L'invasione russa

Live, guerra in Ucraina: la cronaca minuto per minuto, giorno 204

Zelensky coinvolto in un incidente d'auto. Il portavoce: non ha riportato ferite gravi
Live, guerra in Ucraina: la cronaca minuto per minuto, giorno 204
Twitter @ukrbravery
Kryvyi Rih dopo l'attacco missilistico di ieri alla struttura idrica

Zelensky: trovata una fossa comune a Izyum

Una fosse comune è stata trovata a Izyum, la città nella regione di Kharkiv recentemente riconquistata dalle forze ucraine. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un video messaggio su Telegram. "Domani a Izyum ci saranno giornalisti ucraini e internazionali. Vogliamo che il mondo sappia cosa sta realmente accadendo e cosa ha portato l'occupazione russa."

Blinken: nuove sanzioni a 22 russi anche per il furto del grano di Kiev

Gli Stati Uniti annunciano nuove sanzioni contro 22 funzionari russi "compresi i cinque che hanno supervisionato il sequestro o il furto di centinaia di migliaia di tonnellate di grano ucraino, esacerbando l'insicurezza alimentare in tutto il mondo". Lo ha annunciato il segretario di Stato Usa, Antony Blinken.

Von der Leyen a Bild: dare carri armati all'Ucraina

"Se dicono che hanno bisogno di carri armati da combattimento, allora dovremmo prenderli sul serio e fornirglieli", lo ha detto oggi in un'intervista a Bild la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, secondo quanto riporta lo stesso quotidiano online. "Sono favorevole a che gli stati europei forniscano ciò di cui l'Ucraina ha effettivamente bisogno. Dopo tutto, gli ucraini stanno dimostrando che possono difendersi da soli se hanno i mezzi militari giusti", ha detto von der Leyen, in visita nella capitale ucraina. Berlino si era detta contraria a fornire carri armati tedeschi a Kiev, ad esempio i Leopard 2.

 

Stoltenberg: progressi dell'Ucraina non sono la fine della guerra. "Progressi per coraggio ucraini e sostegno Nato"

"I progressi dell'Ucraina" sul campo "non sono dovuti solo al loro stesso coraggio, ma anche al sostegno della NATO" ma "dobbiamo renderci conto che la guerra non è finita". Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg parlando a Foreign Policy. E rispondendo alla domanda su possibili rimpianti rispetto alla possibilità di accelerare l'adesione di Kiev all'Alleanza e  se questo avrebbe potuto avere un peso rispetto all'invasione russa, ha detto: "Abbiamo dato il via libera all'ingresso dell'Ucraina nel 2008. Ma gli alleati avevano opinioni diverse".

Gli Usa sanzionano Kadyrov e membri della sua famiglia

Gli Stati Uniti hanno varato sanzioni contro il leader ceceno e fedele alleato di Vladimir Putin, Ramzan Kadyrov, e membri della sua famiglia. Lo ha reso noto il dipartimento del Tesoro americano. Le nuove sanzioni contro l'autoritario capo della repubblica del Caucaso russo sono state introdotte in relazione agli eventi in Ucraina. Nella blacklist, oltre al Kadyrov anche le sue figlie Aishat, Karina e Tabarik Kadyrova, la moglie Medni Kadyrova, nonché Fatima Khazuyeva e Aminad Akhmadova, che il Tesoro americano definisce le "mogli" del leader ceceno. Kadyrov è sotto sanzioni americane dal 2017, per violazioni dei diritti umani ai sensi del Magnitsky Act. "Kadyrov ha accumulato un'enorme fortuna grazie ai suoi legami con Vladimir Putin", sostiene il dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, sottolineando che il suo patrimonio comprende una casa negli Emirati Arabi Uniti, uno zoo privato e diverse auto costose.

Zelensky: negoziati anche con Italia su sistemi difesa aerea

L'Ucraina sta negoziando contemporaneamente con diversi partner, compresa l'Italia, per la fornitura di sistemi di difesa aerea e missilistica. Lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, rispondendo a una domanda nel corso della conferenza stampa con la presidente della commissione Ue Ursula von der Leyen a Kiev e lo riporta il giornale ucraino Ukrainska  Pravda. "Chiudere i cieli" agli attacchi missilistici sarebbe un fattore chiave per garantire la sicurezza in Ucraina, ha affermato Zelensky, aggiungendo che si aspetta l'adempimento degli impegni da parte dei due Stati partner, cioè Usa e Germania. "La difesa aerea e la difesa antimissilistica sono per noi una priorità. Abbiamo avviato i colloqui e c'è un risultato positivo per quanto riguarda la fornitura di NASAMS (sistema statunitense-norvegese) e IRIS-T (tedesco). Ci aspettiamo diversi sistemi dalla Germania, ma non ne abbiamo ancora ricevuto nessuno. Così come dagli Stati Uniti, ma questo copre solo in parte la questione della carenza di sistemi di difesa aerea", ha affermato. Tuttavia, ha proseguito Zelensky, i negoziati dell'Ucraina non si limitano a questi due partner: "siamo determinati a lavorare con Francia e Italia. Sono anche determinato e non ho ancora ricevuto una reazione positiva da Israele", ha aggiunto. "Non ci sono così tanti Stati che sono in grado di garantire la chiusura del cielo dal punto di vista della difesa aerea. Ecco perché è necessario risolvere questo problema insieme a questi cinque Stati", ha affermato.

Targa al 'cammino dei coraggiosi' di Kiev per von der Leyen. Sono dedicate ai leader che più si sono spesi per l'Ucraina

Il nome di Ursula von der Leyen è stato aggiunto al 'cammino dei coraggiosi' - la walk of the brave - nel centro di Kiev. La targa è stata svelata dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel corso della terza visita della presidente della Commissione Ue nella capitale. Le targhe (apposte sul selciato tipo mattonelle d'inciampo) sono dedicate ai leader stranieri - come Boris Johnson o il polacco Andrei Duda - che più si sono spesi per aiutare l'Ucraina nel momento del bisogno. 

Zelensky: successi a Kharkiv grazie alle risposte alle nostre richieste

"Ciò che è successo a Kharkiv è una cosa positiva", accaduta "perché abbiamo ricevuto risposte concrete alle nostre richieste. Abbiamo bisogno di operazioni precise, con armamenti precisi". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in conferenza stampa a Kiev con Ursula von der Leyen, secondo la traduzione in inglese della risposta in ucraino trasmessa dai servizi audiovisivi della Commissione Europea. "Ci sono alcuni Paesi che possono fornirci sistemi" d'arma, ha aggiunto, e "sono molto grato alla Germania, che ci ha aiutato. Probabilmente potrebbe darci i sistemi più rapidamente, ma ci ha aiutato". Chi bombarda le città dell'Ucraina "è la Russia, non la Germania", conclude.

Von der Leyen: vitale che tutti gli Stati della Ue forniscano armi a Kiev

"A tutti i Paesi membri raccomando, anche se non c'è bisogno che io raccomandi perché condividono lo stesso approccio, il fatto che è assolutamente vitale e necessario sostenere l'Ucraina con il materiale militare di cui hanno bisogno per difendersi. E hanno dimostrato di poterlo fare se sono ben equipaggiati. Questa è la raccomandazione generale ai Paesi membri". Lo ha dichiarato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nella conferenza stampa con il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, a Kiev. "L'Ue facilita questo processo con i fondi del Fondo europeo per la pace (European peace facility). Ma è una responsabilità soprattutto dei Paesi membri", ha aggiunto.

Due forti esplosioni a Melitopol occupata dalle truppe russe

Due forti esplosioni hanno scosso la parte meridionale della località ucraina di Melitopol, occupata dalle forze russe: lo ha reso noto il sindaco della città, Ivan Fedorov. Fedorov non ha fornito dettagli sulle esplosioni ma ha parlato di "perdite inflitte al nemico".

Zelensky: entrare in mercato unico Ue è priorità Ucraina

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha detto che è intenzione "prioritaria" dell'Ucraina entrare nel mercato unico europeo dove circolano liberamente beni, servizi e capitali. Il presidente si è così espresso in conferenza stampa dopo l'incontro con la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, in visita a Kiev per discutere proprio dell'accesso dell'Ucraina al mercato unico e di inserire il Paese nella zona europea dove non scatta il roaming per la telefonia cellulare.

 

Von der Leyen: al vostro fianco

"Caro Volodymyr, voi avrete i vostri amici europei al vostro fianco finché sarà necessario, saremo amici per sempre". Lo ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen in una dichiarazione a Kiev, dopo aver incontrato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

 

Volodymyr Zelenskyy e Ursula von der Leyen a Kiev, Ucraina AP Photo/Efrem Lukatsky
Volodymyr Zelenskyy e Ursula von der Leyen a Kiev, Ucraina

Giornalista russa: nessun impatto dalle sanzioni sulla gente comune

"Quello delle sanzioni è un processo molto lungo che finora non funziona perché le persone in Russia non l'hanno sentito sulla propria pelle. Il rublo va bene, i russi ricevono gli stipendi, non c'è un crollo economico. Le persone vivono la loro vita normalmente. Se andate a Mosca, non vedrete alcun segno della guerra in corso in Ucraina. La faccenda dei visti è l'unica questione che rende le persone nervose". Lo ha dichiarato la giornalista Ekaterina Kotrikadze della tv indipendente russa Rain, in un incontro con LaPresse e alcuni giornalisti a margine della Plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo. "Le sanzioni a lungo termine funzionano, ovviamente, ma in questo momento la gente non le sente perché l'economia russa era relativamente forte prima e la Banca centrale russa regola il rublo e la situazione economica. Non c'è stato un crollo, e poi i funzionari russi nascondono le cifre sulla situazione dell'economia. Non sappiamo molto", spiega la cronista ora rifugiata nell'Ue. Quanto ai visti, va fatto notare "che solo il 10% dei russi ha un passaporto. Le persone non viaggiano, non hanno mai visto niente oltre alla Russia - precisa -. Quando il mondo occidentale dice che i ragazzi dovrebbero avere diversi valori, i russi non riescono a capire cosa siano esattamente i diversi valori". "Molti di loro pensano che se non ci fosse Vladimir Putin, la Russia sarebbe letteralmente distrutta dalla Nato, e questo è uno dei lavori di propaganda russa di grande successo. Per loro lui simboleggia la stabilità", chiosa.

Incontro a Kiev von der Leyen-Zelensky. Alla presidente della Commissione il premio Ordine Jaroslav il Saggio

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha incontrato a Kiev il presidente Volodymyr Zelensky, che le ha consegnato il premio dell'Ordine di Jaroslav il Saggio, riservato a chi si è distinto per servizi a favore dello Stato e della popolazione ucraini. Il granduca di Kiev Jaroslav I Vladimirovic detto il Saggio (978-1054) combatté a lungo contro Estoni, Polacchi, Lituani e contro Bisanzio e riorganizzò lo Stato con l'elaborazione del primo codice (Russkaja Pravda "La giustizia russa"), l'apertura di scuole, la costruzione di chiese e monasteri. Sua figlia Anna sposò Enrico I re di Francia.

Circa 20 militari ucraini si eserciteranno in Spagna. Formazione sull'uso di carri, artiglieria e batterie antiaeree

Circa 20 militari ucraini effettueranno esercitazioni in una base spagnola situata a  San Gregorio (Saragozza): lo conferma l'agenzia di stampa Efe dopo che la notizia era stata anticipata dal quotidiano locale Heraldo de Aragón. Secondo quanto riportato, i soldati ucraini si eserciteranno nell'uso di carri armati, artiglieria e batteria anti-aerei. La durata della missione dovrebbe essere di circa un mese.

Berlino: a Kiev lanciarazzi e blindati Dingo

La Germania consegnerà all'Ucraina altri due lanciarazzi del tipo Mars e 50  blindati del tipo Dingo. Lo rende noto la ministra della Difesa Christine Lambrecht (Spd).

 

Kiev: i russi scavano trincee nel Lugansk, dovremo combattere

La regione del Lugansk, occupato dai russi, purtroppo non deve aspettarsi una rapida liberazione come quella avvenuta nella regione di Kharkiv. Lo ha dichiarato Serghei Gaidai, governatore della regione, come riporta il Guardian. "Si stanno preparando a difendersi: i russi stanno scavando (trincee, ndr) a Svatovo e Troitske", ha scritto Gaidai su Telegram, riferendosi a due insediamenti nella sua regione. "I pesanti combattimenti continuano in molte direzioni, anche nella regione di Lugansk. Lo scenario "istantaneo" di Kharkiv non si ripeterà". Gaidai ha anche detto che le truppe russe stanno raccogliendo uomini nelle prigioni. "Dovremo combattere duramente per la nostra regione", ha detto Gaidai. 

 

G7 Commercio ribadisce impegno sulle sanzioni contro la Russia. "Guerra brutale, evitare che Mosca ne tragga profitto"

"Continuiamo a condannare l'attacco bellico brutale, non provocato, ingiustificabile e illegale della Russia contro l'Ucraina. Restiamo saldi nel nostro impegno sulle nostre sanzioni  senza precedenti e nella difesa dell'ordine internazionale basato sulle regole". È quello che affermano i ministri del Commercio del G7 nella dichiarazione finale del summit che si è tenuto oggi a Neuhardenberg, nel Land tedesco del Brandeburgo. "Continueremo ad aumentare e coordinare i nostri sforzi per prevenire che la Russia approfitti della sua aggressione illegale" e per "ridurre la capacità della Russia di portare avanti la guerra".

Mosca: l'export di gas russo verso l'Ue diminuirà di 50 miliardi di metri cubi quest'anno

Le esportazioni di gas russo verso l'Ue potrebbero diminuire di 50 miliardi di metri cubi quest'anno. Lo ha dichiarato ai giornalisti il vice primo ministro russo Alexander Novak, secondo quanto riporta Tass. "Secondo le stime del ministero dell'Energia, le esportazioni diminuiranno di circa 50 miliardi di metri cubi", ha dichiarato.

 

Via libera dall'Eurocamera a prestito da 5 miliardi per l'Ucraina

Via libera dal Parlamento europeo al prestito da 5 miliardi di euro all'Ucraina per l'assistenza macro-finanziaria a Kiev con l'obiettivo di coprire le spese causate dall'invasione russa. L'importo andrà a costituire la seconda tranche di un pacchetto di sostegno Ue da 9 miliardi di euro. Il testo è stato adottato con procedura d'urgenza con 534 voti favorevoli, 30 contrari e 26 astensioni.

Kiev: primo treno per Balaklia liberata, 'la gente torna a casa'. Ferrovie: vagoni zeppi di persone

Oggi è partito il primo treno per Balaklia, nella regione di Kharkiv, liberata dall'esercito ucraino. Per il momento ci saranno un treno la mattina e uno la sera, ha comunicato il servizio stampa delle ferrovie ucraine Ukrzaliznytsia. "Il primo treno per Balaklia è pieno di passeggeri che tornano a casa. Possiamo già immaginare i primi treni per Donetsk e Simferopol", ha scritto Ukrzaliznytsia sui social. Lo riportano i media ucraini.
 

 

Putin: comprendo le preoccupazioni della Cina per Ucraina

Il presidente russo Vladimir Putin ha detto a quello cinese Xi Jinping che comprende "le preoccupazioni della Cina sulla questione ucraina" e che intende "chiarire la posizione russa" a tal proposito. Lo riferisce la Tass.

 

Mosca: la Cina capisce le ragioni dell'operazione militare in Ucraina

La Cina "afferma esplicitamente che capisce le ragioni che hanno costretto la Russia a lanciare un'operazione militare speciale" in Ucraina. Lo ha detto Yuri Ushakov, consigliere per gli affari esteri del presidente russo Vladimir Putin, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa russa Tass. 'Operazione militare speciale' è la dicitura con cui Mosca indica il conflitto in Ucraina. Per oggi è atteso un incontro bilaterale fra Putin e il presidente cinese Xi Jinping a Samarcanda, in Uzbekistan, dove i due si trovano per un summit dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (Sco), gruppo guidato da Cina e Russia per fare da contraltare alla sfera d'influenza Usa, composto anche da India, Kazakistan, Kirghizistan, Pakistan e Tagikistan e che include come osservatore l'Iran, che a Samarcanda ha chiesto l'adesione come membro. Al summit del gruppo in Uzbekistan partecipa anche il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che ha lo status di 'dialogue partner'.

Mosca: missili Usa lungo raggio a Kiev sono 'linea rossa'. 'Ci riserviamo di rispondere adeguatamente'

"La possibile fornitura dagli Usa a Kiev di missili a lungo raggio avrebbe un carattere estremamente destabilizzante. Se gli Stati Uniti prenderanno questa decisione, oltrepasseranno la linea rossa e diventeranno parte diretta del conflitto e la Russia si riserva il diritto di rispondere adeguatamente". Lo ha detto la portavoce del ministero degli Esteri di Mosca, Maria Zakharova, citata da Ria Novosti.

Liberati 5 adolescenti prigionieri dei russi nel Kharkiv

Le guardie di frontiera ucraine hanno liberato cinque adolescenti, tra i 15 e i 17 anni, tenuti prigionieri dai russi in uno scantinato a Kupyansk, nella regione di Kharkiv. Si tratta di quattro ragazze e un ragazzo che hanno raccontato di essere stati rinchiusi in un seminterrato per una settimana, dove sono stati interrogati. I cinque giovani, provenienti dai distretti di Kupyansk, Izyum e Chuguyiv, sono studenti dell'istituto per futuri medici. "La loro gratitudine quando sono stati trovati non conosceva limiti. È difficile immaginare che cosa sarebbe potuto succedere a questi ragazzi se le forze di difesa dell'Ucraina non avessero liberato questo territorio", hanno raccontato i soccorritori. La vicenda è stata riferita dall'Ukrainska Pravda.

 

Kiev: nuovo attacco russo a Kryvyi Rih, città di Zelensky

L'esercito russo ha lanciato un nuovo attacco missilistico su Kryvyi Rih, città del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, nella regione di Dnipropetrovsk. Lo riferisce Oleksandr Vilkul, capo dell'amministrazione di Kryvyi Rih, citato dai media ucraini. Un'allerta è stata annunciata nella regione alle 13 locali di oggi e dopo l'esplosione una colonna di fumo è stata vista sollevarsi dalla città. "A Kryvyi Rih c'è un attacco missilistico. Restate nei rifugi. Non filmate né pubblicate nulla sui social network", ha detto Vilkul. Ieri sera missili russi erano caduti sulla città e avevano colpito una diga, la riserva di Karachunov, che regola le acque del fiume Inhulets; in conseguenza dei bombardamenti il livello dell'acqua si è innalzato, allagando 112 case.

L'arrivo della von der Leyen a Kiev

Zelensky premia Von der Leyen a Kiev

Il presidente ucraino Volodymyr  Zelensky ha consegnato oggi a Kiev alla presidente della Commissione  Europea Ursula von der Leyen, in visita ufficiale nel Paese, il  riconoscimento di prima classe dell'Ordine di Jaroslav il Saggio, un  ordine cavalleresco della repubblica ex sovietica. Ne dà notizia via  social la stessa presidente, che ieri dopo il discorso sullo Stato  dell'Unione a Strasburgo si è trasferita a Kiev insieme alla first  lady Olena Zelenska, che è stata sua ospite nella plenaria del  Parlamento Europeo. "Grazie, è un grande onore - dice la presidente  via social - lo accetto in nome di tutti i cittadini dell'Ue e come  simbolo del nostro forte legame". Von der Leyen posta anche una foto  con il presidente, mentre le consegna il premio. Zelensky ieri ha  avuto un incidente d'auto, hanno riportato diversi media, senza però  subire conseguenze.    

Russia: revocata la licenza anche al sito di Novaya Gazeta

La Corte suprema russa, su richiesta di Roskomnadzor, l'ente di controllo sui media del Paese, ha deciso di revocare la licenza anche al sito di Novaya Gazeta, il giornale indipendente diretto dal Premio Nobel per la pace Dmitry Muratov. La licenza del giornale cartaceo era stata revocata il 5 settembre. Lo rende noto la stessa Novaya Gazeta.

Filorussi: respinto sbarco truppe ucraine nel Sud

 L'intero perimetro del Kinburn Spitsul Mar Nero, dove le truppe ucraine hanno cercato di sbarcare, è controllato, non c'è possibilità di passare: lo ha detto Kirill Stremousov, uno dei leader imposti dalla Russia nella regione occupata di Kherson su Channel One e ripreso da Ria Novosti. Kinburn Spit si trova tra l'estuario di Dnieper-Buh e la baia di Yahorlyk, nel distretto meridionale di Mykolaiv.   "Il tentativo di sbarco è stato esclusivamente sul Kinburn Spit, ma è stato respinto, gli ucraini non hanno alcuna possibilità di entrare nella regione di Kherson", ha affermato.

Kiev, massicci bombardamenti su città nel Donetsk

Le truppe russe hanno distrutto un grattacielo a Bakhmut e bombardato massicciamente il centro di Avdiyivka. Lo ha annunciato il capo dell'amministrazione militare regionale di Donetsk, Pavlo Kyrylenko, nel suo canale Telegram, come riporta Unian. In particolare, l'esercito russo ha colpito il distretto di Bakhmut. "Intorno a mezzanotte, i russi hanno distrutto un grattacielo a Bakhmut. Secondo le prime informazioni, quattro persone potrebbero essere sotto le macerie. Il pronto soccorso sta lavorando sul posto", ha detto Kyrylenko. Inoltre, i russi hanno preso di mira un ospedale a Toretsk. Nell'attacco  sono stati danneggiati alcune aree del'edificio ed una persona è rimasta ferita.

Kiev: "Russi ritirano truppe dalla regione di Zaporizhzhia"

 "Gli occupanti hanno ritirato truppe ed equipaggiamenti da molti villaggi e città  vicini alla linea di contatto nella regione di Zaporizhzhia": lo ha dichiarato a Espreso tv il vice del Consiglio regionale, l'ucraino Sergiy Lyshenko.  "A Dniprorudny sono rimaste solo le forze della polizia  che collabora con i russi. Soldati ed equipaggiamento sono stati trasferiti a Vasylivka, nell'Ucraina sud-orientale. I russi hanno portato via perfino apparecchiature bancarie. Ora il lavoro delle filiali delle banche russe e l'emissione di denaro è stata interrotta, di conseguenza, gli occupanti si aspettano di doversi ritirare", ha affermato. 

Von der Leyen a Kiev per "avvicinare economie"

Manovre navali congiunte Russia-Cina nel Pacifico

Navi da guerra russe e cinesi stanno svolgendo pattugliamenti congiunti nel Pacifico, incluso il Maredi Okhotsk, nell'Estremo oriente russo, e si apprestano a dar vita a esercitazioni congiunte. Lo ha annunciato il ministero della Difesa di Mosca. "Navi delle flotte russa e cinese eseguiranno manovre tattiche congiunte compresi tiri di artiglieria con vere munizioni e operazioni di sostegno ad elicotteri che si alzeranno in volo dalle stesse navi", ha detto in un video il vice comandante della flottiglia di Primorye, regione russa a nord-ovest del Giappone. Lo riferisce l'agenzia Interfax. 

Von der Leyen arriva a Kiev, qui per avvicinare nostri popoli

"Sono a Kiev per ma mia terza visita dall'inizio della guerra da parte della Russia. Tanto è cambiato. L'Ucraina ora è una candidata Ue". Così su Twitter la presidente della Commissione Europea, Ursula vonder Leyen, ha commentato la sua visita a Kiev. "Discuterò con il presidente Volodymyr Zelensky e il primo ministro Denys Shmyhal di come come continuare ad avvicinare le nostre economie e i nostri popoli mentre l'Ucraina avanza verso l'adesione", ha scritto ancora Von der Leyen.

Missile russo su Zaporizhzhia, black out temporaneo

Il sindaco ad interim di Zaporizhzhia Anatoly Kurtev ha affermato che un missile russo è stato lanciato oggi sulla città provocando diversi danni e un blackout temporaneo. Non sono state segnalate vittime. Lo riporta il Kyiv Independent. 

Colpita la diga, il fiume è impetuoso

Intelligence Gb: Ucraina consolida controllo Kharkiv, russi "in preda al panico"

L'Ucraina continua a consolidare il controllo della regione di Kharkiv appena liberata: lo afferma oggi il ministero della Difesa di Londra, riportando il consueto bollettino giornaliero sulla guerra della sua intelligence militare. Il ministero afferma che alcune forze russe sembrano essere fuggite dall'avanzata delle truppe ucraine "in preda al panico", lasciando dietro di sé "attrezzature chiave".

Missili colpiscono diga della città di Zelensky, residenti evacuati

Parte dei residenti di Kryvyi Rih, la città di origine del presidente Volodymyr Zelensky nell'Ucraina meridionale, è stata evacuata dopo che il fiume Inhulets ha inondato le strade a causa dell'attacco russo alla diga di ieri pomeriggio. Otto missili da crociera sono stati lanciati contro l'impianto.   "La Russia ha commesso un altro atto terroristico. Hanno colpito una struttura idrotecnica molto grande, il tentativo è quello di lavare via una parte della nostra città. Stiamo monitorando la situazione, ma il livello dell'acqua è salito", ha detto il capo dell'amministrazione militare Oleksandr Vilkul, citato da Ukrinform. 

Uzbekistan: Putin è arrivato a Samarcanda per vertice Sco

Il presidente russo Vladimir Putin è arrivato nella città uzbeka di Samarcanda per un vertice dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (Sco). Lo ha riferito l'agenzia di stampa russa Interfax. Putin incontrerà il suo omologo cinese Xi Jinping e una serie di altri leader all'evento giovedì e venerdì.

Mosca avvisa gli Usa: "Saranno in guerra se inviano a Ucraina armi lungo raggio"

Gli Stati Uniti saranno trascinati in uno scontro militare con la Russia se l'Ucraina riceverà missili a lungo raggio o colpirà il territorio russo. Lo ha sottolineato l'ambasciatore russo negli Stati Uniti, Anatoly Antonov. "Particolarmente preoccupante è il fatto che per molti mesi l'Ucraina ha sollecitato la fornitura di missili tattici operativi Atacms, progettati per colpire obiettivi a una distanza massima di 300 chilometri. Se Kiev ottiene tali armi, grandi città russe, così come le infrastrutture industriali e di trasporto, rientreranno nell'area di possibile distruzione", ha affermato Antonov, "Un tale scenario significherebbe il coinvolgimento diretto degli Stati Uniti in uno scontro militare con la Russia". Secondo Antonov, Kiev ha già dimostrato che non esiterà a utilizzare sistemi missilistici a lungo raggio per attaccare il territorio russo, come è avvenuto con le repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, dove le forze armate ucraine violano costantemente le norme del diritto umanitario.

Zelensky coinvolto in un incidente d'auto: non ha riportato ferite gravi

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky "è rimasto coinvolto in un incidente auto", ma "non ha riportato ferite gravi". Lo ha reso noto in un post su Facebook il suo portavoce Sergii Nykyforov, spiegando che il leader di Kiev è stato visitato da un dottore. Nykyforov ha spiegato che l'auto di Zelensky si è scontrata con un veicolo privato, ma non ha specificato quando l'incidente è avvenuto.   "Il presidente è stato visitato da un medico: non sono state riportate ferite gravi", ha detto il portavoce aggiungendo che "le circostanze dell'incidente verranno accertate dalle forzedell'ordine".   "I medici che accompagnano il capo dello Stato hanno prestato soccorso all'autista dell'auto privata e lo hanno messo su un'ambulanza", ha detto infine Nykyforov.   Pochi minuti dopo la dichiarazione del portavoce di Zelensky, l'ufficio del presidente ucraino ha diffuso il video del discorso serale che il leader pronuncia ogni giorno. 
 

Kiev: addestramento in Gb completo per 5.000 soldati ucraini

Quasi 5.000 soldati ucraini hanno completato il loro addestramento nel Regno Unito, fa sapere lo Stato maggiore militare di Kiev. “L'operazione, lanciata dal governo britannico, prevedeva che il personale militare ucraino acquistasse capacità di condurre operazioni difensive e offensive in aree urbane”, rivela Kiev.