Il conflitto

Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 175

Aggiornamenti in tempo reale
Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 175
(Twitter @war_noir)
Soldati nelle trincee ucraine in Donbass
22:09 17 Ago

Kiev: sei morti e sedici feriti in attacco russo a Kharkiv

Sei persone sono morte e sedici sono rimaste ferite in un attacco russo a Kharkiv. Lo hanno reso noto le autorità locali. "Un attacco ignobile e cinico" lo ha definito il presidente Zelensky.
 

21:22 17 Ago

Zelensky: pronti a garantire missione Aiea a Zaporizhzhia

"I diplomatici ucraini, i nostri scienziati e l'Aiea sono in costante contatto. Ora stanno lavorando per inviare la missione dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica alla centrale nucleare di Zaporizhzhia. L'Ucraina è pronta a garantire un controllo adeguato da parte dell'Aiea e la relativa missione può essere inviata a Zaporizhzhia in modo legale, molto rapidamente ed efficientemente". Così il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky.

20:31 17 Ago

Danimarca: pronti a ridurre visti a cittadini russi

Il ministro degli Esteri danese Jeppe Kofod ha detto di sperare che l'Ue adotti una decisione congiunta per vietare il rilascio di visti turistici ai russi. In caso contrario - ha spiegato - "valuteremo la possibilità di introdurre restrizioni che ridurranno ulteriormente il numero di visti turistici russi". Lo riporta Ukrainska Pravda. "Considero vergognoso che i turisti russi possano prendere il sole e vivere una vita lussuosa nel sud dell'Europa, mentre le città ucraine sono bombardate" ha aggiunto.

20:07 17 Ago

Amministrazione locale: attaccato distretto di Kryvyi Rih

A seguito di un attacco russo, la linea di alimentazione è stata interrotta nel distretto di Kryvyi Rih, nella regione di Dnipropetrovsk. Lo ha fatto sapere il capo dell'amministrazione Yevhen Sytnychenko, citato da Ukrinform. Secondo Sytnychenko, nessuno è rimasto ferito a causa dei bombardamenti.

19:02 17 Ago

Mosca: no cerimonia nomina comandante flotta Mar Nero per 'minaccia terrorrismo'

Il nuovo comandante della Flotta del Mar Nero, il vice ammiraglio Viktor Sokolov è stato presentato agli alti ufficiali in carica a Sebastopoli ma non c'è stata alcuna cerimonia pubblica per quella che Mosca definisce "minaccia terroristica". Lo rende noto l'agenzia Ria Novosti. Il precedente comandante Igor Osipov sarebbe stato rimosso in seguito all'affondamento dell'incrociatore Moskva lo scorso aprile.
 

18:21 17 Ago

Filorussi: esercito di Kiev ha attaccato Energodar

Le forze armate ucraine starebbero conducendo un massiccio bombardamento sulla città di Energodar, nella regione di Zaporizhzhia. Lo riporta Ria Novosti citando l'amministrazione cittadina filorussa.

17:37 17 Ago

Dal Canada prestiti a Kiev per combustibile da riscaldamento in vista dell'inverno

Il Canada ha erogato un prestito di 450 milioni di dollari canadesi (oltre 340 milioni di euro) all'Ucraina per sostenere l'acquisto del combustibile necessario per il riscaldamento prima dell'inverno. Lo ha dichiarato la ministra delle Finanze Chrystia Freeland. L'importo fa parte di un pacchetto di prestiti da 1,95 miliardi di dollari canadesi deciso dal governo di Ottawa.

16:45 17 Ago

Podolyak: smantellare il ponte che collega Crimea e Russia

L'Ucraina ha minacciato di smantellare il ponte di Kerch, costruito da Mosca per collegare la Russia all'annessa penisola della Crimea, dove si sono verificate diverse esplosioni nelle basi militari russe. "Questo ponte è una struttura illegale e l'Ucraina non ha autorizzato la sua costruzione. Danneggia l'ecologia della penisola e deve quindi essere smantellato. Non importa come: volontariamente o meno", ha scritto su Telegram il consigliere della presidenza ucraina Mikhailo Podolyak.

16:41 17 Ago

Gli Usa spenderanno 68 milioni dollari per grano da Ucraina

L'agenzia Usa per lo sviluppo internazionale (Usaid) spenderà più di 68 milioni di dollari per acquistare e spedire fino a 150.000 tonnellate di grano ucraino per il World Food Program. Come riferisce il Wall Street Journal, è il più grande accordo di esportazione di questo tipo dall'invasione russa dello scorso febbraio.   L'agenzia dell'Onu storicamente ottiene la maggior parte del suo grano dall'Ucraina, e come ha spiegato l'amministratrice di Usaid, Samantha Power, "sebbene questo grano aggiuntivo verrà utilizzato per aiutare a sfamare le persone nei Paesi che affrontano grave fame e malnutrizione, è necessario molto di più per aiutare il mondo a riprendersi dalla devastazione causata dalla brutale guerra di Putin".   Finora gli Stati Uniti hanno fornito 4,8 miliardi di dollari al World Food Program quest'anno, più di qualsiasi altro anno. Alcune di queste donazioni provengono dal finanziamento umanitario di emergenza che il Congresso ha concesso all'Usaid a maggio in risposta al conflitto in Ucraina e alle sue ripercussioni globali.

16:00 17 Ago

Guterres è arrivato a Leopoli, domani trilaterale

Il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres è arrivato a Leopoli, dove domani parteciperà a un incontro trilaterale con Volodymyr Zelensky e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Lo riporta RIA Novosti citando il portavoce del segretario generale.

15:59 17 Ago

Stoltenberg: urgente ispezione Aiea a Zaporizhzhia

Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ha dichiarato che è urgente consentire l'ispezione degli impianti nucleari  di Zaporizhzhia da parte dell'Aiea e garantire il ritiro delle forze russe.

15:36 17 Ago

Media: Putin sostituisce il comandante della Flotta del Mar Nero

Il presidente russo, Vladimir Putin, ha sostituito il comandante della Flotta russa del Mar Nero. Come riporta Ria Novosti Crimea, il leader del Cremlino ha nominato il vice ammiraglio Viktor Sokolov al posto dell'ammiraglio Igor Osipov, che era a capo della Flotta dal maggio 2019.

15:10 17 Ago

Kiev: impossibile fermare guerra ma l'intensità può calare

Fermare la guerra in ucraina non è possibile al momento, ma è' possibile ridurre l'intensità del conflitto, a seconda della stagione. Lo ha affermato il ministro della Difesa ucraino, Oleksiy Reznikov, a Voice of America, ha dichiarato. "La guerra moderna è una guerra di risorse. Le risorse, ovviamente, si stanno esaurendo da entrambe le parti. E, di conseguenza, ciascuna parte ha bisogno di tempo per riprendersi", ha spiegato il ministro.

14:49 17 Ago

Kiev: Mosca non ha più il secondo esercito del mondo

La Russia non può più contare sul "secondo esercito del mondo".  Lo ha detto il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov a 'Voice of America', come riportano i media ucraini. "Sono ancora molti - ha  commentato Reznikov - e hanno molte risorse in magazzini e arsenali. Ma anche queste risorse ormai sono vecchie. In Ucraina hanno portato carri armati T-62". L'esercito russo, secondo Reznikov "può contare in totale su 135mila persone. Ma si tratta di un 'cocktail': ci sono mercenari, studenti e altri soggetti mobilitati dai territori occupati, oltre ai militari professionisti".

14:35 17 Ago

Gas, la Russia prevede il raddoppio del prezzo quest'anno

La Russia prevede che il prezzo medio del gas esportato raddoppierà quest'anno a 730 dollari per 1.000 metri cubi prima di diminuire gradualmente fino alla fine del 2025, con la diminuzione delle esportazioni di gas attraverso pipeline. E' quanto prevede il ministero dell'Economia russa secondo quanto riferisce Reuters. I

14:13 17 Ago

Pechino: la Cina invia truppe in Russia per esercitazioni congiunte con altri paesi

Le truppe cinesi si recheranno in Russia per un ciclo di esercitazioni congiunte con la Russia e altri Paesi tra cui India, Bielorussia e Tagikistan. Lo ha riferito il ministero della Difesa di Pechino, precisando che la presenza cinese "non è correlata all'attuale situazione internazionale e regionale". Le operazioni militari fanno parte di un accordo di collaborazione con "l'obiettivo di approfondire la cooperazione pratica e amichevole con gli eserciti dei Paesi partecipanti, migliorare il livello di collaborazione strategica tra le parti e rafforzare la capacità di risposta a varie minacce alla sicurezza", si legge in una nota.

14:07 17 Ago

Mosca: smascherata cellula terroristica in Crimea

I servizi segreti russi hanno neutralizzato una cellula terroristica islamica in Crimea all'indomani delle esplosioni avvenute nei pressi di due delle principali basi russe nella penisola annessa da Mosca nel 2014. Lo hanno riferito le autoritò locali, precisando che i sei componenti del gruppo islamista fuorilegge Hizb ut-Tahrir sono "tutti in carcere".    "Le loro attivitò sono state coordinate, come ci si aspetterebbe, dal territorio dello Stato terrorista dell'Ucraina", ha precisato il leader locale Sergei Aksyonov su Telegram.

13:29 17 Ago

Kiev: rapita sindaca villaggio nella regione di Kherson

La sindaca del villaggio di Verkhnyo Rogachytsk, nella regione di Kherson, è stata rapita. Lo ha annunciato il vice presidente del consiglio regionale. Scrivendo su Telegram, Yuri Sobolevsky ha detto che Svitlana Ivanivna è stata portata via da casa intorno alle 11 di ieri. Ha detto che non si sapeva dove fosse stata portata, anche se si pensa alla vicina città portuale di Kakhovka."Ha rifiutato tutte le offerte di collaborare con gli orchi", ha aggiunto.

13:20 17 Ago

007 Kiev: Mosca sta reclutando mercenari in Asia Centrale

La Russia sta cercando di reclutare mercenari nell'Asia Centrale. Lo riferisce l'intelligence militare ucraina, secondo quanto riporta Kiev Independent. Secondo gli 007 di Kiev la Russia sta conducendo una campagna di reclutamento rivolta ai cittadini di Uzbekistan, Tagikistan e Kirghizistan. La direzione principale dell'intelligence del ministero della Difesa ucraino ha anche affermato che in Cecenia sta crescendo il malcontento perché i cittadini locali sono costretti a unirsi alle truppe russe in Ucraina sotto la minaccia di procedimenti penali e torture

12:52 17 Ago

Erdogan domani a Leopoli, vertice con Zelensky e Guterres su grano e Zaporizhzhia

l presidente turco Recep Tayyip Erdogan volerà domani nella città ucraina di Leopoli (Lviv) dove incontrerà il presidente ucraino Volodimir Zelensky e il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres.  Nell'agenda dell'incontro la situazione della centrale nucleare di Zaporizhzhia, sotto controllo russo, ma operativa grazie al lavoro di tecnici ucraini.    L'Onu insiste per inviare ispettori dell'agenzia per il nucleare, Aiea, attraverso la capitale ucraina Kiev, ma Mosca non ha garantito la sicurezza del passaggio degli ispettori attraverso il territorio ucraino. Dopo un trilaterale Guterres ed Erdogan viaggeranno verso Istanbul, dove visiteranno il centro di Coordinamento Congiunto che fornisce istruzioni, traccia la rotta e compie ispezioni delle navi in entrata e uscita dai porti ucraini.

12:34 17 Ago

Kiev: esplosione a Melitopol vicino ad ufficio comando russo

Un'esplosione è stata udita vicino all'ufficio di comando delle forze russe nella parte centrale della città ucraina di Melitopol, nella regione di Zaporizhzhia. Lo ha reso noto il sindaco, Ivan Fedorov, citato dal giornale The Kyiv Independent. Si deve ancora determinare se ci sono state delle vittime.

11:56 17 Ago

Podolyak: servono armi pesanti per uscita esercito russo e fine guerra

Un maggiore trasferimento di armi pesanti  all'esercito ucraino permetterebbe di accelerare la fine della guerra  e il ritiro russo. Lo ha scritto su Twitter Mykhailo Podolyak,  consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky. ''I russi, che  da sei mesi distruggono le città dell'Ucraina, affermano che la Nato e gli Usa che stanno prolungando il 'conflitto in Ucraina'. Ebbene, di  sicuro un rapido trasferimento di equipaggiamento militare pesante  accelererà la 'fuga cerimoniale' dell'esercito russo dall'Ucraina e la fine della guerra'', ha scritto.

11:54 17 Ago

Gb: Mosca sempre più preoccupata per la sicurezza in Crimea

"E' molto probabile che i comandanti russi siano sempre più preoccupati per l'apparente deterioramento della sicurezza in tutta la Crimea, che funge da base per l'occupazione" dell'Ucraina, dopo le esplosioni avvenute ieri in Crimea vicino a due delle principali basi aeree russe nella zona. E' quanto sostenuto dall'intelligence britannica nel bollettino quotidiano della situazione sul terreno.    Gli 007 britannici hanno ricordato che "la causa degli incidenti e l'estensione dei danni non è ancora chiara" ma "Dzhankoi e Gvardeyskoye ospitano due dei più importanti aeroporti militari russi in Crimea. Dzhankoi è anche un importante nodo stradale e ferroviario che svolge un ruolo fondamentale nel sostenere le operazioni della Russia nell'Ucraina meridionale".

11:53 17 Ago

Kiev: possiamo usare armi occidentali in Crimea e Donbass

L'Ucraina ha concordato con gli Stati Uniti che non utilizzerà armi occidentali consegnatele presso strutture sul territorio della Federazione Russa, ma non ci sono tali restrizioni in Crimea, Donbass e altri territori non controllati da Kiev. Lo ha detto il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov, in un'intervista a Voice of America.

11:22 17 Ago

Navalny: più sanzioni contro gli oligarchi

Il dissidente russo Alexei Navalny  chiede all'Occidente di imporre più sanzioni contro gli oligarchi  russi: "Non dimentichiamolo: servono sanzioni per costringere  l'aggressore a fermare la guerra. Per metterlo sotto pressione. E qui  ci sono soluzioni complesse come l'embargo su petrolio e gas. Ma poi  ce ne sono di davvero semplici: sanzioni personali", ha aggiunto, in  un appello dal carcere dove sta scontando una condanna a nove anni di  reclusione. "Non richiedono altro che volontà politica".        In una serie di tweet, Navalny ha criticato il fatto che mentre il  capo della Rosneft, Igor Sechin, è incluso nella lista delle sanzioni  dell'Ue, il capo del gigante energetico Gazprom, Alexei Miller, non lo è. Il miliardario Roman Abramovich non è stato incluso nell'elenco  delle sanzioni degli Stati Uniti, ad esempio, ha affermato il  dissidente, e delle 200 persone elencate dalla rivista Forbes come le  alcune tra le più facoltose della Russia, appena un quarto rientra  nella lista degli individui colpiti da sanzioni occidentali.

11:20 17 Ago

Turchia: 4 navi cargo con prodotti agricoli partite dall'Ucraina

Quattro navi cargo cariche di prodotti agricoli ucraini hanno lasciato i porti di Odessa e Chornomorsk. Lo ha affermato il ministero della Difesa turco. "Le spedizioni di grano dai porti ucraini continuano come previsto. Al mattino, altre quattro navi con prodotti agricoli sono partite dai porti ucraini di Odessa e Chornomorsk", ha affermato il ministero su Twitter.Il 22 luglio, Russia, Ucraina e Turchia hanno firmato accordi mediati dalle Nazioni Unite per garantire un corridoio marittimo umanitario per le navi con esportazioni di cibo e fertilizzanti dai porti del Mar Nero. Tre porti ucraini chiave - Odessa, Chornomorsk e Yuzhne - sono stati sbloccati per riprendere le esportazioni in mezzo alle ostilità in corso. In Turchia è stato istituito un centro di coordinamento congiunto per monitorare l'attuazione dell'iniziativa, compresa la garanzia che le navi mercantili non trasportino merci o personale non autorizzato.

11:20 17 Ago

Mosca: aperti ad investitori stranieri, anche di “paesi ostiili”

La Federazione Russa non si chiude a nessuno ed è pronta ad aiutare uomini d'affari e investitori, anche di paesi ostili, se vogliono lavorare in Russia. Lo ha affermato Dmitry Birichevsky, direttore del dipartimento per la cooperazione economica del ministero degli Esteri russo. "Se parliamo di affari non ci chiudiamo da nessuno, lo ha detto il nostro presidente, teniamo tutte le porte aperte e facciamo parte delle relazioni economiche internazionali, del sistema economico globale", ha detto Birichevsky in onda sul anale televisivo Rossiya 24.

11:17 17 Ago

La Lettonia invia nuovi aiuti militari

La Lettonia ha donato all'Ucraina quattro elicotteri e sei obici con relative  munizioni al loro funzionamento. Lo ha fatto sapere il ministro della difesa lettone Oleksii Reznikov. Gli elicotteri inviati (MI-17 e MI-2) sono modelli da molto tempo in forza all'esercito lettone e facilmente utilizzabili dai piloti ucraini.   Nei mesi scorsi, la Lettonia aveva fornito equipaggiamento personale, veicoli aerei, razioni di cibo liofilizzato, munizioni, armi anticarro e missili antiaereo divenendo uno dei massimi donatori pro capite di armi all'Ucraina.

10:04 17 Ago

Kiev: due missili russi contro l'università di Mykolaiv

Le forze russe hanno lanciato in nottata due missili contro l'Università Nazionale del Mar Nero intitolata a Peter Mohyla, che si trova Mykolaiv. Lo ha detto su Telegram il sindaco della città ucraina, Oleksander Sienkevych, citato dal giornale Ukrainska Pravda. "Pochi giorni fa ho pubblicato un video e ho mostrato che lì non c'è una base militare e che vi lavorano impiegati universitari", ha precisato. Sienkevych ha detto che al momento del bombardamento solo la guardia di sicurezza era all'interno dell'università e che non è stata ferita, ma le schegge e l'onda d'urto hanno danneggiato le case di fronte all'istituto. 

09:08 17 Ago

Sindaco Leopoli: cittadini si preparino a un duro inverno

Il sindaco di Leopoli, Andriy Sadovyi, ha avvertito i residenti della città occidentale dell'Ucraina a prepararsi per un duro inverno.In un video pubblicato sui suoi account sui social media, ha detto: "È probabile che ci aspetti un inverno difficile. È logico: non può esserci nulla di semplice in un Paese che lotta per la sua indipendenza. Ma dobbiamo essere preparati a tutto".Ha aggiunto che le autorità della città hanno lavorato a un piano d'azione per eventuali emergenze "che potrebbero sorgere a seguito di un attacco nemico".

08:29 17 Ago

Deputato Duma: ormai è confronto diretto con Occidente

Secondo il deputato della Duma russa Mikhail Sheremet, del collegio elettorale della Crimea, la guerra in Ucraina è ormai, di fatto, un confronto diretto tra Russia e Stati occidentali, in quanto, a suo dire, "il potenziale di combattimento e le riserve dell'esercito ucraino sono state distrutte" e dunque "oggi le nostre forze armate sono contrastate dall'Occidente nel suo insieme. Le nostre truppe hanno identificato un gran numero di mercenari nei ranghi dell'esercito ucraino", dove affluirebbero combattenti "in particolare da Gran Bretagna e Polonia, per parlare della fornitura costante e su larga scala di armi", ha detto Sheremet intervistato dalla RIA Novosti.

08:29 17 Ago

Secondo il deputato della Duma si Stato russa Mikhail Sheremet, del collegio elettorale della Crimea, la guerra in Ucraina è ormai, di fatto, un confronto diretto tra Russia e stati occidentali, in quanto, a suo dire, "il potenziale di combattimento e le riserve dell'esercito ucraino sono state distrutte" e dunque "oggi le nostre forze armate sono contrastate dall'Occidente nel suo insieme. Le nostre truppe hanno identificato un gran numero di mercenari nei ranghi dell'esercito ucraino", dove affluirebbero combattenti "in particolare da Gran Bretagna e Polonia, per parlare della fornitura costante e su larga scala di armi", ha detto Sheremet intervistato dalla RIA Novosti.

08:08 17 Ago

Ucraina: missili russi su Donetsk e Odessa, 2 morti e 10 feriti

Le forze armate russe hanno ucciso due persone e ferite altre sette nell'oblast di Donetsk nei combattimenti per il controllo della zona. Lo ha annunciato il governatore ucraino dell'oblast di Donetsk, Pavlo Kyrylenko, secondo quanto riportato dalla testata The Kyiv Independent. Altri attacchi missilistici russi condotti nella notte nell'oblast di Odessa hanno ferito tre persone distruggendo un centro ricreativo e diversi edifici, ha riferito su Telegram Serhiy Bratchuk, portavoce dell'amministrazione ucraina di Odessa. 

07:30 17 Ago

Leader Donetsk puntano a collaborazione con la Corea del Nord

La Corea del Nord e la regione ucraina di Donetsk, sotto occupazione della Russia, svilupperanno "una cooperazione bilaterale reciprocamente vantaggiosa". Lo ha affermato, secondo i media statali, il suo autoproclamato leader in una lettera a Kim Jong-un. Denis Pushilin ha fatto la promessa in un messaggio di congratulazioni a Kim per il giorno della liberazione della Corea del 15 agosto, ha riferito l'agenzia di stampa statale nordcoreana Kcna, due giorni dopo aver riportato un messaggio simile del presidente russo, Vladimir Putin, a Kim. "Anche il popolo della regione del Donbass sta lottando per riconquistare la propria libertà e giustizia della storia oggi, proprio come fece il popolo coreano 77 anni fa", si legge nella lettera di Pushilin. 

06:24 17 Ago

Ucraina: esportazioni di grano aumentate di quasi 3 volte

L'Ucraina sta gradualmente aumentando i volumi delle esportazioni. Nel mese di luglio, gli esportatori ucraini hanno consegnato 2,7 milioni di tonnellate di grano, quasi tre volte in più rispetto ad aprile (1 milione di tonnellate). Lo ha riferito il Vice Primo Ministro - Ministro dell'Economia dell'Ucraina Yulia Svyridenko. Secondo lei, è attualmente in corso un dialogo sul mantenimento delle quote per l'esportazione di prodotti per l'Ucraina da parte di partner stranieri.Il Ministro dell'Economia ha inoltre rilevato una notevole tendenza all'aumento dei prezzi dei prodotti agricoli di esportazione. Allo stesso tempo, il costo del noleggio di navi in Turchia si è dimezzato e il costo dell'assicurazione del carico - dal 4 all'1,5%. Questi fattori influenzeranno positivamente la stabilizzazione delle imprese agricole ucraine.

03:08 17 Ago

Usa: 68 milioni a Onu per comprare grano ucraino per paesi con problemi di malnutrizione

Gli Stati Uniti forniranno alle Nazioni Unite oltre 68 milioni di dollari per acquistare e immagazzinare fino a 150.000 tonnellate di grano ucraino, ha affermato Samantha Power, amministratore dell'Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale. Power ha affermato che ciò aiuterà a soddisfare i bisogni delle persone nei paesi che affrontano gravi problemi di malnutrizione, ma è necessario molto di più per affrontare l'attuale crisi alimentare globale.

 

02:28 17 Ago

Comando operativo meridionale: uccisi 15 soldati russi

Le forze russe perdono personale ed equipaggiamento nell'Ucraina meridionale, secondo il comando operativo meridionale ucraino che ha riferito che le forze ucraine hanno ucciso 15 soldati russi e distrutto un missile guidato anticarro e sei veicoli corazzati e militari il 16 agosto.

 

01:53 17 Ago

Militari Kiev: russi intensificano attacchi nel sud

 I russi hanno intensificato gli attacchi aerei e missilistici nell'Ucraina meridionale. Lo riferisce il comando operativo 'Sud' delle forze armate di Kiev. I militari ucraini spiegano che
l'aumento dell'attività aerea e missilistica è dovuta al fatto che l'avanzamento delle truppe di Mosca via terra è "significativamente limitato". In particolare in serata i russi avrebbero colpito la zona portuale di Mykolaiv. Non sono segnalate vittime.

 

01:42 17 Ago

Governatore regione: Sumy attaccata 12 volte in un giorno

Le forze russe hanno attaccato la regione di Sumy 12 volte nella giornata di ieri, ha riferito il governatore regionale Dmytro Zhyvytskyi parlando di raid su Khotin, Bilopillia, Shalyhyne e Krasnopillia. Intanto il sindaco di Mykolaiv, Oleksandr Sienkevych, ha riferito di esplosioni sulla città nella notte. E il governatore della regione, Vitaly Kim, ha confermato che sono risuonate le sirene nell'intera regione.

 

01:01 17 Ago

Colloquio Austin-Reznikov, focus su assistenza militare e situazione su campo

Il segretario alla Difesa Usa, Lloyd Austin, ha avuto un colloquio telefonico col suo collega ucraino, Oleksii Reznikov, per discutere delle esigenze militari immediate e a lungo termine dell'Ucraina. Secondo quanto riferisce il Pentagono, Reznikov ha fornito un aggiornamento sulle "dinamiche del campo di battaglia" nel conflitto in corso. I due ministri hanno discusso dell'organizzazione della prossima riunione del Gruppo di Contatto sull'Ucraina.

00:58 17 Ago

Sindaco Kharkiv: 1 morto e otto feriti in attacchi su città

E' di un morto e otto feriti il bilancio dei bombardamenti russi avvenuti il 16 agosto su Kharkiv. Lo rende noto il governatore della regione, Oleh Syniehubov. I razzi russi avrebbero danneggiato case e strade.
 

00:00 17 Ago

Capo forze armate: russi bombardano 700-800 volte al giorno

Valeriy Zaluzhny, comandante in capo delle forze armate ucraine, ha riconosciuto che le forze russe "continuano ad avanzare" nel Donbass, ma ha affermato che la situazione è "intensa", in particolare "sull'asse di Avdiivka-Pisky-Mariinka", ma "completamente sotto controllo". Lo ha detto dopo aver parlato con il generale Wayne Donald Eyre, capo di stato maggiore della difesa del Canada. Zaluzhny ha aggiunto che "il nemico effettua circa 700-800 bombardamenti delle nostre posizioni ogni giorno, utilizzando da 40 a 60.000 pezzi di munizioni".

 

00:00 17 Ago

Navalny denuncia: pochi oligarchi filo Putin sanzionati

L'oppositore russo Aleksei Navalny denuncia dal carcere in cui si trova la mancanza di sanzioni sistematiche, da parte del mondo occidentale, contro gli oligarchi russi che sostengono il regime di Vladimir Putin e l'intervento militare in  Ucraina. Solo 46 dei 200 russi più ricchi secondo la classifica di Forbes, ha sottolineato in un messaggio diffuso sui suoi profili social, sono attualmente colpiti da sanzioni americane, europee o britanniche. "Non mi pare che questo assomigli a una guerra totale contro gli oligarchi di Putin", ha commentato. In particolare, ha sottolineato, il numero uno del gruppo energetico Gazprom Aleksej Miller non è ancora stato sanzionato dall'Unione europea, mentre lo stesso Roman Abramovitch continua a non essere stato sanzionato dagli Stati Uniti. "Le società di Abramovitch continuano a fornire metallo al ministero russo della Difesa. Com'è possibile che non siano ancora state sanzionate?", si chiede Navalny, che propone di vietare "per 20 anni" l'ingresso in Usa, Regno Unito e Ue a tutte le personalità russe che sostengono pubblicamente l'offensiva in Ucraina. In questo modo, secondo Navalny, "un meccanismo semplice per evitare le sanzioni sarebbe quello di dichiararsi apertamente contro l'offensiva in Ucraina e smetterla di sostenere il regime di Putin con le parole, gli atti e il denaro". Condannato nei mesi scorsi a 9 anni di prigione per truffa, Navalny fu arrestato nel gennaio del 2021 dopo che era stato curato in Germania in seguito a un tentativo di  avvelenamento di cui accusa il Cremlino. La sua organizzazione ha stilato una lista di oltre 6 mila  personalità russe accusate di sostenere l'aggressione russa in Ucraina.