L'invasione russa

Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 129

Il conflitto in tempo reale
Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 129
Ansa
Ucraina, Lysychansk
23:54 02 Lug

Zelensky: ricostruzione sarà opportunità per Stati e imprese

La ricostruzione dell'Ucraina richiederà investimenti colossali  - miliardi, nuove tecnologie e riforme - ed è "il più grande progetto economico in Europa del nostro tempo" e presenta "straordinarie opportunità per ogni Stato, per ogni società che inviteremo a lavorare in Ucraina". Lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel suo videomessaggio quotidiano, di cui riferiscono i media ucraini, in vista della Conferenza sulla ripresa dell'Ucraina al via lunedì a Lugano, in Svizzera.

22:31 02 Lug

Zelensky: "Combattimenti feroci lungo tutto il fronte del Donbass"

"Gli attacchi aerei sono proseguiti e  combattimenti feroci continuano lungo l'intera linea del fronte nel  Donbass: l'epicentro è nelle città della regione di Luhansk". Lo ha  detto il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky nell'ultimo video  pubblicato su Telegram, in cui ha parlato anche degli attacchi  missilistici, che "alla sera erano già sei, per un totale di 12  missili, contro le regioni di Mykolaiv e Donetsk".   Anche nella regione di Kharkiv "l'attività nemica nella regione si sta intensificando", fa sapere Zelensky, sottolineando che "siamo riusciti a espellere gli occupanti da Ivanivka, nella regione di Kherson, e  continuiamo a premere sul sud del Paese". 

22:31 02 Lug
Ucraina, Lysychansk Ansa
Ucraina, Lysychansk
22:09 02 Lug

Zelensky: "La guerra non è finita, la brutalità sta aumentando"

"In molte città delle retrovie ora si  sente il relax, ma la guerra non è finita, la sua brutalità sta solo aumentando in alcuni luoghi e non può essere dimenticata". Così su  Telegram il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky, che per  questo raccomanda a tutti "di aiutare l'esercito, i volontari e tutti  coloro che sono lasciati soli in questo momento".     "Usate costantemente tutti i vostri contatti all'estero, tutte le  vostre opportunità di informazione, anche solo i social network, per  diffondere la verità sulla guerra e sui crimini degli occupanti",  esorta ancora Zelensky, che conclude: "Non importa quanto sia  difficile oggi, dobbiamo pensare a quello che accadrà domani".  

20:04 02 Lug

Filorussi: "Preso il controllo del palazzo municipio di Lysychansk"

Il palazzo dell'amministrazione cittadina di Lysychansk è ora sotto il controllo delle milizie filorusse del Lugansk e delle truppe di Mosca. Lo riferisce il portavoce militare della Lpr, l'autoproclamata repubblica della regione, Andrei Marochko, a Interfax. "L'amministrazione della città di Lysychansk è sotto il pieno controllo del Sesto reggimento motorizzato delle guardie cosacche, intitolato a Matvei Platov, e le forze alleate dell'esercito russo", ha detto Marochko. 

20:02 02 Lug

Lukashenko: "Se gli ucraini invadono la Bielorussia combatteremo"

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha affermato che non intende essere trascinato nel conflitto ucraino, ma che combatterà in caso di invasione del suo territorio. Lo riporta l'agenzia russa Tass.

20:01 02 Lug

Kiev: 10mila residenti di Mariupol nelle carceri lager del Donbass

Più di 10.000 residenti della città ucraina Mariupol sono detenuti nelle carceri della cosiddetta Repubblica popolare di Donetsk. Lo ha riferito il consiglio comunale di Mariupol sul suo canale Telegram. Lo riporta Ukrinform.   "Civili pacifici sono stati arrestati dagli occupanti e mandati in luoghi dove vengono privati della loro libertà. Abbiamo informazioni su quattro di queste prigioni: due a Olenivka, una nel centro di detenzione preventiva di Donetsk e una a Makiivka. Sono in condizioni terribili e disumane, come in un campo di concentramento", afferma il rapporto.   Secondo il Comune di Mariupol, i detenuti non hanno quasi accesso all'acqua potabile e al cibo, alle normali cure mediche e sono soggetti a varie forme di tortura, da quelle psicologiche a quelle fisiche.

19:17 02 Lug

Lukashenko accusa Kiev: "Sparati missili sulla Bielorussia"

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha accusato Kiev di aver tentato di attaccare la Bielorussia sparando dei missili. "Siamo stati provocati, tre giorni fa, forse qualcosa di più, c'è stato un tentativo dell'Ucraina di colpire installazioni militari in Bielorussia", ha affermato il leader di Minsk, secondo quanto riferito dall'agenzia di stampa locale BelTA. "Ma - ha aggiunto Lukashenko - grazie a Dio il sistema di difesa aerea ha intercettato tutti i missili che sono stati lanciati dalle forze ucraine".

18:27 02 Lug

Lukashenko accusa l'Occidente: "State creando un nuovo 'mostro nazista'"

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha affermato che "l'Europa occidentale ha allevato un mostro chiamato Germania nazista, e ora ne sta creando uno nuovo in Ucraina". "La storia si ripete", ha aggiunto. Lo riporta l'agenzia russa Tass.

16:23 02 Lug

Kiev: a Lysychansk si combatte ma la città non è circondata

A Lysychansk, nella regione orientale di Lugansk, si combatte violentemente ma la città "non è circondata". Lo hanno riferito le truppe ucraine, dopo che le milizie filo-russe hanno rivendicato di averla completamente circondata.

15:37 02 Lug

Il governatore Gaidai: a Lysychansk le case bruciano una dopo l'altra

"Le case private nei villaggi attaccati stanno bruciando una ad una. Con una così alta densità di bombardamenti, abbiamo solo il tempo di recuperare i feriti. Incendi simultanei in diversi luoghi. Abbiamo a malapena il tempo di eliminare gli incendi su larga scala a Lysychansk". Così il governatore del Lugansk, Sergei Gaidai, su Telegram, come,riporta il Guardian, descrive la situazione a Lysychansk e nei dintorni, dove oggi le forze russe hanno lanciato l'offensiva finale.

"Nell'ultimo giorno gli occupanti hanno aperto il fuoco con tutti i tipi di armi disponibili", ha detto poi Gaidai affermando, come riporta il Guardian, che le forze russe stanno bombardando la città di Lysychansk nel tentativo di abbattere l'ultima roccaforte della resistenza nella provincia dell'Ucraina orientale.

14:26 02 Lug

Kadyrov: siamo nel centro di Lysychansk

Nuovo aggiornamento delle forze filorusse sulla battaglia in corso a Lysychansk, la città gemella di Severodonetsk rimasta l'ultimo avamposto per l'occupazione del Lugansk. "L'unità delle forze alleate sono nel centro di Lysychansk", afferma il leader ceceno Ramzan Kadyrov citato da Interfax.

"Lysychansk è nostra! Le unità alleate sono già nella parte centrale della città", ha scritto Kadyrov sul suo canale Telegram. Secondo Kadyrov, la città viene attualmente liberata dalle unità e dalle mine ucraine. "I nostri combattenti stanno utilizzando nuove tecniche di assalto ai quartieri della città, che stanno dando ottimi risultati", ha dichiarato.

13:27 02 Lug

Leader ceceno Kadyrov: Lysychansk circondata, al via massiccia offensiva

"La città di Lysychansk, nell'Ucraina orientale, è completamente circondata. Comincerà a breve una offensiva su vasta scala". Lo afferma il leader ceceno Ramzan Kadyrov citato da interfax. 

12:52 02 Lug

Ministero della Difesa russo: consistenti perdite tra tutte le forze armate ucraine

Le forze armate ucraine, secondo il Ministero della Difesa russo, hanno accusato notevoli perdite in tutto lo scacchiere militare. "Il nemico sta soffrendo perdite consistenti in tutti i settori. Tre battaglioni della decima divisione montana d'assalto e della 72esima brigata di fanteria meccanizzata hanno perso più della metà degli effettivi fuori degli insediamenti di Verkhnokamianka e Zolotarivka in appena 24 ore di combattimento" ha annunciato il portavoce del Ministero, Igor Konashenkov, nel punto stampa del sabato. "Ordigni di precisione delle forze aeree hanno operato un attacco su un sito di smistamento temporaneo del primo battaglione della 30esima brigata meccanizzata nei pressi di Artemivsk. Oltre 120 militari ucraini e 14 pezzi di armamento sono stati distrutti". Secondo il portavoce, l'aviazione russa ha anche colpito un deposito temporaneo della decima brigata montana di assalto ospitato in una fabbrica di trattori a Kharkiv, con la neutralizzazione di 30 uomini e una decina di veicoli tra cui alcuni blindati.

12:34 02 Lug

Ministro della Difesa ucraino: dall'inizio dell'invasione morti 35 mila soldati russi

Dall'inizio dell'invasione le forze russe avrebbero perso ad oggi oltre 35mila effettivi: è la stima - non verificata - pubblicata dal Ministero della Difesa ucraino. Oltre ai 35.870 militari le perdite russe comprendono anche 217 aerei, 186 elicotteri, 1.582 carri armati e 246 lanciarazzi multipli.

09:59 02 Lug

Gb: russi usano vecchi missili antinave per attacchi a terra

L'intelligence britannica ritiene che la Federazione Russa stia utilizzando vecchi missili antinave durante gli attacchi a terra a causa di una possibile riduzione delle scorte di armi più moderne. Lo riporta Ukrainska Pravda. Nel report si mette in guardia dal rischio di danni collaterali a causa dell'imprecisa mira dei missili  più vetusti." Come notato, l'analisi dei filmati delle telecamere a circuito chiuso mostra - afferma l'intelligence Gb - che il missile che ha colpito il centro commerciale Kremenchuk il 27 giugno 2022 era probabilmente un Kh-32. Questa è una versione modernizzata del missile Kh-22 dell'era sovietica". 

09:31 02 Lug

Kiev: bombe a grappolo su Sloviansk, 4 morti

I russi hanno lanciato bombe a grappolo su Sloviansk, nel Donetsk, uccidendo 4 persone eferendone altre 7. Lo ha annunciato il capo dell'amministrazione militare-civile della città di Sloviansk, Vadym Lyakh , sulla sua pagina Facebook, come riporta Unian.  "Il microdistretto di Lymany - afferma - è stato preso di mira. Barvinkivska, Pidhirna, Danylevsky Street. Un settore privato pacifico dove non ci sono strutture militari. Di conseguenza, quattro persone sono morte e sette sono rimaste ferite. Sloviansk è stata colpita con proiettili a grappolo. Si aprono sopra la testa, come fuochi d'artificio, ma invece della bellezza, portano la morte. Tali proiettili non causano la distruzione totale degli edifici. Ma sono molto pericolosi per le persone. Il 90% delle persone uccise e ferite era per strada". 

Lyakh ha invitato i residenti della città a non lasciare le abitazioni "senza necessità urgenti e ad evitare assembramenti di persone".

04:34 02 Lug

Potenti esplosioni avvertite a Mykolaiv

Potenti esplosioni sono state avvertite nella città ucraina di Mykolaiv. Lo ha dichiarato sui social il sindaco Oleksandr Senkevich: "Ci sono potenti esplosioni in città! Rimanete nei rifugi!" Senkevich ha scritto su Telegram. Non è stato reso noto cosa abbia causato le esplosioni, riferisce Reuters. Le sirene antiaeree hanno suonato in tutta la regione. Mykolaiv conta quasi mezzo milione di abitanti.

03:41 02 Lug

Institute for the Study of War, la situazione sul terreno

Nel suo rapporto giornaliero l'Institute for the Study of War scrive che le forze russe hanno continuato a condurre operazioni offensive negli insediamenti a sud e sud-ovest di Lysychansk nel tentativo di circondare la città e interrompere le vie logistiche ucraine. Le forze russe probabilmente non hanno ancora raggiunto l'autostrada che collega Severodonesk e Bakhmut, ma stanno impedendo alle forze ucraine di utilizzarla continuando a colpire con l'artiglieria e gli attacchi aerei le restanti posizioni ucraine lungo la strada. Le forze russe non hanno condotto operazioni offensive a nord di Slovyansk e si sono invece concentrate sul raggruppamento delle truppe, sul mantenimento del fuoco di artiglieria e sul miglioramento delle posizioni tattiche.

03:18 02 Lug

Kiev: La regione di Sumy è sotto attacco

Per tutto il giorno, a partire dalla mattina, i russi hanno sparato più di 270 mine, razzi e proiettili di vario calibro nella regione di Sumy, nel nord-est dell'Ucraine. Scrive su Telegram il governatore di Sumy, Dmytro Zhyvytskyy. Anche le infrastrutture sono state danneggiate: case di civili, fattorie, linee elettriche e una torre dell'acqua. Il video mostra una casa distrutta a Bilopilshchyna.

03:18 02 Lug

Case distrutte nella regione di Sumy

02:53 02 Lug

Zaporizhzhia, riattivati collegamenti centrale nucleare

La società nucleare statale ucraina, Energoatom, ha ripristinato il collegamento tra l'Agenzia internazionale per l'energia atomica e i sistemi di sorveglianza dell'impianto nucleare nella città sudorientale di Zaporizhzhia. Ne da' notizia su Twitter Kyiv Independent. I collegamenti erano stati interrotti a causa dell'occupazione russa.

01:45 02 Lug

Johnson riceve la cittadinanza onoraria di Odessa

Il premier britannico Boris Johnson ha ricevuto il titolo di cittadino onorario di Odessa. Ne da' notizia il quotidiano Kyiv Independent. Secondo il sindaco di Odessa, Henadiy Trukhanov, se il resto del mondo avesse assunto contro la Russia la stessa posizione del popolo britannico dall'inizio dell'invasione a febbraio, l'Ucraina avrebbe già sconfitto la Russia.

00:22 02 Lug

Zelensky: Negoziamo per nuove armi per togliere vantaggio a russi

L'Ucraina sta "attivamente" negoziando l'invio di nuove armi dai propri partner per "togliere la superiorità ai russi. È necessario per il Donbass, per la regione di Kharkiv, per il sud". Lo ha affermato il presidente dell'ucraina Volodymyr Zelensky nel suo video-intervento notturno. Zelensky ha ricordato anche l'istituzione di un gruppo speciale sulle garanzie di sicurezza internazionali per l'Ucraina. "Il compito principale del gruppo è sviluppare un formato di garanzie di sicurezza per il nostro stato che funzioni a lungo termine e in modo realistico in modo che non ci siano aggressioni future", ha affermato.

00:15 02 Lug

Zelensky: Grato a Biden per nuovo pacchetto di sostegno

"Tre missili da crociera hanno colpito Serhiivka. I missili hanno colpito anche Zatoka. 12 missili colpiscono Mykolaiv in una sola volta - vari oggetti della città. È solo una notte e una mattina... Le mie condoglianze a tutti i parenti e ai cari di coloro che hanno perso la vita a causa di questi attacchi". Così il presidente ucraino Zelensky in un post su Telegram. "Sono particolarmente grato agli Stati Uniti d'America e personalmente a Biden per il nuovo pacchetto di sostegno all'Ucraina annunciato oggi - ha detto il leader ucraino - che comprende sistemi NASAMS molto potenti. Un complesso missilistico antiaereo che rafforzerà in modo significativo la nostra difesa aerea. Abbiamo lavorato duramente per questa fornitura".