L'invasione russa

Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 162

Il conflitto in tempo reale
Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 162
Wikipedia
La centrale nucleare di Zaporizhzhia a Enerhodar
23:24 04 Ago

Zelensky: chi giustifica russi aiuta i terroristi. Risposta ad Amnesty, 'hanno distrutto migliaia di edifici civili'

Il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelenskyi ha affermato, in un videomessaggio, che "chiunque assolva la Russia e crei artificialmente un contesto informativo secondo cui alcuni attacchi terroristici sarebbero giustificati o comprensibili, non può non rendersi conto che in questo modo sta aiutando i terroristi". Il riferimento è al rapporto di Amnesty International secondo il quale le forze armate ucraine avrebbero messo in pericolo i civili usando edifici civili come basi militari. Lo riporta l'agenzia ucraina Unian. Citando l'attacco russo a una fermata dell'autobus di Toretsk, nel Donetsk, Zelensky ha osservato che "riguardo a questo e a migliaia di altri crimini commessi da terroristi russi, non vediamo rapporti chiari e tempestivi da parte di alcune organizzazioni internazionali. Oggi abbiamo visto un rapporto completamente diverso da Amnesty International, che, purtroppo, sta cercando di assolvere il terrorismo di Stato e di spostare la responsabilità dall'aggressore alla vittima". Il presidente ucraino ha anche ricordato come i raid russi abbiano abbattuto "quasi 200 edifici religiosi, quasi 900 strutture sanitarie, più di 2.200 istituzioni educative, decine di università, centinaia di scuole e asili. Gli occupanti hanno ripetutamente colpito code di persone per l'acqua e gli autobus con gli evacuati con artiglieria e mortai. Hanno colpito ripetutamente le fermate dei trasporti pubblici. L'esercito russo non si è fermato prima di colpire anche i memoriali delle vittime dell'Olocausto, nei cimiteri. Nel campo con i prigionieri di guerra a Olenivka. E per qualche motivo non ci sono notizie su questo", ha detto Zelensky, parlando di "selettività immorale". Sul rapporto di Amnesty è intervenuto anche il ministro degli Affari esteri ucraino, Dmytro Kuleba, invitando l'organizzazione per i diritti umani "a non creare una falsa realtà, ma a dire la verità sui crimini dell'esercito di occupazione russo".

22:35 04 Ago

L'Unione europea sanziona l'ex presidente ucraino Yanukovych e suo figlio

Il Consiglio europeo ha comunicato oggi in una nota la decisione di “imporre misure restrittive nei confronti di altre due persone in risposta all'aggressione militare russa ingiustificata e non provocata in corso nei confronti dell'Ucraina”. Si tratta di Viktor Fedorovych Yanukovych, ex presidente ucraino che perse il potere a seguito dei moti del 2014 e di suo figlio Oleksandr Viktorovych Yanukovych. Entrambi, prosegue il testo, sono stati aggiunti “all'elenco delle persone, entità e organismi soggetti a misure restrittive riportato nell'allegato della decisione 2014/145/PESC per il loro ruolo in azioni che compromettono o minacciano l'integrità territoriale, la sovranità e l'indipendenza dell'Ucraina e la stabilità e la sicurezza dello Stato, nonché, nel caso di Oleksandr Viktorovych Yanukovych, per la conduzione di transazioni con i gruppi separatisti nella regione del Donbas dell'Ucraina”.

22:16 04 Ago

Bombardato un sobborgo di Zaporizhzhia

Le forze russe hanno bombardato l'abitato di Novooleksandrivka, una decina di chilometri a sud est di Zaporizhzhia. Lo ha riferito Oleksandr Starukh, capo dell'amministrazione militare regionale di Zaporizhzhia,  in un post su Telegram: “Sono state distrutte case private e infrastrutture”, scrive Starukh, “alcuni edifici sono rimasti senza elettricità e acqua, attualmente è in corso il ripristino delle reti. I pompieri hanno spento tutti gli incendi. Una persona è rimasta ferita ed è stata soccorsa”. 

22:05 04 Ago

Usa: la Russia pronta a falsificare le prove sull'attacco a Olenivka per dare la colpa all'Ucraina

"Abbiamo ragioni per credere che i russi falsificheranno le prove per incolpare Kiev dell'attacco alla prigione di Olenivka". Lo ha detto il portavoce della sicurezza nazionale, John Kirby. 

21:12 04 Ago

Ankara: domani partono altre tre navi con cereali. Lo annuncia il ministero della Difesa turco

Il ministero della Difesa turco ha reso noto che domani partiranno dall'Ucraina tre nuovi navi con cereali. Altre tre navi piene di cereali salperanno dall'Ucraina domani nell'ambito dell'accordo sostenuto dalle Nazioni Unite che revoca il blocco russo del Mar Nero. Lo ha affermato il ministro della Difesa turco. "È previsto che tre navi salperanno domani dall'Ucraina", ha affermato il ministro della Difesa Hulusi Akar citato dall'agenzia di stampa statale Anadolu, il giorno dopo che la prima nave partita dal porto ucraino di Odessa ha attraversato il Bosforo per dirigersi in Libano. Ankara ha anche annunciato che il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha discusso telefonicamente dell'attuazione dell'accordo con il capo delle Nazioni Unite Antonio Guterres, senza rivelare ulteriori dettagli. Mosca e Kiev hanno concordato a Istanbul il mese scorso di riprendere le spedizioni di grano e altri cereali dai porti ucraini per la prima volta da quando la Russia ha invaso l'Ucraina a febbraio. La prima nave, carica di 26.000 tonnellate di mais, è partita lunedì da Odessa per il porto libanese di Tripoli. Ieri è stato autorizzato il passaggio attraverso lo stretto del Bosforo da una squadra che includeva ispettori russi e ucraini. Il passaggio della nave è stato supervisionato da un team internazionale che include funzionari della Turchia, delle Nazioni Unite e delle due parti in guerra. Il team ha affermato che il passaggio sicuro della prima nave è una una "prova del fatto" che l'accordo regge. L'Ucraina ha dichiarato all'inizio di questa settimana di avere altre 16 navi cariche di grano e pronte a salpare. Russia e Ucraina sono i principali fornitori di grano e altri cereali. L'interruzione di quasi tutte le consegne dall'Ucraina ha fatto salire alle stelle i prezzi alimentari globali, rendendo le importazioni proibitive per alcune delle nazioni più povere del mondo.

19:40 04 Ago

Blinken: Mosca usa Griner come pedina per sua agenda

Il governo russo usa "detenzioni illegali per portare avanti la propria agenda, utilizzando gli individui come pedine politiche". E' la "preoccupazione significativa" espressa dal segretario di Stato americano Antony Blinken in una nota, dopo la condanna a 9 anni di carcere per traffico di droga inflitta da un tribunale di Mosca alla star del basket americana Brittney Griner. Il capo della diplomazia Usa ha ribadito la "determinazione" di Washington per "riportare a casa Brittney e Paul Whelan, collega americano ingiustamente detenuto". "Continueremo inoltre a premere per un trattamento equo e trasparente per tutti i cittadini statunitensi detenuti" nella Federazione, ha aggiunto Blinken, sottolineando che "la Russia e qualsiasi Paese impegnato in detenzioni illecite rappresenta una minaccia per la sicurezza di tutti coloro che viaggiano, lavorano e vivono all'estero" e gli Usa "si oppongono ovunque a questa pratica". 

18:52 04 Ago

Zelensky ai Paesi africani: non siate neutrali sulla guerra

Il mondo intero, in particolare i Paesi del continente africano, "non possono assumere una posizione neutrale riguardo alla guerra della Russia contro l'Ucraina, poiché l'aggressione russa avrà conseguenze anche per loro". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky durante un incontro online con dei giornalisti africani, riporta Ukrinform.   "Non credo che dovrebbe esserci neutralità in guerra. Questo è l'atteggiamento sbagliato. Non può esserci neutralità tra la vita e la morte. Quando sei neutrale in guerra, ti trasformi immediatamente in uno stato piccolo e nessuno ti considera e quindi non influenzi i processi nel mondo - ha aggiunto il leader ucraino -. Credo che la posizione di neutralità non sia moderna".

17:21 04 Ago

Vaticano, incontro tra Gallagher e rappresentante di Kirill

Il metropolita Antoniodi Volokolamsk, presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca ha incontrato in Vaticano il Segretario per i Rapporti con gli Stati della Santa Sede, l'arcivescovo Paul Richard Gallagher. Lo riferisce il Dipartimento del Patriarcato di Mosca. "Durante la loro lunga conversazione, hanno discusso le questioni attuali riguardanti le relazioni tra la Chiesa ortodossa russa e la Chiesa cattoli caromana", si legge. Tra i possibili temi è verosimile che si sia parlato del prossimo incontro tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill che si terrà a settembre in Kazakistan. 

 

Approfondisci qui la notizia

17:16 04 Ago

Russia-Usa: corte Mosca, Griner colpevole di contrabbando e possesso droga

Il tribunale di Khimki della regione di Mosca ha dichiarato la giocatrice di basket americana Brittney Griner colpevole di contrabbando e possesso di droga. Ne dà notizia Ria Novosti.

 

Approfondisci qui la notizia

17:19 04 Ago
Brittney Griner, star della WNBA e due volte medaglia d'oro olimpica, viene scortata in un'aula di tribunale per un'udienza, a Khimki, appena fuori Mosca AP Photo/Alexander Zemlianichenko
Brittney Griner, star della WNBA e due volte medaglia d'oro olimpica, viene scortata in un'aula di tribunale per un'udienza, a Khimki, appena fuori Mosca
12:09 04 Ago

Bombe su fermata bus, morti e feriti nel Donetsk

Le truppe russe hanno colpito una fermata del trasporto pubblico a Toretsk, nella regione di Donetsk, uccidendo almeno 8 persone e ferendone altre 4 tra cui tre bambini. Lo riferisce il capo dell'amministrazione militare della regione di Donetsk, Pavlo Kyrylenko, come riporta Ukrainska Pravda. "8 morti, 4 feriti, queste le conseguenze del bombardamento di Toretsk, che i russi hanno compiuto oggi intorno alle 11. Tra i quattro feriti ci sono tre bambini. Secondo le informazioni preliminari, sono stati sparati colpi di artiglieria. Hanno colpito una fermata del trasporto pubblico, dove in quel momento c'era una folla di persone", ha riferito Kyrylenko.

10:27 04 Ago

Direttore generale Aiea: situazione centrale nucleare di Zaporizhzhia fuori controllo

Rafael Grossi, direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), ha dichiarato in un'intervista all'Associated Press che la situazione relativa alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, dall'inizio di marzo in mano alle truppe russe, sta diventando ogni giorno più pericolosa. "Ogni principio di sicurezza nucleare è stato violato" nell'impianto, ha detto Grossi. "La posta in gioco è estremamente grave e pericolosa". L'integrità fisica dell'impianto non è stata rispettata, ha detto il direttore dell'Aiea, citando i bombardamenti all'inizio della guerra quando e le continue informazioni provenienti da Ucraina e Russia che si accusano a vicenda di attacchi a Zaporizhzhia. C'è "una situazione paradossale" in cui l'impianto è controllato dalla Russia, ma il suo personale ucraino continua a svolgere le sue operazioni nucleari, portando a inevitabili momenti di attrito e presunte violenze, ha affermato ancora il direttore dell'Aiea. Sebbene l'Aiea abbia alcuni contatti con il personale, questi sono "poco efficaci", ha spiegato Grossi.

09:30 04 Ago

Kiev, colpito quartiere residenziale di Zaporizhzhia

Le forze russe hanno colpito la notte scorsa uno dei distretti residenziali della città di Zaporizhzhia, nell'Ucraina meridionale. Lo ha reso noto su Telegram Anatoliy Kurtiev, presidente ad interim del consiglio comunale della città. Lo riporta l'agenzia di stampa Ukrinform.  "Intorno alle 03.30, il nemico ha colpito la periferia di uno dei distretti della città durante un'allerta aerea. Sono stati registrati due colpi", si legge nel post. Un edificio e diverse case sono state distrutte. Finora non si segnalano feriti o vittime. 

08:01 04 Ago

821 civili evacuati da regione Donetsk

 Sono 821 i civili evacuati nella giornata di mercoledì dalla regione di Donetsk, tra cui 185 bambini, e 49 persone a mobilità ridotta. Lo scrive sul suo canale Telegram, Iryna Vereshchuk, vice premier e ministra per il Reinserimento dei Territori Occupati dell'Ucraina.   Vereshchuk ha inoltre continuato a esortare i civili restanti, che secondo il ministero sarebbero oltre 200.000, a partire al più presto e ricordato che a causa della distruzione della rete del gas vi sarà "assenza di riscaldamento il prossimo inverno". Secondo il bollettino dello stato maggiore dell'esercito ucraino, nel Donbass l'esercito russo "continua a premere sulle difese ucraine in direzione di Bakhmut, dove si concentrano i combattimenti più intensi, mentre cerca anche di migliorare la sua posizione in direzione di Avdiivka". 

07:52 04 Ago

Il Senato Usa approva l'ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato

07:45 04 Ago

Kiev, la Russia ha commesso 26.500 crimini di guerra

Dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina, la Russia ha commesso 26.465 crimini di guerra nel Paese: lo ha reso noto oggi su Telegram l'Ufficio del Procuratore Generale, secondo quanto riporta Ukrinform.   Inoltre, in questo periodo sono stati registrati 12.482 crimini contro la sicurezza nazionale, tra cui 8.630 violazioni dell'integrità territoriale e dell'inviolabilità dell'Ucraina e 1.512 episodi di alto tradimento. Sempre dall'inizio della guerra, l'Ufficio del Procuratore ha aperto 1.451 procedimenti penali per crimini contro i bambini. 

07:44 04 Ago

Kiev: prossime navi con grano ucraino pronte a partire

 "Le prossime navi con grano ucraino sono cariche e pronte a partire. Se la Russia manterrà gli impegni assunti nell'ambito dell'iniziativa sui cereali mediata dalle Nazioni Unite, il grano raggiungerà i clienti stranieri e contribuirà a contenere i prezzi dei prodotti alimentari e a scongiurare la fame. L'Ucraina rimane impegnata a combattere l'insicurezza alimentare globale": lo scrive in un tweet il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba. 

05:39 04 Ago

Zelensky cerca contatto con Xi per far finire la guerra

"È uno stato molto potente. È un'economia potente? Quindi (può) influenzare politicamente ed economicamente la Russia. E la Cina è [anche un] membro permanente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite". Così affermato il presidente Volodymyr Zelensky, in una intervista al South China Morning Post. L'Ucraina - si spiega - sta cercando un contatto "diretto" con il leader cinese Xi Jinping per provare a fermare la guerra con la Russia.

01:31 04 Ago

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha dichiarato su Twitter che le prossime navi con grano ucraino sono cariche e pronte a partire. Se la Russia manterrà i suoi impegni nell'ambito dell'iniziativa sui cereali mediata dalle Nazioni Unite, raggiungerà i clienti stranieri e aiuterà a domare i prezzi dei generi alimentari e scongiurare la fame. L'Ucraina resta impegnata a combattere l'insicurezza alimentare globale.

01:00 04 Ago

Zelensky: se la Russia volesse fermare la guerra, non accumulerebbe riserve militari nel sud dell'Ucraina. 

Il Presidente Volodymyr Zelensky ha dichiarato nel consueto discorso serale alla nazione che tutte le dichiarazioni della Russia sulla sua disponibilità ai negoziati sono false. Se la Russia volesse davvero porre fine alla guerra, ha detto, non continuerebbe a uccidere in massa gli ucraini.

00:30 04 Ago

Il Senato Usa ratifica l'adesione di Svezia e Finlandia alla Nato

Il Senato americano ha ratificato l'adesione della Svezia e della Finlandia alla Nato.  con una larga maggioranza: 95 sì e 1 no. Svezia e Finlandia hanno deciso di presentare la domanda di adesione dopo l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia.

00:00 04 Ago

Bloomberg: la Russia ha trovato un nuovo modo per aggirare le sanzioni occidentali sul mercato del petrolio.

Secondo l'agenzia Bloomberg, per aggirare le sanzioni, la Russia sta utilizzando il terminal petrolifero di El Hamra, in Egitto. Circa 700.000 barili di petrolio russo sono stati consegnati lì il 24 luglio e prelevati da un'altra nave poche ore dopo. "L'insolito spostamento rende più difficile rintracciare la destinazione finale del carico, aggiungendosi a una tendenza che vede le spedizioni di petrolio russo sempre più oscurate", riporta Bloomberg.