientale ucraina di Lugansk, Serhiy Gaidai, citato dalla Cnn. "Ci sono abitanti a cui era stato chiesto di lasciare la città, ma hanno rifiutato. Ci sono anche bambini, ma non molti", ha aggiunto.

14:59 02 Giu

Il Senato irlandese riconosce il “genocidio del popolo ucraino”

Il Senato irlandese ha riconosciuto la guerra russa contro l'Ucraina come “il genocidio del popolo ucraino”. È quanto si legge sul media locale Unian.

14:49 02 Giu

Anche armi svedesi per l'Ucraina

"La Svezia invierà in Ucraina razzi antinavali, armamenti contro carri armati e fucili 127 mm con relative munizioni. Il quarto pacchetti di aiuti include anche un supporto finanziario alle forze armate dell'Ucraina. La somma totale degli aiuti è di 95 milioni di euro. La guerra della Russia contro l'Ucraina deve finire". Lo ha scritto su Twitter Ann Linde, Ministero degli Esteri svedese.

14:28 02 Giu

Ambasciatore italiano a Mosca: “Siamo il popolo della pace e del dialogo”

"Gli italiani sono il popolo della pace e del dialogo". È quanto ha rivendicato l'ambasciatore a Mosca, Giorgio Starace, parlando in occasione del ricevimento del 2 giugno riservato ai nostri connazionali residenti in Russia. Nel ribadire la ferma condanna dell'Italia all'invasione dell'Ucraina e l'impegno per una soluzione diplomatica del conflitto, l'ambasciatore ha citato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio: "Noi non cerchiamo l'escalation militare ma l'escalation diplomatica''. E poi il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, secondo cui, "con lucidità e con coraggio occorre porre fine all'insensatezza della guerra e promuovere le ragioni della pace". 

"Il 2 giugno del '46, quando il popolo si espresse a favore della Repubblica, l'Italia usciva dal conflitto bellico. Aveva provato su sé stessa la devastazione causata dalla guerra - ha ricordato Starace -. Per questo i nostri padri costituenti, con parole che risultano oggi oltremodo attuali, stabilirono chiaramente che l'Italia ripudia la guerra come strumento di risoluzione delle controversie internazionali".

14:20 02 Giu

Orban: “Su sanzioni a Kirill rispetteremo la decisione dell'Ue”

"L'Ungheria ovviamente rispetterà la decisione congiunta dell'Ue" sulle sanzioni al patriarca di Mosca, Kirill". È la posizione espressa dal premier ungherese Viktor Orban, secondo quanto riferito dal portavoce Zoltan Kovasc su Twitter. La posizione di Budapest sul Patriarca "era nota da tempo" e nessuno al vertice di Bruxelles si è opposto, ha aggiunto Orban.

14:16 02 Giu

Media serbi: Mosca denuncia discriminazioni dei russi all'estero

I media a Belgrado riprendono con rilievo un'informativa del ministero degli Esteri russo nella quale si denuncia con forza la violazione dei diritti dei cittadini russi all'estero, e attacchi alle rappresentanze diplomatiche russe. Episodi - si osserva- che avvengono nei paesi che hanno imposto sanzioni alla Russia. Nel documento si parla di "totale discriminazione dei russi, scioccante per la sua brutalità", una discriminazione particolarmente inquietante che riguarda anche i bambini di cittadinanza russa o origini russe nei paesi occidentali. Il documento di Mosca cita i casi più frequenti e gravi di discriminazione contro i russi: rifiuto di una serie di servizi nei campi dell'istruzione, della sanità, delle operazioni bancarie, l'adozione di misure di contrasto al business russo, il sequestro di proprietà a cittadini russi, richieste su costrizione a cittadini russi di fare pubblico pentimento o di condannare le decisioni delle autorità russe. Si denunciano inoltre l'esclusione di cittadini russi da competizioni sportive e manifestazioni musicali, attacchi, minacce, insulti, la distruzione intenzionale di proprietà, il licenziamento dal luogo di lavoro, lo sfratto da appartamenti di famiglie russe in violazione del contratto.

14:10 02 Giu

Ue: più aiuti ai paesi che hanno accolto più bambini ucraini

La Commissione europea ha chiesto agli stati membri di riconsiderare le richieste di fondi per il programma frutta e latte nelle scuole 2022-23, per trasferire più risorse ai paesi che hanno accolto il maggior numero di bambini ucraini sfollati. Ogni anno il bilancio Ue sostiene la distribuzione di frutta e latte nelle scuole con 220 milioni di euro. Il budget viene poi assegnato ai diversi paesi dalla commissione in base alle richieste ricevute. Di solito, Francia, Germania e Italia sono i maggiori beneficiari del programma, seguiti da Polonia e Spagna. Per il prossimo anno scolastico, l'esecutivo Ue invita gli stati membri a riesaminare le loro richieste. Quelli in prima linea nella crisi dei rifugiati potranno chiedere importi aggiuntivi, gli altri potranno rinunciare a parte della loro dotazione. La Commissione deciderà entro il 15 luglio 2022 la nuova distribuzione dei fondi.

14:06 02 Giu

La Banca Centrale ucraina alza i tassi al 25%

La Banca Centrale dell'Ucraina (Nbu) ha alzato il costo del denaro dal 10 al 25% nel suo primo intervento dopo 4 mesi, ossia dall'attacco russo dello scorso 24 febbraio. Lo si legge in una nota comparsa sul sito dell'Istituzione che ha più che raddoppiato il tasso d'interesse sui prestiti alle banche a partire da domani, portandolo ai livelli più alti dal 2015. In crescita a 3,4 miliardi di dollari (3,18 miliardi di euro) gli interventi di stimolo a favore dell'economia nello scorso mese di aprile, a fronte di una media mensile degli acquisti di titoli pari a 2 miliardi di dollari (1,87 miliardi di euro). 

13:59 02 Giu

Salvini: “Spero ci sia l'occasione per incontrare Lavrov”

Il ministro degli Esteri russo "dovevo incontrarlo. Non l'ho sentito. Sarebbe stato un'occasione e spero che sia un'occasione": così il segretario della Lega, Matteo Salvini, ha risposto a una domanda sulla sua missione in Russia in cui avrebbe dovuto vedere Sergei Lavrov.

13:56 02 Giu

Blinken loda il ruolo dell'Italia per l'Ucraina

"L'Italia e gli Stati Uniti sono partner impegnati in una ampia gamma di temi globali, dalla cooperazione nella difesa alla sicurezza energetica, dalla transizione verde alla sicurezza alimentare. L'Italia continua a giocare un ruolo chiave contro l'aggressione della Russia, nel sostenere il popolo ucraino. Onoriamo l'Italia come essenziale alleato Nato". È il messaggio del segretario di stato americano, Antony Blinken, in occasione della festa della Repubblica.

13:53 02 Giu

Von der Leyen: “Ucraini, fonte di ispirazione per tutti”

"Gli ucraini combattono in modo così coraggioso perché sanno esattamente che tipo di futuro vogliono". Così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, al Globsec 2022 Bratislava Forum. "Gli ucraini non hanno mai perso la speranza, le persone sanno esattamente come vorrebbe il loro paese: vogliono libertà, vogliono sicurezza, vogliono realizzare l'incredibile potenziale del loro paese, plasmare il loro futuro e far parte della famiglia europea. Gli ucraini sono fonte di ispirazione per tutti", ha aggiunto.

13:42 02 Giu

Zelensky, Donbass distrutto ma i russi continuano a uccidere

"L'esercito russo ha già distrutto quasi l'intero Donbass ucraino ed è pronto a continuare a uccidere". Lo ha affermato il presidente Volodymyr Zelensky in un video discorso al Parlamento lussemburghese. "Il Donbass era uno dei centri industriali più potenti d'Europa: è semplicemente devastato. Guardiamo Mariupol: c'era mezzo milione di persone e adesso non sappiamo esattamente quanti cittadini siano stati uccisi dagli occupanti. Almeno decine di migliaia in meno di 100 giorni", ha detto il presidente, sottolineando che gli ucraini vogliono rimanere indipendenti.

13:01 02 Giu

Mosca: “Non venderemo il petrolio a prezzo inferiore del mercato”

"La Russia non venderà petrolio a un prezzo inferiore rispetto a quello di mercato". Lo ha affermato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, commentando la dichiarazione del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, che ha ammesso che l'Europa può continuare a comprare petrolio dalla Russia, ma a un prezzo ridotto, sullo sfondo delle sanzioni. Lo riporta l'agenzia russa Interfax. Dopo aver adottato il nuovo pacchetto di sanzioni che include l'embargo al petrolio russo, l'Alto rappresentante dell'Ue, Joesp Borrell, aveva affermato che il blocco avrebbe costretto Mosca a ridurre il prezzo del petrolio.

12:59 02 Giu

Colpito monastero a Svyatogorsk, morti due monaci e una suora

È stato colpito il monastero ortodosso della “Santa Dormizione” a Svyatogorsk. Durante il bombardamento, avvenuto il 30 maggio, "sono rimasti uccisi l'archimandrita Galaktion, il monaco Aristokliy e suor Varvara". Altri tre monaci sono rimasti feriti mentre non si conosce il numero di morti e feriti tra i laici. Lo riferisce Hilarion, metropolita di Donetsk e Mariupol. Lo storico monastero è della chiesa ortodossa che è sotto l'ombrello del patriarcato di Mosca.

12:56 02 Giu

Zelensky: “La Russia controlla il 20% dell'Ucraina”

La Russia occupa attualmente circa il 20% del territorio ucraino: lo ha detto il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky, durante un discorso in collegamento video al parlamento lussemburghese. Lo riporta l'agenzia Unian. Zelensky ha aggiunto che 2.603 insediamenti devono essere liberati dalle forze russe.

12:35 02 Giu

Sindaco Mariupol: funzionario ucraino giustiziato da russi

"Nel distretto di Mariupol, le forze russe di occupazione uccidono o mettono in prigione amministratori pubblici, funzionari, volontari ucraini, chiunque si rifiuti di collaborare". Lo ha scritto il comune di Mariupol su telegram citando il sindaco Vadym Boychenko, riporta Ukrinform. Secondo il sindaco, un funzionario pubblico è stato giustiziato da un plotone di esecuzione. Inoltre il tribunale della Dpr ha condannato il sindaco di una cittadina a 10 anni di carcere. Decine di volontari sono detenuti a Olenivka. "Anche un giudice ucraino è in attesa della sentenza della Dpr, ed è stato torturato", ha detto Boychenko. 

12:31 02 Giu

Mosca: nuove sofferenza all'Ucraina per colpa delle armi occidentali

"La Russia raggiungerà gli obiettivi della sua operazione speciale, ma le forniture di armi occidentali causeranno più sofferenze all'Ucraina". Il monito è arrivato dal portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov."Il proseguimento di forniture di armi a Kiev porterà ulteriori sofferenze alla stessa Ucraina, che è strumento dei Paesi-fornitori", ha detto il portavoce. 

"L'Ucraina continua ad essere inondata di armi, le più avanzate. Non voglio ancora parlare di scenari del tutto indesiderabili e piuttosto spiacevoli in cui si tenterà ipoteticamente di usare queste armi contro obiettivi sul nostro territorio. Questo avrebbe un impatto negativo sulla situazione", ha sottolineato Peskov in un briefing con i giornalisti.

12:26 02 Giu

Ue: “Nelle sanzioni deroghe per crisi alimentari”

"Le nostre sanzioni hanno deroghe per le crisi umanitarie e alimentari". Lo ha dichiarato la portavoce della Commissione europea, Dana Spinant. Martedì scorso il presidente dell'Unione africana, Macky Sall, nel suo intervento al vertice Ue aveva espresso preoccupazione perché le restrizioni allo Swift complicavano l'acquisto di grano e fertilizzanti russi.

12:16 02 Giu

Cremlino: “La Russia non chiuderà la finestra sull'Europa”

"Mosca non ha intenzione di chiudere la finestra sull'Europa, aperta da Pietro il Grande". Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, come riporta Ria Novosti.

12:14 02 Giu

Salvini: “I contatti con la Russia proseguono”

"I contatti continuano": il segretario della Lega Matteo Salvini ha risposto così a una domanda sul suo viaggio in Russia. "Se devo chiedere il cessate il fuoco, lo devo chiedere alla Russia che ha iniziato il conflitto. L'ho fatto - ha aggiunto - e lo rifarò con trasparenza senza chiedere nulla in cambio perché questo è l'interesse nazionale italiano. Chi lavora per la pace fa il bene dell'Italia chi insulta, critica e parla solo di armi e guerra fa il male dell'Italia". "Io - ha rivendicato Salvini - ho il diritto dovere di incontrare tutti e spero che anche altri capi di partito lo stiano facendo".

12:09 02 Giu

Zelensky al Lussemburgo: “Aumentare la pressione sulla Russia”

"La catastrofe che sta vivendo il mondo per colpa dello Stato russo ricorda la Seconda guerra mondiale, quando l'aggressione nazista minacciò la vita di intere nazioni. Per questo, dobbiamo aumentare in modo significativo la pressione sulla Russia per fermare questa catastrofe e prevenire tali aggressioni". Lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel suo discorso al Parlamento del Lussemburgo.

12:04 02 Giu

Kiev al lavoro con Onu per il ripristino rotte nel Mar Nero

L'Ucraina sta lavorando con i partner internazionali per dare vita a una missione sostenuta dalle Nazioni Unite per ripristinare le rotte marittime nel Mar Nero e permettere l'esportazione di grano. Lo ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri ucraino, Oleg Nikolenko, su Facebook. ''Chiediamo ai Paesi la cui sicurezza alimentare potrebbe essere penalizzata all'aggressione russa contro l'Ucraina di usare i loro contatti con Mosca per chiederle di revocare il blocco dei porti ucraini e mettere fine alla guerra'', ha detto Nikolenko.

11:59 02 Giu

Mosca: distrutti i posti di comando ucraini a Kharkiv

L'aviazione russa ha distrutto, nei pressi di Kharkiv, posti di comando appartenenti ai reggimenti Azov e Kraken dell'esercito ucraino. Lo riferisce il portavoce della Difesa di Mosca, Igor Konashenkov. Nelle ultime 24 ore, in totale, ha aggiunto Konashenkov, gli aerei di Mosca hanno colpito 15 aree di concentramento truppe e depositi di munizioni e carburante presso Dolyna e Sloviansk. Durante i raid, secondo il portavoce, sono stati uccisi 240 militari ucraini. Le forze russe, conclude Konashenkov, hanno inoltre abbattuto un Su-25 nella regione di Mykolaiv. 

11:57 02 Giu

Angela Merkel condanna la “barbarica” aggressione russa

L'ex cancelliera tedesca, Angela Merkel, ha condannato la "barbarica guerra d'aggressione" della Russia all'Ucraina nel suo primo discorso in pubblico dalla fine del suo incarico alla guida della Germania, sei mesi fa. In un discorso a un evento della confederazione sindacale Dgb, Merkel ha definito il conflitto "un punto di svolta dalle vaste implicazioni". 

11:52 02 Giu

Mosca: eliminati metà mercenari stranieri da inizio guerra

I “mercenari stranieri” in Ucraina sono stati dimezzati dal fuoco di alta precisione russo e a causa del loro scarso addestramento: lo dice il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, citato dal Guardian. “Centinaia di mercenari stranieri in Ucraina sono stati uccisi dalle armi russe di alta precisione a lungo raggio poco dopo il loro arrivo nei luoghi in cui hanno ricevuto un addestramento e coordinamento dalle unità tattiche - afferma Konashenkov -. Ma la maggior parte è stata eliminata in combattimento a causa del basso livello di addestramento e della mancanza di una vera esperienza di combattimento”.

11:45 02 Giu

La Polonia chiede all'Ungheria di non bloccare il sesto pacchetto di sanzioni

Il portavoce del governo polacco Piotr Mueller ha espresso preoccupazione per la posizione dell'Ungheria sul sesto pacchetto di sanzioni dell'Ue contro la Russia. "Chiediamo inequivocabilmente all'Ungheria di non bloccare più questo processo. Le decisioni del Consiglio europeo sono state inequivocabili e la Polonia e altri paesi dell'Ue vogliono adottare questo pacchetto di sanzioni il prima possibile", ha detto Mueller.

11:41 02 Giu

Mosca: “L'Ue sta spingendo Kiev sull'orlo del baratro”

“L'ultimo Consiglio europeo ha mostrato che Bruxelles sta costantemente spingendo Kiev sull'orlo del baratro invece di portarla a un accordo”. Lo ha denunciato, in una nota, il ministero degli Esteri russo. "Nelle loro conclusioni, i leader dell'Ue ancora una volta non hanno detto una parola sullo scenario di una soluzione negoziata pacifica in Ucraina, che, come sapete, è bloccata da Kiev", si legge nella nota di Mosca. "Al contrario, l'Ue sta volutamente spingendo Kiev più vicino all'orlo del baratro", ha aggiunto il dicastero. La Ue, secondo la Russia, sostiene le ambizioni militari delle autorità ucraine con vaghe promesse d'integrazione, la fornitura di armi micidiali e promesse di denaro, "tra cui quello che Bruxelles non è contraria a confiscare alla Russia". "Allo stesso tempo, i mostruosi crimini di guerra commessi quotidianamente dai combattenti neonazisti ucraini e i loro abusi sui civili vengono taciuti", ha denunciato il ministero degli Esteri.

11:36 02 Giu

Combattimenti strada per strada a Severodonetsk

11:34 02 Giu

Alle 15 nuova riunione degli ambasciatori Ue sulle sanzioni alla Russia

Si terrà alle 15 la nuova riunione degli ambasciatori dell'Ue per riprendere la discussione sul sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia che è stato bloccato, di nuovo, ieri dall'Ungheria con la richiesta di escludere dalle restrizioni il patriarca Kirill. La riunione si svolgerà eccezionalmente a Lussemburgo dove si trovano i 27 rappresentanti permanenti per la riunione dei ministri della Coesione. 

11:32 02 Giu

Bombe su Kharkiv colpiscono una scuola, uccisa una donna

Una donna ucraina ha perso la vita e un uomo è stato ferito a causa dei bombardamenti russi che nella notte hanno colpito la città di Kharkiv, nell'Ucraina orientale al confine con la Russia. La notizia è stata resa nota dall'amministrazione regionale sottolineando che nell'attacco è stata colpita una scuola.

11:25 02 Giu

I sistemi HIMARS, che gli Stati Uniti stanno trasferendo in Ucraina, sono già in Europa

11:15 02 Giu

Kiev: 30.850 soldati russi uccisi dall'inizio della guerra

Sono circa 30.850 i soldati russi uccisi in Ucraina dall'inizio dell'invasione, secondo l'esercito di Kiev. Nel suo aggiornamento sulle perdite subite finora da Mosca, l'esercito ucraino indica che dopo 99 giorni di conflitto si registrano anche 210 caccia, 175 elicotteri e 521 droni abbattuti. Inoltre le forze di Kiev affermano di aver distrutto 1.363 carri armati russi, 661 pezzi di artiglieria, 3.354 veicoli blindati per il trasporto delle truppe, 120 missili da crociera e 13 navi.

11:11 02 Giu

Appello di Pelé a Putin: “Ferma l'invasione in Ucraina”

Anche Pelé chiede a Vladimir Putin la fine di una guerra che sta tenendo sempre in ansia il mondo intero. In occasione della vittoria ottenuta dall'Ucraina in Scozia nella semifinale del play-off per i Mondiali di Qatar2022, l'ex fuoriclasse brasiliano ha inviato un messaggio al premier russo tramite il suo account Instagram. "Voglio sfruttare la partita come occasione per fare una richiesta: fermare l'invasione. Non c'è assolutamente nulla che giustifichi tale violenza", ha sostenuto la 81enne leggenda verdeoro. "Oggi (ieri, ndr) gli ucraini cercano di dimenticare, almeno per 90 minuti, la tragedia che ancora colpisce il loro Paese. Cercare di qualificarsi per una Coppa del Mondo è già un compito arduo. È quasi impossibile con così tante vite in gioco", ha aggiunto Pelé. "Ho vissuto otto decenni durante i quali ho assistito a guerre e discorsi di odio da parte dei leader in nome della sicurezza del loro popolo. Non possiamo tornare indietro a quel tempo, dobbiamo evolverci", ha insistito l'ex campione, per il quale la guerra in Ucraina è "ingiustificabile".

11:46 02 Giu
11:08 02 Giu

Mosca: le nuove sanzioni destabilizzeranno i mercati

"È molto probabile che la decisione dell'Ue sull'embargo parziale del petrolio e dei prodotti petroliferi russi, nonché il divieto di assicurazione per le navi mercantili russe, provocherà ulteriori aumenti dei prezzi, destabilizzazione dei mercati energetici e interruzione delle catene di approvvigionamento". È l'accusa del ministero degli Esteri di Mosca che in una nota commenta i risultati del Consiglio europeo del 30-31 maggio. A detta di Mosca, le nuove misure punitive concordate da Bruxelles, "accelereranno l'imminente crisi alimentare che la Ue, a parole, cerca invece di evitare". 

11:02 02 Giu

La Slovacchia manda in Ucraina otto obici “Zuzana 2”

La Slovacchia ha firmato un contratto con l'Ucraina per la fornitura di otto obici semoventi “Zuzana 2” di calibro 155mm con una gittata tra 40 e oltre 50 km a seconda delle munizioni usate. Lo ha reso noto su twitter il ministro della Difesa slovacco, Jaroslav Nad, secondo quanto riporta l'agezia Ukrinform. 

10:57 02 Giu

Missione dell'Unione africana da Putin

Il presidente dell'Unione africana, Macky Sall, leader del Senegal, incontrerà il presidente russo Vladimir Putin venerdì. Sall e Moussa Faki Mahamat, il presidente della Commissione dell'Unione africana, arriveranno in Russia giovedì. La visita è stata pianificata tra gli sforzi della presidenza per contribuire all'appeasement della guerra in Ucraina e alla liberazione di scorte di cereali e fertilizzanti, il cui blocco colpisce in particolare i paesi africani.

10:53 02 Giu

Nave genovese bloccata nel porto di Mariupol, trattative in corso

"Pare che gli armatori Fratelli Cosulich siano stati contattati dal consolato russo di Genova, che gli ha detto che la nazionalizzazione della nave 'Tzarevna' nel porto di Mariupol probabilmente si è trattato di un mezzo equivoco e che li avrebbero messi in contatto con un rappresentante della Repubblica del Donetsk ancorché non riconosciuta internazionalmente per vedere di trovare una strada possibile e che il sequestro non sarebbe andato a finire come sembrava ieri pomeriggio". Lo riporta il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, a Canale 5 a seguito di un colloquio telefonico nella notte con l'amministratore delegato della società armatoriale genovese Fratelli Cosulich, Augusto Cosulich, sul caso della nave bloccata dal 24 febbraio nel porto di Mariupol con un carico di bramme di acciaio in attesa di partire per l'Italia. 

10:25 02 Giu

L'Arabia Saudita aumenterà la produzione del petrolio

L'Arabia Saudita è pronta ad aumentare la sua produzione di petrolio già a luglio e ad agosto se il greggio russo dovesse diminuire a causa delle sanzioni internazionali. Lo scrive il Financial Times citando fonti ben informate. Si tratta di una svolta nella politica petrolifera dell'Arabia Saudita, che finora aveva respinto le richieste della Casa Bianca di aumentare la produzione di greggio. "L'Arabia Saudita ha detto agli alleati occidentali di essere pronta ad aumentare la produzione di petrolio se la produzione russa dovesse diminuire in modo sostanziale sotto il peso delle sanzioni", scrive il Financial Times.

10:04 02 Giu

Zelensky: “Oltre 200mila bambini deportati in Russia”

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha accusato la Russia di aver deportato oltre 200mila bambini dall'Ucraina. La Russia "deporta con la forza sia adulti che bambini. Questo è uno dei crimini di guerra più efferati. In totale, più di 200.000 bambini ucraini sono stati deportati finora. Sono orfani dagli orfanotrofi, bambini con genitori e minori non accompagnati", ha detto Zelensky, citato da Cnn.

09:45 02 Giu

Petrakov, ct Ungheria: abbiamo giocato per chi combatte in trincea

09:35 02 Giu

Ufficio del Procuratore di Kiev: dal 24 febbraio oltre 260 bambini ucraini uccisi

Oltre 260 bambini hanno perso la vita in Ucraina dall'inizio dell'invasione russa: lo ha reso noto oggi su Telegram l'ufficio del Procuratore generale di Kiev, secondo quanto riporta l'agenzia Ukrinform. Dal 24 febbraio scorso i minori uccisi sono 261. Rispetto a ieri sono 18 in più, mentre i feriti sono oltre 460, ha precisato l'ufficio del Procuratore.

09:19 02 Giu

Mattarella: La pace richiede impegno concreto degli Stati

"L'attuale contesto internazionale ci interroga profondamente su come sia possibile garantire oggi il bene indivisibile della pace. Le aggressioni ai civili, le devastazioni delle città nel cuore della nostra Europa, pensavamo appartenessero a un passato remoto, ma la drammatica cronaca di questi giorni ci ricorda come stabilità e pace non sono garantite per sempre. La pace non si impone da sola ma è frutto della volontà e dell'impegno concreto degli uomini e degli Stati". Lo scrive il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio inviato al capo di Stato maggiore della Difesa, ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone, in occasione della Festa del 2 giugno.

08:28 02 Giu

Cremlino: Kiev "sta congelando" i negoziati 

La Russia ha chiaramente espresso le sue richieste all'Ucraina, ma Kiev ora ha scelto di "congelare" i negoziati, probabilmente sotto pressione dei "suoi curatori" esterni. Lo ha ribadito a Ria Novosti il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, facendo riferimento indiretto agli Stati Uniti.    "La parte russa ha espresso chiaramente le sue richieste. Sono ben note a Kiev, ma le autorità ucraine stanno congelando i negoziati", ha detto Peskov, aggiungendo che Kiev rifiuta i colloqui.     "A quanto pare, sotto la pressione dei suoi curatori, l'Ucraina preferisce un'altra opzione", ha sottolineato il portavoce della presidenza russa. 

07:53 02 Giu

Russi controllano l'80% di Severodonetsk

Si combatte ancora nelle strade di Severodonetsk, ma le forze russe controllano ormai circa l'80% di questa città strategica dell'Ucraina orientale: lo ha reso noto il  capo dell'amministrazione militare regionale del Lugansk, Serhiy Gayday, secondo quanto riporta la Cnn.   "In alcune strade, i nostri difensori hanno successo", ha detto Gayday sottolineando che sei soldati russi sono stati catturati. I combattimenti continuano anche nei villaggi a sud e a ovest della città, mentre le truppe di Mosca cercano di circondare completamente le difese ucraine. 

07:20 02 Giu

Kiev, affondate due barche russe nel mar Nero

Le forze armate ucraine hanno annunciato di avere affondato due mezzi da sbarco russi nel Mar Nero. Lo afferma il comando operativo 'Sud' su Facebook, precisando che si tratta di barche militari russe nascoste nell'estuario del Dnepr pronte a svolgere operazioni di sabotaggio e ricognizione.  Durante il giorno, ieri, i difensori ucraini avevano distrutto tre depositi di munizioni dei filorussi nel sud. 

06:21 02 Giu

Regno Unito fornirà lanciamissili M270 a lungo raggio

La Gran Bretagna ha confermato che fornirà all'Ucraina sistemi missilistici M270 a lungo raggio. Lo ha detto il segretario alla Difesa britannico Ben Wallace alla Cnn, precisando che questo passaggio è stato "strettamente coordinato" con la decisione degli Stati di fornire all'Ucraina il sistema HIMARS.   Il governo britannico ha anche affermato che l'esercito ucraino verrà addestrato a utilizzare i lanciarazzi nel Regno Unito in modo da massimizzarne l'efficienza. 

05:38 02 Giu

Ecco il drone d'attacco "Grey Eagle"

04:30 02 Giu

Blinken: "Oltre 40 mln persone colpite dal blocco del grano"

La crisi del grano legata alla guerra in Ucraina ha aumentato di quaranta milioni il numero delle persone in emergenza alimentare. Lo ha detto il segretario di Stato americano Antony Blinken. Blinken ha aggiunto che ci sono "tra le 20 e 25 milioni di tonnellate di grano che si trovano nei silos vicino ai porti di Odessa" e che "non possono muoversi a causa del blocco russo".

04:14 02 Giu

Stoltenberg: "nato pronta a difendere alleati"

La Nato è "pronta e determinata" a difendere i propri alleati. Lo ha detto il Segretario generale Jens Stoltenberg, al termine dell'incontro avvenuto a Washington con il segretario di Stato americano Antony Blinken. Il Segretario generale ha ricordato come l'Alleanza atlantica abbia "aumentato la presenza nella parte est per rimuovere ogni dubbio a Mosca sul fatto che la Nato è pronta e determinata nel difendere e proteggere tutti gli alleati della Nato".

04:00 02 Giu

Petrolio. FT: L'arabia saudita pronta a sostituire quello russo

L'Arabia Saudita è pronta ad aumentare la propria produzione di petrolio se quella della Russia dovesse diminuire a causa delle sanzioni. Lo riferisce il Financial Times secondo cui ci sarebbero state discussioni su un aumento immediato della produzione dall'Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti, che potrebbe essere annunciato durante la riunione dell'Opec+ di oggi. Riad, che aveva precedentemente respinto una richiesta in questo senso di Washington, avrebbe accettato di cambiare posizione e aumentare la produzione per raffreddare i prezzi del petrolio e riavvicinarsi con l'amministrazione Biden, afferma il quotidiano londinese. L'Arabia Saudita ha anche assicurato che risponderà aumentando la produzione nel caso in cui una crisi dell'offerta dovesse colpire il mercato petrolifero.

03:30 02 Giu

Zelensky: 200.000 bambini rapiti dai russi

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato che 200.000 bambini ucraini sono stati portati con la forza in Russia, compresi quelli negli orfanotrofi. Zelensky durante la Giornata internazionale dei bambini nel corso del video notturno alla nazione, ha spiegato che finora 243 bambini sono stati uccisi nella guerra, 446 sono stati feriti e 139 sono dispersi."Lo scopo di questa politica criminale non è solo quello di rubare le persone, ma di far dimenticare a coloro che sono deportati l'Ucraina", ha detto il presidente ucraino. "L'Ucraina non può essere conquistata, il nostro popolo non si arrende e i nostri figli non diventeranno proprietà degli occupanti", ha aggiunto.

03:30 02 Giu

Zelensky: "Russi hanno rapito 200mila bambini ucraini"

01:45 02 Giu

"Due ore di felicità a cui non siamo abituati". L'orgoglio di Zelensky per l'Ucraina in finale playoff dei Mondiali di calcio.

"Ci sono momenti in cui non servono molte parole! Solo orgoglio! Grazie ragazzi! Due ore di felicità a cui non siamo abituati": È il commento del presidente ucraino Volodymyr Zelensky alla qualificazione dell'Ucraina per la finale playoff dei mondiali di calcio. "Sono andati, hanno combattuto, hanno perseverato e hanno vinto perché ucraini! - ha dichiarato Zelensky su Telegram - una gioia per i nostri militari, per tutto il nostro paese. Stiamo tutti combattendo, ognuno sul proprio fronte".

00:55 02 Giu

Leopoli, colpito il tunnel ferroviario di Beskydy

Funzionari regionali ucraini riferiscono che i missili russi nella regione di Leopoli hanno preso di mira il tunnel ferroviario di Beskydy, inaugurato nel 2018, che passa sotto i Carpazi e collega il sistema ferroviario ucraino-europeo. Il tunnel viene regolarmene utilizzato come via di soccorso militare.

00:36 02 Giu

Attacco missilistico della Russia sulla regione di Lviv

La città di Stryiskyi, nella regione di Leopoli, in Ucraina occidentale, a poche decine di chilometri dal confine con la Polonia, è stata interessata da una serie di esplosioni. Lo rende noto il governatore della regione, Maksym Kozytskyi. La zona, finora relativamente risparmiata dai bombardamenti russi, ospita molti degli sfollati interni in fuga dall'est del paese. Ad essere colpite dai missili sarebbero delle infrastrutture di trasporto e due persone sarebbero rimaste ferite.